Creato da ex_pre il 16/03/2006

Cuore e regole

Ex, ex, ex-tante-cose e fino a quando non diventerò anche ex vivo sarò in via di definizione, sempre coerente con me stesso; sempre io

AREA PERSONALE

 

AMUNG US

website stats
 
Cuore e regole
 

FACEBOOK

 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

elisar_81stmplastic0bal_zacpolonordbisUniversita_Moruzzolalazooio.magrasacerdotisposatigelixceliachia.milanofatenzaghdoudiriki91Messaggeria.BastardaPytagoricum
 
Citazioni nei Blog Amici: 42
 

L'INTERVISTA A LIBERO

Tempo fa Libero mi ha fatto un intervista.
Ecco il link se a qualcuno interessasse.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

::::::::: 2006

Il peggio dic. [>
Spiegazioni nov. [>
Sale [>
E se... [>
Magici incastri ott. [>
La panchina... [> 
Figli di Edipo... sett. [>
Scusa per le crociate [>
Indulgenze + o - [>
Io, lei:noi? [>
Anniversario [>
Nodi [>
Midrash ago. [>
Scelte solitarie [>
Ancora... ancora? lug. [>
Tear drop [>
Epiloghi più o meno [>
Pensieri ma non... [>
Noi nell'altro... [>
Sicurezze e ... [>
Giri e rigiri giu. [>
Pesare... mag. [>
 

::::::::: 2007

  YHWH [>
Qualche news giu. [>
Seghe e cecità mag. [>
Arristrasloco [> 
Oltre le spine apr. [>
Piccole soddisfazioni [>
Chiese della madonna [>
Un funerale feb. [>
San Valentino [>
Sei mesi [>
Il re è nudo gen. [>   
 

UN TEST CHE MI RAPPRESENTA


Which angel are you?
You are a balanced person, you may be bad at times, and good at others, but your a good balance. You can be on the receiving end or the giving end but no matter what, you always seem to come out balanced. You give good advice and direct people to lead a good balance of life. Your the ying and the yang. Your level-headed and rarely fail in life. You can be in the crowd and not seen, but you have the ability to shine aswell.
Molto carino anche questo:
for some reason you have felt very distant from everyone else and you try to follow your own path. throughout the years you have seen a lot of freaky shit and sometimes it overcomes you and you get stuck in the rabbit hole trying to figure out what it is. All you know is that humans aren't the only ones out there and there is something about yourself that is still a myster. 
What is your true nature: the psychiatrist
You take the problems of others with you wherever you go. In your spare time you try to think of some way to resolve the dilemmas of your friends. You have an attraction to those who are in need and you feel that you always have to contribute in some way to make those around you like you. The respect of others is important to you.
 

A LOOK OUTSIDE

Add to Technorati Favorites

Powered by FeedBurner

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Solite idolatrieTreni persi »

Mandala natalizio

Post n°181 pubblicato il 07 Dicembre 2007 da ex_pre
 

°°° Una riflessione sul Natale e una risposta a Josh 6 CO

Perché nella Bibbia troviamo la legge sulle immagini?
Ogni legge ha un perché e una sua logica interna. Come nell’ Antico Testamento il nome di Dio è sacro e impronunciabile perché è Il Totalmente Altro (Il Trascendente) così ogni immagine è esclusa perché ridurrebbe questa Alterità a Qualcosa. Dio non svela il suo nome; l’Io-Sono è un non-nome! Il nome, la parola, definisce la realtà, in particolare per il mondo biblico dove la parola stessa “crea”. Giacobbe chiede alla fine della sua lotta notturna il nome di Dio ma Dio non glielo svela perché possedere il nome equivale a conoscere e possedere l’essenza.
Ovviamente anche l’immagine “definisce” e riduce Dio a qualcosa. (Non dobbiamo credere che l’adorazione delle divinità zoomorfe dell’Egitto o dell’India siano adorazioni di animali ma sono concetti, attributi riferiti alle divinità o del Divino stesso.) Penso sia chiaro quanto l’idea di Dio come Trascendenza (espresso con la parola semitica: Kadosh, cioè “separato” e tradotta con: Santo) sia centrale per il mondo dell’Antico Testamento.

La rivoluzione di quest’idea si ha con l’Incarnazione. Dio si “spoglia” (kenosi) e diventa qualcosa e non più il tutto. Diventa maschio, ebreo, limitato al luogo, al tempo, alle abilità umane ecc. Diventa visibile, udibile, tangibile… (cfr 1Gv 1,1ss) alla fine egli diventa raffigurabile!
Quella figura è immagine di Dio, il Padre, quello che noi vediamo in Cristo (e non è la barba o gli occhi azzurri) è ciò che dovremmo conoscere del Padre svelato nel Figlio. (“Chi vede me vede il Padre”) Raffigurare Gesù a questo punto è lecito e doveroso ma solo perché ora sappiamo chi è veramente.

L’icona lignea e dipinta non  è altro che la sintesi di tutto il Vangelo e di tutta la Scrittura. Ci si può stare tutta la vita davanti e contemplare… cosa? Quello che abbiamo letto nei Vangeli e quello che abbiamo letto nelle Scritture.
L’icona è un’astrazione,un mandala, che ci invita a raccogliere tutte le parole in un solo respiro.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog