Cardiologia: Aggiornamenti e Novità terapeutiche da Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Sostituzione della valvola aortica per via transcatetere con una valvola autoespandibile nei pazienti a basso rischio

La sostituzione transcatetere della valvola aortica ( TAVR ) è una alternativa alla chirurgia nei pazienti con stenosi aortica grave che sono ad aumentato rischio di morte per intervento chirurgico; p …


 

Stent in polimero permanente a rilascio di Zotarolimus versus stent senza polimero a rilascio di Amphilimus: studio ReCre8

Gli stent a rilascio di Amphilimus privi di polimero ( PF-AES ) rappresentano una nuova tecnologia di eluizione nell’attuale era degli stent a rilascio di farmaco. La sicurezza clinica e l’efficacia …

Prevenzione e Terapia dello Scompenso Cardiaco


 

Malattia coronarica: stent ultrasottile a rilascio di farmaco di nuova generazione versus stent medicati più vecchi, più spessi, di seconda generazione

I moderni stent a rilascio di farmaco ( DES ) di seconda generazione hanno una efficacia e una sicurezza superiori rispetto agli stent di prima generazione nei pazienti sottoposti a intervento coronar …


 

Rischio di morte in seguito all’applicazione di palloncini e stent rivestiti con Paclitaxel nell’arteria femoropoplitea della gamba

Diversi studi randomizzati e controllati hanno già dimostrato che i palloncini e gli stent rivestiti con Paclitaxel riducono significativamente i tassi di ristenosi vascolare e la rivascolarizzazione …


 

Riparazione percutanea o trattamento medico per il rigurgito mitralico secondario

Nei pazienti con insufficienza cardiaca cronica con ridotta frazione di eiezione ventricolare sinistra, una grave insufficienza della valvola mitralica secondaria è associata a una prognosi sfavorevol …

Mediexplorer.itXapedia.it


 

Stent rivestito di polimero bioassorbibile a rilascio di Sirolimus rispetto a stent polimerico durevole a rilascio di Everolimus dopo intervento coronarico percutaneo: studio DESSOLVE III

MiStent è uno stent a rilascio di farmaco con un rivestimento polimerico completamente assorbibile che contiene e incorpora una forma microcristallina di Sirolimus nella parete del vaso. È stato svil …


 

Frequenza, predittori e impatto della terapia antipiastrinica combinata sul tromboembolismo venoso nei pazienti con aterosclerosi sintomatica

Studi osservazionali suggeriscono che l’aterosclerosi sintomatica può essere associata al rischio di tromboembolismo venoso ( VTE ). Precedenti studi randomizzati hanno dimostrato una significativa r …

Infarto miocardico:aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

InfartoMiocardico

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Durata del rischio aumentato di ictus ischemico dopo infarto miocardico acuto

La durata del rischio aumentato di ictus dopo infarto miocardico acuto rimane incerta. È stato condotto uno studio di coorte retrospettivo utilizzando dati ottenuti tra il 2008 e il 2015 da un campion …


Prognosi in relazione ai livelli di troponina T cardiaca ad alta sensibilità nei pazienti con infarto miocardico e arterie coronarie non-ostruite

L’infarto miocardico con arterie coronarie non-ostruite ( MINOCA ) è una condizione recentemente riconosciuta in cui i biomarcatori e la prognosi sono meno studiati rispetto all’infarto …

Aggiornamenti in aritmologia


Rischio maggiore di demenza vascolare nei pazienti sopravvissuti a infarto miocardico

L’aumento del rischio di demenza dopo infarto miocardico può essere mediato da fattori di rischio condivisi ( ad esempio, aterosclerosi ) e da ictus post-infarto. È stato esaminato il rischio di deme …


Incidenza di trombosi nel ventricolo sinistro nei pazienti con infarto miocardico con sopraslivellamento del segmento ST trattato con intervento coronarico percutaneo

Precedenti studi con ecocardiografia bidimensionale senza contrasto hanno riportato una incidenza di trombi nel ventricolo sinistro dal 3% al 24% nei pazienti dopo infarto miocardico con sopraslivella …

Aggiornamenti in aritmologia


Infarto miocardico silente e rischio a lungo termine di insufficienza cardiaca

Sebbene l’infarto miocardico silente rappresenti circa la metà del numero totale di infarti miocardici, il rischio di insufficienza cardiaca tra i pazienti con infarto miocardico silente non è ben def …

Cardiologia Farmaci:aggiornamenti e novità in terapia by Xagena

Cardiologia Farmaci

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Studio ODYSSEY OUTCOMES: Alirocumab riduce gli eventi cardiovascolari fatali e nonfatali

Lo studio ODYSSEY ( Evaluation of Cardiovascular Outcomes After an Acute Coronary Syndrome During Treatment With Alirocumab ) ha confrontato Alirocumab ( Praluent ) con placebo, aggiunto al trattament …


Dabigatran nei pazienti con danno miocardico dopo chirurgia non-cardiaca: studio MANAGE

La lesione miocardica dopo chirurgia non-cardiaca ( MINS ) aumenta il rischio di eventi cardiovascolari e di decessi che la terapia anticoagulante potrebbe prevenire. Dabigatran ( Prdaxa ) previene i …

XagenaNewsletter


Rivaroxaban con o senza Aspirina nei pazienti con malattia coronarica stabile

La malattia coronarica è una delle principali cause di morbilità e mortalità in tutto il mondo ed è una conseguenza di eventi trombotici acuti che comportano l’attivazione di piastrine e proteine de …


Aspirina versus doppia terapia antipiastrinica dopo innesto di bypass della arteria coronaria

Sebbene l’Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) in monoterapia sia considerata lo standard di cura dopo l’innesto di bypass della arteria coronarica ( CABG ), prove più recenti hanno suggerito un benefi …

FarmaExplorerForumCardiologico.it


Canagliflozin per la prevenzione primaria e secondaria di eventi cardiovascolari

Canagliflozin ( Invokana ) è un inibitore del cotrasportatore sodio-glucosio di tipo 2 che riduce significativamente il composito di morte cardiovascolare, infarto miocardico non-fatale o ictus non-fa …

Infarto miocardico:aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

InfartoMiocardico

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Esiti a lungo termine nei pazienti con infarto miocardico di tipo 2 e lesioni miocardiche

L’infarto miocardico di tipo 2 e il danno miocardico sono comuni nella pratica clinica, ma le conseguenze a lungo termine sono incerte. Sono stati definiti gli esiti a lungo termine ed è stata esamin …


Ischemia miocardica indotta da stress mentale nei giovani pazienti con recente infarto miocardico: differenze di sesso e meccanismi

L’ischemia miocardica indotta da stress mentale è frequente nei pazienti con malattia coronarica ed è associata a prognosi sfavorevole. Le giovani donne con un precedente infarto miocardico, un grupp …

Cardiobase


Differenze tra i sessi nella presentazione e percezione dei sintomi nei pazienti giovani con infarto miocardico

Secondo alcuni studi le donne hanno meno probabilità di presentare dolore toracico per infarto miocardico acuto. Le informazioni sulla presentazione dei sintomi, sulla percezione dei sintomi e sui co …


Infarto STEMI: danno miocardico nei pazienti con impianto di stent posticipato

Sebbene alcuni studi abbiano trovato un miglioramento del flusso coronarico e del recupero del miocardio quando l’impianto dello stent è stato differito, lo studio DANAMI-3-DEFER ( Third DANish Study …

Mediexplorer.itAssociazione Silvia Procopio


Beta-bloccanti e mortalità dopo infarto miocardico acuto in pazienti senza insufficienza cardiaca o disfunzione ventricolare

Per l’infarto miocardico acuto senza insufficienza cardiaca, non è chiaro se i beta-bloccanti siano associati a una ridotta mortalità. L’obiettivo di questo studio era di determinare l’associazione …

Cardiologia: Aggiornamenti e Informazioni sulle Novità terapeutiche by Xagena

CardiologiaOnline.it

Cardiologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

AnginaOnline.net | Angiologia.net | Aritmie.net | Aritmologia.net | Bioheart.net Cardiologia.net | Cardiologia.org | CardiologiaOnline.it | CardiologiaOnline.net | Cardiopatie congenite pediatriche | Cuore.net | Dislipidemia.it | FibrillazioneAtriale.net | InfartoMiocardico.net | Ipertensione.net | ScompensoCardiaco.net |

Prevenzione primaria con defibrillatori cardioverter impiantabili nei pazienti con cardiomiopatia non-ischemica

Sono emersi dati contrastanti sull’efficacia dei defibrillatori cardioverter impiantabili ( ICD ) per la prevenzione primaria della morte cardiaca improvvisa ( ICD di prevenzione primaria ) nei pazie …


 

Scaffold bioriassorbibile Absorb per il trattamento della malattia coronarica

Gli scaffold vascolari bioriassorbibili ( BVS ) hanno la potenzialità per migliorare gli esiti a lungo termine dell’intervento coronarico percutaneo ( PCI ) dopo il loro completo bioriassorbimento. …

52 convegno cardiologia milano


 

Trombosi subclinica dei lembi valvolari nella sostituzione chirurgica e transcatetere di valvole aortiche bioprotesiche

La trombosi subclinica dei lembi delle valvole aortiche bioprotesiche dopo sostituzione transcatetere della valvola ( TAVR ) e sostituzione chirurgica della valvola aortica ( SAVR ) è stata osservata …


 

Sopravvivenza e cambiamenti della funzione ventricolare sinistra nella miocardite acuta fulminante versus non-fulminante

Rapporti precedenti hanno indicato che, nonostante la loro presentazione drammatica, i pazienti con miocardite fulminante potrebbero avere esiti migliori rispetto a quelli con miocardite acuta non-ful …

Aggiornamenti in aritmologia


 

L’infiammazione della parete aortica predice espansione, rottura e necessità di riparazione chirurgica dell’aneurisma aortico addominale

Le nanoparticelle superparamagnetiche di Ossido di ferro ( USPIO ) rilevano l’infiammazione cellulare alla risonanza magnetica per immagini ( MRI ). Nei pazienti con aneurisma dell’aorta addominale s …


 

Mortalità dopo eventi cardiovascolari ed emorragici verificatisi oltre un anno dopo il posizionamento dello stent coronarico

Gli eventi precoci cardiovascolari e di sanguinamento dopo il posizionamento dello stent coronarico sono associati a elevato rischio di morbilità e mortalità. È stata valutata la prognosi di eventi …

Prevenzione e Terapia dello Scompenso Cardiaco


 

Le sigarette elettroniche con Nicotina aumentano i livelli di adrenalina nei cuori dei non-fumatori

I non-fumatori sani che hanno fatto uso di sigarette elettroniche ( e-sigarette ) a base di Nicotina hanno presentato una anormale variabilità della frequenza cardiaca ( HRV ), indicativa di aumentati …

Infarto miocardico: Aggiornamenti e Informazioni sulle Novità terapeutiche by Xagena

InfartoMIocardico.net

InfartoMiocardico

 

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

https://www.xagenaweb.it/

AnginaOnline.net | Angiologia.net | Aritmie.net | Aritmologia.net | Bioheart.net |Cardiologia.net | Cardiologia.org | CardiologiaOnline.it | CardiologiaOnline.net | Cardiopatie congenite pediatriche | Cuore.net | Dislipidemia.it | FibrillazioneAtriale.net | InfartoMiocardico.net | Ipertensione.net | ScompensoCardiaco.net |

Utilità dell’area luminale minima dello stent come predittore di restenosi angiografica dopo intervento coronarico percutaneo nell’infarto miocardico acuto

HORIZONS-AMI è stato uno studio clinico randomizzato, prospettico, a doppio braccio, che ha valutato differenti regimi antitrombotici e tipi di stent in pazienti con infarto miocardico con sopr …

Confronto tra incidenza di sanguinamento e mortalità negli uomini rispetto alle donne con infarto miocardico con sopraslivellamento ST sottoposti a fibrinolisi

Le differenze correlate al sesso nella incidenza di sanguinamento e la sua relazione con la mortalità nei pazienti con infarto miocardico con sopraslivellamento ST ( STEMI ), trattati con fibri …

Aggiornamenti in aritmologia

Intervento coronarico percutaneo versus terapia medica ottimale per la prevenzione del infarto del miocardio spontaneo nei soggetti con cardiopatia ischemica stabile

Alcuni studi hanno dimostrato che l’infarto del miocardio spontaneo ma non-procedurale è correlato a successiva mortalità. Non è chiaro se l’intervento coronarico percutaneo ( PCI ) possa ridurre l’in …

Sopravvivenza senza aritmia a lungo termine nei pazienti con grave disfunzione ventricolare sinistra e nessuna tachicardia ventricolare inducible dopo infarto miocardico

Uno studio elettrofisiologico ( EPS ) negativo può delineare un sottogruppo di pazienti con grave compromissione della frazione di eiezione ventricolare sinistra ( FEVS ) la cui cura può essere gestit …

Aggiornamenti in aritmologia

Prognosi dopo primo infarto del miocardio in pazienti con malattia infiammatoria intestinale in base alla attività di malattia

La malattia infiammatoria intestinale ( IBD ) è associata a un aumento del rischio cardiovascolare. È stato esaminato l’effetto della malattia infiammatoria intestinale attiva sui principali eventi …

Rivascolarizzazione completa versus trattamento della lesione interessata nei pazienti con infarto miocardico con sopraslivellamento ST e malattia multivasale

I pazienti con infarto del miocardio acuto con sopraslivellamento del segmento ST ( STEMI ) e malattia coronarica multivasale hanno una prognosi peggiore rispetto agli individui con malattia di un sin …

Infarto miocardico: Aggiornamenti e Novità terapeutiche by Xagena

Aggiornamenti, informazioni e notizie sull’Infarto miocardico

AnginaOnline.net | Angiologia.net | Aritmie.net | Aritmologia.net | Bioheart.net |Cardiologia.net | Cardiologia.org | CardiologiaOnline.it | CardiologiaOnline.net | Cardiopatie congenite pediatriche | Cuore.net | Dislipidemia.it | FibrillazioneAtriale.net | InfartoMiocardico.net | Ipertensione.net | ScompensoCardiaco.net |

Rivascolarizzazione completa versus trattamento della lesione interessata nei pazienti con infarto miocardico con sopraslivellamento ST e malattia multivasale

I pazienti con infarto del miocardio acuto con sopraslivellamento del segmento ST ( STEMI ) e malattia coronarica multivasale hanno una prognosi peggiore rispetto agli individui con malattia di un sin …

Fibrillazione atriale e rischio di infarto miocardico con sopraslivellamento del segmento ST versus infarto miocardico senza sopraslivellamento del segmento ST

Di recente è stato osservato che la fibrillazione atriale è associata a un aumentato rischio di infarto del miocardio. Tuttavia, il meccanismo alla base di questa associazione è attualmente sconosciut …

ForumCardiologico.itMediexplorer.it

Stent bioassorbibile a rilascio di Everolimus versus stent metallico in polimero durevole a rilascio di Everolimus nei pazienti con infarto miocardico con sopraslivellamento ST

I pazienti con infarto miocardico con sopraslivellamento del tratto ST ( STEMI ) mostrano lesioni ricche di trombi con ampio nucleo necrotico, che sono di solito associate a guarigione arteriosa ritar …

Strategia invasiva rispetto a conservativa nei pazienti di 80 o più anni con infarto miocardico senza sopraslivellamento ST o con angina pectoris instabile

L’infarto miocardico senza sopraslivellamento ST ( NSTEMI ) e l’angina pectoris instabile sono cause frequenti di ricovero ospedaliero negli anziani. Tuttavia, gli studi clinici su questa popolazion …

Associazione Silvia ProcopioMediexplorer.it

Blush miocardico e riperfusione microvascolare dopo trombectomia manuale durante intervento coronarico percutaneo per infarto miocardico con sopraslivellamento del tratto ST

La trombectomia durante l’intervento coronarico percutaneo primario ( PPCI ) per infarto miocardico con sopraslivellamento del tratto ST ( STEMI ) è ritenuta una terapia efficace per prevenire l’embol …

Beta-bloccanti e mortalità dopo infarto miocardico acuto in pazienti senza insufficienza cardiaca o disfunzione ventricolare

Per l’infarto miocardico acuto senza insufficienza cardiaca, non è chiaro se i beta-bloccanti siano associati a una ridotta mortalità. L’obiettivo di questo studio era di determinare l’associazione …

Biomedicina.itMedFocus

Infarto miocardico Farmaci: Aggiornamento & Terapie by Xagena

AnginaOnline.net | Angiologia.net | Aritmie.net | Aritmologia.net | Bioheart.net | Cardiologia.net | Cardiologia.org | CardiologiaOnline.it | CardiologiaOnline.net | Cuore.net | Dislipidemia.it | FibrillazioneAtriale.net | InfartoMiocardico.net | Ipertensione.net | ScompensoCardiaco.net

ForumCardiologico.itAssociazione Silvia Procopio

Efficacia e sicurezza di una strategia farmaco-invasiva con Alteplase a metà dose rispetto ad angioplastica primaria nell’infarto miocardico con sopraslivellamento del segmento ST: studio EARLY-MYO

L’intervento coronarico percutaneo primario ( PPCI ) tempestivo non può essere offerto a tutti i pazienti con infarto miocardico con sopraslivellamento del tratto ST ( STEMI ). La strategia farmaco-i …

Mortalità a un anno per la Bivalirudina versus Eparina più trattamento opzionale con inibitori della glicoproteina IIb/IIIa iniziato in ambulanza per infarto miocardico con sopraslivellamento del segmento ST

C’è incertezza riguardo ai potenziali benefici di sopravvivenza della Bivalirudina rispetto all’Eparina con l’uso di routine o facoltativo di inibitori della glicoproteina IIb/IIIa ( GPI ) nei pazient …

MedFocusMediexplorer.it

Terapia precoce con Doxiciclina a breve termine nei pazienti con infarto miocardico acuto e disfunzione ventricolare sinistra per impedire la progressione verso un rimodellamento negativo

Studi sperimentali hanno indicato che la Doxiciclina ( Bassado ) riduce il rimodellamento post-infarto ed esercita effetti protettivi sul danno miocardico da ischemia / riperfusione. Tuttavia, gli eff …

Infarto acuto del miocardio con sopraslivellamento del tratto ST: bolo intracoronarico versus intravenoso di Abcximab durante intervento coronarico percutaneo primario

La somministrazione intracoronarica di un bolo di Abciximab ( ReoPro ) durante un intervento coronarico percutaneo ( PCI ) porta a un alta concentrazione locale del farmaco, a una migliore perfusione …

FarmaExplorerBiomedicina.it

L’infusione di Glucosio-Insulina-Potassio riduce in modo significativo la mortalità nei pazienti senza insufficienza cardiaca sottoposti ad angioplastica primaria per infarto miocardico acuto

Ricercatori olandesi hanno valutato se l’aggiunta di un’infusione di Glucosio – Insulina – Potassio ( GIK ) nel corso di un’angioplastica primaria ( PTCA ) fosse efficace nei pazienti con infarto m …

Il Warfarin , da solo o associato all’Aspirina , è più efficace dell’Aspirina dopo infarto miocardico acuto

Nella prevenzione secondaria dell’infarto miocardico , gli studi clinici hanno dimostrato che l’anticoagulante Warfarin è più efficace dell’Aspirina. Tuttavia l’Aspirina è più utilizzata. Lo studio …