Creato da atapo il 15/09/2007
Once I was a teacher

IL LIBRO DI AGOSTO

Jean-Pierre Milovanoff

"Tout sauf

un ange"

 

SCRIVO ANCHE QUI...

ASCOLTA...

 

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 1

 

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 2

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 3

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 4

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 5

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 6

 

GATTI DI FAMIGLIA

 



BETO


 
CHILLY

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 75
 

Ultimi commenti

Ultime visite al Blog

dolcesettembre.1atapoROSSA.LUNA40nadia.caglioNonnoRenzo0fedechiarasurfinia60zacobimassimocoppaelyravfedele.belcastroelia2006patrighepabo560
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
 

Contatta l'autore

Nickname: atapo
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Et: 69
Prov: FI
 

 

« BENVENUTA ESTATEPRIMO VIAGGIO »

IL LIBRO DI GIUGNO

Post n°1691 pubblicato il 27 Giugno 2020 da atapo
 

 

"LETTERA A UNA PROFESSORESSA"


 

Il mese sta finendo e quasi dimenticavo le due parole sul libro che ho messo qui a fianco per il mese di giugno. E dire che ultimamente la scuola è stata molto presente nei miei pensieri, seguo con interesse, apprensione e sconforto il susseguirsi di ipotesi e trovate per la riapertura di settembre... Soltanto da oggi si comincia a sentir parlare di fondi per poter formare classi meno numerose, trovare spazi adeguati, assumere insegnanti invece di abolire posti... e i tempi di attuazione sono ristretti!

Cosa direbbe Don Milani se fosse ancora vivo? Oh, avrebbe molto da ridire. Come sono ancora attuali le sue parole, anzi quelle dei ragazzi della scuola di Barbiana!

Lessi "Lettera a una professoressa" nel 1970, poco dopo la sua uscita: fu una folgorazione, mi aprì gli occhi, diventò il "vangelo" del mio voler essere insegnante. Ero appena diplomata dall'Istituto Magistrale, dove non si era neppure accennato ai movimenti che stavano svecchiando e cambiando la scuola, i "programmi" si erano fermati a Dewey e poco più oltre, diciamo il dopoguerra. Io ero autodidatta, proseguivo da sola a leggere, a studiare e scoprivo meraviglie, mi si chiarivano tante cose, avrei voluto insegnare in questo modo... Invece le scuole dove capitavo a fare le prime supplenze erano così lontane, all'antica, praticamente uguali alla scuola elementare che avevo frequentato io dieci anni prima. E io non vedevo l'ora di avere una mia classe, dove avrei fatto la rivoluzione...

Non fu solo questo il mio "vangelo", insieme ci fu un altro libro, quello che metterò il mese prossimo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ricomincioda7/trackback.php?msg=15023495

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
elyrav
elyrav il 30/06/20 alle 08:00 via WEB
Mi hai incuriosita nella lettura :) serena giornata
(Rispondi)
 
atapo
atapo il 30/06/20 alle 08:02 via WEB
Leggilo, un libro importante!
(Rispondi)
cassetta2
cassetta2 il 30/06/20 alle 13:01 via WEB
Se il virus torna a settembre e ci chiudono dentro di nuovo almeno avremo il tempo sufficiente per leggere e sbrogliare le lucine di Natale
(Rispondi)
 
atapo
atapo il 01/07/20 alle 23:34 via WEB
Ma speriamo che non torni!!!
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.