Creato da laura_brustenga il 23/02/2008

Dedicato a Karol

Questo blog mi ha accompagnata in diretta nella storia più bella e incredibile della mia vita

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: laura_brustenga
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 54
Prov: RM
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Sky_Eagleoscardellestellefante.59moarte1245laura_brustengales_mots_de_sableanima_on_linecile54savino.mettamassimocoppakekka_2011Anima.in.Volochiarasanylacky.procino
 

 

Votaci su Net-Parade.it 

Votaci su Net-Parade.it


Blog d'argento

 

 
motori ricerca
 

 

« Oltre il tempoLa vita è perfezione »

Il miracolo: anime gemelle

Post n°330 pubblicato il 14 Marzo 2010 da laura_brustenga
 

Certo è che da un dolore profondo può nascere la gioia più immensa.
Ma questo soltanto se abbiamo il cuore aperto alla vita, se non lo chiudiamo mentre la sofferenza ci distrugge.
In due anni ho scoperto una parte di me che ignoravo, ho scoperto la parte più splendida della vita...che ignoravo. Ho scoperto l'amore nella sua forma reale, poichè ho accettato di non perdere l'occasione di viaggiare oltre le mura del terreno che tanto illudono e tanto fanno patire, quando in realtà il patimento lo vogliamo soltanto noi aggrappandoci al suolo con una calamita, per paura della vita.
E' così: più fuggiamo dal pensiero che inizia dalla fine della vita e più ci piace goderci il benessere e il godimento dei sensi. E più facciamo questo tantopiù ci distacchiamo da ciò che è l'unica ragione per cui veniamo al mondo.
Ci materializziamo per poter sperimentarci, per poter sperimentare tutto ciò che esiste nelle profondissime Energie dell'Universo. Ma questo è completamente concentrato nell'Amore del nostro Essere, del Dio che io chiamo IL DIO/UNIVERSO.
Noi ci incarniamo nei cicli naturali della Vita per sperimentare l'Amore, l'unico Dono che l'Energia Universale abbia dato a sè stessa. Ed essendo noi cellule di questa Energia Universale abbiamo dentro di noi, indelebile, la necessità di questo Amore così fortemente potente da far muovere ogni minima parte dell'Universo. Nascendo come corpo e mente veniamo a provare in modo "diverso" la gioia dell'amore e la proviamo in vari modi: per un figlio, per una madre, per un uomo o per una donna...
Molte sono le manifestazione dell'anima che precludono l'amore con cui è stata creata e "da cui" è stata creata. Perchè siamo stati creati dal Nulla, e vi è un NULLA che comprende TUTTO. Questo è uno dei magnifici misteri della vita, dell'amore e dei suoi miracoli. Sperimentare l'amore nei sensi è qualcosa di speciale che riesce a cambiarci la vita: non è un caso se quando l'amore arriva sulla nostra strada la nostra vita si colora e la felicità ci fa sentire bene.
E' dell'amore che abbiamo bisogno per essere felici. Nella vita abbiamo bisogno di molte cose, tutte finalizzate a uno scopo diverso. Ma soltanto l'amore ci rende veramente felici, perchè è qualcosa che abbiamo nel DNA dell'anima. Sono certa che se si potesse fare un'analisi del DNA della nostra anima si scoprirebbe che sono tutte uguali, sono tutte cellule d'Amore Universale...e null'altro.
Ci serve solo l'amore per essere chi siamo. Qui nella vita l'amore lo cerchiamo perchè ci sembra di esserne sprovvisti, ma in realtà lo cerchiamo perchè come esseri umani ragionevoli abbiamo perduto, proprio a causa della razionalità, il SAPERE DI ESSERE AMORE. Ma l'istinto dell'anima segnala al cuore le sue vibrazioni, il quale emana altre vibrazioni alla ricerca dell'Amore, alla ricerca della propria felicità.
Quando c'innamoriamo vediamo in quella persona il nostro grande amore e speriamo sempre di stare con lui/lei per tutta la vita. Ogni volta che c'innamoriamo siamo felici: domandiamoci perchè. E' qualcosa che va oltre il piacere dei sensi, c'è qualcosa che scende molto più nel profondo di noi.
Quante volte c'innamoriamo nella vita, tante volte siamo felici. Quante volte l'amore sembra morire, tante volte ci si spezza il cuore. O quando muore un figlio, che terribile dolore... Perchè l'amore ci fa anche soffrire e ci fa tanto soffrire perchè dipendiamo erroneamente dalla razionalità che ci porta al logorio del possesso e della dipendenza affettiva.
E' normale.
Ma non lo è.
Sono certa che da qualche parte dell'Universo ci sia la nostra ANIMA GEMELLA in cerca di noi, poichè sono certa che ci sia sempre un'anima che viaggia con noi in ogni incarnazione: ma quell'anima in cerca di noi è quell'eterno senso di vuoto che ci accompagna per tutta la vita.
E' LA NOSTALGIA DELL'ANIMA che ricorda di essere AMORE e che ha bisogno d'amore, mentre al cuore dà il ricordo di qualcuno che non conosciamo ma che ci ha già accompagnati in diverse vite e che abbiamo amato...e perduto altre mille volte. Sono i nostri "compagni di viaggio". Ma il difficile è comprendere che anche loro SIAMO NOI.
Perchè siamo legati tutti da un'unica ENTITA' che noi chiamiamo DIO. E siamo parte di Lui, siamo LUI. Quando incontriamo il nostro compagno di viaggio ci arriva una ventata di felicità mai provata prima, e vibrazioni fortissime... e noi, inconsapevoli di questo,
torniamo ad amare chi abbiamo già amato molte altre volte.
Ora, nella vita, nella manifestazione dell'amore,
nel nostro sperimentare ciò di cui siamo fatti succede di dare un nome, un volto a quell'amore, che sia un amore di coppia o per un figlio...o altro. E quando ci lasciano per sempre proviamo tanto dolore ma internamente abbiamo anche un lieve e fortissimo senso di NON SEPARAZIONE, diversamente da quello che avverte LA RAGIONE.
Perchè sappiamo benissimo che nessuno è stato separato poichè questo non è possibile. Tutto l'Universo è un'unica ENERGIA. DIO è UNICO e gli esseri viventi sono sperimentazioni di Dio. Lo siamo anche noi.
Il cosmo è sperimentazione di Dio. L'oceano è sperimentazione di Dio. La musica, l'arte, i sogni, tutto è sperimentazione di Dio perchè è tutto UNO SCAMBIO DI ENERGIE e tutto ciò che è stato creato dall'uomo era già stato creato da Dio.
Quella sensazione di NON SEPARAZIONE viene dunque assopita dal dolore della separazione fisica, ma facciamo attenzione a quanto dentro di noi avvertiamo invece la loro presenza, nonostante tutto. Perchè chi muore non ci lascia, è in noi, perchè loro sono noi e noi siamo loro.
Quando lasciamo il corpo tutto torna al suo stato reale ed unico: quegli amori li ritroveremo felicemente in un unico ESSERE, che è DIO. Che è l'AMORE. Che è LA NOSTRA CASA DI PACE.
E dopo un tempo per noi incomprensibile torneremo ad incarnarci per tornare a sperimentare l'amore e rincontreremo inconsapevolmente gli amori lasciati SULLA TERRA dopo averli ritrovati NELL'UNIVERSO-DIO. La vita è meravigliosa.


® -laura brustenga- ©


VAI AL VIDEO

LAURA BRUSTENGA

 
 
 
Vai alla Home Page del blog