Siamo soli

(nell'immenso vuoto che c'è)

 

ULTIME VISITE AL BLOG

walter.gellicalmo69pasquale.panellaandoniofacaldoFede_Sarsellid.lamparellisimy_nicegirlalessiasfckefamiapennoirasugareyesitaliabruzzinitruduannamariaailuig1
 

HO APPENA LETTO

 
 

I MIEI BLOG AMICI

- Incredibile ma vero
- Màs que nada
- A ruota libera
- Una nuova vita
- Imperfetta Umana
- A volte sanguino...
- Sturm und Drang
- follia fiabesca
- Galline da corsa
- Alchimia
- Trattasi di cuore
- albatros
- Bulimika
- datti voce....
- graffioinfinito
- Pensieri in libertà
- LA VITA
- Ambrosia e cicuta
- Viaggio insieme a me
- Due Destini
- i miei preferiti
- pensandovivendo
- Amare...
- il mio canto libero
- Bastarda_mente
- Le mie emozioni...
- vibrazioni...
- Diario di un vampiro
- FRAMMENTI D'AMICIZIA
- FAVOLE E INCUBI
- occhi negli occhi
- TUTTO PUOSUCCEDERE
- pulce nel cuore
- Novità_in_arrivo
- La dea che ride
- Alloscuro di tutto
- .My.Name.Is.Violet.
- ventoesereno
- GreenTea
- Giorni... e sogni
- Le ali del vento
- DIMMI ... ...
- La voce del silenzio
- le verità di vera
- latripladea
- Nayuma
- L ATTIMO FUGGENTE
- NUVOLE E LENZUOLA
- Principessa persiana
- Mafycamente
- scleri gaffe e corna
- SEMPRE e PER SEMPRE
- ledicolante
- LA VOCE DEL CUORE
- NUEVA VIDA LOCA
- Briciole Di Pane
- Ransie la strega
- Life Oh life
- Un po di tutto
- restore
- TROVARE UN SENSO ...
- Il blog della Kate
- FIRENZE SHIATSU
- Tefnut Slight Return
- Colorando
- BULIMIA DI VIVERE
- IO E TE...NAPOLI
- Il mondo di Morgana
- CavolinodiBruxelles
- Ilvolo_delloccasione
- Crazy dragonfly
- Cera una volta...
- puntotao
- KimKiss is Back!
- in solitudine
- nuvola viola
- MONOLOGO IN ROSSO
- ora si vola...
- voci dal sottosuolo
- Di palo in frasca...
- SILENZIO...
- Xennemente TSUNAMI
- latuaossessione3
- Angeli
- parzialmentescremato
- La luna
- viandantegrigioombra
- ZONA FRANCA
- senza senso
- Una carezza
- Città-ragnatela
- vita e sopravvivere
- OTRA VEZ..
- IO_E_TE__INSIEME
- CARRY75
- FORZA E FRAGILITA
- MareMatta
 
Citazioni nei Blog Amici: 49
 

FACEBOOK

 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

« AnimaLo Zahir »

Coccole e specchio

Post n°108 pubblicato il 15 Giugno 2007 da guerrierlumiere

Mi hanno colpito alcuni degli ultimi commenti che ho ricevuto. Chi mi ha detto che sono diventato un punto di riferimento. Chi mi ha detto che ho due facce. Chi mi ha detto che in quello che scrivo sono molto vero.
In realtà io sto semplicemente facendo un cammino in un momento particolare della mia vita. Sto semplicemente provando a condividere i miei mille pensieri. Senza la pretesa di insegnare niente a nessuno.
In questa ricerca continua di me stesso mi sono imbattuto in un libro. Tra parentesi è incredibile quanto stia leggendo nell'ultimo periodo. Pensare che per anni non ho aperto una pagina.  Ormai sul mio comodino hanno raggiunto un altezza considerevole. Per non parlare di quelli sparsi per casa. Sono pessimo.
Il libro parla dell'importanza delle coccole e del nostro cammino di crescita. Si possono trovare tre modelli di comportamento nella vita di un individuo.
Bambino, adulto, genitore.
Il bambino chiede e ha sempre bisogno che qualcuno gli faccia le coccole.
L'adulto prendesi fa le coccole da solo e non ha bisogno di nessuno
Il genitore ed è l'unico capace di fare le coccole agli altri.
Questi comportamenti fanno parte della crescita, ma a differenza di ciò che accade per gli animali in cui questa è rapportata all'eta biologica, nel caso dell'uomo è legata alla fiducia in sè stessi.
Infatti l'uomo ha una caratteristica che lo distingue dagli animali per la conformazione del cervello. Una parte chiamata neocorteccia che è capace di esprimere il pensiero, l'immaginazione e l'affettività. Tre cose fondamentali per cambiare il comportamento. La cosa incredibile è che noi abbiamo milioni di comportamenti possibili. Si mettano in pace coloro che pensano che sia possibile avere solo una faccia. Questi milioni di comportamenti sono legati all'esperienza. Li memorizziamo dentro di noi e li usiamo all'occorrenza. Se non funzionano cambiamo modello di comportamentofino a trovare quello efficace e così via.
Dicevo della fiducia in sè stessi. Cos'è che ci consente di averne? E qui la sorpresa. Il fatto di essere amati. E' una cosa banale ma di un importanza mostruosa.
Essere amati rafforza il proprio io. E' per questo che per passare dallo stato di bambini allo stato di adulti abbiamo bisogno dell'amore dei genitori. Perchè questo amore ci consente di avere stima di noi.
Mi sono sempre domandato perchè l'affetto del blog mi facesse così bene. Adesso ne ho la risposta. Perchè aumenta la fiducia in me stesso.
La fiducia in noi stessi è il meccanismo fondamentale per rapportarci agli altri.
Quando Gesù dice "ama il prossimo tuo come te stesso" dice una verità psicologica fondamentale.
Si riceve amore per amare sè stessi. Noi abbiamo con gli altri esattamente lo stesso rapporto che abbiamo con noi stessi.
Avete mai notato che chi è portatore di colpa ha come prima difesa quella di incolpare gli altri?
Chi non riesce a perdonare gli altri non riesce a perdonare sè stesso per primo per gli errori fatti.
Se ci odiamo e disprezziamo  odieremo e disprezzeremo gli altri.
Dunque se ci amiamo riusciremo ad amare anche gli altri.
Avete mai notato che quando siamo felici riusciamo a dare la nostra felicità anche agli altri? Spesso la nostra felicità è legata all'amore che sentiamo intorno a noi che non riusciamo a trattenere e abbiamo bisogno di riversare sui fortunati che ci capitano a tiro.
In pratica funzioniamo come uno specchio. Quello che abbiamo dentro lo riversiamo sugli altri.
Ma c'è un altro aspetto che ci permette di crescere a livello comportamentale. Siamo fatti un po' come una bottiglia da riempire di amore. Quando il livello d'amore ricevuto è sufficiente per l'evoluzione in adulto, quando cioè abbiamo sufficiente fiducia in noi stessi,  dobbiamo tagliare il cordone ombelicale dalle persone da cui fino a quel momento abbiamo dipeso.
Questo si ottiene esclusivamente con il distacco. Con la solitudine. Ma la solitudine vera. E' per questo che è così importante andare ad abitare da soli per crescere.  Ed è un percorso che necessariamente porta dolore. Non ci sono scorciatoie. Per crescere bisogna aver provato il morso di ciò che più ci spaventa. La solitudine. Un po' come un serpente che cambia pelle. Fa male. Ma dopo essersi resi conto che non siamo morti nonostante il dolore, che anzi abbiamo trovato dentro di noi le risorse per sopravvivere. Ebbene in quel momento c'è la crescita.
Ricordo quando sono andato a vivere da solo. La prima notte pensavo di morire. La passai praticamente insonne domandandomi continuamente: ma chi me l'ha fatto fare? E per un mese intero pensavo che non ce l'avrei fatta e che sarei ritornato con la coda tra gambe dai miei genitori.  Poi piano piano lo sconforto è andato via lasciando lo spazio alla consapevolezza di essere più forte di quanto avrei mai immaginato.
E adesso lascio lo spazio a voi. Penso che elementi di riflessione stavolta ne abbia lasciati a sufficienza
.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: guerrierlumiere
Data di creazione: 09/10/2006
 
 

AREA PERSONALE

 

IL TEMPO NON HA LIMITI

Anche se non sento dentro me “Amore”
Ritorno sempre là
A quelle immagini
Ai giorni liberi
Pieno di entusiasmo sembrerò
Solo a chi non saprà comprendere
il vuoto dentro me
E rimangono le lacrime in bilico
Dietro gli angoli degli occhi che sorridono
Il tempo non ha limiti
Non passa per dividerci
È un pretesto sai che non basta mai
per difenderci
Il tempo cura i lividi
Difende dai pericoli
Di un amore che mai
dimentica il tempo tra di noi
Il ricordo inafferrabile lo so
Che male più non fa
Ma se ti incontrerò
io non mi salverò
Cresce dentro l’anima
La voglia che ho di te
Distanze fragili ci uniscono di più
E non trovo le parole
per spiegarmelo
Perché quelli che si cercano poi
si perdono
Il tempo non ha limiti
Non basta per dividerci
È un pretesto sai che non basta mai
per difenderci
Il tempo cura i lividi
Difende dai pericoli
Di un amore che mai dimentica noi
Ci sono attimi che non ritornano più
- Vivrò pensando a te -
Il tempo è un alibi per non amarti più
- Vivrò pensando te -
Ti sento accanto a me come se fossi qui
Il tempo non ha limiti
Non passa per dividerci
È un pretesto sai che non basta mai
per difenderci
Il tempo cura i lividi
Difende dai pericoli
Di un amore che mai dimentica noi
Il tempo tra di noi…
 

QUELLO CHE VORREI FARE:

“Molte persone temono la felicità. Per tali persone, essere contenti nella vita significa cambiare molte delle loro abitudini - e perdere il loro senso di identità. Spesso siamo scontrosi verso le cose buone che ci accadono. Non le accettiamo, perché ci farebbero sentire in debito nei confronti di Dio. Pensiamo: ‘Meglio non bere dal calice della felicità, perché, quando sarà vuoto, soffriremo immensamente.’ Per questa paura di rimpicciolirci, non riusciamo a crescere. Per la paura di piangere, non riusciamo a ridere.”
 

PENSIERO DEL GIORNO

Dice il maestro: “Oggi è un bel giorno per fare qualcosa fuori dall’ordinario. Potremmo, per esempio, ballare per la strada mentre andiamo al lavoro. Guardare direttamente negli occhi di uno sconosciuto, e parlare di amore a prima vista. Dare al capo un’idea che può sembrare ridicola, un’idea che non avevamo mai menzionato prima. I Guerrieri della Luce si permettono tali giorni. Oggi, potremmo piangere su antiche ingiustizie difficili da accettare. Potremmo telefonare a qualcuno a cui avevamo giurato di non parlare mai più (ma da cui avremmo desiderato ricevere un messaggio sulla segreteria telefonica). Oggi potrebbe essere considerato un giorno aldilà della sceneggiatura che scriviamo quotidianamente. Oggi, ogni colpa sarà permessa e perdonata. Oggi è un giorno per godere la vita.” 
 

LA MIA POESIA

Ti amo come se mangiassi il pane spruzzandolo di sale
come se alzandomi la notte bruciante di febbre
bevessi l'acqua con le labbra sul rubinetto
ti amo come guardo il pesante sacco della posta
non so che cosa contenga e da chi pieno di gioia
pieno di sospetto agitato
ti amo come se sorvolassi il mare per la prima volta in aereo
ti amo come qualche cosa che si muove in me quando il
crepuscolo scende su Istanbul poco a poco
ti amo come se dicessi Dio sia lodato son vivo.
 

ULTIMI COMMENTI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31