VENERDI' AVARIATO »

IL PRINCIPIO

Post n°1 pubblicato il 27 Dicembre 2008 da esperiMente

In principio era l’uovo.

Liscio, perfetto, affascinante.

Si sa, però, che il destino di ogni uovo è rompersi, per farsi nutrimento o aprirsi alla vita.

Comunque, rompersi.

Così, anche quel primo uovo iniziò ad incrinarsi e poi si ruppe.

Da esso nacque la prima gallina, diversa da quelle che conosciamo.

Era una gallina intelligente.

Il suo cervello, dalle dimensioni proporzionate al resto del corpo, funzionava regolarmente, fin troppo, tanto da permettere alla protogallina di rendersi conto che la Natura, ingiusta come tutte le madri, l’aveva sì dotata di ali, ma attaccate ad un corpo troppo pesante per poter prendere il volo.

Moltiplicatasi per istinto e nonostante tutto, la protogallina era un animale spesso triste, che passava le giornate a becco insù, osservando pensosa i fratelli uccelli, superbi portatori dell’inestimabile fortuna di potersi librare nell’aria e abbandonarsi alle correnti, osservare il mondo farsi piccolo. E decidere quando e dove scendere.

In ogni parte abitata del mondo, le protogalline, quasi si fossero messe d’accordo, cominciarono ad impazzire.

Alcune di esse camminavano instancabili fino a raggiungere un dirupo, e si lasciavano cadere giù, ebbre del loro primo ed unico volo. Altre si mettevano improvvisamente a correre in cerchio sbattendo le ali, fino a farsi esplodere il cuore.

In breve la Natura, sensibile come tutte le madri, si accorse dell’errore commesso, e decise di porvi rimedio.

Avrebbe potuto rendere il corpo della gallina più leggero ed aerodinamico.

Avrebbe potuto irrobustirne le ali.

Avrebbe potuto fargliele atrofizzare, cancellando per sempre dalla sua memoria il sogno frustrante di un volo vicino e impossibile.

Avrebbe potuto.

Ma la Natura, ansiosa come tutte le madri, non fece nessuna di queste cose.

La prima che le venne in mente fu ridurre pian piano le dimensioni del cervello della gallina, in modo da renderlo capace di gestire soltanto le funzioni vitali essenziali, così che essa non potesse più soffrire dell’ingiustizia rappresentata da quel paio d’inutili ali.

Nel giro di alcune generazioni, ottenne la gallina che tutti conosciamo:

alata, pesante, stupida.

La Natura era soddisfatta, e distratta, come tutte le madri.

Impegnata a risolvere mille problemi, non si accorse che una protogallina era sfuggita alla redenzione, continuando a riprodursi pur accoppiandosi con normalissimi galli, e spargendo, fra i pollai di tutto il mondo, rari esemplari delle sue sciagurate figlie.

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

C_ARTIGLI

"L'amore non possiede né vuole essere posseduto."

K. Gibran

"L'amore non possiede né vuole essere posseduto. Parla per te."

Espe

*********

*****

qual è il colmo per un assessor alla cultura della Lega Nord?

 

Promuovere scambi gutturali

***************

FISIONOMIA DI UN AMICO

 

 

******

  

 **********

NON SEI LA ESPE SE

 

Non maledici l'antinfiammatorio perché l'hai preso da un'ora e non fa effetto, poi vedi il pastiglione sul tavolo.

******

 

 ESPE CONSIGLIA 

Il nuovo libro di non.sono.io

*************

 

 

**************

ANGELO VASSALLO
Sindaco di Pollica (SA)

ucciso il 5 settembre 2010


Uccidendo Vassallo, la mafia non ha voluto solo difendere le attività legate al narcotraffico e all'edilizia. Ha ucciso un profeta. Un eletto dal popolo che affrontava con intensità e coraggio le disfunzioni più evidenti ella società contemporanea.

Alain Faure - direttore di ricerca Istituto di studi politici di Grenoble - LE MONDE 

*************

A PEPPINO IMPASTATO   
UOMO LIBERO

 LORO NON AVEVANO LA SCORTA

*****************

 

 

FOTO DI BOELLE

 

Grazie, magica b0!

 
Citazioni nei Blog Amici: 117
 

Ultime visite al Blog

daniela_elalila.qulinaewenpa.ro.lefrancacalzaPRONTALFREDOPrimosireBinxusladonnachevorrei.iosimpatico_imperfettobeapisplaisirdivin2card.napellusmaxnc
 

ESPE LEGGE:

...un sorriso tra l'ironico e il malinconico, un sorriso da pastore, gli passò per gli occhi.

 

VI VEDO, SFACCENDATI

 

  

  ********************
RIFUGIO PESCATORUM
********************

 

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30