Cardiologia:aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

Cardiologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Malattia coronarica: stent ultrasottile a rilascio di farmaco di nuova generazione versus stent medicati più vecchi, più spessi, di seconda generazione

I moderni stent a rilascio di farmaco ( DES ) di seconda generazione hanno una efficacia e una sicurezza superiori rispetto agli stent di prima generazione nei pazienti sottoposti a intervento coronar …


Rischio di morte in seguito all’applicazione di palloncini e stent rivestiti con Paclitaxel nell’arteria femoropoplitea della gamba

Diversi studi randomizzati e controllati hanno già dimostrato che i palloncini e gli stent rivestiti con Paclitaxel riducono significativamente i tassi di ristenosi vascolare e la rivascolarizzazione …

Mediexplorer.it


Riparazione percutanea o trattamento medico per il rigurgito mitralico secondario

Nei pazienti con insufficienza cardiaca cronica con ridotta frazione di eiezione ventricolare sinistra, una grave insufficienza della valvola mitralica secondaria è associata a una prognosi sfavorevol …


Stent rivestito di polimero bioassorbibile a rilascio di Sirolimus rispetto a stent polimerico durevole a rilascio di Everolimus dopo intervento coronarico percutaneo: studio DESSOLVE III

MiStent è uno stent a rilascio di farmaco con un rivestimento polimerico completamente assorbibile che contiene e incorpora una forma microcristallina di Sirolimus nella parete del vaso. È stato svil …

Xagena Salute


Frequenza, predittori e impatto della terapia antipiastrinica combinata sul tromboembolismo venoso nei pazienti con aterosclerosi sintomatica

Studi osservazionali suggeriscono che l’aterosclerosi sintomatica può essere associata al rischio di tromboembolismo venoso ( VTE ). Precedenti studi randomizzati hanno dimostrato una significativa r …

Cardiologia: Aggiornamenti e Novità terapeutiche by Xagena

Aggiornamenri, informazioni, terapie e novità in Cardiologia

AnginaOnline.net | Angiologia.net | Aritmie.net | Aritmologia.net | Bioheart.net |Cardiologia.net | Cardiologia.org | CardiologiaOnline.it | CardiologiaOnline.net | Cardiopatie congenite pediatriche | Cuore.net | Dislipidemia.it | FibrillazioneAtriale.net | InfartoMiocardico.net | Ipertensione.net | ScompensoCardiaco.net |

Le sigarette elettroniche con Nicotina aumentano i livelli di adrenalina nei cuori dei non-fumatori

I non-fumatori sani che hanno fatto uso di sigarette elettroniche ( e-sigarette ) a base di Nicotina hanno presentato una anormale variabilità della frequenza cardiaca ( HRV ), indicativa di aumentati …

Associazione dei tradizionali fattori di rischio cardiovascolare con il tromboembolismo venoso

Molte controversie circondano l’associazione tra tradizionali fattori di rischio di malattia cardiovascolare e tromboembolismo venoso ( VTE ). È stata condotta una meta-analisi di 9 studi prospettic …

ForumCardiologico.itMediexplorer.it

Rischio di insufficienza cardiaca con frazione di eiezione conservata nelle donne anziane dopo radioterapia contemporanea per cancro al seno

I cardiomiociti sono resistenti alle radiazioni. Tuttavia, l’esposizione alle radiazioni cardiache provoca infiammazione endoteliale microvascolare coronarica, un disturbo implicato nella patogen …

L’infiammazione della parete aortica predice espansione, rottura e necessità di riparazione chirurgica dell’aneurisma aortico addominale

Le nanoparticelle superparamagnetiche di Ossido di ferro ( USPIO ) rilevano l’infiammazione cellulare alla risonanza magnetica per immagini ( MRI ). Nei pazienti con aneurisma dell’aorta addominale s …

Xapedia.itAssociazione Silvia Procopio

Normali livelli di colesterolo LDL sono associati ad aterosclerosi subclinica in assenza di fattori di rischio

L’ assenza di fattori di rischio cardiovascolare è tradizionalmente considerata associata a basso rischio per l’aterosclerosi; tuttavia, gli individui senza fattori di rischio cardiovascolar …

Cardiopatia reumatica latente: identificazione dei bambini a più alto rischio di esito sfavorevole

L’ecocardiografia di screening è emersa come uno strumento potenzialmente potente per la diagnosi precoce della cardiopatia reumatica. L’utilità dell’ecocardiografia di screening dipende dal tasso di …

Biomedicina.itMedFocus

Morte improvvisa nei pazienti con anomalia di Ebstein

La disfunzione ventricolare o l’alterazione strutturale del ventricolo è un fattore di rischio ben definito per la morte improvvisa. L’anomalia di Ebstein si può presentare con anomalie del cuore des …

Rischio cardiovascolare in seguito a terapia della fertilità

Gli effetti cardiovascolari a lungo termine della terapia per la fertilità sono sconosciuti. Uno studio ha riassunto i dati che collegano la terapia della fertilità con i successivi esiti cardiovascol …

Prevenzione e Terapia dello Scompenso Cardiaco

Cardiologia: Aggiornamenti & Informazioni scientifiche

Risultati immagini per cardiologia xagena

Stent ultrasottili a base di polimeri bioriassorbibili a rilascio di Sirolimus versus stent sottili in polimero durevole a rilascio di Everolimus in pazienti sottoposti a rivascolarizzazione coronarica

Lo sviluppo di stent coronarici a rilascio di farmaco ha incluso l’uso di nuove leghe metalliche, cambiamenti nell’architettura dello stent e l’uso di polimeri bioriassorbibili.
Non è stato dimostrato in precedenti studi randomizzati se questi progressi migliorino la sicurezza clinica e l’efficacia.
Sono stati esaminati i risultati clinici di uno stent in polimero bioriassorbibile a rilascio di Sirolimus rispetto a uno stent in polimero durevole a rilascio di Everolimus in una ampia popolazione di pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo ( PCI ).

BIOFLOW V era uno studio internazionale randomizzato condotto in pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo elettivo e urgente in 90 ospedali in 13 Paesi ( Australia, Belgio, Canada, Danimarca, Germania, Ungheria, Israele, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Corea del Sud, Spagna, Svizzera e Stati Uniti ).
I pazienti eleggibili erano di età pari o superiore a 18 anni con cardiopatia ischemica sottoposti a impianto di stent pianificato in lesioni coronariche native de novo.

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale a uno stent ultrasottile ( 60 microm ) in polimero bioriassorbibile a rilascio di Sirolimus o a uno stent in polimero durevole a rilascio di Everolimus.

L’endpoint primario era il fallimento della lesione target a 12 mesi.

L’analisi è stata intention-to-treat ( ITT ).

Tra il 2015 e il 2016, 4.772 pazienti sono stati reclutati nello studio. 1.334 pazienti hanno soddisfatto i criteri di inclusione e sono stati assegnati in modo casuale al trattamento con stent in polimero bioriassorbibile a rilascio di Sirolimus ( n=884 ) oppure a stent in polimero durevole a eluizione di Everolimus ( n=450 ). ( CONTINUA )