«                         .... »

DUE COSE

Post n°8 pubblicato il 20 Gennaio 2009 da esperiMente

 

Ciò che ci affanniamo a complicare è, in realtà, molto semplice.

 

Due sono le cose che rendono adulto un essere umano: la nascita e la morte.

Non il tempo, subdolo complice, che le accompagna soltanto.

Se non le incontri diventi grande lo stesso, a volte anche saggio, ma per vie più spigolose e tormentate.

 

Scoprendoti genitore smetti di essere figlio. Poco importa che in quel momento ti si spacchi il cuore o l’intero corpo: una mano pesante ti schiaccia sulla schiena un adesivo con la scritta “padre/madre”; la tua prospettiva si allarga, l’orizzonte si allontana un po’.

Rimani imbecille per un tempo variabile, poi, un giorno, ascolti con orrore la tua bocca pronunciare parole che ieri non volevi sentire.

 

Ma è nel volto di colui che sta morendo, che impari più che in mille pagine, nella mano che non stringe più la tua ma si accontenta di raccogliere le ultime carezze, nella sua voce che chiamandoti “mamma” ti spiega, una volta per tutte, l’universo.

 

Poco importa se quella persona si sta portando via un pezzo di te, e se d’ora in poi ogni mattina il tuo motore darà, nel partire, un colpo a vuoto.

 

Poco importa, prima o poi te ne farai una ragione. Show must go on.

 

Poco importa il fatto che tu vorresti dirle “Smettila un attimo di morire! Torno subito. Prendo una stampella a quello lì che è appena passato, spacco tutte le finestre di questo maledetto posto, urlo al mondo che non può lavorare, correre, ridere, fare l’amore mentre tu stai morendo, poi torno”.

Poco importa.

 

E poco importa se, a venire a morire con te, è uno sconosciuto, che avrà negli occhi i tuoi occhi solo un attimo e per sempre.

 

Poco importa se credi che dentro di lui ci sia un’anima, e che questa volerà in cielo o entrerà in una farfalla, in un lupo o in un bambino, poco, davvero.

 

L'unica cosa che conta è che un uomo, o una donna, ti ha regalato la sua morte; sarà nuova la sostanza del tuo essere, e nessun maestro avrà per te insegnamento migliore:

 

c’è un inizio e c’è una fine, quel che sta in mezzo è tutto relativo.

 

 

[disegno di loscrittoree]

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

C_ARTIGLI

"L'amore non possiede né vuole essere posseduto."

K. Gibran

"L'amore non possiede né vuole essere posseduto. Parla per te."

Espe

*********

*****

qual è il colmo per un assessor alla cultura della Lega Nord?

 

Promuovere scambi gutturali

***************

FISIONOMIA DI UN AMICO

 

 

******

  

 **********

NON SEI LA ESPE SE

 

Non maledici l'antinfiammatorio perché l'hai preso da un'ora e non fa effetto, poi vedi il pastiglione sul tavolo.

******

 

 ESPE CONSIGLIA 

Il nuovo libro di non.sono.io

*************

 

 

**************

ANGELO VASSALLO
Sindaco di Pollica (SA)

ucciso il 5 settembre 2010


Uccidendo Vassallo, la mafia non ha voluto solo difendere le attività legate al narcotraffico e all'edilizia. Ha ucciso un profeta. Un eletto dal popolo che affrontava con intensità e coraggio le disfunzioni più evidenti ella società contemporanea.

Alain Faure - direttore di ricerca Istituto di studi politici di Grenoble - LE MONDE 

*************

A PEPPINO IMPASTATO   
UOMO LIBERO

 LORO NON AVEVANO LA SCORTA

*****************

 

 

FOTO DI BOELLE

 

Grazie, magica b0!

 
Citazioni nei Blog Amici: 117
 

Ultime visite al Blog

artchokerdaniela_elalila.qulinaewenpa.ro.lefrancacalzaPRONTALFREDOPrimosireBinxusladonnachevorrei.iosimpatico_imperfettobeapisplaisirdivin2card.napellus
 

ESPE LEGGE:

...un sorriso tra l'ironico e il malinconico, un sorriso da pastore, gli passò per gli occhi.

 

VI VEDO, SFACCENDATI

 

  

  ********************
RIFUGIO PESCATORUM
********************

 

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi pu scrivere sul blog

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31