Creato da: giampi1966 il 13/03/2006
Questo blog si propone di promuovere la politica come servizio e la coerenza dei politici con gli obbiettivi programmatici. Troppo spesso l'agire del politico è distante anni luce dal suo programma e da ciò che professa. Per poter rinascere la politica deve sapersi imporre alle varie pressioni e deve guardare lontano.

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

Ultime visite al Blog

amistad.siempreamici.futuroierimaresogno67jigendaisukegiampi1966aliasnoveArianna1921marabertowiltuocognatino1allegri.frprefazione09acer.250cassetta2MAGNETHIKA
 

OGM NO GRAZIE

 

SE TI PIACE QUESTO BLOG VOTALO CLICCANDO NELL'ICONA SOTTOSTANTE

classifica siti

 

vota il blog

vota blog

 

Area personale

 

Qui sotto alcuni dei messaggi del blog che a mio parere meritano di essere letti. Ringrazio i visitatori che usufruendo di questa funzione dimostrano un approccio non superficiale al blog.

Mi raccomando date un'occhiata anche ai Tags

 

I MITICI INDIANI

 

IL VALORE DELLA LAICITA'

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 86
 

EL PUEBLO UNIDO

 

Ultimi commenti

..anche perché non vedo alternative a contrastare la deriva...
Inviato da: maresogno67
il 07/01/2023 alle 17:56
 
Intanto spero che ora la salute sia ok, per il resto il...
Inviato da: jigendaisuke
il 02/01/2023 alle 19:13
 
Vi ringrazio per i molti messaggi, come vi avevo già detto...
Inviato da: giampi1966
il 02/01/2023 alle 16:12
 
Tutto ok?
Inviato da: jigendaisuke
il 20/09/2021 alle 04:00
 
:(
Inviato da: elyrav
il 22/07/2021 alle 08:22
 
 

CARMELA

carmela

 
 

BLOG DI SINISTRA

 

 

 
« volare alto con la speranza11 settembre e soliti co... »

Grillo, libertà di critica alla casta

Post n°213 pubblicato il 10 Settembre 2007 da giampi1966
 
Foto di giampi1966

La coscienza critica è ormai ribaltata, nel passato esistevano, forse al pari di oggi, le mele marce, esistevano i politici che rubavano e/o non rispettavano il proprio mandato e/o non perseguivano il bene pubblico.

Tuttavia questi squallidi comportamenti venivano nascosti e soprattutto dal centro sinistra denunciati, ora noto un ribaltamento completo della prospettiva, i politici che si comportano in modo indegno lo fanno in modo spudorato e chi osa additarli viene colpevolizzato non solo dai politici ma anche dalla maggiorparte dei mass-media e da una gran parte di pseudo intellettuali che non tollerano la critica e anzi considerano chi la attua alla stregua di “terrorista”, “disfattista” o (siccome hanno la coda di paglia) ipotizzano che colui che critica, ha degli interessi personali per farlo.

Questa è gente meschina, ci troviamo di fronte ai classici leccaculo che per difendere i propri capi (La Casta) si scagliano contro i più deboli, adducendo le più fantasiose motivazioni pseudo-intellettuali, tipo “sa solo criticare ma non fa niente per costruire”, ma se andiamo ad analizzare le poche voci critiche del nostro paese possiamo notare che si tratta di personaggi che hanno costruito molto e molto hanno proposto.

Questo modo di pensare meschino, che ha la tendenza a prendersela con il più debole, lo possiamo riscontrare anche nelle dichiarazione dei politici quando parlano dei dipendenti pubblici, che a loro dire sarebbero degli sfaticati, innanzitutto è divertente (si fa per dire) che queste critiche provengano da professori universitari (baroni) che non hanno mai conosciuto il vero lavoro o da politici di professione che hanno da sempre rubato lo stipendio, ma poi ci si dimentica che un dipendente pubblico prende come stipendio medio 1.150 €. e che i dirigenti pubblici (a cui è da addebitare una buona parte delle inefficienze) prende dai 100.000 al 1.000.000 di €. annuali. Si dimentica infine che, esiste una parte dei dipendenti pubblici assunti per raccomandazione dei politici, che essendo protetti non verranno mai perseguiti.

L'Italia perde di competitività non per colpa dei politici e dei dirigenti pubblici che hanno dilapidato il denaro pubblico o degli imprenditori che invece di fare ricerca hanno puntato sulla politica salariale, NO la colpa è di chi critica lo scandaloso stato delle cose!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog