« cantarei figli insegnano »

Benito

Post n°1770 pubblicato il 23 Settembre 2021 da ormalibera
 

Benito è un cane simpaticissimo, appartiene a carissimi amici. O forse sono loro ad appartenere a lui? ancora non si sa con precisione. 


Oggi, mentre uscivo con la mia bici dal garage, me lo sono visto passare davanti. Impettito, fiero, libero, indipendente.
Non me ne intendo di cani ma (guardando su internet) credo sia un jack russel terrier. Se non lo è gli somiglia molto. Perdoni, Benito, per favore, la mia ignoranza.

Adoro quel cane perché per me rappresenta il simbolo della libertà. Entra ed esce a piacimento dal cancello della sua famiglia. E se ne va in giro a esplorare il suo territorio, molto vasto a dire il vero. L'ho visto in tutto il quartiere. 

Girovaga con cognizione di causa. Oltre a osservare il mondo degli umani e i loro affari e i loro impegni (consorte l'ha visto che osservava attentamente un tale che stava cambiando la ruota alla sua auto), va in cerca di cani all'interno di giardini. Ovviamente impossibilitati a uscire, e possibilmente senza i loro proprietari. Allora si avvicina, provoca il poveretto e quando si sente soddisfatto, tranquillamente se ne va.

Conosco bene tale suo divertimento perché ho un cagnone, con un vocione che non vi dico, proprio di fianco al mio giardino. E quando lo sento abbaiare ferocemente e poi ascolto la vocina di Benito, non posso trattenere un sorriso.
Perché non ho pietà del cagnone e parteggio per Benito? Semplice, quel cane abbaia a tutte le ore di notte e di giorno. Disturba il mio sonno (e quello di consorte) disturba il mio riposo, e parecchie volte mi ha spaventata mentre passavo davanti alla recinzione del suo giardino. Diciamo pure che dovrei prendermela con i suoi padroni e non con lui, vabbè diciamolo, ma intanto lui mi sta ormai da anni più che antipatico.

E quando vedo Benito, soddisfatto, fiero, "stronzo" e impettito che zampettando tranquillamente torna sui suoi passi, non posso che trovare adorabile quel cagnolino padrone di sé, libero, indipendente, felice (anche se non lo va a dire a nessuno).

Nessun animale è identico a un altro. E come fra gli umani, ci sono quelli simpatici e quelli antipatici, ciascuno con il proprio carattere che può piacere o no.

Intanto io ho da combattere con i miei due "inseparabili", spesso con consorte condividiamo il sospetto che siamo noi che apparteniamo a loro e non loro a noi. 
Anche se sono "stronzetti" anche loro, sono parte della famiglia e li amiamo come tali.

Chi fa del male agli animali in qualche modo lo fa a sé stesso. Chi ama veramente, rispetta e ama uomini, animali, piante, aria, acqua, terra e cielo. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

il mio racconto

il mio racconto

 

Ultime visite al Blog

QuartoProvvisorioLavoro_Rinoalf.cosmossurfinia60elyravEremoDelCuoreamici.futuroieriPRONTALFREDOormaliberail_tempo_che_verraindimenticabileiomaresogno67cassetta2Arianna1921
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 129
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

che splendido segnale stradale

Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di corre il rischio di vivere i propri sogni ciascuno con il proprio talento

 

"L’unico vero “peccato”  è morire prima d’esser morti consegnandosi alla speranza evanescente di un “altro mondo”,
perchè l’unico significato, l’unica verità sta nel Verbo della Vita:

 

 

da ricordare

vivere con amore è occuparsi delle cose quotidiane con infinita tenerezza".

 

Ognuno di noi ha un paio d'ali,ma solo chi sogna impara a volare.

 

preso da un'amico

Strana Maestra, la Vita: ciò che ti insegna ti serviva sempre molto tempo prima

 

Crescere vuol dire accettare di abbandonare quel che ci è servito ieri, oggi solo un peso,

inutile zavorra

 

credere non è sapere, informazione non è conoscenza

 

da ricordare

vivi come se fosse l'ultimo giorno, pensa come se fossi eterno, perchè il sonno della ragione genera mostri

 

da un giovane amico

Cerca qualcuno che ti faccia sorridere, non ridere, perché ci vuole solo un sorriso per far sembrare brillante una giornata buia.

 

questa non è una testata giornalistica

questo blog non rappresenta una testata giornalistica perché aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/01. Ove ci fossero immagini o testi che violino i diritti d'autore, su richiesta saranno rimossi immediatamente.

 

 

 

considerazioni da un blog amico

Il CREDERE tranquillizza,ma in modo superficiale,percio si ha bisogno di tante persone per rafforzarlo. E'la più potente DROGA, altera la realta,con le proprie fantasie,soltanto perchè si e paurosi dell"IMMENSITA DELLA VITA

 
Profezia degli Indiani Cree
Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto.
Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato.
Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato.
Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia
 

La legge della montagna: aiuta il tuo prossimo ma solo dopo aver messo in sicurezza te stesso.