Creato da laura_brustenga il 23/02/2008

Dedicato a Karol

Questo blog mi ha accompagnata in diretta nella storia più bella e incredibile della mia vita

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: laura_brustenga
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 54
Prov: RM
 

ULTIME VISITE AL BLOG

LSDtripanima_on_lineamorino11xteneraladyxIrrequietaDFanny_Wilmotlaura_brustengaciaobettina0bartriev1moschettiere62iolaurabioscardellestellethe_oracle73LaBrusLa
 

 

Votaci su Net-Parade.it 

Votaci su Net-Parade.it


Blog d'argento

 

 
motori ricerca
 

 

« EsistiDall'altro lato del cammino »

Luci sul passato

Post n°389 pubblicato il 05 Maggio 2012 da laura_brustenga
 

Quando si riaccendono le luci sul passato,
dentro di me succedono cose strane:
d'improvviso torni a mancarmi,
d'improvviso torno a volerti,
proprio come nel tempo della gioia.
Ed ecco un brivido che sussurra grandi bugie,
ti sto desiderando,
ti sto cercando.
I riflettori si posano sui giorni di quel fantastico settembre,
tremo nel ricordare quant'ero felice con te.
L'illusione diventa quasi certezza,
tra poco tu mi scriverai quel dolcissimo "Te Amo"...
ed io saprò che non sei mai andato via dal mio mondo tanto fragile.
Anch'io ti amo,
ti amavo già prima d'incontrarti e ti amerò per sempre.
Ma tu non mi lasciare,
ti prego, non lasciami mai.
Non permettere all'illusione di portarti via dagli occhi miei,
ne morirei.
Il nostro ieri mi riporta proprio lì, a quando scrivevi parole d'amore,
a quando aspettavo parole dal cuore, per poi morire di gioia, con te.
Sei nella mia vita, sei il mio presente, il mio domani,
sei un fiore nel mio deserto. Tu sei l'amore.
E ti desidero, e invoco il tuo nome aspettando una risposta che non arriverà.
I ricordi, quando li vivi, sono massi di pietra che ti entrano nell'anima
illudendoti.
E' questo che fa male:
quando si riaccendono le luci sul passato
il tempo sembra scomparire...
e riappari tu.
E' il subdolo vociare della nostalgia
che a volte, amore mio, mi fa dimenticare che tu mi vivi dentro.
Non più distaccato dalle distanze della vita.


® laura brustenga ©


 
 
 
Vai alla Home Page del blog