Creato da francy_62 il 23/10/2008
pensieri in libertà

IL MIO NUOVO BLOG (sbagliato) SU VIRGILIO

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2011 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

AMICI PRESENTI AL PRANZO DI DOMENICA 15-4-12

Francy_62
nuovavita2011
vogliorivivere1
gattoficcanaso (e gentile signora)
pennydog
bionda66
dolceelfa75
germano.capoverde

 

BRAZIR

Haiku:

occhi al cielo
cercando una strega
vidi la rana

 

ISRY

Parodia:

 occhi al letto
cercando una rana
vidi un pi ci

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2011 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 87
 

TRAFFICO

 

 

RADIO DG.VOICE

 

Messaggi di Marzo 2011

ANCHE IL NOSTRO PIANETA, NEL SUO PICCOLO SI INC...EHM...RIBELLA!

Post n°344 pubblicato il 30 Marzo 2011 da francy_62

Proverbi popolari recitano:
"Non si muove foglia, che Dio non voglia"
"Tutto ciò che accade ha un suo perchè"
"Le cose vanno come vogliono e non come vorremmo".

Eh già! Io nel mio piccolo, credo che il mondo, prima o poi si ribelli all'uomo e cerchi di ristabilire degli equilibri.

Per cui talvolta arriva una pandemia, o un terremoto o uno ztunami o una guerra devastante che decima la popolazione.

La peste, il colera, la lebbra, il vaiolo, l'aids... ogni epoca e ogni popolazione ha affrontato malattie che hanno effettuato una drastica selezione naturale.

Le grandi guerre, i dittatori o conquistatori più carnefici hanno sterminato intere popolazioni... E se ci fate caso, dopo un certo periodo di quiete, è sempre scoppiata un'altra guerra.

Forse, senza tutte queste stragi, la Terra sarebbe collassata già da tempo.

Non so... ma credo che in fondo, tutto ciò che di così tremendo accade, abbia un fine, un suo inspiegabile motivo di essere... come se ci fosse dietro qualcosa che non dipende dalle nostre volontà. Come se il sentiero fosse già tracciato e solo per caso noi lo percorriamo... Non parlo di un disegno divino che mandi catastrofi o guerre...
Forse fa tutto parte dell'evolversi del nostro Pianeta.
In fondo noi uomini, su questa Terra dispersa nell'infinito dell'Universo, siamo quasi un niente...

Non so...
Ma una cosa la so con certezza: so di essere una rana! ;-)
E se son ben poca cosa gli uomini rispetto l'Universo, cosa sarà mai il gracidare di una rana?

Notte nottinaaaaa! Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

MA ORA... CHE ORA E'?

Post n°343 pubblicato il 27 Marzo 2011 da francy_62

A molti l'ora legale rovina la domenica per aver dormito un'ora in meno...
A qualcuno scombussola la vita per qualche giorno o settimana, giusto il tempo per adattarsi...
I più sensibili (!?), addirittuta avvertono questo disagio finchè non torna l'ora solare, affermando di dormire un'ora in meno ogni notte (tipo la mia mamma!!!).

Sinceramente a me la cosa, non fa nè caldo nè freddo (ammesso che la temperatura esterna non sia nè troppo calda, nè troppo fredda... eh eh..).

Io stanotte non ho dormito affatto un'ora in meno. Ho dormito e basta... Ho dorminto le mie ore finchè non mi sono svegliata ed ho deciso di alzarmi. Quando ho guardato l'orologio del mio cellulare, che si era aggiornato automaticamente ho visto che erano le 10:30 e da lì è partita la mia domenica, senza pensare che sarebbero state le 9:30... Al massimo, anzichè perdere un'ora di sonno, ho perso un'ora di questa mattina. Punto.

La cosa che invece proprio non sopporto dell'ora legale, sono i discorsi che si fanno inevitabilmente ogni volta che si deve pranzare o andare a letto... Specie se si sta parlando con persone anziane (ma non solo)... ed oggi ero in compagnia di suoceri e genitori, per un totale di 325 anni comulativi.

Per cui si ascoltano conversazioni tipo:
"Ma come passate a prenderci a mezzogiorno? E' presto, perchè sarebbero le 11:00... ed io ho fatto colazione alle 10:00 e non ho fame... Ma non le 10:00 di adesso, non quelle legali, ma le 10:00 di prima, quelle di ieri senza spostare l'ora in avanti"
"Avete prenotato per le 13:00? Ma non sono proprio le 13:00... dovrebbero essere le 12:00... siete sicuri che ci aspettino per le 13:00 di oggi?"
"Che ore sono? Ah... le 16:00... Ma è tardi! Ma proprio le 16:00 16:00... o intendi le 15:00? Perchè allora è presto." :-(

Ecco... questi discorsi dei primi giorni proprio non li sopporto.

Va beh... vado...
Vado che è tardi: devo preparare la cena...
Ma ceneremo alle 19:30 o visto che sarebbero come le 18:30, mi tocca preparare per un'ora dopo? Ma poi: a che ora vorrà andare a letto il mo girino? Alle 22:00 che sarebbero le 21:00 o dato che ci siamo, direttamente alle 23:00???Ah ah ah ah...

Ma a casa vostra, che ora è a quest'ora? Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SPERO DI ESSER DIVENTATA GRANDE ABBASTANZA...

Post n°342 pubblicato il 25 Marzo 2011 da francy_62

Spero di esser diventata abbastanza grande...
Non nel senso di alta!
Alta più di così non lo divento di sicuro, a meno di indossare scarpe con i tacchi.
E nemmeno nel senso di grossa!
Riguardo al grossa,  gradirei proprio essermi fermata... :-((

Spero di esser diventata "grande" nel senso di aver raggiunto quella sorta di "saggezza" che riesca in futuro a farmi affrontare le varie vicende negative della vita con maggior filosofia e rassegnazione.

Da quando ero bambina, ho sempre sofferto per ogni "perdita" che posso aver vissuto, sia che fosse stata grande che di poco conto,  sia che si trattasse di oggetti che di affetti, anche se in modo diverso a seconda degli eventi: dal gattino che non ho più trovato quando avevo 5 o 6 anni (ma che ancora ricordo), alla prima amica e compagna di banco delle elementari che mi ha mollato per un'altra bimbetta, al mazzetto di figurine dei calciatori sparito da sotto al banco (eh, sì... facevo la raccolta delle mitiche figurine Panini), alla morte di mia nonna, ad un'amicizia adolescenziale tradita, al primo amore platonico, alla rabbia di una supplenza persa o di un concorso passato senza ottenere il posto di ruolo, al dolore di un matrimonio finito, alla perdita di un cane, al tradimento di chi credevo un Amico ed un' Amica veri... 

Per ogni evento di questo tipo, io sono sempre stata malissimo, troppo, decisamente troppo. Mi affeziono anche alle cose, figuratevi alle persone.

Ogni volta che mi è capitato un abbandono o una perdita, ho sempre pensato che il dolore non sarebbe mai passato e che non lo avrei superato.
Invece... il tempo... il tempo rimargina le ferite... e qualsiasi dolore, in un modo o nell'altro si affievolisce e si va avanti (senza gattino, senza amica, senza figurine, senza nonna, senza amore, senza marito, senza amicizie...).  Si vive e si va oltre.

Per cui mi chiedo: che senso ha avuto star così male, soffrire, piangere, disperarsi... se tanto poi non conta nulla e col tempo tutto si supera?

Ho raggiunto la consapevolezza che nulla è per sempre: nè le cose belle (purtroppo), nè le cose brutte (per fotuna).
Per cui vorrei riuscire a godere di quelle belle senza illudermi che durino all'infinito, come acquisire la capacità di accettare quelle brutte senza drammi o dolori troppo intensi.

Tutto è utile, tutti sono necessari...
MA...
niente e nessuno è indispensabile.

Voglio scolpirmi queste parole nella mente e nel cuore.
Voglio essere in grado di andare avanti senza drammi o dolori troppo forti, superandoli con una sorta di distacco.

Spero davvero di esser diventata grande abbastanza...
Spero di non essere più un fuscello in balia delle emozioni e dei sentimenti, ma un grande albero, capace di ondeggiare al vento senza essere sradicato.

Un abbraccio grande... grande abbastanza da prendervi tutti! ;-) Cra cra cra

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

APPARIZIONI 2...

Post n°341 pubblicato il 24 Marzo 2011 da francy_62

... la vendetta! Ah ah ah....
No... nessuna vendetta, nè mia, nè della ranocchia surgelata (anche perchè lei farebbe fatica a vendicarsi).

Mi sono accorta che c'è stata un'altra apparizione...
Anzi, una riapparizione.
In modo sconsolato, stamattina avevo cliccato ancora sul blog che qualche giorno fa era stato chiuso... così... per abitudine... senza speranza...
Invece è riapparso!!!
Non so nè perchè nè come... non c'è un nuovo post... non c'è nessun messaggio o commento... ma c'è, so che c'è ancora e mi basta.
Una piccola cosa che mi ha fatto iniziare bene la giornata!
A volte basta poco... cra cra cra


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

APPARIZIONI...

Post n°340 pubblicato il 23 Marzo 2011 da francy_62

La Madonna di Fatima?

No.

La Madonna di Lourdes?

No.

La Madaonna di Medjugorie?

No.

Eccola.... ancora lei:

*

*

*

*

*

*

la ranocchia surgelata

è riapparsa!!!

 

Va beh, vado a nanna. Speriamo che dopo l'apparizione, ci sia ancora la sparizione!
Notte nottina. Cra cra cra

PS: infatti! Stamattina è sparita di nuovo e son tornate le mie foto. Ma che succede?!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

MA SIAMO SICURI....?

Post n°339 pubblicato il 21 Marzo 2011 da francy_62

Ma siamo sicuri che oggi sia il primo giorno di primavera?

Ma siamo sicuri che i funghi si raccolgano in autunno?

Ma siamo sicuri che i funghi abbiano la cappella tonda?

Ma siamo sicuri di essere nell'emisfero giusto?

Stamattina, stando finalmente un po' "meglino", ho fatto il primo giro di perlustrazione nel mio giardino... ed ho effettuato il mio primo raccolto!!!

Non sembrano affatto funghi, ma...
Non sembrano per niente buoni, ma... 
Il loro nome preciso non lo conosco... in gergo vengono detti "orecchie del diavolo".
Io li chiamerei "brutti ma buoni".
Si trovano in tre punti diversi del mio giardino... ed ogni anno li ritrovo puntuali, forse più puntuali della primavera stessa.

Se passate dopo, vi offro anche un bel piatto di tagliatelle ai funghi! *__^

Buona primavera a tutti quanti! Cra cra cra...

.... ecco qua....

(Bionda: per te le ho lasciate scondite! Ah ah ah..)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PER SORRIDERE UN PO'....

Post n°338 pubblicato il 19 Marzo 2011 da francy_62

Ogni riferimento a rane e fatti reali è puramente voluto... opsssssss.... casuale! Ahahahahh...

Buon fine settimana a tutti! Cra cra cra

PS: (molto... molto Post) immaginavo di poter scatenare commenti un po'... particolari... ;-)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TRISTEZZA REALE IN UN MONDO "VIRTUALE"

Post n°337 pubblicato il 18 Marzo 2011 da francy_62

Qui a fianco ho un lungo elenco di blog amici...
Alcuni li ho persi per strada, altri li seguo quotidianamente, qualcuno solo talvolta per mancanza di tempo.
Dietro ad alcuni di loro, ho scoperto persone uniche, veramente belle che con i loro scritti, i loro commenti, i loro atteggiamenti hanno saputo meritare la mia stima e il mio più profondo affetto, anche se a distanza.
I casi della vita o a volte, solo la stanchezza e l'abitudine, portano alcuni di loro a diradare le apparizioni nei loro blog, finchè entrando da loro, si ritrova l'ultimo post datato mesi prima.
Però c'è: entro e lascio un saluto... perchè se il titolare del blog ogni tanto passa, possa sapere che non mi sono dimenticata di lui... che lo aspetto... che ci sono...
Il blog è vuoto... ma quando si entra, ci si sente un po' a casa... si respira aria familiare.
Poi... un giorno... di botto... tenti di entrare e ti appare la scritta:

      Ooops la pagina che cerchi non è stata trovata!

       Le cause possibili sono:

  • L'indirizzo che hai digitato non è corretto (ricordati di rispettare le lettere maiuscole e minuscole);
  • Il Blog non esiste più.


Noo!! Un momento! Ho sbagliato... rifaccio...
Ma non ho sbagliato affatto: il blog è stato cancellato... non c'è più nulla... nemmeno il nick esiste più.
Ma come? Sparito tutto...
Eppure aveva molte persone che lo seguivano...
Eppure era amato e rispettato da tutti...
Eppure negli ultimi messaggi diceva che era troppo sommerso dal nuovo lavoro, ma che sarebbe presto tornato presente come prima...
Eppure.....
Ed
 invece ha chiuso tutto di botto, senza nemmeno una parola.
Mi sento... orfana... abbandonata.
Non c'era nessun rapporto personale particolare... Ma un forte legame che io sentivo, come con tutti voi che mi seguite qui.
Sono una cretina. Riesco a star male anche per questo...
Sono solo una sciocca rana che si affeziona e che ci sta male quando qualcuno se ne va.

Questo mi fa riflettere, e sono sempre più convinta che faccio bene a restare sola: non potrei nella mia vita, legarmi sentimentalmente ad un altro uomo... non sono mica in grado di superare altre delusioni.

Qualcuno di voi sicuramente  l'avrà conosciuto: Francesco_LE_65
Ciao Frà... grazie per l'amicizia che mi hai dimostrato e per l'esempio di vita che sei stato...

E voi, che mi state leggendo, occhio che vi bado, perchè c'è qualcuno che dà segni di cedimento: guai a voi se sparite da questo mondo "virtuale", ok? Ve lo vieto categoricamente!!! O sarete oggetto della mia tremenda vendetta!

Uffff... Cra cra cra

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

UN PO' DI DOLCEZZA IN UNA GIORNATA DI FESTA...

Post n°336 pubblicato il 17 Marzo 2011 da francy_62

Conoscete il detto: "la rana perde il pelo ma non il vizio"?
Ecco... per cui ora beccatevi questa golosità: le zeppole di San Giuseppe.


(Si presentan bene, vero? E vi garantisco che sono una vera delizia del palato)

Tanto oggi, festa è festa (ve ne eravate accorti?).
Inoltre sabato è la festa del papà... per cui ci stanno anche le zeppole.
Non vi posto tutta la ricetta nei minimi particolari, perchè la potete trovare su infiniti siti internet, tipo questo con tanto di video, anche se io le ho fatte a ciambellina e non a cestino, e con la crema dentro e non sopra.

Vi dico solo che son fatte con la pasta chou, quella dei bignè e che vanno fritte, ricavando delle ciambelline circolari con un sac a posh su quadratini di carta forno e poi riempite di crema. 
Io vi lascio le mie dosi sperimentate, con le quali vengono squisite:

250  ml acqua
100  g burro
150   g farina
  60   g zucchero
     4  uova piccole (o 3 grosse)
          pizzico sale
          scorzette limone

Se non avete la sacca da pasticcere o volete fare prima, potere friggere il composto a piccoli cucchiaini in olio caldo ma non troppo: devono comunque friggere lentamente e quando pare siano dorare e cotte, si aprono e si gonfiano, triplicando il loro volume iniziale. Poi si riempiono di crema.

L'unica cosa di questi dolcetti, è che il giorno dopo perdono molto... per cui, una volta fatti van mangiati in giornata. Ma ci si sacrifica sempre volentieri. ;-)

 

 

Come già detto, è l'impasto dei bignè, quindi potete fare dei mucchietti  su una teglia ricoperta da carta forno e cuocerli al forno a fuoco molto basso, circa 150° per quasi un'ora, perchè devono asciugare bene.  

(questi poi, ripieni di crema e ricoperti di panna al cioccolato, si trasformeranno in ottimo profiterolle)

Questo sotto non sarà propriamente un tricolore... ma solo un trittico che soddisfa molto il palato!
Di più non dico su questa giornata di festa... credo sia già stato detto di tutto. Buona giornata. Cra cra cra.
 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

UOMINI... SOLO UOMINI!

Post n°335 pubblicato il 15 Marzo 2011 da francy_62

Come minacciato, eccomi qui a parlare di uomini. 
Adesso mi diverto: non volete le mie ricette, eh? Ora vi concio per le feste!!! Ihihihihhih... (risatina satanica!)
Io, femme fatale... ehm... grenouille fatale, vi racconterò nei minimi particolari i vizi più scabrosi e i difetti inconfessabili delle mie prede (sapete, a volte mi trasformo anche in mantide religiosa! Ahahahahah...)! 

Intanto, devo dirvi che io preferisco decisamente gli "uomini nudi", tipo questi:

*

*

*

*

*

*

.... mmmmm.... buona la fritturina di uomini nudi! Ahahahah...
(mica poteva mancare un riferimento alla cucina, no?)

Ok... ora siamo seri... e parliamo un po' dei miei uomini... Beh... che credevate? Di chi potrei parlare con cognizione di causa, se non dei MIEI uomini?
Ma sappiate, che dietro ad ognuno di loro... si cela uno di voi! Uuuuuuhhhhhhhhhhh.....

Il primo lo conobbi che ero ancora molto piccola... una bambina, oserei dire.
E me ne innamorai subito, nonostante la notevole differenza d'età. Infatti spesso capita di essere ammaliate dal fascino dell'uomo maturo, non credete?
Ed è proprio vero il detto che il primo amore non si scorda mai. In effetti lo ricordo ancora, ed è sempre stato una persona fondamentale nella mia vita.
Ovviamente ci sono stati alti e bassi nel nostro rapporto, forse proprio dovuti all'età, ma un profondo legame ci ha sempre unito ed è rimasto anche quando ci siamo separati, tant'è che siamo ancora in contatto.
Con lui dovevo quasi sempre sottostare... anzi, sempre, a dire il vero. Sarà per quello che ad un certo punto l'ho lasciato.

Dopo di lui  è arrivato un collega, mio coetaneo. Io lavoravo già in quella scuola e si era sparsa la favola metropolitana che si era trasferito da noi un ragazzo. Così, tutte noi oche... ehm... rane... no... ufff... noi maestrine single, eravamo in fermento.
Appena il soggetto varcò il cancello della scuola, il mio primo pensiero fu: "Ma non c'era proprio niente di meglio?". :-((
Però si sa che chi disprezza compra e dopo vari mesi, in cui aveva fatto con tutte il galletto del pollaio,  indirizzò le sue attenzioni solo verso di me. Così, dopo un lungo tira molla, acconsentii ad uscire con lui... A scuola, tuttavia, lo vennero a sapere solo l'anno scolastico successivo. Volevo esser sicura... anche perchè non mi andava di fare figuracce nell'ambiente di lavoro con genitori, colleghi, alunni, dirigente...
La storia andò avanti vari anni perchè mi ero molto ben immedesimata nella parte di fidanzata-crocerossina-colf-badante-cuoca... tanto che una primavera, decidemmo di sposarci l'autunno successivo e cominciammo a praparare la casa, prenotare le  bomboniere, il ristorante,  l'abito, le partecipazioni... 
Ma...
Ma ad agosto, al ritorno dalle ferie trascorse con lui ed alcuni suoi parenti, gli telefonai dicendo che avrei preso "una pausa di riflessione". E sto ancora riflettendo! Ahahahh...
In effetti sto riflettendo ancora sul fatto di come avessi fatto a sopportare per anni di essere la sua serva... Mah...

Dopo di lui, seguì un periodo che associo alla "leggerezza" in senso assoluto. Per quanto il rapporto precedente era stato soffocante, per quanto ora respiravo, anche per le piccole cose (tipo, non essere costretta tutte le sere ad andare a casa sua a preparargli da mangiare mentre lui faceva altro) e la mia decisione fu quella che non mi sarei mai più legata a nessun altro, facendo preoccupare molto le mie amiche per la mia determinazione.

Ma...
Mai dire mai! Mannaggia a me!!!
 
Una sera, qui al mare, in una discoteca, incontrai un gran bel ragazzo: il classico principe azzurro con tanto di cavallo bianco!
Se mi avessero chiesto di confezionarmi un uomo su misura, non sarei riuscita a farlo meglio di così.
Così, con lui convolai a giuste (!?) nozze.
Il seguito della storia la sapete: il mio principe azzurro, in seguito ad un bacio, si trasformò in un rospo e con lui svanì il cavallo bianco ed il castello. Mica per niente sto passando la mia vita da rospa in uno stagno! Appena posso (ma potrò mai?!!) vedrò di mollare pure lui... se non altro per confermare il detto: non c'è due senza tre! ;-)

Il successivo uomo importante entrato nella mia vita, è ancora allo stadio di ranocchio... in attesa di trasformarsi in principe azzurro (o forse grigio, non so). Con lui la scintilla è scoccata a prima vista e cresce ogni giorno di più, anche se ha un carattere tosto e spesso siamo in conflitto.
Tuttavia credo che stavolta, non sarò io a prendermi una pausa di riflessione... ma sarà lui che prima o poi mi volterà le spalle e prenderà il volo.

Questa in sintensi, la storia dei miei uomini.
Potrei scrivere molti aneddoti riferiti ad ognuno di loro... e non è detto che più avanti non lo faccia anche (che sia una minaccia?).
Ma per vostra fortuna, ora mi fermo qui.

Un abbraccio a tutti voi e notte nottina. Cra cra cra

PS: per chi non l'avesse intuito, il primo uomo di cui parlo è mio babbo... l'ultimo, mio figlio... Gli unici veramente importanti.
In mezzo, altri due che mi hanno rovinato la vita: solo due... ma sono stati due di troppo...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PEGGIO PER VOI!

Post n°334 pubblicato il 13 Marzo 2011 da francy_62

Era mia intenzione, come avevo accennato tempo fa in qualche commento, pubblicare la ricetta di una torta squisita, la SBRISOLONA...
E' una torta di cui vi sono varie versioni ed io, tra quella di mia mamma, quella di mia suocera, quelle lette in internet e il mio estro particolare, ne ho creato una prendendo da ogni versione ciò che mi pareva la cosa migliore in fatto di dosi, procedimento, ingredienti e ne è venuta fuori una torta che credo le batta tutte (a mio gusto e parere, ovviamente).
Una torta di sicura riuscita per tutti e che vi avrebbe fatto fare un figurone in caso di ospiti.

Ma poichè vengo spesso rimproverata del fatto che qui si parla sempre e solo di mangiare... beh, ecco... la ricetta me la tengo per me e voi vi arrangiate! Ahahahahah...
La prossima volta, parlerò di uomini... ma sarà peggio per voi! Ahahahah...

Per cui vi lascio solo il mio affettuoso saluto. Notte nottina. Cra cra cra.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

MENU' DA CHEF A... "QUATTRO STELLE!"

Post n°333 pubblicato il 12 Marzo 2011 da francy_62

Non so se anche nel vostro stagno, ci siano dei piatti particolari che per tradizione di famiglia, vengono abbinati a certe occasioni, festività o ricorrenze.

Ad esempio, a casa mia, per Natale e capodanno è d'obbligo che ci siano i cappelletti in brodo.
A Pasqua, non si inizia se non c'è l'antipasto a base di uova sode benedette, in insalata con le arance.
Per il mio compleanno, da sempre, mi arriva la torta delizia, quella con la pasta di mandorle sopra che la fa sembrare un cesto di vimini... se mancasse, sarebbe come un giorno qualunque.
Nè mi è mai venuto in mente di mangiarla al di fuori del mio compleanno...

Inoltre, ci sono cibi legati ad eventi particolari vissuti da bambina.

Ad esempio, quando ero piccola e mi veniva la classica influenza con un gran febbrone, per qualche giorno non riuscivo a mangiare nulla (ora non ho più questa fortuna, mannaggia!!!) e appena mi riprendevo un po', chiedevo a mia mamma di prepararmi il passato di verdura con i ditalini.
Beh... anche ora, quando mi ammalo, sento il bisogno di mangiare quello.

Oppure ora, in alcune serate invernali, mi viene voglia, proprio come vedevo fare a mia mamma e mia nonna, di mangiare il riso cotto nel latte, cosa che a quei tempi mi dava disgusto solo a vederlo.
O il classico pancotto... anche quello mai mangiato da bambina. Eppure ora, ogni tanto, sento proprio il desiderio di mangiare questi piatti poveri.

Razionalmente, capisco che voler mangiare alcuni cibi dell'infanzia, sia abbastanza logico, ma non riesco a spiegarmi cosa mi abbia portato a desiderare qualcosa che da piccola non mangiavo volentieri.

Mmmmmmm... ora che ci penso: non vedo l'ora di mangiare la mia torta! Tra poco mi tocca! Ahahahahah...

Buon fine settimana! Cra cra cra

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

QUESTIONI DI DONNE...

Post n°332 pubblicato il 09 Marzo 2011 da francy_62

... ma considerando che ultimamente i tempi si sono evoluti (o involuti? ), da qualche tempo sono diventate anche questioni di uomini .

Si sa che da anni... ma che dico, anni! Da secoli... ma che dico, secoli! Da millenni, certe questioni domestiche sono prettamente appannaggio delle donne, come: cucinare, pulire, lavare, stirare...

Adesso però, vuoi perchè ci sono molti scapoli incalliti, vuoi perchè sono diventati single di ritorno , certe attività, volenti o nolenti, toccano anche agli uomini... ma ci sono portati tanto quanto è congeniale la fisica quantistica alle donne!
Proprio non ce l'hanno scritto nel DNA: a loro mancano decisamenete quei geni (e non solo quelli!!! Ihihihi...) atti a svolgere egregiamente certe mansioni.

Riferendomi in particolare al bucato, mi chiedo cosa passi per la testa di uno che mette in lavatrice tutta biancheria scura (che io chiamerei "scureria" ) essieme ad un paio di felpe chiare (tra l'altro del girino). Cosa ci passa? Direi nemmeno quell'unico neurone che pare sopravviva in qualcuno di loro .

E' ovvio che anche a noi ranocchie può capitare di fare un disastro , magari valutando male la tenuta di un colore forte... ma credo che ci voglia proprio tutta per mettere capi bianchi assieme a quelli blu-neri-marroni. E siccome ciò capita sistematicamente con una certa periodicità (perchè ogni riferimento è puramente voluto, ovviamente... ), mi chiedo se mi trovo al fianco un essere celebroleso... Anche il girino, ormai lo ha imparato! ufff...

Va beh... vado a rimediare al disastro...

Buona giornata. Cra cra cra!

PS: non lanciatemi anatemi! Io mi riferisco a chi, ahimè, conosco! Sgrunt!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

A CARNEVALE... OGNI ESPERIMENTO VALE!

Post n°331 pubblicato il 08 Marzo 2011 da francy_62

Ieri ho incontrato mia cugina... una ragazzina di quasi ottant'anni che fino a qualche anno ha fatto la cuoca. Visto che siamo a Carnevale, si è parlato dei vari dolcetti fritti che si fanno in questi giorni e mi ha spiegato come faceva lei i tortelli fritti.
Il guaio è che lei, con la sua esperienza, li faceva mettendo gli ingredienti ad occhio... ma il mio occhio non è come il suo... per cui ieri sera ho fatto un esperimento.

Praticamente si mischia farina, uova, zucchero, un pizzico di lievito e del succo di arancia, tanto da fare una pastella piuttosto densa da versare a cucchiaiate nell'olio bollente.

Io ho iniziato con un etto di farina, un uovo, un pizzico di lievito, un cucchiaio scarso di zucchero e il succo di un'arancia grossa, ma il composto era troppo liquido e nell'olio venivano delle frittelline piatte e poco gonfie.
Così ho aggiunto altra farina e altro lievito.
Il risultato era mangiabile... ma niente di che. Per cui, esperimento bocciato e non le rifarò più.
Il segreto sta nelle giuste quantità.

A me vengono molto bene le chiacchiere, o frappe... ma non ho mai trovato una ricetta eccellente per quelli che qui chiamiamo tortelli: palline soffici, che talvolta si riempiono anche di crema.
Squisitissimi sono anche quelli che si fanno a Milano... ma anche di quelli, nessuno mi ha mai dato la ricetta! :-(((
C'è nessuno che ha una ricetta di sicura riuscita da darmi?

Un saluto e notte nottina! Cra cra cra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IL BELLO DELLA... DOMENICA!

Post n°329 pubblicato il 06 Marzo 2011 da francy_62

Ditemi cosa c'è di più bello, alla domenica, se non la possibilità di svegliarsi presto al mattino, guardare la sveglia, accorgersi che è finalmente una stupenda giornata di sole ed in fretta... girarsi dall'altra parte e ricominciare a dormire al calduccio? Eheheheehehehehhhh...
Aaaaaaahhhhhhhhhhhh, che soddisfazione!
Rendersi conto che finalmente, rospo e rospetto possono gestirsi da soli e mandare al diavolo tutto e tutti, per rincantucciarsi ancora sotto le coperte e continuare a dormire!!!

E poi tutti conosciamo il detto: "Marzo, dolce dormire!" No? Ahahahahah...

La notte per me, è fatta per godermi un tempo tutto mio, fatto di silenzi in casa... un tempo in cui dedicarmi alle cose che amo fare (leggere, dipingere, fare lavoretti di decoupage, viaggiare nei blog...) o che devo fare (correggere quaderni, preparare lezioni...). Il sonno di notte non lo sento, e se vado a letto presto è solo perchè non sto bene o, ogni tanto, per recuperare.

Ma la mattina, se ne avessi la possibilità, starei nel letto ad oltranza.
E visto che per molti anni ciò non mi è stato possibile a causa del mio girino che era piccolo, ora che posso... mmmmmmmm... lasciatemi godere la mia nanna!

Dai, non spaventatevi: stamattina mi sono alzata che erano solo quasi le 11:00... ma mi è capitato di fare anche di meglio... Tant'è che ieri sera, quando il mio rospetto mi ha salutato prima di andare a letto, mi ha detto: "Ci vediamo domani pomeriggio... Tanto, vero mamma, che dopo mezzogiorno, è già pomeriggio?".  Ahahahahah...
E stamattina, quando mi ha visto scendere ha esclamato sorpreso: "Ma sei già qui?". Lui, che ho sentito alzarsi alle 7:30!!!

Ora vado a fare la donna di casa, cioè a sistemare le camere e i bagni... Per il pranzo sono già a posto: ieri ho preparato un bel ragù e dei cappelletti... Volete favorire?

Buona domenica a tutti! Cra cra cra

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

BRUTTO SEGNO

Post n°328 pubblicato il 04 Marzo 2011 da francy_62

Che il tempo passi, si sa.
E che noi cambiamo col passare del tempo, anche.
Come pure modifichiamo il nostro modo di vedere le cose e di pensare.

Ma quando, almeno io, mi ritrovo a fare o a pensare quello che faceva o pensava mia mamma e che io ai tempi non condividevo... beh... è brutto segno. Proprio un gran brutto segno.

Significa che, ahimè, il tempo delle mele è davvero passato e che per me è arrivato il tempo delle mele cotte! :-((

Questa considerazione scaturisce dal fatto che da qualche tempo, sto pensando al corredo.
Ma non a quello da sposa! Che avete pensato?! Vorrebbe dire che mi sentirei ancora giovane e pronta a sbagliare! Naaaaaaaaaa!
Ma non penso nemmeno a quello del mio girino! Se è furbo, non si va a mettere in gabbia!

Insomma... sto provvedendo a preparare il corredo per... l'ospedale!

Ho sempre visto mia mamma, mentre riordinava armadi e cassetti, sistemare con cura tutta la biancheria nuova che doveva essere pronta in caso di ricovero.
All'epoca, mi pareva proprio eccessivo...
Ma ora, da qualche tempo, soprattutto in seguito a qualche spavento che mi ha fatto temere il peggio, ho iniziato a comperare tutto quello che potrebbe servirmi se dovessi essere ricoverata:
- due pigiamini leggeri e pratici:
- due pigiami di cotone caldo;
- una vestaglietta leggerissima se capitasse d'estate;
- una calda vestaglia in pile;
- un paio di camicie da notte leggere e un paio più caldine (non sempre i pigiami possono andar bene);
- due canottiere leggere e due in cotone caldo;
- slip in abbondanza e reggiseni ecc ecc ecc.

Uffa! Non mi piace proprio questo fatto! Nè di doverci pensare, nè di aver già pronto il corredo per l'ospedale.

Spero che voi siate ancora allo stadio delle mele... io, ormai....

Buona serata a tutti! Cra cra cra

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SOGNI

Post n°327 pubblicato il 03 Marzo 2011 da francy_62

Ci sono sogni ad occhi aperti che ci fanno star meglio... ma che poi si scontrano con la realtà

Poi ci sono i sogni notturni, che sono la maggior parte e che rispecchiano appieno il significato di sogno, inteso come attività propria del nostro cervello durante la fase REM del sonno.

A volte cerco di spiegarmi come possa la nostra mente, sognare, cioè creare delle immagini che percepiamo come reali. Solo al risveglio, ci rendiamo conto che era solo frutto della nostra mente.

A pensarci bene, talvolta facciamo sogni che rispecchiano la nostra realtà quotidiana. Altre volte, mischiamo in essi elementi reali con altri assurdi, vediamo persone e luoghi che dovremmo conoscere, ma che sono totalmente diversi, in un succedersi di avvenimenti irreali, che il più delle volte ci causano angoscia.

Ma la cosa che mi lascia più perplessa è come capita che certi sogni li ricordiamo nitidamente, nei minimi particolari e invece di altri abbiamo solo un vago ricordo.

La cosa che comunque mi dà più fastidio, è quando, nel cuore della notte o al mattino, mi sveglio col ricordo nitido di quanto ho appena sognato, mi rivedo tutto il sogno sicura che l'ho fissato bene in mente... e dopo poche ore ... puffff... non ricordo più assolutamente nulla... tutto disperso come un castello di sabbia in riva al mare.

La cosa mi fa rabbia, perchè a volte, certi sogni molto particolari, vorrei raccontarli ad una mia amica e collega, che, mannaggia a lei, spesso li sa interpretare nel modo giusto e di lì a poco, avviene ciò che aveva intuito e "visto".
Un tempo, non ci credevo affatto, ma come ho già detto in un post molto vecchio, dopo aver toccato con mano come un suo sogno premonitore nefasto, si sia rivelato vero (in breve: un nostro alunno ci porta in classe cinque gladioli di vari colori, di cui uno nero. Ci restammo molto male. Dopo cinque mesi, è morta la mamma di uno dei nostri alunni che stava bene) non posso non credere che i sogni siano qualcosa di misterioso che possono racchiudere il futuro, se si ha la chiave giusta per interpretarli.

Ora, anche se è pomeriggio, credo che andrò a fare un pisolino sul divano, perchè sono cotta. Chissà se sognerò.

Un abbraccio. Cra cra cra

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LA BEFFA!

Post n°326 pubblicato il 01 Marzo 2011 da francy_62

Avete notato che cosa appare al posto delle foto delle mie ricette?

Ma dico??!!

Proprio una rana surgelata dovevano mettermi? A me? Proprio a me?!!  Ah ah ah ah...

Come faccio ora, a prendervi per la gola? Uffi!

Ora capisco perchè da tre settimane non riesco a guarire! Altro che acqua fredda nello stagno!!!!

Va beh... mi metto sotto la copertina e vi auguro la mia notte nottina! Cra Cra cra

AGGIORNAMENTO AL  2 MARZO:

MAGIA DELLE MAGIE!

E' MAGICAMENTE RIAPPARSO TUTTO!

PROPRIO TUTTO!

ANCHE LA NEVE!

GRRRRRR....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DA PARTE DI UN ROSPO SPECIALE...

"Ho fatto una prova improvvisando un pezzetto di un minuto e mezzo, sinceramente non so se è roba mia o una riminiscenza di qualche pezzo che facevo ai tempi che furono. 
Il risultato mi sembra soddisfacente tanto che vorrei dedicarlo a Francy, un po' perchè è tra le poche che mi apprezza come mariachi de noialtri, un po' perchè è probabilmente la persona a cui sono più legato qui dentro, nonostante affettuosamente la tratto sempre male."

 

FRANCY CRA CRA

Un regalo prezioso di un amico prezioso (post 296 del 7 gennaio 2011) (pubblicato da francy cra cra su youtube il 27 gennaio 2012: cra cra )

GRAZIE!!!

 

 

BACHATA

SAGGIO SALSA

 

 

ARCHIVIO POST 2008

ARCHIVIO POST 2009

 

ARCHIVIO POST 2010

LE MIE RICETTE

fOCACCIA RIPIENA DI
SCAROLA E PORRI
post n° 696

QUADRUCCIOLI AGLI SPINACI
post n° 645

TAGLIATELLE, CIPOLLA, PANNA
E SPECK
post n° 645

OLIVE VERDI SOTT'OLIO
post n° 628

OLIVE VERDI IN SALAMOIA
post n° 626

STINCO DI MAIALE AL FORNO
post n° 617

INVOLTINI
post n° 607

CROSTINO TOSCANO
post n°  599

YOGURT ALLA CANNELLA
(per regolarizzare la glicemia)
post n°  597

FRIGGIONE
post n°  591

RAGU' BIANCO ALLA UMBRA
post n° 588

TORTA DI ALBUMI
post n°  581

ZUPPA INGLESE
post n° 544

STROZZAPRETI VONGOLE E ASPARAGI
post n° 544

CIABATTE VELOCI
post n° 523

PANINI DI PASTA DURA
post n° 519

CASTAGNOLE ALLA RICOTTA
post n° 516

 

...segue...

CANTUCCI
post n°  493

PASTA E BROCCOLETTI
post n°  475

PEPERONI RIPIENI
post n°  459

SALE AROMATIZZATO
post n°  430

FICHI CARAMELLATI
post n°  427

VERDURE GRATINATE AL FORNO
post n° 423

BARCHETTE DI MELANZANE
post n° 408

FUNGHI E RUCOLA
post n° 390

IL MIO RISOTTINO PRIMAVERA
post n° 369

RISOTTO AGLI ASPARAGI SELVATICI
post n° 354

ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE
post n° 336

GATTEAU DI PATATE
post n° 322

CIME DI RAPA ALLA CRA CRA
post n° 304

 

...segue...

TORTA PAESANA
post n°  288

MARMELLATA DI MELONE BIANCO
post n°  266

SEMIFREDDO DI CACHI
post n°  263

MARMELLATA DI CASTAGNE
post n° 263

FICHI CARAMELLATI
post n° 217

VERDURE PASTELLATE 
post n° 237

PASSATA DI POMODORO
post n° 224

CIAMBELLA
post n° 228

DOLCE AL CAFFE'
post n° 196

AGNOLOTTI
post n 130

CHIACCHIERE DI CARNEVALE
post n° 142

ANGUILLA IN FOGLIE DI VITE
post n°242

PIADINA
post n° 132

 

Ultime visite al Blog

bartriev1cile54teresinaurgeseCiaoGi_57isryFanny_Wilmotfrancy_62synkro2007isab.72fosco6livio.cisterninovololowGiorgio.Jonaolgy120milenazoomer
 
 

MIA MARTINI

Il video di una canzone che amo a ricordo della stupenda artista che era e dei 15 anni trascorsi dalla sua scomparsa:

 

 

ALLELUIA

  

 

Ultimi commenti

Eheheh. . .
Inviato da: francy_62
il 20/11/2017 alle 08:43
 
o come si dice... chi vivrÓ vedrÓ... per ora mi contento di...
Inviato da: isry
il 16/11/2017 alle 15:48
 
Guarda... qui si viaggia a vista. E stiamo andando verso...
Inviato da: francy_62
il 08/11/2017 alle 21:58
 
ESATTO!!!! Lui non sa, porello! Ahahahahah ahahahahah.....
Inviato da: francy_62
il 08/11/2017 alle 21:57
 
Dý al rospo che stia molto attento che se lo...
Inviato da: CiaoGi_57
il 07/11/2017 alle 08:58
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova