Creato da francy_62 il 23/10/2008
pensieri in libertà

IL MIO NUOVO BLOG (sbagliato) SU VIRGILIO

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2010 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

AMICI PRESENTI AL PRANZO DI DOMENICA 15-4-12

Francy_62
nuovavita2011
vogliorivivere1
gattoficcanaso (e gentile signora)
pennydog
bionda66
dolceelfa75
germano.capoverde

 

BRAZIR

Haiku:

occhi al cielo
cercando una strega
vidi la rana

 

ISRY

Parodia:

 occhi al letto
cercando una rana
vidi un pi ci

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2010 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 87
 

TRAFFICO

 

 

RADIO DG.VOICE

 

Messaggi di Dicembre 2010

MENO 10... 9... 8... 7... 6... 5... 4... 3... 2... 1... REBUS ! ! !

Post n°290 pubblicato il 31 Dicembre 2010 da francy_62

Rebus: 2 - 7 - 2 - 5 - 4 - 5 - 2 - 4

1

 di

 

a

di

*__^ Cra cra cra!

SOLUZIONE   REBUS:

un brindisi di cuore agli amici di blog

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SALTI: VARI ED EVENTUALI...

Post n°289 pubblicato il 30 Dicembre 2010 da francy_62

Ebbene sì... stavolta parlo di salti.
E se non me ne intendo io, chi altri! Ah ah ah...

Partiamo dal saltare la cena.
Un tempo chi si comportava male, lo si mandava a letto saltando la cena. Ma forse era la scusa, perchè c'era miseria, e non sempre qualcosa da mettere sotto i denti.
Di questi tempi, per quel che mi riguarda, sarebbe cosa e buona e giusta se saltassi le cena una sera sì ed una... pure!

Sempre parlando di mangiare, da qualche anno ci sono i famosi quattro salti in padella.
A dire il vero, non so come siano quelli surgelati e tanto reclamizzati in televisione. Mi ci vedete comperare alimenti precotti surgelati? Naaaaaaaaaaaa!!!!

Ben diverso è saltare in padella.
Questa è una pratica che faccio spesso e con ottimi risultati: non sono io che ci salto!!! Che avete capito!
E' il modo migliore per amalgamare senza massacrare i vari ingredienti, tipo i tortelli burro e salvia, tanto per fare un esempio.

Tutt'altro è saltare dalla padella alla brace.
A volte ci lamentiamo di una situazione, cerchiamo di trovarvi rimedio e... finiamo peggio!
E mi chiedo: possibile che non sia possibile (?!) ricadere dalla brace alla padella?
No, eh? Di solito è un processo irreversibile.
Che sia perchè si cade solo dall'alto al basso e non in su? Ahahahah...

Un'altra cosa che converrebbe fare è quella di saltare il dolce a fine pasto, specie di questi tempi.
Invece talvolta, anche quando si esce a cena, già ordinando gli antipasti, si pensa di lasciare un posticino per il dolce finale. Posticino?! Ma se in genere il dolce potrebbe sostituire abbondantemente un pasto, per le calorie che contiene! Ufff....

Qualcuno poi ha la tendenza di saltare in alto.
Magari troppo in alto. Beh, se sei rana, grillo o canguro la cosa fa parte della tua natura... ma se sei lumaca o formica, inutile tentare di saltare troppo alto, al di sopra delle tue possibilità. E' come voler toccare la luna...
Diversa è la disciplina del salto in alto.
Chi di noi non ci si è cimentato almeno qualche volta, durante le ore di educazione fisica alle superiori, con esiti catastrofici?  Meglio soprassedere....

Ricordate che da piccoli si giocava a saltare la corda?
Era un gioco semplice, che però ci faceva divertire in modo sano e con poco.
Ora, vedete più bambini che giocano alla corda? Io no.
A dire il vero, ora che bambine non siam più, saltare la corda sarebbe ancora una pratica da fare per mantenerci in forma, perchè fa bruciare molte più calorie di una cyclette o dello jogging. Sarebbe, appunto...

C'è poi il modo di dire: saltare di palo in frasca.
Considerando che io sono una ranocchia, dovrebbe essere una pratica a me molto familiare nello stagno. Spero ben, invece, di non farlo quando parlo... o scrivo.

E vogliamo parlare dei salti mortali?
Quanti se ne fanno quotidianamente, pur non essendo artisti circensi? Il più è non rompersi le ossa del collo...

Io, poi, di mio, invidio chi salta la cavallina.
Perchè no? Beato chi riesce a godersi la vita, in tutti i sensi... Non vi pare?

E a voi, non salta mai il grillo?
Sia in senso bello, quando vi viene qualche buona idea o quando vi arrabbiate? A qualcuno, a dir la verità, sarebbe meglio che certi grilli non gli saltassero proprio in testa, perchè il più delle volte, fa danno...

Vi capita mai di dire: facciamo un salto da...?
Questo tipo di salto, lo facciamo tutti: da un amico, in un negozio, in un posto da visitare... Ditelo che siete tutti dei gran salterini! Eheheheh...

Il guaio è quando ci capita di fare un salto nel buio o nel vuoto...
Nella vita, capita sempre di dover fare delle scelte senza saper bene come andrà a finire. Sperando sempre di cadere in piedi...

Una cosa che da bambina, mi faceva rabbrividire, era vedere al circo, le fiere o le persone saltare nel cerchio infuocato... Brrrrrr.... Anche se non si tratta certo di aver freddo, trattandosi di fuoco... Ma mi venivan sempre i brividi e chiudevo gli occhi.

Ora però, vorrei fare una cosa: saltare l'ultimo dell'anno.
E su questo stendo un velo pietoso, visto che trascorrerò il passaggio all'anno nuovo nello stagno, fingendo allegria, giusto per il mio girino...

Un abbraccio a tutti...
Dopo, se riesco, faccio un salto a trovarvi! *__^  Cra cra cra....

PS: mi son venuti in mente altri salti, come:
- saltare la mosca al naso
- saltano i nervi
- saltare la frittata
- salto senza rete
- saltinmente
- saltare i fossi per il lungo

E grazie a voi, la lista si aggiorna ulteriormente:
- saltare col paracadute
- salto ad ostacoli
- salto in lungo
- saltare la finestra 
- salto nel tempo
- saltinbocca alla romana
- fare due salti in discoteca 
- saltare il fosso

E poi?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TORTA PAESANA (sottotitolo: A ME, PADOVA... e A TARANTO...)

Post n°288 pubblicato il 28 Dicembre 2010 da francy_62

Considerando che in queste giornate siamo tutti alla fame... che in questi giorni nelle nostre case non c'è nulla di dolce da mangiare... e soprattutto che ho promesso una torta da inviare A ME, PADOVA e a TARANTO, ecco una torta fresca fresca, fatta stanotte.

Comunque, a parte gli scherzi, nel mio stagno non ci sono panettoni lisci o farciti o effervescenti naturali o quintalate di cioccolatini o torroncini... per cui, una torta al cioccolato non ci sta mica male.

E' di una banalità estrema, una torta che in tempi di carestia si faceva solo con pane secco, latte, zucchero e un po' di cacao. Ora è più ricca, ma l'origine è povera.

TORTA PAESANA della Brianza

Ingredienti:
- 250 g pane secco non condito (tipo ciabatta o toscano salato)
-  1,5  l latte
- 200 g amaretti sbriciolati
- 200 g biscotti secchi sbriciolati (vanno bene i Petit)
- 170 g zucchero
- 100 g uvetta sultanina ammollata
-   50 g cacao amaro
-     2 uova
-     1 bustina vanillina
-     1 manciatina di pinoli
-     1 manciatina scorzette cedro candito (facoltativo)

Procedimento:
Tagliare il pane secco a pezzettini abbastanza piccoli e metterlo in una capiente terrina dove si verserà il latte bollente.
Quando il pane si è ammorbidito bene, unire lo zucchero, tutti i biscotti sbriciolati (io li metto in un sacchetto di plastica e li schiaccio col batticarne, devono essere fini, ma non ridotti a farina, per cui niente robot per l'operazione), la vanillina e mischiare bene. Infine unire il cacao, i pinoli e i canditi.
A questo punto unire le uova sbattute, anche se il composto è ancora tiepido... purchè non sia troppo caldo da rassodare le uova.
Mischiare ancora bene: ne risulta un composto non omogeneo (per i pezzi di pane) e abbastanza bagnato e morbido.
Mettere quindi in una tortiera foderata di carta forno.
Per queste dosi, ho usato una tortiera diametro 30 cm.

Preriscaldare il forno a 180°/190° e cuocere a questa temperatura per due ore o più. Controllate la cottura infilando uno spiedino di legno che deve uscire asciutto.
Non è una torta che lievita, ma cuocendo si gonfia un po', anche se poi raffreddando si appiattisce di nuovo.
Più che altro si deve asciugare, ma anche da cotta, risulta abbastanza bagnata, non certo una torta tipo pan di spagna.

E' molto particolare... ma qui piace.
A piacere si possono mettere noci, avanzi di panettone e pandoro, eliminare gli amaretti o le uvette se non piacciono... Insomma, ci si può sbizzarrire, ma a me piace la ricetta classica... senza sorprese, che viene sempre uguale.

Un abbraccio  a tutti.... Cra cra cra.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PENSIERI SPARSI...

Post n°287 pubblicato il 27 Dicembre 2010 da francy_62

Anche quest'anno abbiamo passato sia il Natale che S. Stefano.
Un tempo, da bambina era una gioia...
Crescendo, una festa da passare in famiglia...
Qualche anno fa la gioia riflessa negli occhi del mio girino...
Ora un periodo da far passare in fretta...
Fortunatamente il tempo passa nonostante tutto: incurante del fatto che vorremmo andasse più lentamente o più velocemenete, se ne va per conto suo, col suo ritmo.

Natale è passato, nè più nè meno come una domenica qualsiasi... a parte qualche pacchetto da aprire ed una tavola più ricca.
Più ricca inutilmente, in quanto il rospo consorte non ha assaggiato quasi nulla ed il girino aveva poca fame, come sempre...
Io con lo stomaco chiuso, la tristezza nel cuore e la rabbia nello stomaco.

"Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi".
Ma chi l'ha detto? I miei... siamo stati solo noi tre.
Niente parenti... niente giorno di festa...
Da anni ho chiuso anche con i pranzi dell'ipocrisia: non riesco più ad avere gente per casa e far finta di essere la bella famiglia felice.
Non riesco nemmeno ad andare dai suoceri a farmi ripetere quanto sia perfetto il rospo consorte e fingere che tutto vada bene. Ma la vigilia mi è toccato... e mi è toccato fare regali, gli unici "forzati"...
Comunque, anche se "costretta" per buona creanza, li ho cercati pensando a chi li dovevo regalare, qualcosa di mirato... e quando li hanno aperti, mi ha fatto piacere vedere che ci avevo preso. Ovviamente, i ringraziamenti maggiori li han fatti al caro figliolo che se ne è ampiamente sbattuto le "bip", sia di cercare, sia solo di pensare cosa potesse andar bene per sua mamma-babbo-fratello-cognata...
Beh, il prossimo anno, eviterò anche quelli...
Ah... dimenticavo di dire che... in cambio di tanto mio impazzimento, ho ricevuto una confezione con tre saponettine profumate...
Non è una questione di valore del regalo... sotto c'è molto di più...
A parte il fatto che i miei, da anni, danno al mio rospo consorte mille euro... Uguale uguale alle tre saponette...

Dalla parte dei miei, le cose non sono andate meglio.
Di solito nel pomeriggio, venivano sempre a farci visita... se non altro per stare un po' col nipote. Ma quest'anno mia mamma è in lutto-depressione per la morte del cane... Per cui il suo massimo è stare in casa, al buio a disperarsi come se le fosse morto un figlio. Anzi, lascitemi sfogare ed essere cattiva: se fossi morta io, forse non starebbe così male. Non è un eccesso: 15 anni fa fu la stessa cosa per la morte dell'altro cane. Mio babbo era in terapia intensiva per un infarto grave e non si sapeva se sarebbe vissuto, e lei a casa a piangere per il cane morto. E la depressione non le è mai passata da allora. Ora, potete immaginare. No... non si può immaginare se non si ha mai avuto a che fare con una persona depressa....

Io di colpe devo averne molte e di peccati da scontare anche, sia in questa vita che in quelle precedenti, perchè non ho avuto nè genitori, nè suoceri, nè marito normali...
Non so... ma se nell'aldilà ci sarà un inferno o un purgatorio, non riesco ad immaginarmeli peggiori della mia vita terrena.
Lo so... c'è chi sta peggio... chi soffre veramente... Ma son stufa di voltarmi sempre indietro...

In questi giorni, se avete notato, sono stata anche abbastanza assente... Poche visite veloci... Sia perchè siam tutti nello stagno, sia perchè lo spirito non era quello giusto... E difatti questo post non è certo il massimo... scusatemi. Cra cra cra.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

GENERALE INVERNO

Post n°286 pubblicato il 21 Dicembre 2010 da francy_62

Ecco... ora è arrivato... da adesso, se nevica o ghiaccia, non potremmo lamentarci più di tanto, perchè da Generale qual è, ci comanda... e noi possiamo solo sottostare ai suoi voleri.

Del resto, ormai siamo abituati troppo bene e non siamo più temprati...

Mia mamma mi raccontava che da giovane, quando in inverno si alzava da letto, per lavarsi la faccia, prima doveva rompere lo strato di ghiaccio che si era formato nella brocca dell'acqua che aveva in camera... Che dite, sarà stata calda la sua camera da letto?
Per andare a scuola, non passava certo lo scuolabus o il pullman, ma facevano chilometri a piedi, quasi sempre con parecchia neve, portandosi nella cartella, a parte penne e quaderni, anche un pezzo di legna per poter accendere un po' la stufa... e non tutti avevano legna da portare per mantenere la stufa accesa quattro ore.

Io credo che se mi trovassi di botto in certe condizioni di vita, non passarei l'inverno...

Dai, forza che ormai è Natale e l'anno nuovo è alle porte. Dopodichè, è tutta una discesa e in un batter d'occhio siamo in primavera.

Che dite, mi porto avanti con i lavori e vi auguro già Buona Pasqua?

Ma no... per ora vi mando solo un abbraccio! Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

L'ALBERO DI NATALE PIU' PREZIOSO

Post n°285 pubblicato il 18 Dicembre 2010 da francy_62

Ormai il Natale bussa alle porte e credo che più o meno tutti abbiate messo in casa qualche addobbo: un alberello, un presepe, una ghirlanda, lucine sul terrazzo...
Certo, per chi ha girini e ranocchi che saltellano per casa, la cosa è quasi d'obbligo, ma chi non mette proprio nulla?

Io, oltre ad addobbare lo stagno, ho voluto fare anche un alberello nel mio blog.
Per l'occasione, ho usato addobbi preziosi, pezzi unici ed insostituibili a cui tengo moltissimo.

Spero vi piaccia.

Seguite i fiocchi di neve:

T

T

T

T

T

T

T

T

T

T

T

T

T

T

 

francy_62
francy_62francy_62
francy_62andrew_mehrtens francy_62
francy_62
Asiah1 atapofrancy_62
francy_62bionda66 Foto di brazir Calypso.Pfrancy_62
francy_62
coccoildrillo ComeToTaika dimaio3d dolceelfa75 francy_62
francy_62
dovrei_manonvoglio eric65v formybz  francy_62
francy_62Francesco_LE_65 Foto di gattoficcanaso
 germano.capoverde gianor1 francy_62
francy_62Foto di gioia58_r Foto di goldkampa lara382 Foto di midnightblues66 mimosa_57 Foto di mirabello69francy_62
francy_62Foto di mpt2003 kitty360 Foto di oltre_il_giardino_61 redhawk0 rincoceronte segreta_intesa serio.vinfrancy_62
francy_62Foto di sognodiunanotte71 Foto di solic1 SonounAsino.62 Foto di studiocari tommytime_cfrancy_62
vogliorivivere1 mangiosempre
francy_62francy_62francy_62francy_62francy_62francy_62francy_62francy_62francy_62francy_62francy_62francy_62francy_62francy_62francy_62francy_62
oggi è sparita la faccina di Francesco_LE_65: ha chiuso tutto... mi dispiace

Sinceramente mi dispiace per i vari amici che come foto hanno lasciato la sagoma anonima... Voi sapete che siete parte del mio albero e potete riconoscervi tutti alla sua base.

Per non fare un torto a nessuno, vi ho sistemato rigorosamente in ordine alfabetico...
Qualcuno nel tempo ha chiuso profilo e blog, ma io lo ricordo ugualmente. Ha comunque lasciato una traccia nei miei post con i propri commenti... e un segno nel mio animo.

Concedetemi si essermi posizionata un po' ovunque, tanto per accerchiarvi! Così da lì non scappate! Ehehehehe...
E mi son messa anche al posto del puntale: per una volta tanto, mi sono tolta lo sfizio di essere un po' più in alto di voi, visto che da ranocchia, vi guardo sempre dal basso in alto! ;-)

Per ora, un abbraccio a tutti... per gli auguri c'è tempo... Cra cra cra.

PS: ci credete che ho impiegato più tempo a sistemare questo albero, che quello nello stagno? Libero voleva mettervi dove pareva a lui, e non dove volevo io! Ma alla fine, chi la dura, la vince! Ahahahahh.... Sono una rana ariete: caparbia e testona, più di Libero! Ahahahahh...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

RANA INDIGNATA

Post n°284 pubblicato il 18 Dicembre 2010 da francy_62

Sto guardando alcuni telegiornali.
Vari i servizi sul maltempo e i disagi su strade ed autostrade.
Tutti si lamentano della mancanza di mezzi spargisale, spazzaneve e aiuti agli automobilisti bloccati da ore.
Lamentano mancanza di avvisi e in molti sono partiti sprovvisti di catene.

Secondo me chi si è messo in viaggio in questi giorni senza catene, è sprovvisto di cervello!
Sono giorni che tutti preannunciano queste nevicate.
La protezione civile ha lanciato l'allarme per tempo...
Cosa pretende la gente?
Sono migliaia le persone in servizio per dare soccorso.

Criticare e pretendere è molto facile.
Questa ondata di gelo sta paralizzando tutta l'Europa e i disagi sono inevitabili...

Che dite? Mi devo inalberare col mio sindaco perchè nella mia via c'è ancora della neve? In effetti, potrebbe anche venire personalmente ad aiutarmi a spalarla anche nel mio stagno... o no?

Va beh... buon fine settimana. Cra cra cra.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LA VANGA

Post n°283 pubblicato il 17 Dicembre 2010 da francy_62

Ho notato, come molti pensano, che effettivamente il mondo virtuale di internet è abitato da strane creature.
Infatti qui vi abitano creature molto amanti del freddo... Eheheheheh...

Considerando che ieri io ho passato due ore a spalar neve dalla rampa del garage per potervi mettere la macchina e che di neve, freddo e gelo ne avevo già fin sopra i capelli, passando nel blog di germano_capoverde, che decantava il freddo,  gli ho lanciato ironicamente la sfida di comporre un sonetto anche sulla vanga.
Beh? Detto, fatto!
Eccovelo:

La vanga

Ma che bello usar la vanga
per spalar tutti quei fiocchi
non son certo una valanga
ma ci son dentro fino ai ginocchi
ci vorrebbe un disegno manga
e un campanile con i suoi rintocchi
per alleviare questo lavoro di cacca e rimanga
la neve, una gioia per i miei occhi.
                     
(germano.capoverde)

Come già detto personalmente a lui, condivido pienamente il concetto espresso nel penultimo verso inerente il tipo di lavoro fatto con neve e vanga. La neve, si salva solo perchè bianca ed inodore... almeno! Eheheheh....

Oggi comunque, vanga e badile non servono più! No, no, no!!!  Ci vorrebbero piuttosto piccozze e martelli per rompere il ghiaccio... SGRUNT!

Maschietti, rifatevi gli occhi! *__^ Cra cra cra.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

NULLA SI CREA E NULLA SI DISTRUGGE.

Post n°282 pubblicato il 15 Dicembre 2010 da francy_62

E' una legge fisica universale sulla conservazione della massa... Ne convenite con me che sia vera? Io direi proprio di sì.

Ed anche qui nei blog mi pare venga rispettata. 
Un giorno entro da mpt2003 ed è sparito il colore nero dal suo blog. Opperdindirindina! Disintegrato? Svanito?
Ma no!
Difatti entro da dolceelfa75 e che ti trovo? Svanito il bianco e tutto è nero!
Allora è vero che nulla si crea e nulla si distrugge! Ahahahahh...
Ma vi siete per caso accordate per uno scambio? Eheheheh...

Un'altra cosa che dimostra la veridicità di questa teoria riguarda le taglie.
Così, è scientificamente provato che se io dimagrisco, nello stesso periodo la mia amica, ingrassa. Ed in questo periodo, sta accadendo il contrario! Mannaggia alla fisica e alle sue leggi! Uff...

Va beh, come appena detto in un commento, siamo sotto le feste ed alla dieta ci penseremo a gennaio.
Ci penseremo solo... mica ho detto inizieremo! Ehehehehh...

Buona gelida giornata d'autunno! Perchè, se non lo ricordate, siamo ancora in autunno! Chissà quest'inverno cosa ci riserverà! Brrrrrrrrr..... Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

COTTO E......

Post n°281 pubblicato il 14 Dicembre 2010 da francy_62

Avete tutti in mente quel programma televisivo di cucina con Benedetta Parodi, intitolato "Cotto e mangiato"?
Beh... anche se non siete appassionati di cucina, vi sarà capitato di inciamparvi qualche volta, no?

Ecco, il mio girino l'ha ribattezzato "Cotto e leccato" perchè in effetti, alla fine della preparazione, lei sfiora la pietanza con un dito e poi se lo lecca.

Se invece, lo dovessi presentare io, per quel che accade in questo stagno, lo dovrei chiamare di sicuro "Cotto e divorato"!!! Ahahahahah...
Anche perchè in questo periodo circola il virus detto della "fame sgagnosa"... ehehehh.... per cui, tutto quello che c'è o che faccio di appetitoso, non rischia certo di diventar vecchio...

Ma quello che mi fa rabbia è che "cotto e divorato" si fa presto a dirlo e a divorarlo, ma a cuocerlo noooooooooo! Uffi...

Ecco, tanto per restare in tema, ora vado a preparare la cena: pizza per tutti. Si prendono ordinazioni... eheheheheh...

Buona  serata... Cra cra cra.

PS: a circa 12km dal mio stagno ci son già 5cm di neve... qui ancora nulla ed incrocio le zampette! Uffff... 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PAPERINO IN DESHABILLE'

Post n°280 pubblicato il 13 Dicembre 2010 da francy_62

Sicuramente sto scoprendo l'acqua calda... ma avete fatto caso al comportamento di Paperino, quando per un qualsiasi motivo, si ritrova nudo? O quando esce dalla doccia, dove si mette il telo da bagno?
Eheheheheh... certo, proprio lì... dove lo metterebbe qualsiasi persona.
Ma allora perchè, quando è vestito, indossa solo una giacchetta alla marinara e non si copre le pudenda?

Lasciandovi con questo quesito esistenziale della massima importanza e serietà, vi auguro una buona serata. Cra cra cra.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PICCOLE SODDISFAZIONI

Post n°279 pubblicato il 12 Dicembre 2010 da francy_62

Una cosa che mi occupa piacevolmente in questo periodo e che mi dà molta soddisfazione, è la preparazione dei regali.

Premetto che da tempo ho fatto in modo di "sfoltire" i regali ed evito quelli che un tempo facevo perchè "si deve". Ecco: ho eliminato i regali "di circostanza", quelli ipocriti, quelli che fai perchè "se no si offende" o perchè "si è sempre fatto così" o perchè "sta male non farlo" o perchè quella tal persona "ce lo farà di sicuro". Via! Rausch!

Io mantengo pochissime persone a cui veramente tengo ed il regalo non è mai qualcosa fatto a caso, ma accuratamente cercato e voluto.

Ma al di là di quello, la cosa che amo molto fare e che mi dà parecchia soddisfazione, è incartare i regali.
Lo faccio con la massima cura, perchè credo che anche quello faccia la differenza: un conto è un regalo avvolto in carta di giornale, un altro presentarlo in un bel pacchetto, anche se il contenuto è identico.

Direte che guardo all'esteriorità piuttosto che al contenuto.
Non credo, perchè dalla confezione si può capire l'attenzione, l'affetto e la cura che vi ha messo chi vi ha fatto il regalo.

Ad esempio, se mi fermo in un negozio a prendere una bottiglia di vino e la porto a casa di amici avvolta nel sacchetto di plastica, do l'impressione di averla presa all'ultimo minuto, tanto per non andare a mani vuote. Ma se ci tengo verament ed a casa la confeziono con carta importante, dei bei nastri e magari ci aggiungo un bigliettino... direi che la cosa cambia.

Ecco che in questo periodo, mi sbizzarrisco a fare pacchetti e confezioni.
Ho un assortimento incredibile di carte particolari e nastri e con un po' di estro, riesco ad ottenere dei bei risultati.

Ora vado ad impacchettare un cesto per una mia amica, dove, a parte qualcosa di molto particolare comperato, metterò un paio di vasetti delle mie confetture (melone bianco e fichi), dei croccantini fatti da me, le mandorle caramellate e un assaggio di liquore al prugnolo (che è venuto squisito).

Buona domenica a tutti! Io la passo in casa, al calduccio della mia stufa! *__^ Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

MAGIA DELLA NOTTE

Post n°278 pubblicato il 09 Dicembre 2010 da francy_62

Ah! La magia della notte!
Silenzio e quiete... Lucciole in estate... Aria romantica...  Rumore ovattato delle onde che si infrangono sul bagnasciuga... Stelle cadenti... Chiarore della luna...
Bello questo quadretto vero?

Beh, io stavo pensando ad un altro aspetto magico della notte.
Quale?
Ah ah ah ah ah.... No, dai... Stavolta vi va liscia e ve lo dico subito... Paura, eh?

Sto pensando alle diete.
Più o meno tutti (noi rospe, ma anche i rospi) ci siamo prima o poi scontrati con la bilancia.
Ed è quasi sempre uno scontro impari... mannaggia a lei!!!

Comunque, quando "decidiamo" di stare un po' attenti alla linea e di metterci un po' in riga, una delle prime cose che facciamo, è quella di pesarci... rigorosamente al mattino... a digiuno... dopo esserci alleggeriti fino all'ultima goccia di plin plin... salendo sulla bilancia seminudi... trattenendo anche il respiro (vedi mai che l'aria possa pesare un grammo... ehehehheh...).

Difficilmente ci pesiamo di sera, perchè il peso è di sicuro aumentato, rispetto al mattino.
Difatti, tutti sappiamo che se di sera ci pesiamo dopocena, di sicuro abbiamo messo su quasi un paio di chili rispetto al mattino... quindi meglio evitare di salire sulla bilancia prima di coricarci.

Ma... magia delle magie... al mattino, il nostro peso è tornato nella norma!  Evviva la notte e la sua magia!

Ma, dico io: perchè  se ipoteticamente il mio peso prima di dormire è 65 kg,  al mattino successivo è minimo 63 kg? A parte qualche decilitro di plin plin, tutto il resto dov'è finito?  
Ah, magia della notte!!! Smack! Lo adoro!

In effetti, ho sentito una trasmissione in cui un luminare spiegava che chi dorme poco di notte, tende ad ingrassare di più rispetto a chi si fa parecchie ore di sonno.
Io, sinceramente, ero convinta del contrario, e cioè che stando svegli o in attività, si bruciassero più calorie rispetto a quelle consumate durante il sonno.

Che sia questo che mi frega? Che tra una cosa e l'altra, io dormo sempre molto poco?

Pertanto credo che, la dieta dimagrante più efficace sia quella di introdurre almeno due nottate di sonno in ogni giornata di 24 ore!!!
Proviamo? Ah ah ah ah...

Un bacione a tutti! Cra cra cra!

PS: stasera sono a cena fuori...  ma non mi passa nemmeno per l'anticamera del cervello di pesarmi quando rientro! Ahahahahh....

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

BOZZE PERSE? FORSE MAI PIU'...

Post n°277 pubblicato il 08 Dicembre 2010 da francy_62

A me è capitato più volte di mettermi a scrive un post... perderci un po' di tempo... andare per salvarlo e... pufff! Sparito! Grrrrrrrrrr!!!

Pare che questo disagio non sia stato solo mio ed ora lo Staff di Libero ci ha posto rimedio.
Riporto qui parte del loro post:

Bozze e tempo di inattività
Esaminando questa segnalazione,
http://blog.libero.it/pennartistica/9506969.html
abbiamo cercato di porre rimedio al disagio di alcuni utenti che rimangono a lungo su un testo prima di pubblicarlo nel loro blog, una volta terminato fanno click su "Salva Bozza" e poi su "Pubblica" e spesso perdono il testo che hanno scritto.

Sottoposto il problema ai tecnici, questi hanno riscontrato che c'era un limite (seppur piuttosto largo) alla durata della sessione, che è stato rimosso, in questo modo nessuno di voi dovrebbe più perdere il testo che ha scritto anche se l'editor è rimasto aperto ed inutilizzato per molto tempo.

Che dire?
Ci han fatto due gran bei regali, no? Che sia perchè siamo sotto Natale? Eheheheheheh....
Si meritano comunque un applauso! Forza gente, fatevi sentire!

Ora non dovrò più fare in fretta o ricordarmi di copiare prima di salvare o pubblicare.
Bene bene, grasssssssie.

Buona serata a tutti. Cra cra cra.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

STAFF DI LIBERO: SIETE GRANDI ! ! !

Post n°276 pubblicato il 07 Dicembre 2010 da francy_62

Un grazie

grande come tutto il mio stagno

allo Staff di Libero

che ha ascoltato le nostre lamentele

ed ha eliminato

il tasto di Facebook!

Una ranocchia più serena. *_^ Cra cra cra.

PS: Libero ha tolto il tastino dai blog, ma se qualcuno entra nei commenti,  lo ritrova.
Per eliminarlo definitivamente, bisogna andare in "gestione blog" e modificare le "impostazioni" relative a Facebook, in basso a sinistra.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

UNO, DUE O TRE? L'IMPORTANTE E' AVERE IDEE CHIARE...

Post n°275 pubblicato il 06 Dicembre 2010 da francy_62

Ogni tanto in radio passa una canzone, un po' tormentone ma orecchiabile: ALEJANDRO

Dal titolo verrebbe da pensare che si parli di questo benedetto Alejandro...
Ma ecco che a sorpresa sbuca fuori Fernando!
Chi essere il primo? Il marito? Ed il secondo? L'amante?
Forse... ma poi arriva anche Roberto!!!
Ah, piccolina!!! Ma allora è un vizio!
Chi e quanti ne vuoi?

Non capendo altra lingua se non il gracidese ed incuriosita, ho ricercato la traduzione del testo della canzone. Beh... meglio se non lo avessi letto... Perchè, ci ho capito ancora meno di quello che potevo immaginarmi io... Ahahahhah...

Ah... il fascino delle canzoni in lingua staniera!!!
Possono scrivere le maggiori boiate, che noi, abboccaloni, restiamo lì incantati ad ascoltarle!!!

Vi lascio sia il video, che il testo... se avete voglia di perderci due minuti e farvi una cultura. Ah ah ah ah...

Buon pomeriggio. Cra cra cra!

 

So che siamo giovani
e so che potresti amarmi
ma non riesco a stare con te
in questo modo, non più
Alejandro

lei ha le mani nelle sue tasche
e non ti guarderà
non ti guarderà
lei si nasconde l'amore
nella sua borsetta
ha un'aureola attorno al suo dito
attorno a te

tu sai che ti amo ragazzo
sei caliente come il Messico, gioisci
a questo punto devo scegliere
non ho niente da perdere

non dire il mio nome
non dire il mio nome, Alejandro
non sono la tua piccola
non sono la tua piccola, Fernando

non voglio baciarti
non voglio toccarti
voglio solo fumarmi una sigaretta
e poi scappare via
non dire il mio nome
non dire il mio nome, Roberto

Alejandro, Alejandro...

fermati, per favore,
lasciami andare da Alejandro
lasciami andare...

lei non è a pezzi
è solo una bambina
ma il suo ragazzo è come un padre
proprio come un padre
disegna quelle fiamme che
bruciano davanti a lui
adesso lui troverà un modo per litigare
ingannerà la cattiveria

tu sai che ti amo ragazzo
sei caliente come il Messico, gioisci
a questo punto devo scegliere
non ho niente da perdere

non dire il mio nome
non dire il mio nome, Alejandro
non sono la tua piccola
non sono la tua piccola, Fernando

non voglio baciarti
non voglio toccarti
voglio solo fumarmi una sigaretta
e poi scappare via
non dire il mio nome
non dire il mio nome, Roberto

Alejandro, Alejandro...

non disturbarmi,
non disturbarmi, Alejandro
non dire il mio nome
non dire il mio nome, addio Fernando
non sono la tua piccola
non sono la tua piccola, Alejandro
non voglio baciarti
non voglio toccarti, Fernando

non dire il mio nome
non dire il mio nome, Alejandro
non sono la tua piccola
non sono la tua piccola, Fernando

non voglio baciarti
non voglio toccarti
voglio solo fumarmi una sigaretta
e poi scappare via
non dire il mio nome
non dire il mio nome, Roberto

Alejandro, Alejandro...

non dire il mio nome
non dire il mio nome, Alejandro
non sono la tua piccola
non sono la tua piccola, Fernando

non voglio baciarti
non voglio toccarti
voglio solo fumarmi una sigaretta
e poi scappare via
non dire il mio nome
non dire il mio nome, Roberto

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

NUMERI CHE SPAVENTANO

Post n°274 pubblicato il 05 Dicembre 2010 da francy_62

Ci sono numeri che spaventano... Ad esempio, qualcuno teme il 17... o il 13, specie se si è a tavola.
Fortunatamente a me, la cosa non fa nè caldo nè freddo.

Ma ci sono numeri che spaventano a seconda delle circostanze, e variano di volta in volta....

Le mie amiche, infatti, il decennio scorso, erano spaventate di dover varcare la soglia dei 40 anni... Potessero farlo ora che hanno già superato i 50!!! Ahahahahaha...
Ora ovviamente temono l'avvicinarsi dei 60: suonano male, come suonava male il 50 quando di anni se ne avevano 40... o come spaventavano i 40 avendone  allora solo 30...

Adesso, quasi tutte le mie amiche han varcato il fatidico mezzo secolo ed io le seguirò a ruota.
Mi dicono: beata te, che ne hai ancora 48.
Sarà... ma io questa gran differenza, non la vedo...
La vita fluisce da un giorno all'altro, da un mese all'altro, da un anno all'altro.... E non è che si faccia un salto nel vuoto quando si varca la soglia di un decennio...
Passano i decenni e i ventenni in un soffio...

Quando poi, qualcuno mi chiede l'età o quando vi faccio riferimento, già da un po' mi considero una cinquantenne. Tanto, che cambia?
Spesso le rospe barano sull'età e si fingono più giovani. Ma a che pro?
Se ti mantieni bene ed hai 50 anni, magari ti fanno i complimenti per l'aspetto giovanile.
Ma se sei decrepita e te ne togli 4 o 5, ottieni l'effetto opposto e penseranno che i tuoi anni, li porti proprio male.
Per cui, meglio darsene una decina in più e sentirsi dire che non si dimostrano, no? Ahahahahahh....
Io non sono decrepita, ma se dicessi che ne ho 55, farei una gran bella figura... mentre se me li togliessi e dicessi che ne ho solo 40, forse forse, penserebbero che me li porto male.
Va beh... questa è una logica tutta mia e del mio stagno... ahahahahahh...

Comunque... uhmmmmm.... pensandoci bene...  il 50 secondo me, è davvero un numero che dovrebbe spaventare.
Sì, dovrebbe spaventare gli uomini sui 30 o 40 che si rapportano ad una cinquantenne! Ahahahahah...

Buona domenica a tutti! Cra cra cra! 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

VELOCITA', DURATA E INTENSITA'

Post n°273 pubblicato il 02 Dicembre 2010 da francy_62
 

Tra tutte le cose che ci possono accadere e che hanno come variabili la velocità, la durata e l'intensità, una che mi incuriosisce molto e su cui spesso mi ritrovo a ragionare, è............ il dolore.

 

Ebbene sì.... A che velocità va? Quanto può durare? E quanto può essere intenso?

Mi riferisco a quello fisico, ovviamente. E dovuto a piccoli incidenti, non a quello dovuto a patologie più o meno gravi. 


Velocità. Quanto impiega lo stimolo nervoso a farmi percepire il male, dopo che ho subito un "trauma"?
Mica sempre lo stesso tempo.
Se mi pizzico un polpastrello nello schiaccianoci o mi pungo con un ago, il dolore è immediato... per cui va velocissimo, come se fosse a bordo della moto di Valentino Rossi!
Se invece inciampo col mignolo, nel piede del letto (e tutti prima o poi abbiamo fatto questa sublime esperienza...), passa qualche attimo dopo l'impatto prima di avvertirlo fino in fondo... ditemi se non è vero. La stessa cosa mi è capitata quando il mio pollice destro ha avuto un contatto ravvicinato con la lama dell'affettatrice: zac! Un attimo... ed il tempo di pensare: "Ma che è successo? Ah, ecco, mi son tagliata... non fa nemmeno tanto mal..........."che il dolore è arrivato al cervello! Forse a bordo di uno scooter, ma è arrivato! Caspita se è arrivato! 

 

Durata. Quanto dura un dolore?
Solo un attimo... se mi pungo.
Un po' di più se mi intrappolo il dito nello schiaccianoci.
Decisamente un tempo che sembra infinito se a farne le spese è il mignolo del piede che ha avuto un incontro ravvicinato del primo tipo con la gamba del letto o lo spigolo del comodino o se si tratta del mio pollice, affettato come un salume (anche se in verità, in quel caso, il salame ero stata io :-(((...)


Intensità
. Quanto può esser forte un dolore?
Beh, qui l'intensità del dolore è molto relativa perchè ognuno di noi ha una soglia del dolore più o meno alta.
Comunque, credo sia indubbio che la puntura di un ago sia un  dolore minimo (specie se si tratta di Pic indolor.... eheheheheh...), mentre se mi spacco il mignolo contro uno spigolo o mi do una martellata sul dito, l'intensità è altissima. Il dolore arriva direttamente al cervello: fa male il dito ma pare faccia male in testa... si propaga ad ondate sempre più forti. Dopo l'impatto traumatico, vorrei con tutta me stessa che il dolore calasse, ma nei primi minuti vi è un crescendo che pare non arrestarsi: toglie il fiato e dopo il primo "ahi" uscito d'istinto, si è impossibilitati a proferir parola...

Ora vi abbraccio e vi saluto velocemente, ma spero ci giunga l'intensità con cui lo faccio e che l'effetto duri a lungo.
Buona giornata. Cra cra cra.
 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DA PARTE DI UN ROSPO SPECIALE...

"Ho fatto una prova improvvisando un pezzetto di un minuto e mezzo, sinceramente non so se è roba mia o una riminiscenza di qualche pezzo che facevo ai tempi che furono. 
Il risultato mi sembra soddisfacente tanto che vorrei dedicarlo a Francy, un po' perchè è tra le poche che mi apprezza come mariachi de noialtri, un po' perchè è probabilmente la persona a cui sono più legato qui dentro, nonostante affettuosamente la tratto sempre male."

 

FRANCY CRA CRA

Un regalo prezioso di un amico prezioso (post 296 del 7 gennaio 2011) (pubblicato da francy cra cra su youtube il 27 gennaio 2012: cra cra )

GRAZIE!!!

 

 

BACHATA

SAGGIO SALSA

 

 

ARCHIVIO POST 2008

ARCHIVIO POST 2009

 

ARCHIVIO POST 2010

LE MIE RICETTE

fOCACCIA RIPIENA DI
SCAROLA E PORRI
post n° 696

QUADRUCCIOLI AGLI SPINACI
post n° 645

TAGLIATELLE, CIPOLLA, PANNA
E SPECK
post n° 645

OLIVE VERDI SOTT'OLIO
post n° 628

OLIVE VERDI IN SALAMOIA
post n° 626

STINCO DI MAIALE AL FORNO
post n° 617

INVOLTINI
post n° 607

CROSTINO TOSCANO
post n°  599

YOGURT ALLA CANNELLA
(per regolarizzare la glicemia)
post n°  597

FRIGGIONE
post n°  591

RAGU' BIANCO ALLA UMBRA
post n° 588

TORTA DI ALBUMI
post n°  581

ZUPPA INGLESE
post n° 544

STROZZAPRETI VONGOLE E ASPARAGI
post n° 544

CIABATTE VELOCI
post n° 523

PANINI DI PASTA DURA
post n° 519

CASTAGNOLE ALLA RICOTTA
post n° 516

 

...segue...

CANTUCCI
post n°  493

PASTA E BROCCOLETTI
post n°  475

PEPERONI RIPIENI
post n°  459

SALE AROMATIZZATO
post n°  430

FICHI CARAMELLATI
post n°  427

VERDURE GRATINATE AL FORNO
post n° 423

BARCHETTE DI MELANZANE
post n° 408

FUNGHI E RUCOLA
post n° 390

IL MIO RISOTTINO PRIMAVERA
post n° 369

RISOTTO AGLI ASPARAGI SELVATICI
post n° 354

ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE
post n° 336

GATTEAU DI PATATE
post n° 322

CIME DI RAPA ALLA CRA CRA
post n° 304

 

...segue...

TORTA PAESANA
post n°  288

MARMELLATA DI MELONE BIANCO
post n°  266

SEMIFREDDO DI CACHI
post n°  263

MARMELLATA DI CASTAGNE
post n° 263

FICHI CARAMELLATI
post n° 217

VERDURE PASTELLATE 
post n° 237

PASSATA DI POMODORO
post n° 224

CIAMBELLA
post n° 228

DOLCE AL CAFFE'
post n° 196

AGNOLOTTI
post n 130

CHIACCHIERE DI CARNEVALE
post n° 142

ANGUILLA IN FOGLIE DI VITE
post n°242

PIADINA
post n° 132

 

Ultime visite al Blog

estinetteeisryfrancy_62synkro2007arw3n63fosco6masaneta2CiaoGi_57vivodipanciaisab.72chiarastella770dannatamentefollempt2003IrrequietaDdaniela_ela
 
 

MIA MARTINI

Il video di una canzone che amo a ricordo della stupenda artista che era e dei 15 anni trascorsi dalla sua scomparsa:

 

 

ALLELUIA

  

 

Ultimi commenti

 

Cerca in questo Blog

  Trova