« Benitoil dolore »

i figli insegnano

Post n°1771 pubblicato il 27 Settembre 2021 da ormalibera
 
Tag: figli

Genitori impegnatissimi a "educare" i figli. D'accordo, dovremmo portare fuori quello che è dentro di loro. Ciascuno con la sua unicità.

Teoria.
In verità, facciamo di tutto per inquadrarli nella società che ci contiene. Ammaestrarli all'ubbidienza. Usarli per gratificare noi stessi. Rispecchiarci in loro come miss Italia o Giulio Cesare. 
Lo so, nessuno lo ammetterà mai. Forse ce ne sono alcuni che non è così. Ma questo è un campo minato dove trovare bombe è fin troppo facile.
Nessuno ci dice come si fa a essere buoni genitori, ci limitiamo a trasmettere quello che abbiamo ricevuto con qualche aggiustatina qui e là, in uno alle nevrosi accumulate, alle frustrazioni incamerate.

Nessuno insegna. Mentre ci si prodiga a insegnare, almeno le basi, tutti gli altri mestieri del mondo. Che genitori è un "mestiere", un compito come tanti altri, solo che è il più importante in assoluto, ma questo frega a pochi.

Ciascuno pensa di sapere come si fa, oppure che poi... tanto imparerà.
Certo. Molti imparano sulla pelle dei figli, e quando potrebbero essere dei genitori poco poco accettabili, non ci sono più figli ai quali insegnare.

Il post non era previsto che dicessi questo, ma ormai l'ho scritto...
I miei figli sono speciali. Lo so che tutti i figli sono speciali. Allora dico che i miei non sono da meno degli altri. Nonostante una madre nevrotica, pazzoide, depressa, fuggitiva, sempre stressata, impregnata di sensi di colpa che andava inzuppando senza mai strizzare la sua spugna, sono cresciuti due uomini straordinari.
Veramente incredibile. Come ci si meraviglia che da un bulbo dimenticato in uno scaffale sia sbocciato un fiore. (scoperto ieri facendo pulizie e subito messo a dimora)
Da una vita caotica, con tante cause per creare complessi di ogni genere, due uomini oggi sono speciali.

Ieri riflettevo su quanto ho imparato da loro.
Il grande, a richiesta di aiuto per utilizzare un qualche aggeggio acquistato, risponde: "Leggi le istruzioni! Non è difficile."
Non era un non voler dare un aiuto ma spingere a cimentarsi in imprese a dir poco ardue. 
Il piccolo a richiesta di aiutarmi ad aprire un blog, rispose: "Usa Libero! è qui! vedi?! Ora mettiti e impara."
Qualcuno direbbe che se ne fregavano. Io, no. Era faticoso e impegnativo sia montare o far funzionare un qualcosa, così come mettersi a usare internet quando ero proprio digiuna digiuna. Certo, ma anche un pulcino fa tanta fatica a uscire dal guscio che lo ha protetto e poi rischia di ucciderlo.

Ieri abbiamo finito di montare un armadietto seguendo le "terribili" istruzioni. Impossibili all'inizio, facilissimo dopo. Io e consorte ci siamo divertiti da matti, dopo le prime difficoltà e incavolature. I figli non c'erano per chiedere aiuto. Ero arrivata all'idea di riportalo indietro e farcelo montare da un esperto.
E poi il blog. Questo blog che ha cambiato la mia vita e non in senso figurato ma reale e concreto.
E poi riuscire a pubblicare su Amazon, quando all'inizio stavo per chiedere a un esperto che voleva 300 eurini per non so quante pagine.
300 eurini?! quando sapevo bene che forse non ci avrei guadagnato neppure qualche centesimo? E ora sono arrivata a sei pubblicazioni. E ogni volta mi sembra più facile e semplice della volta precedente.

Ringrazio che due grandi e vecchie anime abbiano scelto di venire da noi. Di nascere da me. Già solo questo rende la mia vita un dono meraviglioso.
Morale? ogni scelta ne determina altre. L'importante è farle con il cuore. Ed essere pronti a imparare dagli effetti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

il mio racconto

il mio racconto

 

Ultime visite al Blog

QuartoProvvisorioLavoro_Rinoalf.cosmossurfinia60elyravEremoDelCuoreamici.futuroieriPRONTALFREDOormaliberail_tempo_che_verraindimenticabileiomaresogno67cassetta2Arianna1921
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 129
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

che splendido segnale stradale

Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di corre il rischio di vivere i propri sogni ciascuno con il proprio talento

 

"L’unico vero “peccato”  è morire prima d’esser morti consegnandosi alla speranza evanescente di un “altro mondo”,
perchè l’unico significato, l’unica verità sta nel Verbo della Vita:

 

 

da ricordare

vivere con amore è occuparsi delle cose quotidiane con infinita tenerezza".

 

Ognuno di noi ha un paio d'ali,ma solo chi sogna impara a volare.

 

preso da un'amico

Strana Maestra, la Vita: ciò che ti insegna ti serviva sempre molto tempo prima

 

Crescere vuol dire accettare di abbandonare quel che ci è servito ieri, oggi solo un peso,

inutile zavorra

 

credere non è sapere, informazione non è conoscenza

 

da ricordare

vivi come se fosse l'ultimo giorno, pensa come se fossi eterno, perchè il sonno della ragione genera mostri

 

da un giovane amico

Cerca qualcuno che ti faccia sorridere, non ridere, perché ci vuole solo un sorriso per far sembrare brillante una giornata buia.

 

questa non è una testata giornalistica

questo blog non rappresenta una testata giornalistica perché aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/01. Ove ci fossero immagini o testi che violino i diritti d'autore, su richiesta saranno rimossi immediatamente.

 

 

 

considerazioni da un blog amico

Il CREDERE tranquillizza,ma in modo superficiale,percio si ha bisogno di tante persone per rafforzarlo. E'la più potente DROGA, altera la realta,con le proprie fantasie,soltanto perchè si e paurosi dell"IMMENSITA DELLA VITA

 
Profezia degli Indiani Cree
Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto.
Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato.
Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato.
Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia
 

La legge della montagna: aiuta il tuo prossimo ma solo dopo aver messo in sicurezza te stesso.