Ematologia Farmaci: Aggiornamenti e Novità in terapia by Xagena

Ematologia.net

Ematologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Ibrutinib, benefici duraturi nei pazienti con linfoma mantellare recidivato o refrattario. Follow-up a 3.5 anni

Sono stati presentati, durante il 59° Congresso annuale dell’American Society of Hematology ( ASH ) ad Atlanta ( Stati Uniti ), i risultati di una analisi aggregata sui pazienti con linfoma mantellare …


 

Efficacia e sicurezza di Idelalisib in combinazione con Ofatumumab nella leucemia linfatica cronica precedentemente trattata

Idelalisib ( Zydelig ), un inibitore selettivo di PI3K-delta, è approvato per il trattamento di pazienti con leucemia linfatica cronica recidivata ( CLL ) in associazione con Rituximab ( MabThera ). …

Ematobase.it


 

Mantenimento con Lenalidomide nei pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B recidivato non-eleggibili per trapianto di cellule staminali autologhe

I pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ) recidivato non-idonei al trapianto di cellule staminali autologhe ( ASCT ) o con recidiva dopo ASCT hanno una bassa probabilità di guarigion …


 

Fitusiran, una terapia sperimentale di interferenza dell’RNA con bersaglio l’antitrombina nella emofilia A o B

L’attuale trattamento della emofilia comporta frequenti infusioni endovenose di fattori di coagulazione, che sono associati a una protezione emostatica variabile, un carico elevato di trattamento e un …

ELN 2018


 

Efficacia della Idrossiurea nei bambini e negli adolescenti con anemia falciforme

L’efficacia clinica della Idrossiaurea ( Onco Carbide ) nei pazienti con anemia falciforme è stata ben stabilita. Tuttavia, i dati sulla sua efficacia clinica nella pratica sono scarsi  È sta …


 

Idelalisib, un inibitore selettivo di PI3K-delta, per il linfoma di Hodgkin classico recidivato o refrattario 

L’inibitore del fosfatidilinositolo-3-chinasi-delta ( PI3K-delta ) Idelalisib ( Zydelig ) ha dimostrato di bloccare la segnalazione intracellulare a valle, di ridurre la produzione di chemochine pro-s …

Medical Meeting


 

Confronto tra Idarubicina e alte dosi di Daunorubicina nella chemioterapia di induzione per leucemia mieloide acuta di nuova diagnosi

Sono stati confrontati due regimi di induzione, Idarubicina ( 12 mg/m2/die per 3 giorni ) e Daunorubicina ad alta dose ( 90 mg/m2/die per 3 giorni ), nei giovani adulti con leucemia mieloide acuta di

Ematologia Farmaci: Aggiornamenti e Novità in terapia by Xagenaultima modifica: 2018-09-10T08:18:14+02:00da tiberis1

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.