Reumatologia: quasi un terzo dei regimi farmacologici è stato cambiato al momento della vaccinazione contro il COVID-19 – Il peso crescente del paziente nelle decisioni terapeutiche

Reumatologia.net

Il 27.9% dei regimi immunomodulatori o immunosoppressivi è stato modificato nel periodo della vaccinazione COVID-19, con i pazienti responsabili della maggior parte delle modifiche.

A causa dei timori sulla alterazione immunitaria e sull’immunosoppressione, i pazienti con malattie reumatiche sistemiche potrebbero modificare i propri farmaci al momento della vaccinazione COVID-19 per ottimizzare la loro risposta immunitaria e mitigare gli effetti collaterali del vaccino.

Per esaminare i cambiamenti del trattamento al momento della vaccinazione COVID-19 tra i pazienti con malattia reumatica, Barbhaiya e colleghi del Hospital for Special Surgery di New York ( USA ) hanno inviato tramite e-mail un questionario a 7.505 persone che erano state visitate almeno una volta in un grande Centro di reumatologia a New York tra il 1 aprile 2018 , e il 21 aprile 2020.

L’indagine ha raccolto dati sui farmaci immunomodulatori e immunosoppressivi durante la vaccinazione COVID-19, comprese le informazioni sul fatto che le dosi fossero state assunte prima del previsto, ritardate o saltate del tutto. Agli intervistati è stato anche chiesto chi avesse avviato il cambiamento: un reumatologo, un altro medico o loro stessi.

Tra i 2.753 individui che hanno risposto al sondaggio a marzo, un totale di 1.852 ha riferito di aver ricevuto almeno una dose di vaccino e ha fornito risposte complete alle domande sulla modifica del farmaco, e sono stati quindi inclusi nell’analisi corrente.

Cambiamenti terapeutici effettuati prima della vaccinazione

Secondo i ricercatori, al momento della prima dose di vaccino c’erano 1.373 segnalazioni di uso di immunomodulatori o corticosteroidi.

Prima della prima dose di vaccino, è stato modificato il 15.7% dei programmi di trattamento. Tra questi, 41 ( 19.1% ) farmaci sono stati assunti prima del previsto mentre 174 ( 80.9% ) sono stati ritardati o saltati.

I farmaci, coinvolti nel cambiamento, includevano: farmaci biologici, farmaci antireumatici modificanti la malattia sintetici convenzionali( csDMARD ), Idrossiclorochina, corticosteroidi e piccole molecole.

Tra queste categorie, le più comuni alterazioni hanno riguardato gli inibitori del TNF ( 22.8% ) e il Metotrexato ( 26.5% ) e avevano maggiori probabilità di essere ritardati o saltati intorno alla vaccinazione COVID-19, piuttosto che presi in anticipo. Pazienti e medici erano ugualmente responsabili delle modifiche alla prima dose di vaccino.

Alla seconda dose, il 27.9% di 899 regimi di trattamento è stato alterato. Tra queste modifiche ai farmaci, il 41.8% è stato ritardato o saltato tra la prima e la seconda dose di vaccino, il 16.3% è stato assunto prima del previsto e il 41.8% è stato ritardato o saltato dopo la seconda dose di vaccino. Gli inibitori del TNF hanno rappresentato il 16.3% delle alterazioni mentre il Metotrexato ha rappresentato il 33.5% delle variazioni intorno alla seconda dose di vaccino.

I pazienti erano responsabili del 49.4% delle modifiche alla seconda dose, rispetto al 46.2% raccomandato da un reumatologo e al 4.4% da un altro medico. Tra i farmaci immunosoppressivi o immunomodulatori assunti prima della seconda dose di vaccino, il 73.2% è stato iniziato dai pazienti. Nel frattempo, i reumatologi erano responsabili del 52.4% dei trattamenti ritardati o saltati dopo la seconda dose di vaccino.

I ricercatori sono rimasti sorpresi dalla scoperta che molte delle modifiche ai farmaci al momento della vaccinazione anti-COVID erano dirette dal paziente e non sotto la guida del loro reumatologo. Alcune modifiche ai farmaci, come quelle relative alla modifica dei programmi di dosaggio del Metotrexato prima della dose del vaccino, o qualsiasi modifica relativa agli inibitori del TNF o all’Idrossiclorochina, non erano coerenti con le migliori pratiche consigliate dalla task force dell’American College of Rheumatology.

Fonte: The Lancet Rheumatology, 2021

Aggiornamento sulla Gotta: Terapia ipouricemizzante

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Gotta: la terapia ipouricemizzante può ridurre il rischio di diabete mellito di tipo 2

Precedenti ricerche avevano suggerito che la gotta sia un fattore di rischio indipendente per ipertensione, diabete mellito, insulino-resistenza e obesità.
Secondo i risultati di uno studio, la terapia per abbassare l’acido urico ( ULT ) può ridurre il rischio di diabete mellito di tipo 2 nei pazienti con gotta.
Sebbene la gotta sia un noto fattore di rischio per il diabete di tipo 2, la relazione tra terapia ipouricemizzante e rischio di diabete di tipo 2 rimane non ben definita.

CONTINUA SU GOTTAONLINE.NET – LINK: https://gottaonline.net/articolo/la-terapia-ipouricemizzante-pu-ridurre-il-rischio-di-diabete-di-tipo-2-nei-pazienti-con-gotta

 

Reumatologia.net

 

Reumatologia – Reumatologia.net

Newsletter Reumatologia, Reumatologia Updates, Aggiornamenti in Reumatologia,
Reumatologia Notizie, Newsletter Artrite, Newsletter Artrosi,
ArtriteOnline.net | LupusOnline.net | Reumatologia.net |. Tumore al polmone:
valutazione geriatrica multidimensionale · Reumatologia · OncoGinecologia.net.

Focus

Il trattamento con Belimumab in combinazione alla terapia …

Sicurezza cardiovascolare …

Sicurezza cardiovascolare: Celecoxib nella artrite è non …

Malattia vascolare non …

Malattia vascolare non-cardiaca nei … Tra i pazienti con artrite …

Farmaci

Efficacia dei farmaci antinfiammatori non-steroidei …

Rituximab

Rituximab come terapia add-on riduce il danno articolare nella …

Farmaci anti-infiammatori non …

Farmaci anti-infiammatori non-steroidei: Ibuprofene per os ad …

Metotrexato e malattia …

Metotrexato e malattia polmonare … causale nella malattia …

Impatto del tipo e della …

Impatto del tipo e della intensità di esercizio fisico sul dolore e …

Metotrexato

Metotrexato non ha effetto nella sinovite nei pazienti con artrite …

More Links

More Links. Abatacept · Acido alfa-Lipoico · Actemra · Adalimumab.

 

Artrite: Glucocorticoidi e Rischio cardiovascolare

Glucocorticoidi e rischio cardiovascolare nei pazienti con artrite reumatoide

L’artrite reumatoide ( AR ), insieme all’uso dei glucocorticoidi, è associata a malattie cardiovascolari.
La sicurezza cardiovascolare dei glucocorticoidi nell’artrite reumatoide è controversa e può essere correlata alla dose e alla durata dell’uso.

Lo scopo dello studio è stato quello di determinare se l’inizio della terapia con glucocorticoidi nei pazienti naive ( mai trattati ) agli steroidi con artrite reumatoide aumentasse il rischio di eventi cardiovascolari ( CVE ) in modo dose- e durata-dipendente nel breve periodo.

Sono stati analizzati i dati del Registro CorEvitas ( ex Corrona ) RA. I ricercatori hanno raccolto dati tra il 1° ottobre 2001 e il 31 marzo 2018, identificando 48.535 adulti arruolati. 

CONTINUA SU ARTRITEONLINE.NET :  https://www.artriteonline.net/articolo/artrite-reumatoide-trattamento-con-glucocorticoidi-e-rischio-di-eventi-cardiovascolari-nei-pazienti-naive-ai-glucocorticoidi

 

Reumatologia.net

Reumatologia News

https://reumatologia.net
Reumatologia, le novità in ReumatologiaReumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie reumatiche.

Simponi

Efficacia di Golimumab su segni e sintomi dell’artrite reumatoide. I …

Sarilumab

Esiti del paziente nell’artrite reumatoide: Sarilumab …

Stelara

Inibizione dei pathway IL-12/23: Ustekinumab e Guselkumab …

Tofacitinib

Sicurezza ed efficacia di Tofacitinib fino a 48 mesi nei …

Artrite reumatoide

Upadacitinib o Abatacept nell’artrite reumatoide. Upadacitinib …

Reumatologia Farmaci

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Farmaci

Upadacitinib ( Rinvoq ) è un inibitore selettivo della Janus …

Inibitori TNF

I bloccanti del TNF inibiscono la progressione radiografica …

Reumatologia Focus

Epicondilalgia laterale unilaterale cronica: sono utili i …

Otilimab

Risonanza magnetica dell’articolazione e valutazione dell …

EMA: il farmaco per l’artrite Xeljanz associato a rischio di infarto e di tumori

Xeljanz_10mg

EMA: Xeljanz ( Tofacitinib ) associato ad aumento del rischio di eventi avversi cardiovascolari maggiori e neoplasie maligne rispetto agli inibitori del TNF-alfa nei pazienti con artrite reumatoide

Nello studio clinico completato ( A3921133 ) su pazienti affetti da artrite reumatoide di età pari o superiore a 50 anni con almeno un fattore di rischio cardiovascolare aggiuntivo è stata osservata un’aumentata incidenza di infarto miocardico con Tofacitinib ( Xeljanz ) rispetto ai pazienti trattati con un inibitore del TNF-alfa.

Lo studio ha rilevato con Tofacitinib rispetto ai pazienti trattati con un inibitore del TNF-alfa anche un’aumentata incidenza di neoplasie maligne ( escluso il cancro della pelle non-melanoma ), e in particolare cancro al polmone e linfoma.

Tofacitinib deve essere usato solo se non sono disponibili alternative terapeutiche adeguate in pazienti di età superiore a 65 anni, in pazienti fumatori o ex-fumatori, pazienti con altri fattori di rischio cardiovascolare e pazienti con altri fattori di rischio di malignità.

I medici prescrittori devono discutere con i pazienti i rischi associati all’uso di Xeljanz, inclusi infarto miocardico, cancro al polmone e linfoma.

Reumatologia.net

Reumatologia.net

https://reumatologia.net
Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie reumatiche.

IL-6

Il Network Xagena utilizza i cookies per offrirti un …

Sprifermina

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Kevzara

Esiti del paziente nell’artrite reumatoide: Sarilumab …

Baricitinib

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Otilimab

Risonanza magnetica dell’articolazione e valutazione dell …

Apremilast

Sindrome di Behcet: ulcere orali e genitali trattate in modo efficace …

Reumatologia Farmaci

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

More Links

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Risankizumab

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Inibitori TNF

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Artrosi: Tanezumab, un inibitore di NGF, bocciato da un Panel di Esperti dell’FDA a causa di problemi di sicurezza

Reumatologia.net

FDA: UN PANEL DI ESPERTI HA VOTATO 19 A 1 CONTRO L’APPROVAZIONE DI TANEZUMAB, UN ANTICORPO MONOCLONALE PER L’OSTEOARTROSI MODERATA-GRAVE, A CAUSA DI PROBLEMI DI SICUREZZA

Negli studi, una piccola percentuale di partecipanti ha visto il proprio danno articolare peggiorare più velocemente, a volte richiedendo la sostituzione dell’anca o del ginocchio. Altri hanno manifestato gonfiore o danni ai nervi. In alcuni, le articolazioni sane sono state danneggiate. CONTINUA: https://lnkd.in/diYmnsh

XAGENA, 20 ANNI IN REUMATOLOGIA – LE NOTIZIE CHE FANNO OPINIONE

 

Reumatologia News

https://reumatologia.net
Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie reumatiche.

Stelara

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Sarilumab

Esiti del paziente nell’artrite reumatoide: Sarilumab …

Lupus eritematoso sistemico

Studio BLISS-52: Belimumab nel trattamento del lupus …

Usketinumab

Efficacia e sicurezza di Usketinumab in pazienti con …

IL-6

Il Network Xagena utilizza i cookies per offrirti un …

Focus

Nel corso del Congresso Europeo di Reumatologia ( EULAR 2016 …

Farmaci

Guselkumab nei pazienti con artrite psoriasica attiva naive-ai …

Risankizumab

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Artrite reumatoide

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

Reumatologia Farmaci

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

WARNING FDA – Artrite reumatoide: Xeljanz associato a maggior rischio cardiovascolare e oncologico rispetto agli inibitori del TNF

Reumatologia.net

REUMATOLOGIA: STUDIO DI SICUREZZA DI XELJANZ VERSUS INIBITORI DEL TNF NEI PAZIENTI CON ARTRITE REUMATOIDE

WARNING FDA: più alta incidenza di reazioni avverse cardiovascolari maggiori ( soprattutto, infarto miocardico ) e di cancro ( soprattutto, tumore al polmone ) con Xeljanz ( Tofacitinib ) versus inibitori del TNF nell’artrite reumatoide

L’obiettivo principale dello studio era valutare la sicurezza di Tofacitinib ( Xeljanz ) a due dosi ( 5 mg due volte al giorno e 10 mg due volte al giorno ) rispetto a un inibitore del TNF ( TNFi ) in pazienti con artrite reumatoide di età pari o superiore a 50 anni che avevano almeno un fattore di rischio cardiovascolare aggiuntivo. ( Fonte: Pfizer, Link: https://lnkd.in/dz9BxJ8 )

Versione in italiano: https://reumatologia.net/articolo/i-risultati-degli-endpoint-co-primari-dello-studio-post-marketing-sulla-sicurezza-di-xeljanz-in-pazienti-con-artrite-reumatoide

Reumatologia News

https://reumatologia.net
Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie reumatiche.

Farmaci

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Stelara

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Artrite reumatoide

Sicurezza di Baricitinib per il trattamento dell’artrite …

Reumatologia Farmaci

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

IL-6

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

Reumatologia Focus

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

Sarilumab

Risultati ricerca per “Sarilumab”. Esiti del paziente nell’artrite …

L’uveite associata al …

Sebbene l’uveite sia un effetto indesiderato raro con l’uso di …

Usketinumab

Efficacia e sicurezza di Usketinumab in pazienti con …

Artrite psoriasica

Tra le donne con artrite psoriasica periferica durante e dopo la …

 

 

Novità nel Trattamento della Artrite psoriasica & Spondilite anchilosante: Rinvoq inibitore di JAK

Reumatologia.net

Approvato nell’Unione Europea Rinvoq per il trattamento delle forme attive di artrite psoriasica e spondilite anchilosante

 

L’inibitore orale di JAK Rinvoq ( Upadacitinib ) è ora indicato nel trattamento della artrite psoriasica attiva in pazienti adulti che hanno risposto in modo inadeguato o che sono intolleranti a uno o più farmaci antireumatici modificanti la malattia ( DMARD ).
Rinvoq è stato approvato anche per il trattamento della spondilite anchilosante attiva in pazienti adulti che hanno risposto in modo inadeguato alla terapia convenzionale.

Le nuove approvazioni sono state supportate dai dati di tre studi clinici: SELECT-PsA 1, SELECT-PsA 2 e SELECT-AXIS 1.

In SELECT-PsA 1 e SELECT-PsA 2, Rinvoq ha raggiunto l’endpoint primario della risposta ACR20 alla settimana 12 rispetto al placebo nei pazienti con artrite psoriasica attiva. ( CONTINUA:  https://xagena.it/articolo/approvato-nellunione-europea-rinvoq-per-il-trattamento-delle-forme-attive-di-artrite-psoriasica-e-spondilite-anchilosante )

Reumatologia News

https://reumatologia.net
Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie reumatiche.

Farmaci

Guselkumab nei pazienti con artrite psoriasica attiva naive-ai …

Reumatologia Farmaci

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

Usketinumab

Efficacia e sicurezza di Usketinumab in pazienti con …

Reumatologia Focus

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

Sarilumab

Risultati ricerca per “Sarilumab”. Esiti del paziente nell’artrite …

L’uveite associata al …

Sebbene l’uveite sia un effetto indesiderato raro con l’uso di …

IL-6

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

Sindrome di Churg-Strauss

Manifestazioni cutanee della sindrome di Churg-Strauss. La …

Artrite reumatoide

Sicurezza di Baricitinib per il trattamento dell’artrite …

Rituximab nell’artrite reumatoide

Rituximab nell’artrite reumatoide. Il Rituximab ( in USA Rituxan …

 

DMARD – MedFocus.it: Aggiornamenti e Novità in Medicina da Xagena

MedFocus.it

Correlazioni in Medicina

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Nimesulide – FarmaExplorer.it: Aggiornamenti e Novità in Farmacologia da Xagena

FarmaExplorer.it

Motore di ricerca sui Farmaci

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Nimesulide

Nimesulide: restrizione delle indicazioni terapeutiche

Agli operatori sanitari è stata inviata una lettera, concordata con l’Agenzia Italiana del Farmaco ( AIFA ), per fornire importanti…

Leggi tutto

I medicinali contenenti Nimesulide non devono essere impiegati nel trattamento della osteoartrosi

Il Comitato per i prodotti medicinali per uso umano ( CHMP ) dell’EMA ( European Medicines Agency ) ha concluso…

Leggi tutto

Antinfiammatori: Nimesulide e rischio epatico

In questi ultimi anni, a livello europeo sono state condotte due valutazioni sulla epatotossicità della Nimesulide.In entrambe le occasioni il…

Leggi tutto

Neurobase.it

Informazioni di sicurezza per ridurre il rischio di danno epatico durante trattamento con Nimesulide per uso sistemico

Nel maggio 2007 l’EMA ( European Medicines Agency ) diede avvio a una revisione complessiva della sicurezza epatica di Nimesulide…

Leggi tutto

Nimesulide: la grave epatotossicità è un evento raro

La Nimesulide è un farmaco antinfiammatorio non steroideo ( FANS ) indicato per il trattamento del dolore acuto, della dismenorrea…

Leggi tutto

IMB: sospensione immediata dell’antinfiammatorio Nimesulide

L’Irish Medicines Board ( IMB ) ha annunciato la sospensione della commercializzazione dei farmaci contenenti la Nimesulide. I marchi più…

Leggi tutto

XagenaNewsletter

Nimesulide: sospeso l’antinfiammatorio in Irlanda a causa della tossicità epatica

L’Irish Medicines Board ( IMB ) ha annunciato la sospensione della commercializzazione dei farmaci contenenti la Nimesulide in seguito alle…

Leggi tutto

Antinfiammatori: la Nimesulide non deve essere assunta per più di 15 giorni

L’Agenzia Europea dei Medicinali ( EMEA ) ha concluso il processo di revisione dei prodotti medicinali a base di Nimesulide,…

Leggi tutto

Epatotossicità: sospensione della commercializzazione dei farmaci contenenti Nimesulide in Irlanda

L’AIFA è stata informata della immediata sospensione della commercializzazione dei farmaci contenenti Nimesulide da parte dell’Agenzia del Farmaco Irlandese.La decisione…

Leggi tutto

Antinfiammatori: la storia della Nimesulide

La sospensione dal commercio in Irlanda per tutti i prodotti a base di Nimesulide ripropone il tema sicurezza per questo…

Leggi tutto

MedFocus.it: Aggiornamenti e Novità in Medicina da Xagena

Mediexplorer

MedFocus.it

Correlazioni in Medicina

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

1 2