Creato da francy_62 il 23/10/2008
pensieri in libertà

IL MIO NUOVO BLOG (sbagliato) SU VIRGILIO

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2010 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

AMICI PRESENTI AL PRANZO DI DOMENICA 15-4-12

Francy_62
nuovavita2011
vogliorivivere1
gattoficcanaso (e gentile signora)
pennydog
bionda66
dolceelfa75
germano.capoverde

 

BRAZIR

Haiku:

occhi al cielo
cercando una strega
vidi la rana

 

ISRY

Parodia:

 occhi al letto
cercando una rana
vidi un pi ci

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2010 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 87
 

TRAFFICO

 

 

RADIO DG.VOICE

 

Messaggi di Gennaio 2010

LA "O" DI GIOTTO

Post n°137 pubblicato il 30 Gennaio 2010 da francy_62

Un giorno, Giotto tornò alla sua bottega ed ebbe la sorpresa di trovare un uomo riccamente vestito che girava tra i cavalletti ed i quadri, osservandoli con molta attenzione.

Subito si avvicinò  al pittore. "Sua Santità Benedetto XI - disse a Giotto - desidera far pitturare grandi e belle pitture nelle basiliche di S. Pietro e S. Giovanni, ma non ha ancora  deciso  a quale pittore affidare questo incarico. Io vengo a suo nome per chiedere un'opera: la migliore! La porto a Roma, con quelle di molti altri artisti . Il papa deve scegliere il più bello di tutti questi quadri e chiamerà il suo autore a decorare le basiliche. Qual è il suo capolavoro?"

Giotto, invece di togliere dal cavaletto il migliore dei suoi dipinti, stese  un gran foglio  di carta bianca. Poi, intinse  il pennello  nel barattolo del rosso e vi tracciò, a mano libera ed in un baleno, un cerchio così perfetto che sembrava eseguito con compasso.

"Ecco il mio miglior dipinto!" esclamò Giotto, dando il foglio all'uomo.

"Vuole che io porti questo alla Sua Santità?" osservò stupito e offeso  quello. "Non è possibile che non abbia nulla di meglio da darmi. O, forse, vuole burlarsi di me!".

"No, messere" rispose Giotto "non ho altro da dare a Lei. Questo piacerà al Papa."

Dopo qualche giorno, infatti, giunse a Giotto la lieta notizia che era stato scelto fra tutti i pittori italiani: il Papa aveva capito da quel semplice segno (il cerchio), la grande abilità dell'artista e la perfezione della sua arte.

Comunque diciamo che Giotto è stato fortunato: se io fossi vissuta a quei tempi, il papa avrebbe assunto sicuramente me. Che ci vuole a fare un cerchio perfetto?

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Con un balzo nello stagno, io ne faccio tanti, di varie misure! Ahahahahhhh....

Notte nottinaaaaaaaaaaa! Cra cra cra!

PS: allo stato attuale, sarei impossibilitata a fare i cerchi nell'acqua. Nemmeno quelli nel grano, se è per questo.... Forse mi verrebbero bene quelli nella neve...
Infatti ANCORA  NEVE ! ! ! Finalmente! Non vedevo l'ora che nevicasse!!!
Quest'inverno è solo la quarta volta che veniamo sommersi!
Meglio che non dica ciò che penso, perchè anche le ranocchie nel loro piccolo si inc*****o e potrebbero chiudermi il blog! GRUNT!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DISEGNI DI SABBIA

Post n°136 pubblicato il 28 Gennaio 2010 da francy_62

La recente pubblicità dell'ENI mi ha richiamato alla mente alcuni video di un'artista ucraina, Xenia Simonova.
La sua arte consiste nel disegnare con la sabbia e le sole mani, su di un piano orizzontale retroilluminato.

La trovo veramente eccezionale: estrema sicurezza ed abilità unica. Non è ammesso errore. E modifica la scena rappresentata in un batter d'occhio e una manciata di sabbia... Coinvolgente anche la colonna sonora... forse era da postare ieri....

Provo ad inserire un filmato...
Qualora vi piacesse, se avete tempo, ne potete vedere molti altri, anche solo scorrendo sul mio:

 

Cercando, ho trovato video di un'altra artista che si esibisce con la stessa tecnica: si chiama Ilana Yahav, è islraeliana ed è lei che ha collaborato con Eni. Ecco anche un suo filmato:

Sto scoprendo che vi sono vari artisti, anche uomini... Pensavo fosse una forma d'arte meno comune. Ma si sa: basta che l'idea l'abbia una, poi... 

Io pure mi sono cimentata in qualcosa di simile... ma l'acqua del mio stagno, tempo fa, scappava via da tutte le parti (manco si trattasse di un liquido!... uff...)... mentre ora è una lastra di ghiaccio...(ari-uff...). 
Altrimenti, avreste visto che capolavori!!! Ah ah ah....

Notte nottina a tutti. Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TIC... TAC...

Post n°135 pubblicato il 25 Gennaio 2010 da francy_62

Tic.. tac..

Venerdì scorso, non vedevo l'ora che fosse sabato... e domani è già martedì

L'altro giorno, stavo aspettando le feste natalizie... il Natale è passato ormai da un mese.

Il 2000 sembrava un traguardo lontano... e la prima decade del nuovo millennio è già passata.

Pochissimi anni fa è nato mio figlio... ormai ha finito le medie.

Pochi anni fa frequentavo le superiori... son passati 30 anni.

L'età della pensione mi pare lontanissima.............

Ma ci arriverò nel tempo brevissimo di qualche tic... tac...

Notte nottina. Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

FACCIAMO L'AMORE... O NO?

Post n°134 pubblicato il 21 Gennaio 2010 da francy_62

Ehi! Calma , calma!
Non è un invito... ma un dubbio.
A voi chiarirmi le idee.

Ieri una mia amica doveva incontrarsi con un ragazzo, per un appassionante pomeriggio d'amore. Bene, buon per lei.
In serata mi telefona e mi dice che hanno fatto di tutto, tranne che l'amore.
Al che io penso siano andati per negozi, o a bere qualcosa di caldo in un bel posticino.
No. Niente affatto.
Si sono incontrati ed hanno fatto "di tutto" (cercate di capire) tranne che "quello" (cercate di capire un'altra volta).
Con tanto di "soddisfazione personale"  e di "arrivo" di entrambi (e dai... capitemi!)

A questo punto mi chiedo: visto che non hanno giocato a briscola (e nemmeno a scopa, a sentir lei!!!)... cos'hanno fatto per due ore?
Non è far l'amore anche "tutto il resto"?

Sarà che noi anfibi siam strani...
Sarà che io son ancora più strana...
Sarà l'età...
Sarà colpa del governo (quello c'entra sempre, no?)....
Ma credo che forse fare solo "quello" sia un po' riduttivo e che fare "tutto il resto" sia un modo molto bello per fare l'amore.
Oserei dire che fare "quello" sia solo far sesso e fare "tutto il resto" sia far l'amore.

Buona giornata a tutti e fate sì "quello", ma anche "quell'altro"!!! Ahahahahhhh....
Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

BUCATO

Post n°133 pubblicato il 17 Gennaio 2010 da francy_62

Un ciao veloce a tutti.
Stasera ho fretta.
Devo andare a stendere la lavatrice.
La lavatrice?!
Ma.... uhmmmmm.... Ce la farò?
Beh... Qualche dubbio mi viene...
Ma mica perchè una lavatrice
sia pesante da sollevare e da stendere...
Naaaaaaaaaaaa....
Il problema è
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.


trovare un filo abbastanza resistente e delle mollette adeguate.
O no?
Ahahahahahahahahhh....!

Ok.... vado.
Vado a stendere il mio bucato.
Bucato?!
Oh noooooooooo!!!
E se lo trovo tutto pieni di buchi? Argh.....

Notte nottina a tutti. Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

POZIONE SEGRETA O... PIADINA ROMAGNOLA?

Post n°132 pubblicato il 13 Gennaio 2010 da francy_62
 

Sin dai tempi andati (dove siano andati, poi, non si sa... dal momento che non son più tornati indietro a raccontarcelo), in ogni epoca e cultura, si sono tramandate usanze e tradizioni fino ai nostri giorni (che più che nostri, a me sembrano più che altro giorni altrui, perchè io almeno, poco mi ci rispecchio). Ma sto divagando... scusate, ritorno a bom.... ehm... a stagno.
Stavo dicendo che tutti si tramandano usi, tradizioni, ricette.
Qui da noi, ad esempio, da sempre si usa preparare la piadina al posto del pane.
Il motivo è semplice e di ordine logistico: un tempo, mica tutti avevano il forno in casa. Anzi, proprio nessuno. Per cui, le donne preparavano il pane e lo portavano a cuocere nel forno del fornaio. Ed ogni famiglia imprimeva uno stemma, un segno sulle proprie pagnotte per riconoscerle tra tutte le altre dopo la cottura. Ma questo era decisamente scomodo... oltretutto era un lavoro più laborioso, che richiedeva tempo (che non c'era, perchè bisognava lavorare nei campi o altro...), che richiedeva l'uso del lievito madre, della lievitazione e del trasferimento al forno con ogni condizione atmosferica.

Per cui, accanto al pane, ha preso piede la piadina: veloce, da preparare al momento, subito pronta senza lievitazione e ottima appena cotta, bella calda fumante.

Ma come si fa la classica piadina romagnola?
Eheheheheeh....! Seeeeeembra facile!
In effetti lo è, perchè è di una banalità estrema ma...... C'è un ma.
Ogni provincia della Romagna ha la sua ricetta esclusiva. Ogni paesino di ciascuna provincia idem. Per non parlare delle varie frazioni. Ed ogni famiglia pure! Ognuno afferma che la propria piadina è la migliore in assoluto e soprattutto che si tratta della "vera piadina romagnola"!

Ora... pare chiaro a tutti che sia un impasto a base di farina, cotto su di una teglia sul fuoco. Io ricordo che da bambina, mia nonna e mia mamma la cucinavano sulla fiamma del camino dove c'era un treppiede di metallo su cui veniva appoggiata una teglia in terracotta, detta "testo".

Ora davanti al camino non la fa più nessuno e generalmente si utilizzano teglie in metallo antiaderente.

Ma veniamo agli ingredienti.
Un tempo, di sicuro tutti usavano come grasso lo strutto, economico, saporito e alla portata di tutti. Qualcuno ancora lo fa ed è sicuramente più buona... ma fa male, è troppo carico di colesterolo e si opta per l'olio. Chi mette un olio di semi, chi quello extravergine d'oliva.
Poi ci vuole il lievito. Assolutamente no quello di birra usato per pane e pizze. Deve essere istantaneo, come per le torte... e proprio quello si usa (purchè non vanigliato, ovviamente). Ma c'è chi preferisce usare solo il bicarbonato come agente lievitante. Oppure un po' e un po'.
Poi bisogna impastarla... chi lo fa con acqua tiepida, chi preferisce usare il latte, chi fa metà e metà.
Qualcuno aggiunge all'impasto un po' di miele. Rende l'impasto più giallo.

Avrete capito che le variabili sono tante... ed è anche per questo che ogni chiosco di piadina fa piadine diverse dagli altri. Quale è la migliore? E come dirlo? Ovviamente va a gusti.

A me personalmente piace poco elaborata, per cui metto solo:
500 g farina (meglio quella 0 che la 00)
    5 cucchiai olio extravergina di oliva
    1 bustina lievito per torte
sale e acqua quanto basta per impastare.

Tutto qui. Ma se volete potete provare con tutto ciò che ho descritto sopra.

Io metto tutti gli ingredienti nel robot ed in pochi secondi è pronto l'impasto che deve essere morbido. Porziono delle palline che faccio riposare un po' coperte da un canovaccio o meglio della pellicola trasparente, così non sciugano in superficie.
Poi si tirano rotonde... Anche qui, varia molto lo spessore a seconda dei gusti. C 'è chi la ama sottile e ben cotta e quasi croccante, chi piuttosto grossa e morbida. In questo caso la si riesce a dividere anche a metà nello spessore e a farcirla in mezzo con gli affettati.

Ora a voi provare e vedere quale vi piace di più... non è difficile. L'ho insegnata anche ad una mia amica di Milano, con origini siciliane che in cucina fatica a cuocere un uovo sodo, figuratevi voi!
Inoltre, con il costo di una piadina al chiosco, ne farete per tutta la famiglia.

Mmmmmm.... mi è venuta voglia di... PIADINAAAAAAAAAAAAA! Vado, l'ammaz.... cioè, la faccio e torno! Ahahahah.... Poi le foto....

Eccole:

Buona giornata dal Chiosco dello Stagno:
se la rana fa la piadina, 
la si mangia sia di sera e che di mattina!
Cra cra cra!

....MMMMMMMMMM....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

RISOLTO IL MISTERO

Post n°131 pubblicato il 10 Gennaio 2010 da francy_62

Finalmente ho risolto l'enigma!
A me, Jessica Flatcher o il tenente Colombo, non mi fanno un baffo!!!

Ricordate che qualche post fa (una volta si diceva: qualche tempo fa...) scrissi del mio piracanta che quest'anno, nonostante la neve e il freddo, non era stato preso d'assalto dai merli e sfoggiava ancora tutte le sue belle bacche rosse?

Ecco... le bacche sono sopravvissute, perchè.............. non son sopravvissuti i merli! E se non ci son merli che mangiano le bacche, quelle restano. (Che logica del c.... ehm, dello stagno!)


merlo maschio (ahahahah...)

Pare infatti che questi pennuti siano stati decimati da una malattia.
Vuoi vedere che anzichè vaccinare noi, il ministero dalla sanità avrebbe dovuto vaccinare i merli contro l'influenza A?
Altra concausa della sparizione dei merli, sembra sia stato l'eccessivo proliferare delle gazze. Queste vivevano specialmente nel ferrarese, ma da qualche anno, hanno fatto la loro apparizione anche qui. E le gazze si nutrono di uova e dei piccoli dei merli.

gazza (femmina! Ahahahahhh....)

Ora, sarà un caso che i merli (maschi) siano stati decimati dalle gazze (femmine)? Ahahahahahh... A voi pensarla come meglio credete...

Adesso gli ecologisti sono tutti in subbuglio: rivogliono i merli!
Ma è una questione di maschilismo?
O non vogliono le gazze perchè extracomunitarie, arrivando da oltre confine provinciale?
Non la potremo nemmeno accusare di essere carnivora... che colpa ne ha? Mica si possono odiare leoni o pantere perchè son predatori!

Lo so che io, essendo rana, dovrei temerle, ma fortunatamente non esiste gazza tanto grande da potermi ingoiare in un sol boccone (grazie anche agli agnolotti! Eheheheh....) Ma, non vorrete paragonare il volo di uno spendido uccello, come la gazza con la sua stupenda livrea, e quello di un merlo, che io da piccola chiamavo corvo, perchè non mi piaceva per niente?

A dirla tutta, i merli fan solo del danno cibandosi di semi e sementi... ne san qualcosa i contadini!

Va beh... intanto a me quest'anno è rimasto intatto il mio paracanta... e mi consolo guardandolo, perchè il gelo, oltre ad aver distrutto la mimosa, mi ha rovinato altre piante, tra cui delle agavi e tre stupendi cespugli di lavanda. Sigh....

Buona serata a tutti. Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ESPERIMENTI

Post n°130 pubblicato il 06 Gennaio 2010 da francy_62

A volte, spesso direi, nel mio stagno faccio degli esperimenti.
Tranquilli: non rischio di far saltare tutto in aria!
Al massimo, di far venire un bel... mal di pancia! Ahahahhhh...
Ma ancora non è successo.

Oggi si è trattato di fare gli "agnolotti alla piemontese".
Ho visto domenica la ricetta in tv, ho cercato un po' su internet e vualà (non ho studiato francese... che, si capisce?), eccoli qua!

Esperimento riuscito! mmmmmmmmmmmmmmm........

Se passasse di qualche qualche massaia piemontese, la prego di esser magnanima. Cosa si può pretendere da una ranocchia romagnola, abituata a far cappelletti, tortelli e tortellini? Forse non son perfetti, ma la forma assomiglia molto a quella vista in tv. Anche se ne ho visti anche a quaderetti.
Accetto consigli...

Buona Epifania a tutti... Ora vado a riposare... sapete, stanotte ho dovuto viaggiar molto e al freddo. Na faticaaaaaaaaa! Ahahahahhhh....

Cra cra cra!

PS: domani si torna alla normalità. Era oraaaaaaaaaaaaaaa!

****************************

(A gentile richiesta, segue ricetta)

SFOGLIA:
a differenza di quella che faccio di solito, con sola farina e uova, qui c'è l'aggiunta di un cucchiaio d'olio (io ho messo quello extravergine di oliva) e un po' di acqua su 500g di farina. L'mpasto va fatto riposare una mezz'oretta prima di tirarlo in una sfoglia sottile. Il numero delle uova, dipende dalla loro grandezza, ed io vado ad occhio.

RIPIENO:
2 salsicce (cotte in padella)
coscia di coniglio (già cotto arrosto)
vitello (cotto a tocchetti con poco burro)
lonza magra di maiale (cotta stufata o nel ragù o saltata in padella)
mezzo caspo si scarola (lessata e strizzata)
2 uova
abbbbbbondante-ante-ante parmigiano
noce moscata

Questi gli ingredienti che ho usato io. Per la quantità di vitello e maiale, a occhio. Su internet ho trovato chi mette anche prosciutto cotto e crudo, oppure spinaci o verza al posto della scarola... Credo che ognuno abbia la propria ricetta. Io ho seguito più che altro ciò che avevo visto in tv.

Io ho messo tutti i tipi di carne e l'insalata nel robot, in tre tempi, altrimenti non si sarebbe tritato per bene, perchè il composto deve risultare abbastanza fine.
Messo il tutto in una terrina, ho unito le uova, il parmigiano e la noce moscata ed ho amalgamato bene. Il ripieno risulta bello morbido.

Si preparano strisce di sfoglia ed aiutandosi con un cucchiaio ed un cucchiaino, si dispongono dei mucchietti di ripieno.
Poi si ricoprono con la stessa striscia, si fa aderire bene la sfoglia schiacciando tra pollice ed indice la sfoglia tra un mucchietto e l'altro e si taglia con la rotella.
Difficile capire i movimenti... lo so... avrei dovuto fare foto passo passo... ma non credevo di pubblicare la ricetta.
Comunque si fanno anche quadrati, come dei normali tortelli.

Si possono condire a piacere: burro fuso, burro e salvia, ragù, sugo pomodoro, sughetto dell'arrosto, ed anche in brodo. Io ho provato con ragù e burro fuso.

Buon appetito. Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ANCORA NEVE E GELO! BRRRRR.... NO: GRRRRRRRRRRR!!!!!

Post n°129 pubblicato il 05 Gennaio 2010 da francy_62

Protesto formalmente contro il fornitore ufficiale di gelo e neve!!! Sua altezza Generale Inverno!

Possibile che ce ne abbia dispensati in abbondanza prima delle vacanze natalizie e che ricominci proprio ora che stanno finendo? Non ci ha preso mica tanto bene le misure!


Splendido panorama, non c'è che dire... ma potevo anche rinunciare a vederlo!
Così erano ridotti gli alberi, parevano di cristallo:

 

Il mio stagno era tutto gelato... e molte piante non hanno retto. Tra queste una mimosa: sovrastava il tetto dello... stagno ed era pronta per una fioritura eccezionale. Ma era ridotta così:

E questa non è neve, ma ghiaccio dei -10° di una splendida mattina.
Ora, ciò che si è salvato, prenderà il prossimo colpo di grazia: qui è di nuovo tutto bianco e siamo ancora sottozero. Uffa!

Ok... ok... Questo è niente contro i disagi che hanno subito i terremotati... lo so bene.
Ma non vietatemi di protestare!
Anche le ranocchie nel loro piccolo s'inalberano!

Notte nottina a tutti. Cra cra cra!

(ps: nei commenti, segue discussione sul "mio" paradiso!)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DA PARTE DI UN ROSPO SPECIALE...

"Ho fatto una prova improvvisando un pezzetto di un minuto e mezzo, sinceramente non so se è roba mia o una riminiscenza di qualche pezzo che facevo ai tempi che furono. 
Il risultato mi sembra soddisfacente tanto che vorrei dedicarlo a Francy, un po' perchè è tra le poche che mi apprezza come mariachi de noialtri, un po' perchè è probabilmente la persona a cui sono più legato qui dentro, nonostante affettuosamente la tratto sempre male."

 

FRANCY CRA CRA

Un regalo prezioso di un amico prezioso (post 296 del 7 gennaio 2011) (pubblicato da francy cra cra su youtube il 27 gennaio 2012: cra cra )

GRAZIE!!!

 

 

BACHATA

SAGGIO SALSA

 

 

ARCHIVIO POST 2008

ARCHIVIO POST 2009

 

ARCHIVIO POST 2010

LE MIE RICETTE

fOCACCIA RIPIENA DI
SCAROLA E PORRI
post n° 696

QUADRUCCIOLI AGLI SPINACI
post n° 645

TAGLIATELLE, CIPOLLA, PANNA
E SPECK
post n° 645

OLIVE VERDI SOTT'OLIO
post n° 628

OLIVE VERDI IN SALAMOIA
post n° 626

STINCO DI MAIALE AL FORNO
post n° 617

INVOLTINI
post n° 607

CROSTINO TOSCANO
post n°  599

YOGURT ALLA CANNELLA
(per regolarizzare la glicemia)
post n°  597

FRIGGIONE
post n°  591

RAGU' BIANCO ALLA UMBRA
post n° 588

TORTA DI ALBUMI
post n°  581

ZUPPA INGLESE
post n° 544

STROZZAPRETI VONGOLE E ASPARAGI
post n° 544

CIABATTE VELOCI
post n° 523

PANINI DI PASTA DURA
post n° 519

CASTAGNOLE ALLA RICOTTA
post n° 516

 

...segue...

CANTUCCI
post n°  493

PASTA E BROCCOLETTI
post n°  475

PEPERONI RIPIENI
post n°  459

SALE AROMATIZZATO
post n°  430

FICHI CARAMELLATI
post n°  427

VERDURE GRATINATE AL FORNO
post n° 423

BARCHETTE DI MELANZANE
post n° 408

FUNGHI E RUCOLA
post n° 390

IL MIO RISOTTINO PRIMAVERA
post n° 369

RISOTTO AGLI ASPARAGI SELVATICI
post n° 354

ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE
post n° 336

GATTEAU DI PATATE
post n° 322

CIME DI RAPA ALLA CRA CRA
post n° 304

 

...segue...

TORTA PAESANA
post n°  288

MARMELLATA DI MELONE BIANCO
post n°  266

SEMIFREDDO DI CACHI
post n°  263

MARMELLATA DI CASTAGNE
post n° 263

FICHI CARAMELLATI
post n° 217

VERDURE PASTELLATE 
post n° 237

PASSATA DI POMODORO
post n° 224

CIAMBELLA
post n° 228

DOLCE AL CAFFE'
post n° 196

AGNOLOTTI
post n 130

CHIACCHIERE DI CARNEVALE
post n° 142

ANGUILLA IN FOGLIE DI VITE
post n°242

PIADINA
post n° 132

 

Ultime visite al Blog

daniela_elaarw3n63bartriev1cile54teresinaurgeseCiaoGi_57isryFanny_Wilmotfrancy_62synkro2007isab.72fosco6livio.cisterninovololowGiorgio.Jona
 
 

MIA MARTINI

Il video di una canzone che amo a ricordo della stupenda artista che era e dei 15 anni trascorsi dalla sua scomparsa:

 

 

ALLELUIA

  

 

Ultimi commenti

Eheheh. . .
Inviato da: francy_62
il 20/11/2017 alle 08:43
 
o come si dice... chi vivrÓ vedrÓ... per ora mi contento di...
Inviato da: isry
il 16/11/2017 alle 15:48
 
Guarda... qui si viaggia a vista. E stiamo andando verso...
Inviato da: francy_62
il 08/11/2017 alle 21:58
 
ESATTO!!!! Lui non sa, porello! Ahahahahah ahahahahah.....
Inviato da: francy_62
il 08/11/2017 alle 21:57
 
Dý al rospo che stia molto attento che se lo...
Inviato da: CiaoGi_57
il 07/11/2017 alle 08:58
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova