Adefovir dipivoxil – Xagena Search: Novità sui Farmaci by Xagena

XagenaSearch.it

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Adefovir dipivoxil



Trattamento dell’epatite cronica B: Adefovir

L’Adefovir dipivoxil è un profarmaco orale di Adefovir che inibisce selettivamente la DNA polimerasi del virus dell’epatite B ( HBV ). L’Adefovir dipivoxil trova indicazione nel trattamento dell’epa … leggi


Epatite B cronica: Viread versus Hepsera

Il Tenofovir disoproxil fumarato ( Viread ) è un analogo nucleotidico e un potente inibitore della trascrittasi inversa del virus HIV di tipo 1 e della polimerasi del virus dell’epatite B ( HBV ). … leggi





Epatite B, diagnosi e terapia

L’epatite B è una malattia infiammatoria del fegato, causata dal virus dell’epatite B ( HBV ). Circa il 10% delle persone che contraggono l’infezione da HBV sviluppano un’infezione cronica di lung … leggi


Farmaci antivirali

Nel corso degli ultimi anni sono stati introdotti in clinica diversi farmaci per il trattamento delle infezioni virali. Esistono numerose opzioni nel trattamento delle infezioni da HIV ( human immuno … leggi







Aggiornamento su Epatite by Xagena

Epatite.net

Efficacia e sicurezza di Ravidasvir più Sofosbuvir nei pazienti con infezione cronica da epatite C senza cirrosi o con cirrosi compensata: studio STORM-C-1

Nei Paesi a basso e medio reddito, sono urgentemente necessari antivirali ad azione diretta a prezzi accessibili per trattare l’infezione da virus dell’epatite C ( HCV ). La combinazione di Ravidasv …


 

Passaggio da Tenofovir disoproxil fumarato a Tenofovir alafenamide nei pazienti con epatite B cronica con soppressione virologica

Il trattamento con Tenofovir disoproxil fumarato ( Viread ) è stato associato a tossicità renale o riduzione della densità minerale ossea, o entrambi, in alcuni pazienti con infezione da virus dell’ep …


 

Le statine riducono il rischio di cancro al fegato nei pazienti con infezione cronica da HBV

La terapia con statine è risultata correlata a un rischio ridotto di carcinoma epatocellulare nei pazienti con epatite B cronica. C’è un emergente interesse nella potenziale applicazione terapeutic …


 

Trattamento dell’epatite C acuta genotipo 1 e 4 con 8 settimane di Grazoprevir più Elbasvir: studio DAHHS2

Gli antivirali ad azione diretta trattano efficacemente l’infezione da virus dell’epatite C cronica ( HCV ) ma vi sono pochi dati sulla loro efficacia per l’infezione da HCV acuta, quando il trattamen …


 

Efficacia e sicurezza di Glecaprevir / Pibrentasvir nei pazienti con infezione cronica da virus dell’epatite C genotipo 5 o 6: studio ENDURANCE-5,6

Il regime antivirale pangenotipico ad azione diretta di Glecaprevir coformulato con Pibrentasvir ( Maviret ) è approvato per il trattamento dell’infezione cronica da genotipo 1-6 del virus dell’epatit …


 

Sicurezza ed efficacia dell’interruzione di Tenofovir disoproxil fumarato nei pazienti con epatite B cronica dopo almeno 8 anni di terapia

Per i pazienti con epatite B cronica esiste un trattamento analogo nucleosidico e nucleotidico efficace e ben tollerato, sebbene il trattamento sia generalmente previsto per tutta la vita, con costi c …


 

Terapia basata su Sofosbuvir sicura per i pazienti con cancro ed infezione da virus HCV, e associata a remissione del linfoma non-Hodgkin

Da uno studio è emerso che la terapia basata su Sofosbuvir ( Sovaldi ) è risultata sicura ed efficace in meno di 8 settimane per il trattamento dell’epatite C nei pazienti con tumore, e può indurre la …


 

Infezione da HCV: gli antivirali ad azione diretta riducono l’incidenza di carcinoma epatocellulare, il rischio di malattia epatica scompensata, rispetto a nessun trattamento

I soggetti con epatite C sottoposti a terapia con antivirali ad azione diretta ( DAA ) hanno presentato una significativa riduzione dell’incidenza di carcinoma epatocellulare e del rischio di malattia …


 

La combinazione Glecaprevir e Pibrentasvir per i pazienti con infezione da HCV genotipo 3 con cirrosi e/o precedente esperienza di trattamento

Uno studio ha valutato l’efficacia e la sicurezza di Glecaprevir / Pibrentasvir ( G/P; Maviret ) coformulato senza Ribavirina in pazienti con infezione da genotipo 3 del virus dell’epatite C ( HCV ) c …


 

Efficacia nel mondo reale del trattamento di 8 settimane con la combinazione Ledipasvir e Sofosbuvir per epatite C cronica

La combinazione di Ledipasvir e Sofosbuvir ( LDV/SOF; Harvoni ) da 8 a 24 settimane è approvata per il trattamento dell’infezione da virus dell’epatite C cronica ( infezione da HCV ). Nello studio IO …


 

Trattamento 96 settimane con Tenofovir alafenamide versus Tenofovir disoproxil fumarato per infezione da virus dell’epatite B

Tenofovir alafenamide ( TAF; Vemlidy ) è un nuovo profarmaco di Tenofovir sviluppato per trattare i pazienti con infezione da virus dell’epatite B cronica ( HBV ) a una dose inferiore rispetto a Tenof …


 

Tenofovir versus placebo per prevenire la trasmissione perinatale dell’epatite B

Le donne in gravidanza con una elevata carica virale di virus dell’epatite B ( HBV ) corrono il rischio di trasmettere infezioni ai loro bambini, nonostante l’immunoglobulina immunitaria dell’epatite …


 

La combinazione Glecaprevir e Pibrentasvir per 8 o 12 settimane nella infezione da HCV genotipo 1 o 3

Glecaprevir e Pibrentasvir ( Maviret ) sono agenti antivirali ad azione diretta con attività pangenotipica e un’alta barriera alla resistenza. Sono state valutate l’efficacia e la sicurezza dei cicli …


 

Glecaprevir e Pibrentasvir nei pazienti con infezione da HCV e grave insufficienza renale

L’infezione cronica da virus dell’epatite C ( HCV ) è più diffusa tra i pazienti con malattia renale cronica rispetto a quelli che non hanno la malattia. I pazienti con malattia renale cronica che ha …


 

Infezione da HCV genotipo 1 e precedente trattamento antivirale ad azione diretta: Glecaprevir e Pibrentasvir per 12 settimane

Sebbene le terapie antivirali ad azione diretta ( DAA ) per l’infezione cronica da virus dell’epatite C ( HCV ) abbiano dimostrato alti tassi di risposta virologica sostenuta ( SVR ), può ancora veri …

Epatite – Rischio di cancro del fegato: Viread versus Baraclude

Epatite.net

 

Epatite.net

https://www.epatite.net/

Xagena.  News (IT) · News (EN) · MedicinaNews · MedicineNews · Mappa · Partner · Mappa; Cardiologia. News · Farmaci · Focus. Oncologia.

Ribavirina

Combinazione a dose fissa di Ledipasvir e Sofosbuvir con e …

Infezione da HCV genotipo 1

Infezione da HCV genotipo 1 e precedente trattamento …

Farmaci

OncoGinecologia.net · Ematologia.net · Gastroenterologia.net …

Baraclude

Entecavir ( Baraclude ) è efficace e sicuro nei pazienti con epatite B …

Epatite B

E’ stato confermato che un nuovo trattamento per l’epatite B …

Trapianto di fegato

Il virus dell’epatite C ( HCV ) è l’indicazione principale per il …

Epatite: Xagena Search: Novità ed Informazioni sui Farmaci da Xagena

XagenaSearch.net

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Epatite












Epatite C cronica, diagnosi e terapia

L’epatite C è una malattia epatica, causata dall’infezione da virus dell’epatite C ( HCV, hepatitis C virus ). L’infezione da HCV può portare a complicanze come epatite cronica e cirrosi. Almeno … leggi




Epatite:aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

Epatite

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Epatite C genotipo 1: la combinazione Glecaprevir e Pibrentasvir, efficace e sicura anche nei pazienti già trattati con altri antivirali ad azione diretta

I risultati dello studio di fase 2, MAGELLAN-1, sulla combinazione Glecaprevir e Pibrentasvir, hanno evidenziato l’elevata efficacia e la buona tollerabilità di questi due farmaci nel trattamento dell …


L’associazione Grazoprevir ed Elbasvir risulta efficace nei pazienti in precedenza non-responder alla terapia a base di Interferone

Lo studio C-EDGE ha mostrato che una combinazione a dose fissa di Grazoprevir ed Elbasvir, somministrata per 12-16 settimane, con o senza Ribavirina ha prodotto tassi di risposta virologica sostenuta …

Gastrobase.it


La combinazione Daclatasvir e Sofosbuvir è efficace nei pazienti con epatite C, e con infezione da HIV, cirrosi

Lo studio ALLY-2 ha mostrato che la terapia di combinazione con Daclatasvir ( Daklinza ) e Sofosbuvir ( Sovaldi ) ha prodotto una risposta virologica sostenuta generale del 97% a 12 settimane in paz …


Abbvie: programma di fase III di una terapia orale senza Interferone in pazienti con epatite C genotipo 1

AbbVie ha annunciato il completamento del suo programma clinico di fase III e ha rilasciato i risultati di quattro studi che hanno valutato la terapia orale senza Interferone, con o senza Ribavirina, …

Alleanza Mediterranea Oncologica in ReteOncoBase.it


Alto tasso di risposta virologica sostenuta con la combinazione Daclatasvir e Sofosbuvir nei pazienti con infezione da HCV genotipo 1, 2 e 3

Il regime orale costituito da Daclatasvir e da Sofosbuvir ( Sovaldi ) ha prodotto una guarigione nel 90% dei pazienti con infezione da virus della epatite C ( HCV ).Daclatasvir è un inibitore NS5A e S …

Epatite:aggiornamenti ed i nformazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

Epatite

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Il trattamento precoce con Entecavir associato a un aumento della mortalità a breve termine nei pazienti con alta carica virale di HBV

Uno studio compiuto a Taiwan ha mostrato che nei pazienti con epatite B cronica che presentano una alta carica virale, il trattamento precoce con Entecavir ( Baraclude ) è correlato a mortalità a brev …


Gestione dell’anemia indotta da tripla terapia nei pazienti con epatite C cronica

L’aggiunta di inibitori della proteasi, Boceprevir ( Victrelis ) e Telaprevir ( Incivo ), a Peginterferone + Ribavirina ( PegIFN/RBV ) aumenta la frequenza e la gravità, e quindi, la rilevanza clini …

Onco News


Previsione di anemia grave nei pazienti con epatite C cronica trattati con triplice terapia a base di Telaprevir

L’anemia è un effetto avverso comune di Telaprevir ( Incivo; Incivek ) in combinazione con la terapia con Interferone pegilato ( PegIFN ) alfa e Ribavirina ( RBV ). L’anemia si verifica con una magg …


Associazione tra genotipo IL28B e progressione della fibrosi e gli esiti clinici in pazienti con epatite C cronica

I polimorfismi del gene IL28B sono associati a clearance spontanea del virus dell’epatite C ( HCV ) e a risposta alla terapia. Non è chiaro se il genotipo IL28B influenzi la progressione della fibrosi …

Mediexplorer.itFarmaExplorer


Impatto della infezione da virus della epatite C dopo trapianto allogenico di cellule ematopoietiche

L’impatto del virus dell’epatite C ( HCV ) sugli esiti seguenti al trapianto allogenico di cellule ematopoietiche ( HCT ) rimane una questione di dibattito. È stata esaminata in modo retrospettivo la …

Epatite:aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

Epatite

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Incidenza, fattori di rischio e prevenzione della reinfezione da virus dell’epatite C

Le persone rimangono a rischio di reinfezione con il virus dell’epatite C ( HCV ), anche dopo la clearance dell’infezione primaria. Sono stati identificati i fattori associati al rischio di reinfezio …


La fibrosi nei pazienti con infezione da HCV genotipo 3 progredisce con l’età

L’evidenza di fibrosi è comune nei pazienti anziani con infezione da virus dell’epatite C ( HCV ) genotipo 3, indicando che la fibrosi progredisce con l’età e questa popolazione di pazienti deve esser …

Ematobase.it


Il sequenziamento di prossima generazione chiarisce la storia naturale della infezione da virus della epatite C nei pazienti in cui il trattamento fallisce

Alti tassi di infezione a trasmissione sessuale e reinfezione da virus dell’epatite C ( HCV ) sono stati recentemente segnalati in uomini infettati da virus della immunodeficienza umana ( HIV ) che ha …


L’uso concomitante di alcuni farmaci per l’epatite C con Amiodarone può aumentare il rischio di diminuzione della frequenza cardiaca e problemi correlati

L’ EMA ( European Medicines Agency ) ha confermato il rischio di bradicardia grave ( battito cardiaco rallentato ) o blocco cardiaco ( problemi di conduzione dei segnali elettrici nel cuore ) quando i …

Gastrobase.it


Previsione di eventi epato-correlati con elastografia transitoria in pazienti con epatite B con risposta virologica completa alla terapia antivirale

Nell’era della terapia antivirale, il significato prognostico del livello sierico del DNA del virus della epatite B ( HBV ) come gradiente biologico è sostanzialmente diminuito, dato che la maggior pa …


Progressione della fibrosi negli adulti con coinfezione da virus della immunodeficienza umana / virus della epatite C

La coinfezione da virus dell’immunodeficienza umana / virus dell’epatite C ( HIV / HCV ) è associata a malattia epatica progressiva. Tuttavia, il tasso di progressione è variabile e la capacità di d …

Gastroenterologia Xagena


Progressione della fibrosi epatica alla autopsia nei tossicodipendenti con infezione da virus della epatite C

C’è carenza di dati imparziali sulla storia naturale della infezione da virus dell’epatite C ( HCV ) nei consumatori di stupefacenti per via iniettabile. È stato valutato il rischio di sviluppare fi …

Medical Meeting

1 2