Creato da ladestracalolzio il 16/08/2008

LA DESTRA CALOLZIO

blog libero

 

 

« Statali a spassoSoldi e risorse buttati al vento »

La Destra è una sola

Post n°46 pubblicato il 30 Settembre 2008 da ladestracalolzio
 
Foto di ladestracalolzio

Dopo le turbolenze degli ultimi due mesi, nel partito de La Destra è tornata la serenità, la chiarezza, l’unità d’intenti, l’uniformità di principi, di valori e di vedute sulla linea da tenere e la strada da percorrere nel futuro, perseguendo uno scopo unico, tutti insieme, come un unico corpo, seppur con tante menti diverse, ma con gli stessi pensieri, riguardo a politica, lavoro, società, libertà, Stato, valori della famiglia, tutela della salute, rispetto delle nazione. Mai dimenticare, per quanto vituperata sia, che molti si sono distinti nei campi più disparati per darle gloria, con altri che sono addirittura morti per renderle onore.
  Chiarite le posizioni, alla fine, di pochissimi transfughi, travolti da panico post elettorale per l’impossibilità di assurgere a posizioni di spicco nel breve termine (alias poltrona), il segretario Storace e il presidente Buontempo, insieme ai loro fedelissimi, ma soprattutto, fedelissimi a se stessi, hanno saputo fare da collante per ricompattare il partito, permettendogli di tirare diritto per la strada segnata alla Costituente delle scorso anno, senza indulgere in sbandamenti, o ripensamenti dovuti ai canti delle sirene, scongiurandogli di farsi trascinare nell’ambigua melassa del Pdl, che avrebbe saputo dare molti ori e pochi allori, veri e meritati.
  Ognuno è libero di fare le proprie scelte, per carità, soltanto che andrebbero chiarite e mantenute. Non, prima, sparare addosso all’avversario, e quando finiscono le munizioni, saltare dalla sua parte, perché si ritiene non rimanga altro da fare che, dopo averlo combattuto, in questo caso avventatamente, chiedergli scusa, magari; una poltrona, di sicuro. E' chiaro che n
el caso ci dovessero essere i presupposti, o si dovessero presentare le occasioni La Destra non sarà refrattaria a priori nel prendere in considerazione posizioni, collaborazioni, coalizioni con altre forze politiche con le quali collaborare, ovviamente in posizioni paritetiche, salvaguardando la propria dignità, nella vita politica del nostro Paese, in ogni sua istituzione. La Destra sarà disposta a considerare un posto nell’agone politico, soltanto come un posto al Sole, non all’ombra del Pdl o Ppl o di chicchessia e pur  sempre nel rispetto della propria identità, del proprio simbolo, dei propri valori di libertà, di giustizia, del diritto per le categorie più sfortunate e degli italiani al lavoro, per giovani o meno giovani, donne o uomini allo stesso modo, affinchè non si trovino più costretti ad emigrare per poter trovare una collocazione, facendo sprofondare il nostro Paese nel buio delle menti.
  Ovviamente, qualcuno di noi non starebbe mai con Berlusconi ma, come si usa dire,  in tutte le famiglie, “parenti serpenti”. Questo lo diceva anche Bossi una quindicina di anni fa. Dopo aver fatto le sue scelte, tuttavia, il suo partito esiste ancora, più forte di allora. Quello che ci auguriamo tutti noi del popolo de La Destra è proprio questo: con scelte appropriate  e apparentamenti ben ponderati, fra una quindicina d’anni poter dire d’esistere ancora, più forte di adesso. Sarebbe un grande risultato.
  Da questa, secondo me, inevitabile prima disputa intestina, come giovane partito sulla scena italiana, e visti i tempi stretti che ci hanno condotto alla prima battaglia elettorale La Destra ne è uscita più temprata e pura e più consapevole dei propri mezzi, ma che c'è anche molto da fare, prima di arrivare alla meta., come punto di riferimento e faro illuminante, anche di transfughi di altre formazioni, dei quali taluni pretendevano di cancellarne identità, backgruond culturale e storico per farne poltiglia informe.
  Per ciò che ci concerne non possiamo, noi de La Destra Calolzio, che rallegrarci di come il sereno sia tornato all’orizzonte, per ripartire sotto la guida del nuovo portavoce regionale On.Alberto Arrighi, in attesa del congresso provinciale lecchese, che definirà il nuovo direttivo della Federazione di Lecco, sulla strada tracciata nel periodo pre-elettorale.
Viva La Destra, viva l’Italia.

Coordinatore de la Destra di Calolzio e Valle San Martino- Renato Bolis 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

Un politico pensa alle prossime elezioni; un uomo di Stato alle prossime generazioni.
- John Clarke

Che grande uomo politico sarebbe stato Giuda!
- Achille Tournier

 

La politica è una faccenda troppo seria per essere lasciata ai politici.
- Charles De Gaulle

 

Desidero condividere con te una geniale intuizione che ho avuto, durante la mia missione qui. Mi è capitato mentre cercavo di classificare la vostra specie. Improvvisamente ho capito che voi non siete dei veri mammiferi: tutti i mammiferi di questo pianeta d'istinto sviluppano un naturale equilibrio con l'ambiente circostante, cosa che voi umani non fate. Vi insediate in una zona e vi moltiplicate, vi moltiplicate finché ogni risorsa naturale non si esaurisce. E l'unico modo in cui sapete sopravvivere è quello di spostarvi in un'altra zona ricca. C'è un altro organismo su questo pianeta che adotta lo stesso comportamento, e sai qual è? Il virus. Gli esseri umani sono un'infezione estesa, un cancro per questo pianeta: siete una piaga. E noi siamo la cura (dal film MATRIX).

E' tempo di sapere quale futuro vogliamo per il nostro pianeta, per noi, stessi e per le generazioni che ci seguiranno.

E' giunto il tempo per i cittadini di smettere di fidarsi ciecamente al modo con cui i politici gestiscono il mondo, servendo esclusivamente interessi personali.

Per ridare un senso alla democrazia, i cittadini devono smettere di essere passivi e spettatori, come il docile gregge che si vorrebbe che siano. Devono riflettere a ciò che vogliono veramente ed assumere in modo coerente il ruolo di stipendiato, consumatore, contribuente, elettore, dimostrando di non essere più pecora delle pecore.

Le direzioni prese dall'economia, la società, la tecnologia e l'ambiente non sono inevitabili

 
 
 

     Translate

             Aggregatore

            

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

gianpierocerizzamauroacquarimarghe.zuccaladestracalolziomultisex2romeosliderpackmarcobozzoloelisnailattiliorossi38studiolegmorettiburanefalltiziana.marianimanitu7wilder30glazzzer1
 

        vai al sito del Comune      entra nel blog

 

     

 

        

 

 

sei nel blog da...

ladestracalolzio
Min: :Sec
 
Contatori visite gratuiti
 

I MIEI ARTICOLI

- Legge salva processi
- From the horse's mouth...
- I° Congresso de La Destra
- PRINCIPI FONDAMENTALI
- Lezione McCain
- PD, nuova corrente
- Democrazia: requiescant in pace
- Considerazioni semiserie
- Italia, la tomba del diritto
- Congresso provinciale di Lecco
- Ancora E.R.C. spa
- Superenalotto! Nessun commento
- Seconda battaglia di El Alamein
- Oil plunge, again!
- Meloni... di giornata!
- Figuraccia italiana
- La II battaglia di EL ALAMEIN
- Balla I.V.A.
- Manifestazione di Milano
- Good-by man
- DIRITTI DEI CITTADINI
- Crisi, recessione, stagflazione
- Torniamo alla preferenza
- Nessuna crisi ne La Destra
- Soldi e risorse buttati al vento
- La Destra è una sola
- Statali a spasso
- Quanto ci costa il Quirinale
- Fini G. come Forrest Gump
- Italiani...sveglia!
- Fini...che fine da badogliano
- 8 Settembre: polemiche inutili
- COSTITUZIONE parte III
- Federalismo Fiscale...Mah?!
- Su con la vita!
- Discorso di Robert Kennedy
- Sanità:toglierla alle regioni?
- ERC s.p.a...
- Guai a toccare gli extracomunitari
- Malinteso Alemanno
- I nostri amici americani?
- Lettera aperta di STAITI
- Chi incassa una rendita petrolifera? (2)
- Fallimento governo Berlusconi
- Guerra in Iraq... per il petrolio o i petrolieri?
- Che ne è della credibilità?
- A proposito di Tibet
- 1° Trofeo Master Cup (finali)
- Cosa sta succedendo?
- Tagli alla sicurezza
- Impronte digitali
- 16 gen 1969. Jan Palach
- Altrochè nuove provincie
- Cosa aspettiamo?
- Eccoli di nuovo...
- ALITALIA: italian job.
- Giornata Internazionale per il No alla Violenza Contro la Donna
- Fuck off, politicians!
- HANNO PRIVATIZZATO L'ACQUA!
- Lettere da Pescarenico
- Onore a Giovanni Parisi
- No alla Turchia in Europa
- In memoria dell'ultimo eroe
- Divulgare, divulgare, divulgare
- Ettore Muti: presente!