Creato da laura_brustenga il 23/02/2008

Dedicato a Karol

Questo blog mi ha accompagnata in diretta nella storia più bella e incredibile della mia vita

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: laura_brustenga
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 54
Prov: RM
 

ULTIME VISITE AL BLOG

uomotreolgy120IIKEAmgf70mariofiorenza.mRaz_Veganannamatrigianocostanzatorrelli46aligi4Iltuocognatinomlr777poeta.sorrentinolaura_brustengasagittaria61amorino11
 

 

Votaci su Net-Parade.it 

Votaci su Net-Parade.it


Blog d'argento

 

 
motori ricerca
 

 

« Natura del ricordoIl Senno Del Poi »

La Spirale

Post n°347 pubblicato il 19 Ottobre 2010 da laura_brustenga
 

La linea SPIRALE origina idealmente in un punto
dal quale si sprigiona tutta la potenza vitale che,
tramite un movimento circolare aperto,
mantiene e prolunga all'infinito il moto.
Contemporaneamente però la stessa linea
rappresenta il ritorno all'origine
attraverso il moto opposto, diventando meta ultima
della potenza inizialmente espressa
e consentendo alla medesima di manifestarsi nuovamente.
La SPIRALE così rende, come nessun'altra forma,
l'idea dell'eternità dei ritmi ripetuti della VITA
e delle sue infinite possibilità di ricrearsi.
Questa struttura simbolica può essere dunque percorsa, quindi letta,
sia nel senso della sua emanazione,
e allora si riconosce in essa l'emissione
in cui il punto centrale è "il PRINCIPIO, l'ALFA"
e sia nel senso contrario del riassorbimento,
di conseguenza rappresenta il rientro e,
il medesimo punto, diviene la "FINE, l'OMEGA".
I due percorsi si sovrappongono
pur andando in senso opposto e contrario, per cui
dove esiste un moto,
necessariamente esiste anche l'altro, e proprio la SPIRALE
racchiude in sè la contemporaneità,
sentita al di là del Tempo e dello Spazio
in cui i percorsi stessi si manifestano.
E' la SPIRALE infatti che collega incessantemente
le estremità del "divenire", col risultato che
Alfa e Omega, Principio e Fine
si trovano congiunti in un "essere perenne".

Capire il moto che la SPIRALE rappresenta è fondamentale
per comprendere la contemporaneità
tra emanazione e riasorbimento di energie,
tra associazione e dissociazione di materia:
mentre avviene l'un movimento
avviene nello stesso tempo anche l'altro.

Questo ci può fornire la spiegazione del MONDO DI DUALITA' che ci accoglie
e che impronta tutto ciò che esiste,
nel perpetuo alternarsi dei due moti, i quali,
considerati singolarmente,
mostrano appunto l'apparenza o il divenire
ma visti nella loro simultaneità sono la REALTA' o l'ESSERE.
Gli aspetti duali della Vita sono molteplici,
cosmici e microcosmici, ma tutti seguono
le medesime LEGGI che conducono i "due divenire"
a ritrovarsi sempre nel loro unico punto di fusione,
non per distruggersi
ma per ricreare nuova VITA.

La fisica ha recentemente confermato quanto la teoria
aveva precedentemente solo ipotizzato, vale a dire
che ogni particella possiede un'anti-particella o particella inversa
e quando una particella incontra l'anti-particella esse si distruggono mutuamente,
si "annichilano" è l'esatto termine scientifico,
e la materia di cui erano costituite ridiventa PURA ENERGIA.
In altre parole, le "particelle compagne",
originate dalla medesima energia,
dopo aver percorso il loro moto vitale nel divenire,
si ritrovano in quel fatidico punto,
centro della SPIRALE,
per fondersi nuovamente eliminando la propria materia
e liberando la stessa energia
da cui furono costituite, ora rinnovata e pronta
per un nuovo cammino.
Gli stessi esperimenti scientifici hanno rilevato
anche il meccanismo contrario:
l'energia, una volta condensata,
tradotta cioè in "punti materia"
si manifesta praticamente in un sistema "duale"
e rivela la sua intima composizione
facendo sempre nascere lo stesso numero
di punti e anti-punti,
dotati delle medesime reciproche caratteristiche.
In definitiva, materia ed energia,
cambiando dimensione,
modificano la loro struttura:
l'una riunendo particella e anti-particella
torna all'origine, appunto come energia,
l'altra invece scindendo la sua potenzialità
in punti e anti-punti,
diviene energia.

La materia allora nel suo piano manifesta unicamente
ciò che è già insito nella dimensione precedente che l'ha generata,
vale a dire quella dell'energia, ed entrambe, a loro volta
non possono che essere l'espressione
di ciò che avviene in modo ancor più possente,
compenetrabile e immutabile
nella sfera superiore dello Spirito,
da cui TUTTO in realtà emana.

dal libro di Giuditta Sheraa ANIME GEMELLE.

Giuditta Sheraa spiega come tutto nell'Universo è duale
ma basato da una stessa origine. Ciò vuol dire che,
da una stessa energia nascono indiscutibilmente
due energie opposte e contrarie ma assolutamente identiche.
Le ANIME GEMELLE fanno parte di questo mistero universale:
esse erano anticamente una sola energia
che per naturale moto universale si divise
per prendere direzioni opposte e per poi tornare ad "amalgamarsi"
come annullamento e ripresa di sè.
Secondo Sheraa questo moto avviene perennemente
fino a quando le due parti saranno perfettamente ed egualmente evolute.
La SPIRALE è un altro dei simboli chiarissimi della Vita, dove tutto va e tutto torna, come a significare l'andirivieni delle esistenze. Ma soprattutto a significare che mentre si fa notte ecco che da un'altra parte si sta facendo giorno. E questo moto, questo movimento è ETERNO, MISTERIOSO, DIVINO.

laura

 
 
 
Vai alla Home Page del blog