Aggiornamenti su Artrite by Xagena

ArtriteOnline.net

Risposta sostenuta in seguito alla sospensione del Metotrexato nei pazienti con artrite reumatoide trattati con Tocilizumab sottocutaneo

Si è valutato se la monoterapia con Tocilizumab ( RoActemra ) sia non-inferiore al trattamento con Tocilizumab più Metotrexato ( MTX ) per il mantenimento delle risposte cliniche nei pazienti con artr …


 

Remtolumab, una immunoglobulina bispecifica con dominio variabile anti-TNF e anti-IL-17a, nei pazienti con artrite reumatoide con una risposta inadeguata a Metotrexato

Il fattore di necrosi tumorale ( TNF ) e l’interleuchina-17A ( IL-17A ) possono contribuire in modo indipendente alla fisiopatologia dell’artrite reumatoide. Uno studio ha cercato di valutare la s …


 

Riduzione graduale del dosaggio versus stato stazionario del Metotrexato in combinazione con Tocilizumab per l’artrite reumatoide

Si è valutato se Tocilizumab ( RoActemra ) più riduzione graduale del dosaggio del Metotrexato ( MTX ) sia efficace e sicuro quanto Tocilizumab più Metotrexato in stato stazionario nei pazienti adulti …


 

Artrite psoriasica: Secukinumab fornisce sollievo dal dolore in modo rapido e prolungato per 2 anni

Il dolore influisce in modo significativo sulla qualità di vita correlata alla salute ( HRQoL ) nei pazienti con artrite psoriasica ( PsA ). Secukinumab ( Cosentyx ) ha dimostrato miglioramenti rapid …


 

Artrite reumatoide attiva: il trattamento a lungo termine con Baricitinib risulta ben tollerato

Nonostante un elevato rischio di infezione, in particolare per l’herpes zoster, Baricitinib ( Olumiant ) è risultato, in generale, ben tollerato tra i pazienti con artrite reumatoide attiva da moderat …


 

Sicurezza, tollerabilità e farmacodinamica di ABT-122, una immunoglobulina a doppio dominio variabile mirata al fattore di necrosi tumorale e alla interleuchina-17, in pazienti con artrite reumatoide

Il fattore di necrosi tumorale ( TNF ) e l’interleuchina-17 ( IL-17 ) contribuiscono in modo indipendente alla fisiopatologia dell’artrite reumatoide. ABT-122 è una nuova immunoglobulina a doppio d …


 

Artrite reumatoide attiva: efficacia, sicurezza e immunogenicità di FKB327, un biosimilare di Adalimumab, versus Humira

FKB327 ( Hulio ) è un biosimilare di Adalimumab Prodotto di Riferimento ( RP; Humira ). Uno studio di fase 3, randomizzato in doppio cieco, ha confrontato l’efficacia, la sicurezza, la farmacocinetic …


 

Sicurezza ed efficacia di Golimumab per via endovenosa nei pazienti con artrite psoriasica attiva

Sono state valutate la sicurezza e l’efficacia del trattamento con Golimumab ( Simponi ) per via endovenosa nell’artrite psoriasica in uno studio di fase III controllato con placebo. I pazienti son …


 

Bassa immunogenicità di Tocilizumab nei pazienti con artrite reumatoide

Le formulazioni sottocutanee ed endovenose di Tocilizumab ( RoActemra ) sono disponibili per il trattamento dei pazienti con artrite reumatoide, sulla base dell’efficacia e della sicurezza osservate n …


 

SELECT-MONOTHERAPY, Upadacitinib ha incontrato gli endpoint primari nei pazienti con artrite reumatoide e risposta inadeguata al Metotrexato

Sono stati presentati i risultati dello studio clinico di fase 3 SELECT-MONOTHERAPY. Questo studio, attualmente in corso, sta valutando Upadacitinib ( ABT-494 ), un inibitore selettivo JAK1 per via o …


 

Efficacia e sicurezza della monoterapia con Tofacitinib, Tofacitinib con Metotrexato e Adalimumab con Metotrexato nella artrite reumatoide

Tofacitinib ( Xeljanz ) è un inibitore orale della Janus chinasi per il trattamento dell’artrite reumatoide. L’ORAL ( Oral Rheumatoid Arthritis triaL ) Strategy ha valutato l’efficacia comparativa de …


 

Trattamento con Baricitinib: esiti nei pazienti con artrite reumatoide e risposta inadeguata agli agenti biologici

È stato valutato Baricitinib ( Olumiant ) in base agli esiti riportati dai pazienti in soggetti con artrite reumatoide da moderatamente a gravemente attiva, che avevano insufficiente risposta o intoll …


 

Miglioramento della funzione HDL nei pazienti con artrite reumatoide in fase precoce trattati con Metotrexato in monoterapia o in terapie di combinazione

L’anormale funzione della lipoproteina ad alta densità ( HDL ) è stata implicata come un potenziale meccanismo per l’aumento dell’incidenza di malattie cardiovascolari nei pazienti con artrite reumato …


 

Analisi del mondo reale per l’artrite reumatoide: sicurezza a 3 anni di Tofacitinib

Una analisi a 3 anni ha mostrato che Tofacitinib ( Xeljanz ) ha un profilo di sicurezza paragonabile ad altri farmaci antireumatici modificanti la malattia nel trattamento dell’artrite reumatoide, in …


 

Artrite reumatoide: Baricitinib ha migliorato la qualità di vita associata alla salute, la fatica, il dolore e la durata della rigidità articolare al mattino dopo fallimento della terapia con farmaci biologici

Rispetto al placebo, il trattamento con Baricitinib ai dosaggi di 2 mg o di 4 mg, per os, ha prodotto un miglioramento della maggior parte degli esiti riferiti dai pazienti con artrite reumatoide dopo …

Artrite: Glucocorticoidi e Rischio cardiovascolare

Glucocorticoidi e rischio cardiovascolare nei pazienti con artrite reumatoide

L’artrite reumatoide ( AR ), insieme all’uso dei glucocorticoidi, è associata a malattie cardiovascolari.
La sicurezza cardiovascolare dei glucocorticoidi nell’artrite reumatoide è controversa e può essere correlata alla dose e alla durata dell’uso.

Lo scopo dello studio è stato quello di determinare se l’inizio della terapia con glucocorticoidi nei pazienti naive ( mai trattati ) agli steroidi con artrite reumatoide aumentasse il rischio di eventi cardiovascolari ( CVE ) in modo dose- e durata-dipendente nel breve periodo.

Sono stati analizzati i dati del Registro CorEvitas ( ex Corrona ) RA. I ricercatori hanno raccolto dati tra il 1° ottobre 2001 e il 31 marzo 2018, identificando 48.535 adulti arruolati. 

CONTINUA SU ARTRITEONLINE.NET :  https://www.artriteonline.net/articolo/artrite-reumatoide-trattamento-con-glucocorticoidi-e-rischio-di-eventi-cardiovascolari-nei-pazienti-naive-ai-glucocorticoidi

 

Reumatologia.net

Reumatologia News

https://reumatologia.net
Reumatologia, le novità in ReumatologiaReumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie reumatiche.

Simponi

Efficacia di Golimumab su segni e sintomi dell’artrite reumatoide. I …

Sarilumab

Esiti del paziente nell’artrite reumatoide: Sarilumab …

Stelara

Inibizione dei pathway IL-12/23: Ustekinumab e Guselkumab …

Tofacitinib

Sicurezza ed efficacia di Tofacitinib fino a 48 mesi nei …

Artrite reumatoide

Upadacitinib o Abatacept nell’artrite reumatoide. Upadacitinib …

Reumatologia Farmaci

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Farmaci

Upadacitinib ( Rinvoq ) è un inibitore selettivo della Janus …

Inibitori TNF

I bloccanti del TNF inibiscono la progressione radiografica …

Reumatologia Focus

Epicondilalgia laterale unilaterale cronica: sono utili i …

Otilimab

Risonanza magnetica dell’articolazione e valutazione dell …

Artrite reumatoide – Informazioni in Reumatologia by Xagena

XagenaSearch.it

Xagena Newsletter

Newsletter Xagena: XagenaWeb.it

 



Artrosi: prevenzione, diagnosi e terapia

L’osteoartrosi ( artrosi ) è la causa più frequente di dolori alle articolazioni; è causata dal progressivo consumarsi della cartilagine che ricopre le estremità delle ossa nel punto in cui si congiun … leggi




Terapia dell’artrite reumatoide: DMARD

Le nuove acquisizioni patogenetiche sull’artrite reumatoide hanno consentito di sviluppare strategie terapeutiche più efficaci, legate all’introduzione di farmaci innovativi, a un cambiamento delle mo … leggi







Baricitinib nel trattamento della artrite reumatoide moderata-grave

Lo studio di fase 3 RA-BEACON riguardante Baricitinib ha raggiunto l’enpoint primario di miglioramento della risposta ACR20 rispetto a placebo, dopo 12 settimane di trattamento. Lo studio aveva arruo … leggi

MabThera per il trattamento della artrite reumatoide è associato ad eventi fatali durante l’infusione

La società farmaceutica Roche, in accordo l’Agenzia Italiana del Farmaco ( AIFA ), ha informato gli operatori sanitari in merito a nuove importanti informazioni di sicurezza sull’utilizzo di Rituxim … leggi

Prognosi per tumori sviluppati durante o dopo la terapia anti-TNF: valutazione della sopravvivenza in pazienti con artrite reumatoide trattati con farmaci biologici

Il fattore di necrosi tumorale ( TNF ) può influenzare lo sviluppo del tumore e la sua diffusione. Lo scopo di uno studio è stato quello di esaminare la presentazione clinica e l’esito dei tumori c … leggi

Xeljanz – Xagena Search: Aggiornamenti sui Farmaci by Xagena.it

XagenaSearch.net

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

L’Agenzia regolatoria europea EMA ( European Medicines Agency ) ha informato che Xeljanz ( Tofacitinib ) deve essere impiegato con cautela nei pazienti ad alto rischio di sviluppare trombosi. Tofac … leggi




Colite ulcerosa ed efficacia di Tofacitinib

Uno studio di fase 2, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, ha mostrato l’efficacia e la sicurezza di Tofacitinib ( Xeljanz ) nel trattamento della colite ulcerosa attiva, da moder … leggi


EMA: il farmaco per l’artrite Xeljanz associato a rischio di infarto e di tumori

Xeljanz_10mg

EMA: Xeljanz ( Tofacitinib ) associato ad aumento del rischio di eventi avversi cardiovascolari maggiori e neoplasie maligne rispetto agli inibitori del TNF-alfa nei pazienti con artrite reumatoide

Nello studio clinico completato ( A3921133 ) su pazienti affetti da artrite reumatoide di età pari o superiore a 50 anni con almeno un fattore di rischio cardiovascolare aggiuntivo è stata osservata un’aumentata incidenza di infarto miocardico con Tofacitinib ( Xeljanz ) rispetto ai pazienti trattati con un inibitore del TNF-alfa.

Lo studio ha rilevato con Tofacitinib rispetto ai pazienti trattati con un inibitore del TNF-alfa anche un’aumentata incidenza di neoplasie maligne ( escluso il cancro della pelle non-melanoma ), e in particolare cancro al polmone e linfoma.

Tofacitinib deve essere usato solo se non sono disponibili alternative terapeutiche adeguate in pazienti di età superiore a 65 anni, in pazienti fumatori o ex-fumatori, pazienti con altri fattori di rischio cardiovascolare e pazienti con altri fattori di rischio di malignità.

I medici prescrittori devono discutere con i pazienti i rischi associati all’uso di Xeljanz, inclusi infarto miocardico, cancro al polmone e linfoma.

Reumatologia.net

Reumatologia.net

https://reumatologia.net
Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie reumatiche.

IL-6

Il Network Xagena utilizza i cookies per offrirti un …

Sprifermina

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Kevzara

Esiti del paziente nell’artrite reumatoide: Sarilumab …

Baricitinib

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Otilimab

Risonanza magnetica dell’articolazione e valutazione dell …

Apremilast

Sindrome di Behcet: ulcere orali e genitali trattate in modo efficace …

Reumatologia Farmaci

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

More Links

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Risankizumab

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Inibitori TNF

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

WARNING FDA – Artrite reumatoide: Xeljanz associato a maggior rischio cardiovascolare e oncologico rispetto agli inibitori del TNF

Reumatologia.net

REUMATOLOGIA: STUDIO DI SICUREZZA DI XELJANZ VERSUS INIBITORI DEL TNF NEI PAZIENTI CON ARTRITE REUMATOIDE

WARNING FDA: più alta incidenza di reazioni avverse cardiovascolari maggiori ( soprattutto, infarto miocardico ) e di cancro ( soprattutto, tumore al polmone ) con Xeljanz ( Tofacitinib ) versus inibitori del TNF nell’artrite reumatoide

L’obiettivo principale dello studio era valutare la sicurezza di Tofacitinib ( Xeljanz ) a due dosi ( 5 mg due volte al giorno e 10 mg due volte al giorno ) rispetto a un inibitore del TNF ( TNFi ) in pazienti con artrite reumatoide di età pari o superiore a 50 anni che avevano almeno un fattore di rischio cardiovascolare aggiuntivo. ( Fonte: Pfizer, Link: https://lnkd.in/dz9BxJ8 )

Versione in italiano: https://reumatologia.net/articolo/i-risultati-degli-endpoint-co-primari-dello-studio-post-marketing-sulla-sicurezza-di-xeljanz-in-pazienti-con-artrite-reumatoide

Reumatologia News

https://reumatologia.net
Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie reumatiche.

Farmaci

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Stelara

Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia …

Artrite reumatoide

Sicurezza di Baricitinib per il trattamento dell’artrite …

Reumatologia Farmaci

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

IL-6

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

Reumatologia Focus

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

Sarilumab

Risultati ricerca per “Sarilumab”. Esiti del paziente nell’artrite …

L’uveite associata al …

Sebbene l’uveite sia un effetto indesiderato raro con l’uso di …

Usketinumab

Efficacia e sicurezza di Usketinumab in pazienti con …

Artrite psoriasica

Tra le donne con artrite psoriasica periferica durante e dopo la …

 

 

Artrite: Aggiornamenti e Novità in Terapia da Xagena

FarmaExplorer.it: Motore di Ricerca sui Farmaci by Xagena

FarmaExplorer.it

FarmaExplorer.it

Motore di ricerca sui Farmaci

Anticoagulanti

Ondexxya, antidoto ai medicinali anticoagulanti Apixaban o Rivaroxaban

Ondexxya è un medicinale usato per fermare il sanguinamento potenzialmente fatale o incontrollato negli adulti che assumono i medicinali anticoagulanti…

Leggi tutto

Rischio di sanguinamento associato agli anticoagulanti orali ad azione diretta

L’EMA ( European Medicines Agency ) sta esaminando i risultati di uno studio con gli anticoagulanti orali diretti Eliquis (…

Leggi tutto

Fibrillazione atriale non-valvolare: ictus, sanguinamento e rischio di mortalità nei pazienti anziani di Medicare trattati con anticoagulanti orali

Gli anticoagulanti orali non-antagonisti della vitamina K ( NOAC ) sono alternativi a Warfarin ( Coumadin ) nei pazienti con…

Leggi tutto

Anticoagulanti orali diretti sicuri ed efficaci nelle popolazioni del mondo reale

In una meta-analisi di studi non-randomizzati nel mondo reale, gli anticoagulanti orali diretti sono risultati sicuri ed efficaci quanto gli…

Leggi tutto

Immunoterapia OncologicaOncoBase.it

Efficacia e sicurezza degli anticoagulanti orali antagonisti della vitamina K nei pazienti con fibrillazione atriale con cardiomiopatia ipertrofica

L’anticoagulazione cronica è raccomandata nei pazienti con cardiomiopatia ipertrofica e fibrillazione atriale. Gli anticoagulanti orali ( NOAC ) non-antagonisti della…

Leggi tutto

Pazienti con fibrillazione atriale e malattia renale cronica: anticoagulanti orali non-antagonisti della vitamina K versus antagonisti della vitamina K

Lo scopo dello studio è stato quello di confrontare l’efficacia e la sicurezza degli anticoagulanti orali ( NOAC ) non-antagonisti…

Leggi tutto

Anticoagulanti orali ad azione diretta: Apixaban superiore a Dabigatran e Rivaroxaban in uno studio real-world

Apixaban è risultato superiore a due altri nuovi anticoagulanti orali non-antagonisti-della-vitamina K ( NOAC ) in un’ampia analisi di dati…

Leggi tutto

MedFocusFarmaExplorer

Gli anticoagulanti migliorano gli esiti nella trombosi della vena porta correlata alla cirrosi

Il trattamento anticoagulante ha condotto in modo sicuro ed efficace alla ricanalizzazione parziale o completa del sistema venoso portale in…

Leggi tutto

Associazione tra emorragia intracerebrale nei pazienti che assumono anticoagulanti orali non-antagonisti della vitamina K versus antagonisti della vitamina K e mortalità in ospedale

Sebbene gli antagonisti orali non-antagonisti della vitamina K ( NOAC ) siano sempre più utilizzati per prevenire la malattia tromboembolica,…

Leggi tutto

Esiti periprocedurali degli anticoagulanti orali diretti versus Warfarin nella fibrillazione atriale non-valvolare

Gli anticoagulanti orali diretti ( DOAC ) stanno superando il Warfarin ( Coumadin ) come anticoagulanti di scelta per la…

Leggi tutto

Aggiornamento sulle Malattie Reumatiche by Xagena

Reumatologia.net

Reumatologia.net


https://reumatologia.net
Reumatologia, le novità in Reumatologia. Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie reumatiche.

Reumatologia Farmaci

Reumatologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

Focus

Ixekizumab nella spondilite anchilosante: risultati positivi da …

Arterite

Arterite a cellule giganti: Tocilizumab induce remissione …

Artrite reumatoide

Nell’artrite reumatoide, vi è un marcato aumento della …

IL-6

Importante ruolo dell’elevata attivazione della via di …

More links Reumatologia

Reumatologia, le novità in Reumatologia. … More Links …

Reumatologia News

Evoluzione clinica nei pazienti con dolore alla schiena …

Gestione del dolore nella …

Gestione del dolore nella artrite infiammatoria e comorbilità …

Stelara

Risultati ricerca per “Stelara”. Inibizione dei pathway IL-12 …

Neuromodulatori per la …

Neuromodulatori per la gestione del dolore nella artrite reumatoide.