Creato da SandaliAlSole il 29/07/2005

Sconfinando

casualmente

Messaggi di Gennaio 2007

Nebbiosa.mente

Post n°1274 pubblicato il 31 Gennaio 2007 da SandaliAlSole
 

immagine
Irreale. Basta un'occhiata fuori da questa finestra, appesa al nono piano sul nulla bianco-grigio sotto. Un'occhiata per non capire il dove. E il come. Pensando al nulla ovattato che aspetta sulla casa verso casa. Long way home.
E pensando a quella storia, che lei raccontava...
Tanto, tanto tempo fa a Milano ci fu un inverno molto rigido. La neve scendeva dal cielo e copriva tutta la città, le strade, i giardini. Sotto la grondaia di un palazzo in Porta Nuova c'era un nido di una famigliola di merli, che a quel tempo avevano le piume bianche come la neve. C'era la mamma merla, il papà merlo e tre piccoli uccellini, nati dopo l'estate. La famigliola soffriva il freddo e stentava a trovare qualche briciola di pane per sfamarsi, perché le poche briciole che cadevano in terra dalle tavole degli uomini venivano subito ricoperte dalla neve che scendeva dal cielo. Dopo qualche giorno il papà merlo prese una decisione e disse alla moglie: "Qui non si trova nulla da mangiare, se continua così moriremo tutti di fame e di freddo. Ho un'idea, ti aiuterò a spostare il nido sul tetto del palazzo, a fianco a quel camino così mentre aspettate il mio ritorno non avrete freddo. Io parto e vado a cercare il cibo dove la neve non è ancora arrivata". E così fu fatto: il nido fu messo vicino al camino e il papà partì. La mamma e i piccoli uccellini stavano tutto il giorno nel nido scaldandosi tra loro e anche grazie al fumo che usciva tutto il giorno dal camino. Dopo tre giorni il papà tornò a casa e quasi non riuscì più a riconoscere la sua famiglia! Il fumo nero che usciva dal camino aveva colorato di nero tutte le piume degli uccellini! Per fortuna da quel giorno l'inverno divenne meno rigido e i merli riuscirono a trovare cibo sufficiente per arrivare alla primavera. Da quel giorno però tutti i merli nascono con le piume nere e per ricordare la famigliola di merli bianchi divenuti neri gli ultimi tre giorni del mese di gennaio sono detti: i tre giorni della merla.

[la foto è di Marco Becker]

 
 
 

[Tra]spar.ente

Post n°1273 pubblicato il 31 Gennaio 2007 da SandaliAlSole
 

immagineL'esser come un libro aperto impone
di saper per lo meno leggere.
Altrimenti è un gioco di interpretazione,
che si allontana vieppiù dalla verità.
La trasparenza richiede semplicemente
l'assenza di intermediazione.

Sic stantibus rebus...

 
 
 

Tra.spar.endo

Post n°1272 pubblicato il 31 Gennaio 2007 da SandaliAlSole
 

immagine
La trasparenza è tra i pochi requisiti che considero indispensabili nei rapporti interpersonali. E mi rendo conto che quando comincio a pormi troppe domande è perchè non riesco a vedere oltre. Finchè non arrivo alla fatidica domanda e all'altrettanto fatidica risposta:

Ti fidi?
No.

[L'immagine è presa dal blog di armandos42 su altervista]

 
 
 

Daruma - Conclud.endo

Post n°1271 pubblicato il 30 Gennaio 2007 da SandaliAlSole
 

immagineIl desiderare, ancorchè svincolato
da un senso di urgenza,
non implica la necessità
della soddisfazione del desiderio stesso.
Nè l'obbligo.
Che in taluni casi reca in sè
un elevato rischio di succedainetà.

 
 
 

Daruma, again

Post n°1270 pubblicato il 30 Gennaio 2007 da SandaliAlSole
 

immagineA volte ci si dimentica
che desiderare una cosa
non significa necessariamente
averne bisogno.

 
 
 

Daruma dolls

Post n°1269 pubblicato il 30 Gennaio 2007 da SandaliAlSole
 

immagine


L'importante è saper desiderare.
Ancora.

 
 
 

Minacciosa.mente

Post n°1268 pubblicato il 28 Gennaio 2007 da SandaliAlSole
 

In questo gran parlare di Pacs degli ultimi giorni, c'è un aspetto che mi lascia sempre più perplessa. Ed è il continuo correre in difesa della famiglia, così come tradizionalmente intesa. Difendiamo la famiglia. Tuteliamola. Proteggiamola. Nemmeno fosse una specie in via di estinzione.
Peccato che si stia ribaltando ad arte la questione. Perchè io, che faccio parte di un nucleo familiare tradizionale, non mi sento in alcun modo delegittimata o minacciata da un qualsiasi provvedimento legislativo in favore delle unioni di fatto e dei Pacs. Nessuno, in altre parole, sta togliendo alcunchè a me. Nè, intende farlo.
Vale invece il contrario. Una pervicace ostinazione a non fare il famoso Pacs avanti mina invece la libertà altrui di scegliere e vivere.

Quindi, per cortesia, smettetela di difenderci.
Non abbiamo chiesto aiuto.

 
 
 

Frankly, my dear... 

Post n°1267 pubblicato il 28 Gennaio 2007 da SandaliAlSole
 

immagineFrancamente non capisco. Da domani - vale a dire con un giorno di anticipo rispetto al rilascio ufficiale - i punti vendita di una nota catena della grande distribuzione specializzata (Mediaworld, giusto per fare nomi e cognomi) mettono in vendita Windows Vista e Office 2007, accompagnando questa mossa con una serie di iniziative promozionali. Un'altra catena della grande distribuzione organizzata (Unieuro, tanto per fare di nuovo i nomi e i cognomi) ha pensato a una notte bianca per festeggiare il nuovo sistema operativo. E poi ricchi premi e cotillon per chi già da domani sera decide di tentare l'avventura presso uno o l'altro dei tanti punti vendita in Italia che aderiscono alle iniziative promosse da Microsoft.
Ora, una notte bianca per celebrare l'arrivo di un nuovo sistema operativo è una cosa che mi lascia un po' perplessa.
Posso capire che per Microsoft il Celebration Time sia inevitabile, ma non riesco a immaginarmi folle festanti per l'arrivo di Vista. Nè le code alle casse di chi non vede l'ora di accaparrarsi il nuovo sistema operativo, magari acquistando nuovo nuovo per l'occasione un pc in grado di supportarne le caratteristiche. Già, perchè quello "vecchio" non è detto ce la faccia, soprattutto se uno ha proprio tutta questa voglia di gustarsi le mirabilia dell'interfaccia Aero.
Francamente, me ne infischio.

 
 
 

Alibi

Post n°1266 pubblicato il 28 Gennaio 2007 da SandaliAlSole
 

Amo le domeniche senza auto.
Soprattutto d'inverno.
Sono l'alibi perfetto
per un'altrettanto perfetta nullafacenza.

 
 
 

Ricordanza

Post n°1265 pubblicato il 27 Gennaio 2007 da SandaliAlSole
 

immagineVoi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case;
Voi che trovate tornando la sera
Il cibo caldo e visi amici:

Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce la pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì e per un no

Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d'inverno:

Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole:
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,

Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli:
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri cari torcano il viso da voi.

Ci sono momenti ed eventi che semplicemente non si possono dimenticare. Non sono numeri di telefono, non sono nomi di compagni di classe che in qualche modo si confondono tra un anno e l'altro di una vita tra i banchi.
Sono momenti ed eventi che non si possono dimenticare perchè devono far parte di un ricordo collettivo, perchè hanno segnato un punto di non ritorno. Perchè devono segnare un punto al quale mai più tornare.
Confesso un certo fastidio quando leggo o sento che di queste giornate di memoria qualcuno riesce a percepire solo il profumo della retorica. Perchè così non è e così non dovrebbe proprio essere.
La continua ricerca del distinguo o della dedicazione a 180° gradi, perchè a 360° non si può, sviliscono il significato di una riflessione profonda su quanto è accaduto. E su quanto accade. E su quanto potrebbe accadere.
Credo sia poi fondamentale per i più giovani. Perchè non si tratta solo di pagine su un libro di scuola.
E' con lo stesso spirito, ritengo, che con le mie figlie ricordiamo il 27 gennaio, l'8 marzo, il 25 aprile, il 1° maggio e tante date ancora. Non con il senso della celebrazione, ma con la sola speranza di capire di quale storia siamo fatti. E quanto non sia scontato ciò che siamo e ciò che abbiamo.

[Tra le diverse iniziative che ogni città o scuola ha organizzato per questa giornata, mi è piaciuto il lavoro fatto alla scuola di Silvia sulla
Rosa Bianca. A Magenta, invece, mi sembra bella questa iniziativa: "Leggere l'Olocausto. Centocinquanta libri per non perdere la memoria. www.ilsegnalibromagenta.it]

L'immagine non è casuale. Come lo scorso anno, mi sembra importante ricordare tutti coloro che furono rinchiusi nei campi di sterminio: ebrei, zingari, omosessuali, detenuti politici, immigrati, testimoni di Geova.

 
 
 

View my FriendFeed

 

ANOBIIMANIAC

 

AREA PERSONALE

 

Sconfinando

 

ULTIME VISITE AL BLOG

liberanteansa007tekilalrita.aquiloneannisexantaTina_Modotti1986jeanlouis_delisleIlGrandeSonnoillettodellikeaziryabbthai1000la.cozzagps59marco.dirosagenerazioneottanta
 

ULTIMI COMMENTI

Thank you.
Inviato da: coloring pages
il 25/12/2014 alle 14:29
 
Cheap Flights to World Wide
Inviato da: Cheap Flights
il 29/10/2014 alle 07:28
 
magnifico informazioni
Inviato da: koş fred koş
il 13/03/2014 alle 14:30
 
Grazzie!
Inviato da: Blog enfance
il 11/08/2013 alle 09:52
 
Thanks for sharing these useful information! Hope that you...
Inviato da:  Cheap Flights to Ne
il 08/07/2013 alle 06:21
 
 

I MIEI BLOG AMICI

- Giovani Holden
- parzialmentescremato
- dagherrotipi
- antonia nella notte
- AllieMcBeal
- Skizotonic
- Lilith
- EvolutionMoka
- Appunti di un taoista per caso
- casalingapercaso
- Mente e cuore
- moska&mrBrad
- giant
- Espressioni
- Abbandonare Tara
- Oceano Irrazionale
- lo sguardo altrove
- Writer
- Camera Obscura
- Il diario di Nancy
- La vita come viene
- MerMayTayDea
- Autoestinguente
- Il ritmo del cuore - aruki
- Pensieri in libertà
- She goes away.
- elaborando
- Cartavetro
- La Torre
- come le nuvole
- lakonikos
- FAJR
- albatros
- nani e ballerine
- Crepuscolando
- Around my heart...
- Golb-Plupart
- lorenzopellegrini
- Mondo Pensato
- what my soul sings!
- Gloriosa spazzatura
- IL FUMO GIALLO
- Juke-Blog
- Lollapalooza
- Il Cantastorie
- ERRATA CORRIGE
- nuvola viola
- niente da dire
- ECCHIME
- NEURONI
- Mise en abyme
- Preferirei di no
- Desperate Gay Guy
- Sud Est donna
- Ombre di Luce
- FRATTAGLIE
- LACUME DI UN AGRUME
- Lupo
- Relative
- city pass
- Village Blues
- GoldKampa
- casa delle parole
- Kosmos
- I colori del mondo
- come ti vorrei
- Grugniti
- Elsewhere Perhaps
- luna gialla blu
- Scintille
- Penna&Calamaio
- bonta mia
- Impronte di sabbia
- Fallo Alato
- Prokpektijva Bimixin
- Nightswimming
- altrochemela
- ILIKE
- Psyke62
- RadioBlogAustralia
- LA BAIA DEI SORCI
- dramatis personae
- Portobello Road
- BARRIQUES
- Coureaux_le_bateaux
- Scherzo o Follia?
- luglio
- mi querido
- Appuntanate
- Rosa Luxemburg
- IL FEMMINISMO OGGI
- Deliri in Chat
- Laccento grave
- LA QUARTA SETTIMANA
- viaggiando... meno
- saturnalia
- odyssey
- Massimo Minerva
 
Citazioni nei Blog Amici: 114
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Italian Blogs for Darfur

Per Carlo Parlanti si legge qui e si firma qui

 

 

Googlerank, pagerank di Google

 

Blogarama - The Blog Directory

Statistiche





Add to Technorati Favorites

Votami su Recensito

Feed XML offerto da BlogItalia.it

Society Blogs - Blog Catalog Blog Directory

 

 

 

 

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG