Aggiornamento in Pneumologia: Asma grave

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Asma grave: Tezepelumab riduce le riacutizzazioni

Nuove analisi dello studio di fase 2b PATHWAY hanno dimostrato che il trattamento con Tezepelumab ha ridotto le esacerbazioni e l’infiammazione dell’asma in un’ampia popolazione di pazienti con asma grave e non-controllata.
PATHWAY è uno studio di fase 2, randomizzato, controllato con placebo, in doppio cieco, multicentrico, che ha arruolato adulti con asma grave e non-controllata, nonostante il trattamento con beta-agonista a lunga durata d’azione ( LABA ) e dosi medio-alte di glucocorticoidi per via inalatoria.
I pazienti sono stati assegnati in modo random a 70 mg di Tezepelumab ogni 4 settimane ( n = 138 ), 210 mg di Tezepelumab ogni 4 settimane ( n = 137 ), 280 mg di Tezepelumab ogni 2 settimane ( n = 137 ) oppure a placebo ogni 2 settimane ( n = 138 ).
I risultati dello studio principale hanno mostrato che Tezepelumab è in grado di ridurre le riacutizzazioni dell’asma clinicamente significative rispetto al placebo, indipendentemente dalla conta degli eosinofili nel sangue.
In una nuova analisi post hoc di Tezepelumab, i ricercatori hanno valutato i tassi di esacerbazione dell’asma annualizzati in base ai livelli plasmatici basali di interleuchina 5 ( IL-5 ) e IL-13 e hanno valutato l’associazione con i biomarcatori convenzionali di tipo 2. ……

CONTINUA SU PNEUMOLOGIAONLINE.NET 

 PneumologiaOnline.net

PneumologiaOnline.net

https://www.pneumologiaonline.net/

Pneumologia, Le Novità in Pneumologia. PneumologiaOnline.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie respiratorie. Asma, BPCO.

La broncopneumopatia …

La broncopneumopatia cronica ostruttiva grave è correlata con …

Pirfenidone

Pirfenidone nella fibrosi polmonare idiopatica: alta …

Ozono

Benchè molti studi abbiano associato gli aumenti dell’ozono …

Microbiota

Effetto dei macrolidi a lungo termine sulla composizione del …

Sicurezza, tollerabilità …

Sicurezza, tollerabilità, farmacocinetica e …

Zykadia

I dati di uno studio hanno dimostrato che Ceritinib …

Mesotelioma pleurico

Fibulina-3 come marcatore ematico e di effusione per il …

Pneumologia News

Pneumologia, Le Novità in Pneumologia …

Malformazioni arterovenose …

Malformazioni arterovenose polmonari diffuse in pazienti …

Linfangioleiomiomatosi

La linfangioleiomiomatosi ( LAM ) è una malattia polmonare …

Aggiornamento in Pneumologia: Terapia della forma grave di asma

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Asma in forma grave: Tezepelumab riduce le riacutizzazioni in un’ampia popolazione di pazienti 

Nuove analisi dello studio di fase 2b PATHWAY hanno dimostrato che il trattamento con Tezepelumab ha ridotto le esacerbazioni e l’infiammazione dell’asma in un’ampia popolazione di pazienti con asma grave e non-controllata.
PATHWAY è uno studio di fase 2, randomizzato, controllato con placebo, in doppio cieco, multicentrico, che ha arruolato adulti con asma grave e non-controllata, nonostante il trattamento con beta-agonista a lunga durata d’azione ( LABA ) e dosi medio-alte di glucocorticoidi per via inalatoria.
I pazienti sono stati assegnati in modo random a 70 mg di Tezepelumab ogni 4 settimane ( n = 138 ), 210 mg di Tezepelumab ogni 4 settimane ( n = 137 ), 280 mg di Tezepelumab ogni 2 settimane ( n = 137 ) oppure a placebo ogni 2 settimane ( n = 138 ).
I risultati dello studio principale hanno mostrato che Tezepelumab è in grado di ridurre le riacutizzazioni dell’asma clinicamente significative rispetto al placebo, indipendentemente dalla conta degli eosinofili nel sangue.
In una nuova analisi post hoc di Tezepelumab, i ricercatori hanno valutato i tassi di esacerbazione dell’asma annualizzati in base ai livelli plasmatici basali di interleuchina 5 ( IL-5 ) e IL-13 e hanno valutato l’associazione con i biomarcatori convenzionali di tipo 2. …..

CONTINUA SU PNEUMOLOGIAONLINE.NET – LINK:  https://www.pneumologiaonline.net/articolo/tezepelumab-riduce-le-riacutizzazioni-in-unampia-popolazione-di-pazienti-con-asma-grave

PneumologiaOnline.net

Pneumologia News

https://www.pneumologiaonline.net
Pneumologia, Le Novità in Pneumologia. PneumologiaOnline.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie respiratorie. Asma, BPCO.

Farmaci

Pneumobase.it · OncoPneumologia · Esmr …

Microbiota

Effetto dei macrolidi a lungo termine sulla composizione del …

Linfangioleiomiomatosi

La linfangioleiomiomatosi ( LAM ) è una malattia polmonare …

Asma occupazionale

L’asma occupazionale è la forma più comune di malattia …

Ozono

Benchè molti studi abbiano associato gli aumenti dell’ozono …

Riabilitazione polmonare nella

Riabilitazione polmonare nella linfangioleiomiomatosi.

L’emottisi è un grave sintomo

L’emottisi è un grave sintomo con alla base condizioni …

Enfisema

Enfisema polmonare , l’Acetilcisteina attenua le lesioni …

Fluticasone furoato e Vilanterolo

Lo studio ha dimostrato che la combinazione Fluticasone …

Antibiotici

Antibiotici per via inalatoria nella bronchiectasia non-fibrosi …

Aggiornamenti in Pneumologia by Xagena.it: Polmonite & Linfopenia, un predittore indipendente di mortalità

Uno studio di coorte retrospettivo ha evidenziato che i pazienti in cura primaria con un basso numero di linfociti anni prima di sviluppare la polmonite presentano un più elevato rischio di mortalità.

Molti studi hanno dimostrato che la linfopenia durante o all’inizio dell’infezione è associata a risultati sfavorevoli.
L’esplorazione dei meccanismi e delle implicazioni terapeutiche di questo fenomeno è stata oggetto di recenti revisioni e rimane in gran parte inspiegabile.

E’ stata esaminata la relazione tra mortalità e conta linfocitaria in una coorte di 40.909 pazienti di assistenza primaria nel Regno Unito a cui era stata diagnosticata la polmonite.
Nell’intera coorte, 35.690 pazienti non erano mai stati sottoposti a un test sui linfociti.

I partecipanti allo studio senza esami del sangue erano, generalmente, leggermente più anziani rispetto agli altri partecipanti, ma con più bassi tassi di comorbidità.
Sorprendentemente, i pazienti che non avevano mai avuto un esame dei linfociti avevano una mortalità significativa a 1 anno del 52.1%, suggerendo che il gruppo testato era significativamente diverso da quello non-testato.

I ricercatori hanno utilizzato un approccio time-to-event per analizzare i dati.

CONTINUA:  https://www.pneumologiaonline.net/articolo/linfopenia-un-predittore-indipendente-di-mortalit-nella-polmonite

 

PneumologiaOnline.net

Pneumologia News

https://www.pneumologiaonline.net
Pneumologia, Le Novità in Pneumologia. PneumologiaOnline.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie respiratorie. Asma, BPCO.

Farmaci

Pneumobase.it · OncoPneumologia · Esmr …

Microbiota

Effetto dei macrolidi a lungo termine sulla composizione del …

Linfangioleiomiomatosi

La linfangioleiomiomatosi ( LAM ) è una malattia polmonare …

Asma occupazionale

L’asma occupazionale è la forma più comune di malattia …

Ozono

Benchè molti studi abbiano associato gli aumenti dell’ozono …

Riabilitazione polmonare nella

Riabilitazione polmonare nella linfangioleiomiomatosi.

L’emottisi è un grave sintomo

L’emottisi è un grave sintomo con alla base condizioni …

Enfisema

Enfisema polmonare , l’Acetilcisteina attenua le lesioni …

Fluticasone furoato e Vilanterolo

Lo studio ha dimostrato che la combinazione Fluticasone …

Antibiotici

Antibiotici per via inalatoria nella bronchiectasia non-fibrosi …

 

 

Pneumobase.it

Symbicort – Xagena Search: Novità e Aggiornamenti sui Farmaci da Xagena.it

Xagena Search.net

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Symbicort




Forum Infettivologico






La terapia di mantenimento e al bisogno con Budesonide + Formoterolo ( Symbicort SMART, acronimo dall’inglese Symbicort Maintenance And Reliever Therapy ) migliora il controllo dell’asma, rispetto a … leggi

Xagena Newsletter



Uno studio coordinato da Ricercatori della Leiden University Medical Center, in Olanda, ha confrontato l’efficacia e la sicurezza di 3 strategie nel controllo sintomatico dell’asma: – un … leggi


Spiriva – Xagena Search: Novità in Farmacologia da Xagena

XagenaSearch.net

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Spiriva

Riacutizzazioni della BPCO, ruolo di Spiriva

Le riacutizzazioni della BPCO ( broncopneumopatia cronica ostruttiva ) sono un peggioramento acuto dei sintomi della patologia. Per le gravi ripercussioni che hanno sulla salute dei pazienti, le ria … leggi















Pneumologia: Aggiornamenti e Novità in Medicina da Xagena

Palivizumab – XagenaSearch.net: Novità sui Farmaci da Xagena

XagenaSearch.net

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Palivizumab






Alliance Dermatologia & Dermocosmesi





Pneumologia – FarmaExplorer.it: Aggiornamenti e Novità sui Farmaci da Xagena

FarmaExplorer.it

Motore di ricerca sui Farmaci

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Mepolizumab

Mepolizumab migliora il controllo dell’asma nei pazienti non-controllati da Omalizumab

Nel corso del Congresso congiunto dell’American Academy of Allergy, Asthma & Immunology ( AAAAI ) e della World Allergy Organization…

Leggi tutto

Mepolizumab nella granulomatosi eosinofila con poliangite

La granulomatosi eosinofila con polangite è una vasculite eosinofila. Mepolizumab ( Nucala ), un anticorpo monoclonale anti-interleuchina-5 ( anti-IL-5 ), riduce…

Leggi tutto

Mepolizumab per malattia polmonare ostruttiva cronica eosinofila

I pazienti con malattia polmonare cronica ostruttiva ( BPCO ) con un fenotipo eosinofilo possono beneficiare del trattamento con Mepolizumab…

Leggi tutto

Xagena Salute

Asma eosinofila grave trattata con Mepolizumab stratificato per soglie basali di eosinofili

Risultati di precedenti studi hanno dimostrato che Mepolizumab ( Nucala ) riduce significativamente il tasso di esacerbazioni nei pazienti con…

Leggi tutto

Asma eosinofilo: efficacia di Mepolizumab, un antagonista della interleuchina-5

Sono stati pubblicati sul The New England Journal of Medicine ( NEJM ) e presentati all’European Respiratory Society ( ERS…

Leggi tutto

Mepolizumab in pazienti con asma eosinofila grave

Alcuni pazienti con asma grave presentano frequenti riacutizzazioni associate a infiammazione eosinofila persistente nonostante il trattamento continuo con glucocorticoidi per…

Leggi tutto

FarmaExplorerImmunoterapia Oncologica

Asma eosinofila: effetto risparmiatore dei glucocorticoidi da parte di Mepolizumab

Molti pazienti con asma grave richiedono un trattamento regolare con glucocorticoidi orali nonostante l’uso di alte dosi di terapia inalatoria….

Leggi tutto

Ritiro della domanda di autorizzazione all’immissione in commercio per Bosatria a base di Mepolizumab, destinato al trattamento degli adulti con sindrome ipereosinofila

Il 28 luglio 2009 Glaxo ha notificato formalmente al Comitato per i medicinali per uso umano ( CHMP ) che…

Leggi tutto

Mepolizumab riduce il numero degli eosinofili e l’impiego di Prednisone nei pazienti con eosinofilia nello sputo

L’infiammazione eosinofila, che potrebbe essere una conseguenza dell’azione dell’interleuchina-5, è una caratteristica tipica di alcune forme di asma.Tuttavia in tre…

Leggi tutto

Asma eosinofilo refrattario: Mepolizumab riduce le esacerbazioni e migliora i punteggi di qualità di vita

Le esacerbazioni dell’asma sono associate a sostanziale morbilità e mortalità e implicano un considerevole uso di risorse sanitarie. Prevenire le…

Leggi tutto

Pneumologia Farmaci: Aggiornamenti e Novità in terapia by Xagena

PneumologiaOnline.net

Pneumologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

PneumologiaOnline.net

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Effetto della somministrazione intravenosa di Interferone beta-1a sulla espressione polmonare di CD73 e sulla mortalità da sindrome da distress respiratorio acuto

La perdita vascolare polmonare si presenta presto nella sindrome da distress respiratorio acuto. La mortalità è alta ( 35-45% ), ma non esiste una farmacoterapia efficace. La produzione di adeno …

Beneficio clinico della doppia broncodilatazione con Glicopirronio e Indacaterolo una volta al giorno in pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica

I broncodilatatori a lunga durata d’azione sono l’opzione preferita per la terapia di mantenimento dei pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ). Una revisione sistematica ha forn …

Xagena Salute

Pembrolizumab, un anticorpo anti-PD-1, nel trattamento del carcinoma del polmone non-a-piccole cellule localmente avanzato o metastatico, esprimente PD-L1

Uno studio ha mostrato che l’anticorpo monoclonale anti-PD-1, Pembrolizumab ( Lambrolizumab; MK-3475 ), è sicuro ed efficace nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule localmente avanz …

Confronto tra Amrubicina più Cisplatino e Irinotecan più Cisplatino nel trattamento del cancro del polmone a piccole cellule esteso

È stato condotto uno studio di fase III per confermare la non-inferiorità di Amrubicina più Cisplatino ( AP ) rispetto a Irinotecan ( Campto, Camptosar ) più Cisplatino ( IP ) in termini di sopravvive …

Pneumobase.it

Inibitori del recettore della tirosina-chinasi di EGFR vs chemioterapia convenzionale nel cancro del polmone non-a-piccole cellule portatore del recettore di EGFR wild-type

Le attuali lineeguida raccomandano sia gli inibitori della tirosin-chinasi del recettore del fattore di crescita dell’epidermide ( EGFR TKI ), sia i farmaci citotossici chemioterapici come opzioni di …

La combinazione Umeclidinio e Vilanterolo migliora la funzionalità polmonare in misura maggiore rispetto al Tiotropio nei pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva

Sono stati pubblicati su Respiratory Medicine, i risultati di uno studio sulla funzione polmonare, che ha confrontato l’efficacia e la sicurezza di Umeclidinio e Vilanterolo ( Anoro Ellipta; UMEC/VI …

Medical Meeting

Antibiotici per via inalatoria nella bronchiectasia non-fibrosi cistica stabile: terapia antibiotica soppressiva efficace con un profilo di sicurezza accettabile

Ricercatori hanno condotto una meta-analisi di studi randomizzati per valutare l’efficacia e la sicurezza di antibiotici per via inalatoria nei pazienti con bronchiectasia non-fibrosi cistica stabile. …

Xapedia: Database sui Farmaci

Xapedia.it – Farmaci 

Database medico :: Xapedia, Xapedia, Xapedia Farmaci, Database sui farmaci, Xapedia.net :: The easy way to find medical information, Xapedia.it, Medicine Newsletter, Xapedia Cardiologia, Xapedia Chirurgia, Xapedia Dermatologia, Xapedia Diagnostica, Xapedia Ematologia, Xapedia Oncologia, Xapedia, Reumatologia, Xapedia, Pneumologia, Xapedia Endocrinologia, Xapedia Urologia, Xapedia Psichiatria, Ricerca di informazioni mediche :: Xapedia, Informazioni mediche :: Xapedia, Bancadati :: Xapedia :: Medicina