Isavuconazolo nel trattamento della sinusite fungina invasiva

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

I pazienti trattati con Isavuconazolo ( Cresemba ) come terapia primaria o di salvataggio per la sinusite fungina invasiva hanno registrato tassi di sopravvivenza globale dell’82% a 42 giorni e del 70% a 84 giorni. I risultati provengono da una analisi post-hoc di due studi di fase 3 su Isavuconazolo, che hanno identificato 50 pazienti affetti da sinusite fungina invasiva

E’ stata effettuata una analisi post-hoc degli studi internazionali di fase 3 SECURE e VITAL che hanno arruolato pazienti dal 2007 al 2013 ( SECURE ) e dal 2008 al 2013 ( VITAL ).
SECURE aveva confrontato Isavuconazolo e Voriconazolo come trattamento primario per la malattia fungina invasiva negli adulti dovuta ad Aspergillus e ad altri funghi filamentosi, mentre VITAL aveva valutato il trattamento primario o di salvataggio con Isavuconazolo negli adulti con aspergillosi invasiva con insufficienza renale o adulti con malattia fungina invasiva a causa di muffe rare.

Sono stati esaminati i dati di tutti i pazienti in entrambi gli studi trattati con Isavuconazolo e con almeno un sito sinusale di malattia fungina invasiva.
I principali risultati dello studio erano la sopravvivenza globale e la risposta clinica e globale all’Isavuconazolo.

Dei 50 pazienti inclusi nello studio, 44 avevano sinusite fungina invasiva diagnosticata mediante biopsia sinusale ( 43 ) o cerebrale ( 1 ) e 6 avevano probabile malattia fungina invasiva in un sito remoto ma …..

CONTINUA SU MICOSI.NET: https://www.micosi.net/articolo/pazienti-con-sinusite-fungina-invasiva-trattati-con-successo-con-isavuconazolo

Isavuconazolo nel trattamento della sinusite fungina invasivaultima modifica: 2021-11-01T07:19:07+01:00da tiberis1

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.