Creato da francy_62 il 23/10/2008
pensieri in libertà

IL MIO NUOVO BLOG (sbagliato) SU VIRGILIO

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2010 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

AMICI PRESENTI AL PRANZO DI DOMENICA 15-4-12

Francy_62
nuovavita2011
vogliorivivere1
gattoficcanaso (e gentile signora)
pennydog
bionda66
dolceelfa75
germano.capoverde

 

BRAZIR

Haiku:

occhi al cielo
cercando una strega
vidi la rana

 

ISRY

Parodia:

 occhi al letto
cercando una rana
vidi un pi ci

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2010 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 87
 

TRAFFICO

 

 

RADIO DG.VOICE

 

Messaggi di Settembre 2010

ONESTA'

Post n°240 pubblicato il 30 Settembre 2010 da francy_62
 

A tutti capita, prima o poi, di aver bisogno di un meccanico.
Ed anche se non ci crederete, si guida anche negli stagni ;-)
Si spera solo di non capitare in mano a gente come questa... anche se la mia esperienza non è un granchè migliore.

Qualche anno fa, mi si è rotta la cinghia (mica dei pantaloni... uffff), ma non avevo capito cos'era stato il rumore che avevo sentito e a 3 km da casa, su una strada statale molto trafficata, ho avuto la cattiva idea di voler arrivare a casa, anche perchè era un venerdì sera.
A casa non ci sono mai arrivata (almeno non con la mia auto): mi sono... anzi, la macchina si è fermata 800 m prima e lì l'ho lasciata...

Il lunedì dopo, il meccanico di un'officina autorizzata (quello in cui andavo abitualmente) me l'ha rimorchiata e, per farla breve, ho pagato oltre 2000 euro perchè era partita la testata (colpa mia, che non mi ero fermata subito...:-(... uff...).
Fortunatamente l'aveva riparata proprio il giorno prima delle vacanze Pasquali che avremmo passato in Toscana. E solo allora, durante il viaggio, mi sono resa conto che il condizionatore non funzionava. Uh... che caldooooo!!!

Appena rientrata, l'ho riportata dal mio meccanico "di fiducia" a riparare, ma mi ha detto che non poteva sistemarla subito, che doveva vedere, che bisognava cambiare il radiatore del climatizzatore che si era bucato, probabilmente per un sasso. Uhmmmmmm...
La riporto a casa senza far niente e posteggiando l'auto in garage, mi accorgo che perdeva olio... 
Ho pensato subito che rifacendomi il motore, avessero fatto qualche allacciamento sbagliato, ma, tornata da loro, mi dissero che la perdita non c'entrava nulla col lavoro fatto, che probabilmente era la pompa dell'olio, che dovevo lasciarla da loro perchè dovevano verificare cosa fosse di preciso.
Ari-uhmmmmmmm......

La cosa mi puzzò ed andai in un'altra officina autorizzata dove il meccanico aprì il cofano, guardò con uno specchietto dove poteva essere il problema, SVITO' un bullone che strozzava un tubicino e risolse il problema senza volere una lira. Mi disse chiaramente che era stato fatto apposta.
Solo allora mi ricordai che tempo addietro, anche a mio marito ad un certo punto non funzionò più il condizionatore: sfortunatamente, anche quella volta si era forato proprio dopo aver lasciato la macchina in quell'officina per un altro problema (che combinazione, eh?)
Il mio, poi, l'ha riparato un elettrauto con neanche 50 euro....

A mio babbo invece, non si guastò nulla... ma lui è convinto di aver lasciato l'auto con oltre metà serbatoio di benzina e di averla ritirata in riserva.
Non ci feci caso quando me lo disse, pensando fosse una sua idea... ma poi... mi sa che avesse ragione. Peccato che io non feci mai caso alla mia...

Comunque, dopo un paio di mesi, rimasi ferma, appena fuori dall'autostrada di Bologna, perchè avevo sentito un rumorino: fortuna volle che dopo 500 metri ci fosse un soccorso ACI con officina. La cinghia si stava rompendo di nuovo, perchè avevano lasciato un pezzo vecchio che la sfilacciava!!!!
Li avrei strangolati!!!

Inutile dire che ho cambiato officina e che faccio loro una gran pubblicità... negativa! Oltre ad averli denunciati alla casa madre.

Quest'estate ho dovuto cambiare le pastiglie ai freni oltre ad un altro problema al motore che non aveva più potenza e in quell'occasione, il nuovo meccanico mi ha detto che a breve avrei dovuto rifare la frizione. Ci risiamo... dissi tra me e me. Uffff.... tutti uguali!!!

Recentemente ho cominciato ad aver problemi ad inserire le marce, che erano diventate molto dure.
Così ho portato il mio macinino (ha 130.000 km ed è un diesel) per far sistemare cambio e frizione.

Il meccanico ha constatato che a motore spento, le marce entravano bene... per cui era solo un problema di frizione.
Si è steso sotto il motore, l'ha regolata e.... sono venuta a casa. Non ha voluto un cent.

Ora: se me l'avesse tenuta tre giorni... se mi avesse detto che aveva cambiato un pezzo del cambio (eh... il cambio, si cambia, no... altrimenti che cambio è?)... se mi avesse detto che aveva rifatto la frizione... se ci metteva 10 ore di mano d'opera.... se mi faceva pagare 513 €... io non avrei potuto obiettare nulla perchè non ci capisco un'acca ed avrei pagato, magari chiedendo di fare cifra tonda.

Per quanto la prima officina fosse gestita da ladri ed imbroglioni, fortunantamente questa pare in mano a persone oneste. PARE... eheheheheh...

Dai, che penso anche a voi rospetti: vi piacerebbe che il vostro meccanico fosse così? Vi andrebbe bene anche se fosse disonesto, immagino! Ih ih ih ih ih......

Un abbraccio.... vado a cucinare l'anguilla... ma questa è un'altra storia... anzi, un altro post!
Buona cena a tutti. Cra cra cra.

PS: ah... ecco com'è il mio attuale meccanico:

...uguale uguale...

*

*

*

...proprio così...

*

*

*

...sì....

*

*

*

...così...

*

*

*

SPORCO!!!

Ahahahhahahahahahhahahahhhh....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DITE DI ME (DIFFICILE TIRARE LE SOMME)

Post n°239 pubblicato il 29 Settembre 2010 da francy_62

Allora: alcune cose le avete percepite e son venute fuori, altre qualcuno le ha fraintese, ed è esattamente ciò che mi aspettavo nel senso che maschero bene certe cose e posso trarre in inganno.
Di sicuro, qualcuno di voi mi ha sopravvalutata...
Comunque siete riusciti a strapparmi dei bei sorrisi!

Se avete notato, ho pubblicato tutti i vostri commenti al post precedente e vi ho risposto singolarmente ma o
ra cerco di fare un puzzle delle vostre definizioni e vediamo cosa ne salta fuori (forse potrei aggiungerlo nel mio profilo):

 

la "rana" è il nick piu' azzeccato che potessi trovare.
Sono una ranocchia che talvolta saltella impaurita nel suo stagno in
teriore con tracce di timidezza qua e là e che non ama apparire. 
Ho capacità di rapportarmi bene con il prossimo, voglio trasmettere
 amicizia e rispetto per le paure e le sensibilità dell'altro: sono sensibile e disponibile nei confronti degli altri, li ricerco anche se con molta riservatezza.
Sono sensibile (soprattutto quando parlo dei miei alunni).
Necessito d'un confronto umano diretto, continuo e serrato con il prossimo per "scaricare " le prepotenti energie psicofisiche innate.
Sono adatta
a tenere un blog: sono abbastanza allegra e disponibile da far buona compagnia e la cosa aiuta anche me.
Posso essere considerata come una vecchia zia.
Mi
 esprimo alla perfezione, ma anche in modo semplice, senza ostentare troppa cultura.  
Delusa dalle esperienze esistenziali,  di fondo non sono serena, però ho imparato/deciso di non pensarci ed uso l'ironia per andare avanti anche se vi si legge una certa rassegnazione di fondo.
Non è tutto come vorrei o come avrei sognato da adolescente.
Qualche volta difetto di autostima.
Non sono molto tranquilla, forse per la situazione che vivo, ma comunque esterno una tranquillità che però non è reale, ma che mi impongo.  A volte mi lascio travolgere dalla sfiducia.
Sono una persona ironica ed autoironica, ma talvolta permalosa.
Chi mi conosce nel reale non mi legge in questo blog e questo mi permette di essere molto sincera e diretta nel raccontare cose private.
Coccolo, amo, adoro il mio girino e rinuncio a molto proprio per lui, e la convinzione che sia necessario così mi fa portare avanti con fermezza la scelta che ho fatto. 
Mi fanno contenta la natura che mi circonda e dalla quale ricavo distrazioni e soddisfazioni e poi la cucina,  perchè so e amo anche cucinare!
Inoltre i miei caffè (virtuali) sono il toccasana mattutino. 
Nel complesso sono un soggetto non pericoloso ne' per me ne' per il prossimo e posso' essere frequentata senza pericolo d'epidemia. 

***************

Di contro, avete percepito e scritto cose di me che non mi appartengono e leggendole, penso ad una persona che io non sono, o, per lo meno, non lo sono più da tempo.
Questa descrizione e queste caratteristiche non sono mie:
sono una persona sicuramente colta ed intelligente...  
Sono
un "soggetto" intellettualmente attivissimo, istruito, combattivo al punto di non voler cedere a nessun costo anche perchè convinto d'avere ancora molto da dare in tutti i campi.
Sono una entusiasta della vita e ci sguazzo tutto sommato bene, con  una serenità di fondo che si percepisce nitida benchè a volte nascosta.
A volte mi lascio travolgere dalla sfiducia ma.... è una situazione solo temporanea, riesco sempre a "riemergere" possedendo una vitalità fuori dal comune.

Qui mi avete di sicuro sopravvalutata.
La mia cultura se l'è mangiata la memoria che vacilla sempre più (l'halzheimer galoppa... op op op!).
La mia intelligenza, se fosse stata adeguata, non mi avrebbe fatto cacciare nello stagno in cui sono.
Sono combattiva al punto da aver deposto le armi nella battaglia più importante. Tanto che alla fine, ho perso la guerra.
La serenità di fondo... è talmente in fondo, che ormai sbuca in Australia!
E nella vita ci sguazzo proprio... ma nel pantano dello stagno.
Comunque, come avete intuito, ci passo sopra, faccio finta di niente e vado avanti.

Un bacione a tutti per la vostra disponibilità... Vi adoro! Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CHE TITOLO METTO STAVOLTA?

Post n°238 pubblicato il 27 Settembre 2010 da francy_62

1^ opzione: GIOCHINO DI FINE ESTATE (o meglio, D'AUTUNNO... è da un po' che è fermo nelle bozze 'sto post... che, si vede?)

2^ opzione: IDENTIKIT

3^ opzione: AIUTATEMI A CONOSCERMI

4^ opzione: PROFILO PSICOLOGICO

5^ opzione: TOGLIETEMI LA MASCHERA

6^ opzione: SPARATE CAZZATE

Allora, vediamo cosa mi sta frullando per la testa....

Io in queste pagine mi racconto per come sono, dico cosa mi capita, cosa penso...
Ognuno di voi però, mi legge sicuramente in un modo diverso, a seconda della propria sensibilità, delle proprie esperienze, del proprio modo di considerare  la vita e le persone.
Pertanto sono convinta che ognuno di voi si sia fatta una certa idea di me, che  sarà diversa da quella degli altri... e sicuramente anche diversa da ciò che sono io.
Da qualche tempo mi sto chiedendo cosa riesco a trasmettervi di me...
Anche perchè son più che sicura che spesso, dicendovi qualsiasi cosa, voi la possiate interpretare in modo diametralmente opposto da ciò che io mi ero prefissata.
Insomma: una cosa è ciò che vorrei dire, un'altra quello che riesco a dire, un'altra ancora quella che capite voi...
Temo sempre che vi arrivi un messaggio distorto, anche perchè non vedete la mia espressione del viso, non sentite la mia intonazione della voce...

Per questo vi chiedo, se ne avete voglia, di perdere due minuti e di decrivere come sono per voi. Come mi "vedete"... considerando che non mi vedete... ehehehheh....
Non voglio sapere se mi vedete alta-bassa-bionda-bruna-bella-brutta... (bassa e verde, forse... eheheheh...).
E non voglio nemmeno descrizioni smielose e complimentose.
Non sono l'incarnazione delle 3 B: brava-bella-bona... ehehehehhh...
Vorrei una vostra descrizione psicologica, interiore, caratteriale...

E, poichè ci tengo a voi e non voglio farvi influenzare a vicenda (troppo presto per contagiarvi e farvi prendere una brutta influenza... eheheheheh... Cosa che, tra l'altro, io sto già combattendo... etciuuuuuu......) pubblicherò i vostri commenti alla fine.

La cosa mi interessa per capire quale impressione posso dare di me... eventualmente per migliorare il mio modo di esprimermi.

A presto...
Spero...
Spero non scappiate tutti....
. Cra cra cra!

PS: poi analizzerò i vostri commenti e vi darò la descrizione di come mi considero io...

AGGIORNAMENTO ALLE ORE 17:40 DI MARTEDI' 28

Allora, facciamo un po' il punto della situazione:
per ora avete commentato in 7;
qualcuno ci piglia... qualcuno, molto meno... qualcuno mi fa spataccare dalle risate...
Che meraviglia che siete!
Grazie per la spontaneità con cui scrivete e per esservi prestati al "gioco"... che poi, per me, gioco non è...
Mi sa che, dopo aver pubblicato i vostri commenti, mi toccherà farci un nuovo post....
Mi dispiace per voi... vi tocca sopportarmi!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LE VERDURE...

Post n°237 pubblicato il 26 Settembre 2010 da francy_62
 

Che le verdure faccian bene, si sa...

*

*

*

Che le verdure non facciano ingrassare eccessivamente, pure...

*

*

*

Che le verdure sian ricche di vitamine e fibre, anche...

*

*

*

Che bisognerebbe mangiarne due porzioni abbondanti al giorno, idem...

*

*

*

Ad esempio carote, melanzane, zucchine e cipolle...

*

*

*

Però non so se

*

*

*

tutto ciò vale anche

*

*

*

per  le verdure

*

*

*

che ho fatto stasera:

*

*

*

........SLURP........

Per i curiosi, ed i golosi soprattutto, vi dirò che sono le verdure di cui sopra, tagliate a listarelle e fritte con la tempura.
E' una pastella (densa come lo yogurt) a base solo di acqua gelida e farina. Io ho miscelato gli ingredienti a temperatura ambiente con una frusta e messo la terrina nel congelatore per qualche minuto e le verdure già tagliate, in frigorifero, in modo che non scaldassero troppo la pastella al momento di cuocerle.
Il fritto che ne deriva è molto gustoso e deliziosamente croccante.

Io di solito non friggo, ma ogni tanto me lo concedo, usando solo olio di arachidi (quello extra vergine di oliva darebbe meno fastidio perchè ha un punto di fumo più alto e regge meglio le alte temperature, ma poi il fritto risulta troppo saporito e si perde il gusto delle verdure).
Con mezza melanzana lunga, mezza zucchina, una carota e neanche mezza cipolla di Tropea, ne vengono due belle porzioni di contorno. Ci sta molto bene anche una patata, ma non ho voluto esagerare.

Ok, ok... domani farò vari giri del mio stagno saltellando, per smaltire...

Notte nottina a tutti. Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PECCARE DI PRESUNZIONE...

Post n°236 pubblicato il 23 Settembre 2010 da francy_62

Di chi parlo?
Ma di me, ovviamente!

Ebbene sì... nemmeno io sono perfetta!
Chi l'avrebbe mai detto!!! *__^

In genere non sono una rospa che si vanta o che ostenta sapienza e capacità particolari. Anzi!!! Sono ben critica nei miei confronti e non mi accontento mai di ciò che faccio, perchè vorrei sempre riuscire a far meglio.

Anche come insegnante, so che commetto errori, so che non riesco sempre ad arrivare dove vorrei, so che ho delle lacune...

Tuttavia, credo di poter presuntuosamente affermare che sono decisamente meglio di alcune mie colleghe!

Il mio nuovo alunno ha già sentito "a pelle" che il mio atteggiamento e quello della mia collega (ma anche quello dei compagni), è diverso da ciò che ha conosciuto in passato, e per ora, non provoca, non si ribella, non dà in escandescenze: da quando è iniziato l'anno scolastico, si è comportato in modo ineccepibile. Sembra un alunno modello.

Logicamente è presto per cantar vittoria, perchè di sicuro ha molti problemi comportamentali, psicologici e di apprendimento.
Sono cosciente che sia una bomba ad orologeria e basterà un niente per farlo esplodere... però, intanto, stiamo costruendo un rapporto che l'anno scorso non ha costruito in un anno...
Chi passa in corridoio, si meraviglia di vederlo seduto in classe a scrivere...
Mi hanno perfino chiesto se appena entra, gli do del Tavor!
Lo scorso anno, mi han detto che era sempre una lotta con le insegnanti: calci e pugni, inseguimenti in giardino e in corridoio, lotte in bagno e sotto la cattedra per uscire...

Lo so... è presto per parlare... Molto presto...
E' trascorsa solo poco più di una settimana...
So che basterà un niente per farlo esplodere e reagire in modo imprevedibile e violento... anche perchè il suo vissuto lo ha portato a trovare solo questo modo per difendersi di fronte alle offese e ai maltrattamenti, fisici e psicologici, che ha subito in questi anni, da parte degli adulti e dei bambini.

I bambini!!! Si parla di loro come di creature innocenti!
No. Assolutamente NO. Sanno essere veramente perfidi, maligni, cattivi, violenti, discriminanti...
Tutte le classi hanno elementi più difficili... ma sta decisamente alle insegnanti, da subito, EDUCARE, prima ancora che insegnare.
E come mai, certe mie colleghe, hanno da sempre classi tremende, dove le supplenti piangono quando entrano?
E come mai a me vien sempre detto: "Ah, ma tu sei fortunata, hai una classe d'oro!"
Proprio sicuri che sia "fortuna"? O che ho saputo da subito entrare in contatto con chi era particolarmente problematico, raddrizzando da subito la pianticella che stava crescendo storta, senza per questo usare la frusta?
Sento insegnanti che urlano come galline sgozzate tutto il tempo... e la classe non diventa altro che un pollaio impazzito, dove i galli lottano all'ultimo sangue.

Eppure, quelle insegnanti, magari le più anziane, sono le BRAVE insegnanti, perchè aderiscono a mille progetti, sono in tutti i brodetti, appaiono sempre come primedonne e quando parlano ai genitori raccontano solo delle favole irretendoli, come Vanna Marchi. Sono feroce!

Naaaaaaaa... Io preferico stare nelle retrovie, far poco polverone, ma entrare in classe serena perchè vedo attorno a me alunni sereni, che rispettano i compagni e si sentono amati e rispettati principalemte da me, anche se sono comunque esigente e pretendo da loro un adeguato impegno.

Sì... oggi mi sento presuntuosa. Molto presuntuosa.

E per chi di me volesse farne un sol boccone, pronto: accomodatevi!

Vi saluto, vado dai miei ranocchietti! Cra cra cra!

PS: forse la mia fortuna è quella di avere un'anzianità di servizio tale, da poter scegliere con quale collega lavorare. Quando ciò non fosse possibile, credo proprio che cambierei scuola. E nel plesso scolastico in cui lavoro, sono solo tre le persone con cui potrei lavorare. Pensate un po' come è ridotta la scuola primaria. Ed il guaio, è che è così un po' ovunque... Che tristezza!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ULTIMI SPRAZZI D'ESTATE

Post n°235 pubblicato il 20 Settembre 2010 da francy_62

La scuola è iniziata...
Ma perchè? Era finita? Io mica me ne sono resa conto! Ahahahhh...
Mi sono presentata in classe il primo giorno di scuola, come se avessi lasciato i miei alunni il giorno prima... Ed il ritmo ha ripreso come sempre.

Le giornate sono molto più fresche e corte... e l'acqua di questi giorni ci ha fatto piombare di colpo nell'autunno.

Ma oggi splende il sole, è caldo e "sembra" di essere ancora in estate.
Oddio... veramente è ancora estate fino a... dopodomani!!! Sigh!

(c'è un po' più di calma che ad agosto, non trovate?)

Comunque oggi si sta bene... ed anche le mie tartarughe ne approfittano stando vicine vicine ai piedi del sughero:

 

E poi... udite udite!
Anzi: ammirate ammirate!
Ho una pianticella che, nonostante me, è sopravvissuta tutta l'estate ed ha continuato a fiorire periodicamente (è una gaura):

Va bene... ora esco e vado a prendere l'ultimo sole.
Credo che ne metterò un po' nei barattoli e un po' anche nel congelatore... sapete, l'inverno è lungo, meglio farne scorta! ;-)

Cra cra cra a tutti!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

QUESTE SI', CHE SON FORTUNE!!!

Post n°234 pubblicato il 19 Settembre 2010 da francy_62

Quella santa santa santa (ed ancora santa!) donna di mia suocera... è proprio una... santa donna!!!

Già vi avevo raccontato che non si dimentica mai di ricordarmi che il mio girino è moooooolto intelligente... Proprio come il suo papà!

Ma col tempo, si sa, le cose maturano, stagionano, migliorano (peggiorano in certi casi) e quindi ci sono stati degli sviluppi, a dir poco, molto interessanti ed edificanti!

Qualche settimane fa, mi chiama e mi tiene al telefono una buona mezz'ora, dicendomi sempre le stesse cose: quanto è intelligente suo figlio (alias rospo), quanto è un bravo ragazzo suo figlio (idem come sopra), quanto è fortunato suo nipote (il girino) ad avere un babbo così, quanto la donna deve saper accontentare il marito perchè LUI lavora etc etc etc etc etc etc etc etc.... ed ancora etc!

Poi, il discorso si sposta su problemi di salute ed inevitabimente su di un recente funerale.
Così mi vien fuori dicendo che se al mio girino dovesse mai capitare qualcosa di brutto (e qui mi si è accapponata la pelle e mi chiedevo se quello fosse mai un discorso da fare...)... suo figlio (sempre il ropso) ne avrebbe sofferto moltissimo.
Ed io no?????
Solo il padre starebbe male?
Scusate... ma a me viene a fare questo discorso?
A me???????!!!!!!!
A me che son la mamma, viene a dire certe cose?
Ma vai un po' a "bip"! Che ti ci mando con tutto il cuore!!!
Vi giuro, stavolta ho proprio rischiato di trattarla male e non so cosa mi abbia trattenuta dal non dirgliene quattro!

Un'altra volta poi, in spiaggia, facendo una passeggiata a riva, siam passati davanti al loro bagno e ci siamo fermati a salutare i suoceri.
Stessa musica... a cui si è aggiunta una strofa in più.
Facciamo finta che mio figlio si chiami Mario Rossi... proprio come il personaggio di Bruno Bozzetto.

Non so perchè, ma ad un certo punto, mia suocera chiede al mio rospetto se gli piace esser stato chiamato Mario, visto che non è il nome di nessun nonno.
Lui risponde che sì, va beh, gli piace e che Mario è un nome come tanti altri.
Allora, ecco la suocera all'attacco: "Beh, allora sei davvero fortunato perchè hai un nome che ti piace ed anche un bellissimo cognome: Rossi. Proprio un gran bel cognome quello del tuo papà!"

Ovviamente, nè io, nè mio figlio abbiamo commentato.
Però, tornando a casa in bicicletta, il mio tesorino mi ha detto, canzonandomi un po': "Povera mamma! Pensa come sei sfortunata!!! Tu che nemmeno ti chiami Rossi!"

Alla fine, mi sa che si stia dando la zappa sui piedi da sola, anche col nipote.

Un tempo andavamo a trovare i miei suoceri tutte le sacrosante domeniche. Oggi è domenica, ma fortunatamente ho diradato sempre più le visite e sto molto volentieri a casina mia.
Ci vanno i due maschi della famiglia a trovare i nonni.
E il disco che prima suonava solo a me, ora lo mette su al nipote, che quando torna a casa, sbuffa, perchè sono sempre le stesse cose che si sente dire tutte le volte.

Ora capite perchè, se devo andare a trovare mia suocera una volta in più, preferisco andarci una volta in meno! ;-)

Una buona domenica a tutti, nonostante il tempo che qui è inclemente. Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SOGNO O SON DESTA?

Post n°233 pubblicato il 17 Settembre 2010 da francy_62

Generalmente, quando avviene qualcosa a cui stentiamo a credere, diciamo: "Sogno o son desto"? oppure: "Datemi un pizzicotto" per esser sicuri di non dormire.

La seconda espressione, deriva dal fatto che nei sogni non si avverte dolore, per cui, se qualcuno dandoci un pizzicotto ci fa male, è la prova che non stiamo dormendo.

Perfetto. O quasi.

Stanotte a letto avevo un gran male al ginocchio destro e un po' meno a quello sinistro. Ma male male... da piangere. Mi accarezzavo le ginocchia ed il male aumentava.
Mentre avevo male, mi dicevo che molto probabilmente non sarei riuscita nemmeno a guidare la macchina per portare il mio girino a scuola...
Mi chiedevo anche come fosse possibile avere un male così forte tutto di colpo... ripensavo se avessi sbattuto o che altro...
Pensavo di alzarmi a prendere un antinfiammatorio...
Immaginavo di farmi accompagnare dal medico, di fare accertamenti...
Pensavo potesse essere il menisco e mi vedevo bloccata dopo l'operazione...
Immaginavo il disagio e tutto quello che ne sarebbe derivato, a casa, a scuola...

Mentre il male mi faceva piangere e l'angoscia mi attanagliava... mi sono svegliata!!!
Stavo solo sognando!!!
Avevo i lacrimoni e sentivo ancora male alle ginocchia... ma nel giro di pochi attimi tutto era sparito.
Ho acceso la luce e tirato un sospiro di sollievo! Fiùùùùù... che "pavura"!!!

Mi sono riaddormentata serena.

Ma il male è tornato!!! Di nuovo acuto come prima... e con esso, gli stessi pensieri di prima.
Poi mi son risvegliata.

Insomma, per ben 3 volte ho fatto lo stesso sogno.
Ma il guaio è che io avevo male veramente!!!

Quindi... "datemi un pizzicotto"... è una bufala?
Ufff.... mi è crollato un altro mito!!! Sgrunt!

Notte nottina a tutti... io, spero di dormire e basta... ;-)
Cra cra cra!

PS: non ho detto che ieri, avevo parlato con una persona che forse si deve operare al menisco. Ma da qui, a star male...!
Che dite, forse meglio parlare con qualcuno che vince la lotteria. Vedi mai! ;-)

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PROVERBI

Post n°232 pubblicato il 15 Settembre 2010 da francy_62

Chi mi segue da un po', sa che insegno ai girini della scuola primaria.
Quest'anno ero convinta di trascorrere un anno scolastico sereno: la classe la conoscevo e sapevo che non mi avrebbe dato problemi
Ma a pochi giorni dall'inizio delle lezioni, mi è arrivata una notizia nuova...
Ora, considerato che un proverbio recita:

 "nessuna nuova, buona nuova"

e visto che la nuova era arrivata, è facile immaginare come la nuova che mi hanno comunicato non fosse per niente buona .

Infatti si è trasferito da me un alunno straniero che negli anni passati ha creato parecchi problemi alle insegnanti ed ai compagni.
Il suo identichit  potrebbe essere:  ,  , e
Chiaro????

Ecco... Immaginatevi con quale animo ho affrontato il mio primo giorno di scuola....

Beh... è stata una giornata splendida. Oggi, secondo giorno di scuola, idem...
Se non mi avessero descritto il bambino, avrei detto che si trattava di un alunno modello: carino, gentile, educato, rispettoso...
Per cui, io e la mia collega, incrociando le dita, ci siam dette, più che altro per farci coraggio a vicenda:

"il buongiorno si vede dal mattino"

Purtroppo, c'è anche da dire che:

"una rondine non fa primavera"

per cui, non mi faccio certo illusioni e so che verranno anche giornate terribili:
Comunque son due notti che ho ripreso a dormire, senza svegliarmi più volte con il cuore in gola.

Notte nottina amici/amiche cari/e... Cra cra cra!

PS: se dovessi mancare dai vostri monitor per più giorni, potrebbe essere colpa della connessione ad internet, ma anche... ehm... di un mio ricovero per ferite varie... chiamasi infortunio sul lavoro... :-(

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

COSI'... PER SCHERZARE UN PO'.

Post n°231 pubblicato il 12 Settembre 2010 da francy_62

LE 7 VERITA' DELLA VITA

1) Non puoi toccare tutti i tuoi denti con la lingua

*
*
*
*
*
*
*

2) Tutti i deficienti, dopo aver letto la prima "verità", la provano

*
*
*
*
*
*
*

3) La prima "verità" è una bugia

*
*
*
*
*
*
*

4) Ora stai sorridendo perchè anche tu sei un deficiente

*
*
*
*
*
*
*

5) Stai pensando di copiare questo testo per farlo leggere ad un tuo amico per non sentirti l'unico idiota

*
*
*
*
*
*
*

7) Non hai notato che manca il punto 6 e ora ridi come un cretino.

 

Scusate... ma il mio girino mi ha appena fatto leggere queste 7 verità... e ve ne ho voluto far partecipi.
Mica sarò idiota solo io!!! Ahahahahh...

Buon proseguimento di giornata. Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

... 11 SETTEMBRE...

Post n°230 pubblicato il 11 Settembre 2010 da francy_62

Per non dimenticare: 

"Morte in volo" olio su tela cm. 150x200

*
*
*

"Pietà" olio su tela cm.150x150

*
*
*

"In fuga" olio su tela cm. 80x120

*
*
*

"In fiamme" olio su tela cm.100x160

*
*
*

"La fuga" olio su tela cm.100x160

*
*
*

"L'impatto"  olio su tela cm.100x160

*
*
*

"Soccorsi" olio su tela cm. 150 x 150

Tutti i dipinti sono di un amico pittore, Giuseppe Carì, che avrete incontrato sicuramente leggendo i miei commenti.
Lo r
ingrazio per avermi dato la possibilità di pubblicare alcune delle sue opere:

kkokoko

lplplplplp
Notte nottina a tutti. Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

STORIE DI VITA... quasi storie di fantascienza...

Post n°229 pubblicato il 08 Settembre 2010 da francy_62

In agosto, nel giro di 15 giorni ho letto un paio di libri che narrano in prima persona, la storia vera e le condizioni di vita di due donne dei nostri giorni, una di origine asiatica ma nata in Inghilterra e l'altra nata e vissuta in Nigeria.

Due storie diametralmente diverse, ma drammaticamente uguali, nelle quali la donna ha pochissimi diritti e deve sottostare ad usanze e regole difficilmente condividibili dal mondo occidentale e civile.

"Il sentiero dei sogni luminosi"


Jasvinder, pur essendo nata e vivendo in Inghilterra, come le sue sorelle, a 15 anni viene promessa in matrimonio ad un uomo anziano che vede apparire per la prima volta in una foto appoggiata sul tavolo.
Dovrebbe partire per l'India per sposarsi, ma si ribella e decide di fuggire con un ragazzo che ama, ma che la famiglia rifiuta perchè appartiene ad una casta inferiore alla propria.
Dopo alcuni mesi dalla fuga, trova il coraggio di chiamare casa, ma la madre la insulta perchè ha disonorato la famiglia di fronte alla comunità asiatica e la considera morta.
Passerà mille umiliazioni e avrà sempre la famiglia contro, perchè l'importante per una donna è sottostare al volere della famiglia per non disonorarla.
Ora lotta per i diritti delle donne.

 

 "I, Safiya"

Stessa sorte dell'attuale Sakineh. Solo diversa la posizione geografica.

Safiya vive in un villaggio nel Nord della Nigeria, dove l'Islam applica la sua legge nel modo più arcaico e spietato. Viene data in moglie più volte e più volte è ripudiata dai vari mariti.
Ha però la fortuna di tornare sempre in una famiglia che la ama e la sostiene.
Incontra poi un uomo sposato che la vorrebbe sposare e del quale resta incinta.
Seco
ndo la legge islamica, le donne che partoriscono fuori dal matrimonio sono condannate alla lapidazione.
Safiya è una di queste, perchè aveva creduto nella promessa di matrimonio di un uomo che ritratterà tutto e negherà di averla conosciuta. 
Riesce a  scampare per un soffio alla morte per lapidazione, a cui era stata condannata, soprattutto grazie alla risonanza a livello mondiale che ha avuto la sua vicenda.
Come sempre, la storia si ripete e l'uomo non impara... 

Sono due libri estremamemte interessanti, che fan riflettere.
Il mio rospo, rimasto a corto dei suoi romanzi, ha iniziato a leggere il primo che ho descritto.
Quando gli ho chiesto come fosse, la sua risposta è stata: "Uno schifo!"
Ora capite quanto possa essere difficile per me condividere lo stagno con uno come lui.
Del resto, se parlaste a lui, vi direbbe che è molto difficile condividere lo stagno con una come me...

Buona giornata, bella gente! Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

NON TUTTE LE CIAMBELLE RIESCONO COL BUCO!

Post n°228 pubblicato il 06 Settembre 2010 da francy_62

Al di là del fatto che è un modo di dire per indicare che non tutto può riuscir bene, a me le ciambelle non riescono proprio mai col buco!!!
Ma mai mai... lo giuro!

E questo semplicemente perchè la mia ciambella (come la ciambella tradizionale che si fa da queste parti) non deve avere nessun buco! Oppure, se volete, si può dire che la mia ciambella ha il buco ripieno di... ciambella! Ahahahahh... In effetti si tratta di un dolce di forma ovale. 
Ora lo si definisce "povero", ma un tempo era "IL" dolce, quello delle feste o di alcune domeniche particolari (assieme alle "pesche": una specie di pasticcino ripieno di crema o cioccolata, colorato con liquore rosso e passato nello zucchero, così da assomigliare nell'aspetto al frutto. Arriveranno anche quelle... ma son molto più laboriose.)

Qualche giorno fa avevo qui alcuni girini, e oltre ad offrire qualche schifezza dolce comperata (che tutti mangiano, tranne il sangue del mio sangue), ho preparato in poco più di mezz'ora una gustosa ciambella (che tutti mangiano, tranne il sangue del mio sangue....).

Ingredienti:
250 g di farina
125 g di zucchero
  50 g di burro o margarina
    1 uovo
1/2 tazzina da caffè di latte tiepido
1/2 bustina di lievito
      scorza di quasi mezzo limone
      un pizzico di vanillina

(Con queste dosi viene una ciambella piuttosto piccola, ma per chi volesse provare, va bene così. Io l'ho addirittura cotta nel forno a microonde, con la sola funzione forno ventilato, dopo aver preriscaldato a 220°)

Procedimento:
- miscelare tutti gli ingredienti assieme (io lo faccio mettendoli nel robot per pochi secondi) ottenendo un impasto piuttosto sodo;

      

- mettere l'impasto su carta da forno (così, si sporca solo il robot) e dargli la forma di una pagnottella ovale schiacciata;


- spennellare la superficie con un po' di latte e spolverizzare con un cucchiaio di zucchero semolato o granella bianca di zucchero (io ho messo sia lo zucchero che un po' di zuccherini colorati, per rendere il dolce più allegro e appetibile ai rospetti che avevo in casa);

   


- disporre in una teglia e infornare a 200°-220° per circa 25-30 minuti (il tempo reale di cottura può variare da forno a forno... la ciambella deve cuocere ed assumere un bel colore dorato).

 

Lo stesso impasto, ma più duro (quindi senza l'aggiunta di latte) serve per fare dei bei biscotti: basta stenderlo in uno spessore di mezzo centimetro, tagliare dei rettangoli con il coltello o la rotella dentata e disporli distanziati su carta forno. Si possono spolverizzare con zucchero, zuccherini colorati o granella di cioccolato. Ovviamente, il tempo di cottura si ridurrà notevolmente.

 Questo dolce si presta ad essere apprezzato in varie occasioni:
- a colazione, inzuppato nel latte
- a merenda, spalmato di Nutella o marmellata
- a fine pasto, accompagnato con Cagnina o Albana o altro vino dolce
- in ogni momento quando si ha voglia di qualcosa di buono....

Ora scappo: ho voglia di qualcosa di buono.... Ahahahahah....

Ciaoooooooooooooo! Cra cra cra!

PS: questa ciambella, in effetti non è quella che ho offerto per merenda. Quella "fu" già da qualche giorno.
Ma sapete... in casa avevo farina-uova-zucchero-margarina-lievito.... mica potevo far andar a male tanta roba... HO DOVUTO farne un'altra... ;-) Ehehehehehehehehheh....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

VERDE SPERANZA: soluzione di un enigma....

Post n°227 pubblicato il 05 Settembre 2010 da francy_62

In effetti quel verde speranza, non era altro che la speranza che quel verde sparisse. Cosa che fortunatamente è avvenuta nel giro di pochi giorni.

Uno solo di voi è riuscito ad indovinare di cosa si trattasse, anche se non ne era troppo convinto.
Si tratta di germano.capoverde.

Ok... ora vi posso anche salutare.
Buona domenica a tutti...

Come? Che dite?
Ah... già... non vi ho detto di cosa si tratta.
Beh... potete sempre chiederlo all'unico che lo ha scoperto, no? Ahahahahahah...

Ok... ok... Non vi faccio fare questa fatica...
La faticaccia la faccio io, che ve lo farò capire con foto in sequenza.

Pronti?

Via!!!

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

 

Ebbene sì: si tratta niente di meno che di ALGHE!
Tante alghe... molte alghe... infinite alghe... montagne di alghe!!!
Come non ne avevo mai viste da quando vado in spiaggia.

Certo, talvolta ce ne sono... un po'...
A volte arrivano quelle rossastre...
Capita che l'acqua sia poco limpida...
Ad inizio stagione c'erano le meduse...
Anni fa ci fu l'invasione della mucillagine... 

Ma tante come queste, al punto che per i primi 10 metri pareva di entrare nel minestrone e che a riva si ammassassero così, MAI!

Ecco come  è apparsa la spiaggia per due giorni:

Nonostante il comune la prima sera abbia impiegato  ruspe e camion per ripulire la spiaggia per parecchie ore, la mattina successiva, la situazione a riva era identica.
Quando qui la costa era così, ci siamo spostati in macchina in un paese vicino, a soli 12 km da qui. Lì l'acqua era limpida come in una piscina.
Strano, vero?
Fortunatamente poi son cambiate le correnti ed il mare si è pulito.

A proposito, ecco l'unico vincitore: 

Commento inviato da: germano.capoverde al messaggio N°225alle ore 18:19 del giorno 31/08/2010
 
La butto lì con scarsa speranza... ;( alghe di mare...
 

 

Adesso vi saluto veramente con un abbraccio.
E visto che c'è il sole e che le alghe sono sparite, lasciando un bel mare trasparente, porterò il mio girino in spiaggia.
Oddio... porterò... ormai ci si porta da solo.
Anzi, tra qualche anno, sarà lui che porterà me in giro... :-(

Buona domenica. Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

L'INCONFONDIBILE ARIA DI SETTEMBRE

Post n°226 pubblicato il 03 Settembre 2010 da francy_62

L'estate sta finendoooo...
e un anno se ne va...
sto diventando grandeeee...
lo sai che non mi va...
In spiaggia di ombrelloni...
non ce ne sono più...
E' il solito rituale...
parappa parapaaaaaaaaa....
pa pa paaaaaaaaa..."

Eh già... siamo arrivati ai primi di settembre...
Anche se non so bene con quale mezzo di trasporto!!! Ahahahahahh
E poi ci si lamenta che treni o quant'altro, portano sempre ritardo.
Ma dove?! La fine delle cose belle arriva sempre puntualissima... magari anche in anticipo, o, per lo meno, sempre troppo presto rispetto ciò che vorremmo. 

Comunque, anche se in effetti l'estate finisce tra più di due settimane, chissà perchè, pare sia già giunta al termine.

Che sia perchè la Fono Spiaggia qui in riviera, durante queste ultime mattinate di intrattenimento musicale, ce lo ricorda mettendo la vecchia canzone dei Righeira?

Sarà perchè qualche giorno fa c'è stata una gran burrasca che ha notevolmente rinfrescatato l'aria e lunedì dei bei nuvoloni neri carichi di pioggia ci hanno fatto scappare dalla spiaggia?

Sarà perchè, in effetti, molti ombrelloni sono chiusi e si respira proprio la tipica aria di settembre?

Oppure perchè le giornate si sono notevolmente accorciate?

O forse perchè al mattino, se vuoi andare al mare in bicicletta, devi infilarti la felpa, anche se ci vai dopo le 10:00?

Magari perchè si ritorna a trovare tranquillamente posteggio, non c'è traffico per le strade, non devi più schivare mille biciclette e risciò e quando vai a far la spesa non hai davanti a te una fila interminabile di persone, la maggior parte extra comunitari?

Mi piace ritrovare una cittadina vivibile, a misura di ranocchia...
Adoro passeggiare in spiaggia in questa stagione senza timore di scontrarti con chi sbadatamente passeggia in senso contrario o essere colpita dalla pallina di chi gioca a racchettoni in riva al mare...
Potermi assopire al sole e sentire poca confusione attorno a me perchè
 ci sono ancora turisti, ma molti di meno...
Potersi stendere al sole e sentire i suoi raggi piacevolmente caldi senza dover scappare sotto l'ombrellone azzannata da un sole rovente.

Tutto sommato mi piace molto l'atmosfera di settembre.
Peccato però che settembre arrivi solo prima di ottobre e di novembre. ;-(
Non sarebbe meglio se arrivasse ... che ne so... prima di giugno? Vorrebbe dire che avremmo ancora davanti a noi tutta l'estate! ;-)
Invece no: è il preludio a mesi più tristi e freddi... anche se pur quelli, hanno un loro fascino (freddo, nebbie e piogge permettendo).

Tuttavia... come sempre... quando finisce l'estate, mi viene una gran malinconia...
Mi dispiace dover rinunciare soprattutto al bel tempo..

Settembre per me coincide con la ripresa della scuola e delle rinioni: niente di nuovo sotto il sole...
In questa occasione mi ritrovo ad esser bambina, quando i giorni precedenti facevo il conto alla rovescia e quasi mi mettevo a piangere la sera prima che iniziasse la scuola. Ecco, ora uguale...

Poi, basta il primo giorno di riunioni, rivedere le solite facce salutate a giugno con la sensazione di averle viste solo il giorno prima, senza alcuno stacco, per ripiombare immediatamente nel ritmo lavorativo di sempre.

Eppure, queste prime giornate di settembre che coincidono con la ripresa della scuola, le vivo con una gran gioia.
Un tempo, il 31 agosto, caricavo armi e bagagli sulla mia auto e partivo: lasciavo il mio mare, la mia spiaggia, i miei genitori, i miei  amici e partivo per la città del nord dove son nata, perchè il 1° di settembre dovevo prender servizio.
Per me era come morire ogni volta.
Ricordo che metà del viaggio lo facevo con gli occhi lucidi e quando a Ravenna oltrepassavo il casello ed entravo in autostrada, era come se mi facessero entrare all'inferno senza possibilità di ritorno.

Ora, mi pare una passeggiata la ripresa del lavoro: non devo più organizzare la partenza, preparare i bagagli, caricare la macchina, salutare tutti e lasciare qui gli affetti più cari... e il mio cuore.
Per anni ho invidiato le mie amiche che erano residenti qui.
Ora vado a scuola, ma quando esco dalle riunioni sono qui... e riprendo la mia vita. Se voglio, dopo una riunione, passo a prendere il mio girino e veniamo a pranzare al mare e ci godiamo gli ultimi strascichi di questa estate.
Le mie colleghe non se ne rendono conto della fortuna che hanno...
Ma io so cosa vuol dire andar via...
E so anche cosa significa vivere in città.

Un abbraccio a tutti. Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DA PARTE DI UN ROSPO SPECIALE...

"Ho fatto una prova improvvisando un pezzetto di un minuto e mezzo, sinceramente non so se è roba mia o una riminiscenza di qualche pezzo che facevo ai tempi che furono. 
Il risultato mi sembra soddisfacente tanto che vorrei dedicarlo a Francy, un po' perchè è tra le poche che mi apprezza come mariachi de noialtri, un po' perchè è probabilmente la persona a cui sono più legato qui dentro, nonostante affettuosamente la tratto sempre male."

 

FRANCY CRA CRA

Un regalo prezioso di un amico prezioso (post 296 del 7 gennaio 2011) (pubblicato da francy cra cra su youtube il 27 gennaio 2012: cra cra )

GRAZIE!!!

 

 

BACHATA

SAGGIO SALSA

 

 

ARCHIVIO POST 2008

ARCHIVIO POST 2009

 

ARCHIVIO POST 2010

LE MIE RICETTE

fOCACCIA RIPIENA DI
SCAROLA E PORRI
post n° 696

QUADRUCCIOLI AGLI SPINACI
post n° 645

TAGLIATELLE, CIPOLLA, PANNA
E SPECK
post n° 645

OLIVE VERDI SOTT'OLIO
post n° 628

OLIVE VERDI IN SALAMOIA
post n° 626

STINCO DI MAIALE AL FORNO
post n° 617

INVOLTINI
post n° 607

CROSTINO TOSCANO
post n°  599

YOGURT ALLA CANNELLA
(per regolarizzare la glicemia)
post n°  597

FRIGGIONE
post n°  591

RAGU' BIANCO ALLA UMBRA
post n° 588

TORTA DI ALBUMI
post n°  581

ZUPPA INGLESE
post n° 544

STROZZAPRETI VONGOLE E ASPARAGI
post n° 544

CIABATTE VELOCI
post n° 523

PANINI DI PASTA DURA
post n° 519

CASTAGNOLE ALLA RICOTTA
post n° 516

 

...segue...

CANTUCCI
post n°  493

PASTA E BROCCOLETTI
post n°  475

PEPERONI RIPIENI
post n°  459

SALE AROMATIZZATO
post n°  430

FICHI CARAMELLATI
post n°  427

VERDURE GRATINATE AL FORNO
post n° 423

BARCHETTE DI MELANZANE
post n° 408

FUNGHI E RUCOLA
post n° 390

IL MIO RISOTTINO PRIMAVERA
post n° 369

RISOTTO AGLI ASPARAGI SELVATICI
post n° 354

ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE
post n° 336

GATTEAU DI PATATE
post n° 322

CIME DI RAPA ALLA CRA CRA
post n° 304

 

...segue...

TORTA PAESANA
post n°  288

MARMELLATA DI MELONE BIANCO
post n°  266

SEMIFREDDO DI CACHI
post n°  263

MARMELLATA DI CASTAGNE
post n° 263

FICHI CARAMELLATI
post n° 217

VERDURE PASTELLATE 
post n° 237

PASSATA DI POMODORO
post n° 224

CIAMBELLA
post n° 228

DOLCE AL CAFFE'
post n° 196

AGNOLOTTI
post n 130

CHIACCHIERE DI CARNEVALE
post n° 142

ANGUILLA IN FOGLIE DI VITE
post n°242

PIADINA
post n° 132

 

Ultime visite al Blog

daniela_elaarw3n63bartriev1cile54teresinaurgeseCiaoGi_57isryFanny_Wilmotfrancy_62synkro2007isab.72fosco6livio.cisterninovololowGiorgio.Jona
 
 

MIA MARTINI

Il video di una canzone che amo a ricordo della stupenda artista che era e dei 15 anni trascorsi dalla sua scomparsa:

 

 

ALLELUIA

  

 

Ultimi commenti

Eheheh. . .
Inviato da: francy_62
il 20/11/2017 alle 08:43
 
o come si dice... chi vivrÓ vedrÓ... per ora mi contento di...
Inviato da: isry
il 16/11/2017 alle 15:48
 
Guarda... qui si viaggia a vista. E stiamo andando verso...
Inviato da: francy_62
il 08/11/2017 alle 21:58
 
ESATTO!!!! Lui non sa, porello! Ahahahahah ahahahahah.....
Inviato da: francy_62
il 08/11/2017 alle 21:57
 
Dý al rospo che stia molto attento che se lo...
Inviato da: CiaoGi_57
il 07/11/2017 alle 08:58
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova