Il Fatto – La morte di Camilla Canepa, la ragazza 18enne di Sestri Levante, è ragionevolmente da riferirsi a effetti avversi della vaccinazione

Ragazza morta dopo AstraZeneca

Il decesso di Camilla Canepa, la 18enne di Sestri Levante ( Genova ) morta il 10 giugno 2021 dopo aver ricevuto il vaccino AstraZeneca, è “ragionevolmente da riferirsi a effetti avversi della vaccinazione”.

Lo scrivono i periti della Procura di Genova Luca Tajana e Franco Piovella, nelle 74 pagine di relazione consegnata ai pm Francesca Rombolà e Stefano Puppo in cui analizzano le cause della trombosi cerebrale per carenza di piastrine che ne ha causato la morte. Come hanno sempre sostenuto i suoi familiari, Camilla non aveva patologie pregresse e non aveva assunto farmaci che potessero interferire con il vaccino.

Il 25 maggio la ragazza aveva aderito a uno degli “open day” organizzati dalla Regione Liguria nel mese di giugno, in cui veniva somministrato AstraZeneca a tutti i cittadini a prescindere dalla fascia di età. Proprio dopo la sua morte si era deciso di riservare in via preferenziale l’uso del vaccino di Oxford agli over 60. Nella relazione dei periti si evidenzia anche come la compilazione del questionario nell’hub vaccinale di Lavagna e gli step seguiti dai medici vaccinatori siano stati corretti: la “familiarità” alla piastrinopenia citata nella documentazione clinica sequestrata, infatti, non riguardava lo stato di salute di Camilla, ma il fatto che fosse un suo parente a soffrirne.

LA STORIA

Camilla era stata vaccinata il 25 maggio e si era sentita male il 3 giugno: era stata portata all’ospedale di Lavagna dove le avevano riscontrato una piastrinopenia e una fotosensibilità. Era stata però dimessa, dopo una tac senza contrasto, ed era ritornata allo stesso ospedale il 5 in condizioni disperate per una trombosi al seno cavernoso. Trasferita al policlinico San Martino di Genova, era stata operata alla testa, ed è morta il 10 giugno. I genitori, che avevano sempre sostenuto che la figlia non aveva patologie e non prendeva farmaci, avevano autorizzato l’espianto degli organi

TROMBOSI CEREBRALE ASSOCIATA A PIASTRINOPENIA

Il 7 aprile 2021 EMA ha rilevato un possibile collegamento tra la vaccinazione con vaccino AstraZeneca e casi molto rari di trombi inusuali associati a bassi livelli di piastrine.

Una spiegazione plausibile per la combinazione di trombi e piastrine basse è una risposta di tipo immunitario, che porta ad una condizione simile a quella osservata a volte nei pazienti trattati con Eparina ( trombocitopenia indotta da Eparina – HIT ).

Non sono noti i fattori di rischio predisponenti. Il Comitato di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza ( Pharmacovigilance Risk Assessment Committee – PRAC ) dell’EMA ha quindi richiesto nuovi studi e modifiche a quelli in corso per raccogliere maggiori informazioni e intraprendere tutte le azioni ulteriori che si rendano necessarie.

Riguardo alla trombocitopenia trombotica dopo vaccino AstraZeneca, uno studio pubblicato su The New England Journal of Medicine ( NEJM ), propone alcune possibili spiegazioni.

A partire dalla fine di febbraio 2021 sono stati osservati diversi casi di eventi trombotici insoliti in combinazione con trombocitopenia in coloro che hanno ricevuto il vaccino AstraZeneca. I ricercatori dell’Università di Greifswald hanno valutato le caratteristiche cliniche e le analisi di laboratorio di 11 pazienti in Germania e Austria in cui si erano sviluppate trombosi o trombocitopenia dopo la vaccinazione con vaccino di AstraZeneca,

Degli 11 pazienti, 9 erano donne, con un’età media di 36 anni ( intervallo: 22 a 49 ). A partire da 5-16 giorni dopo la vaccinazione, i pazienti presentavano uno o più eventi trombotici, ad eccezione di 1 paziente con emorragia intracranica fatale. Gli eventi trombotici includevano trombosi venosa cerebrale ( in 9 pazienti ), trombosi della vena splenica ( in 3 pazienti ), embolia polmonare ( in 3 pazienti ) e altri tipi di trombi ( in 4 pazienti ). Cinque pazienti su 10 hanno avuto più di un evento trombotico.

Il quadro clinico della trombocitopenia da moderata a grave e delle complicanze trombotiche in siti insoliti, che iniziano circa 1-2 settimane dopo la vaccinazione contro SARS-CoV-2 con vaccino AstraZeneca, suggerisce un disturbo che assomiglia clinicamente alla trombocitopenia grave indotta da Eparina.

Talvolta, nei pazienti trattati con Eparina, il farmaco si combina con una proteina prodotta dalle piastrine, chiamata fattore piastrinico 4 ( PF4 ), formando un complesso. In alcuni pazienti, il sistema immunitario riconosce questo complesso Eparina-PF4 come estraneo e, di conseguenza, produce un anticorpo diretto contro di esso ( anticorpo anti-Eparina / PF4 ). Il legame dell’anticorpo anti-Eparina / PF4 al complesso Eparina-PF4 attiva le piastrine, portando alla loro aggregazione e alla diminuzione del loro numero ( trombocitopenia ).

Tuttavia, a differenza della situazione usuale nella trombocitopenia indotta da Eparina, questi pazienti vaccinati non hanno ricevuto alcuna Eparina per spiegare la successiva comparsa di trombosi e trombocitopenia.

CONTINUA SU IL FATTO QUOTIDIANO:  https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/10/21/camilla-canepa-la-relazione-dei-periti-dei-pm-morte-riferibile-a-effetti-avversi-del-vaccino-nessun-farmaco-o-patologia-pregressa/6363663/

 

Washington Post: Colin Powell malato di mieloma multiplo e sottoposto a 2 cicli di vaccino Pfizer è morto per complicanze da COVID. Era in attesa della terza dose

Colin Powell

E’ MORTO COLIN POWELL. ERA STATO CURATO PER IL MIELOMA MULTIPLO, AVEVA COMPLETATO IL CICLO PFIZER, ED ERA IN ATTESA DELLA TERZA DOSE.
E’ NOTO CHE I TUMORI, IN PARTICOLARE QUELLI EMATOLOGICI, RIDUCONO L’EFFICACIA DEL VACCINO CONTRO IL CORONAVIRUS

Colin L. Powell, l’ex segretario di Stato è morto lunedì 18 ottobre per quelle che la sua famiglia ha descritto come complicazioni del COVID-19.

Era stato curato per un tumore ematologico, mieloma multiplo, e avrebbe dovuto ricevere la terza dose contro il coronavirus quando si è improvvisamente sentito male, è stato ricoverato in ospedale, ed è morto.

Powell, che aveva 84 anni, aveva ricevuto la sua seconda vaccinazione con il vaccino Pfizer a febbraio, ma era immunocompromesso a causa del cancro e soffriva del morbo di Parkinson.

Il mieloma multiplo è un tumore del sangue che compromette gravemente il sistema immunitario, riducendo l’efficacia dei vaccini COVID.

A causa della diminuzione degli anticorpi nel tempo, l’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti ha autorizzato una terza dose del vaccino Pfizer 6 mesi dopo il ciclo iniziale per le persone di età superiore ai 65 anni o ad alto rischio di complicanze a causa di condizioni di salute di base o esposizione professionale.

FONTE: Washington Post

LINK: https://www.washingtonpost.com/health/2021/10/18/powell-covid-vaccine-immunocompromised-cancer/

AIFA: Principali farmaci ad attività immunosoppressiva da considerare ai fini dell’identificazione dei soggetti per i quali può essere indicata la dose addizionale di vaccino anti-COVID-19 

 

Ematologia.it

 

Ematologia.it

https://www.ematologia.it
Ematologia – Aggiornamenti in EmatologiaEmatologia.it fornisce informazioni e aggiornamenti sulla terapia delle Malattie ematologiche.

3 – Ematologia.it

Ematologia – Aggiornamenti in Ematologia. Ematologia.it …

Metotrexato

Ematologia – Aggiornamenti in Ematologia.

Ematologia Focus

Nuovi dati su Tisagenlecleucel per la leucemia linfoblastica acuta a …

Fedratinib

Fedratinib nei pazienti con mielofibrosi precedentemente …

Farmaci

Ematologia – Aggiornamenti in Ematologia. Ematologia.it …

Leucemia linfoblastica acuta

Ematologia – Aggiornamenti in Ematologia. Ematologia.it …

ATRA

Valproato e Acido Retinoico in combinazione con Decitabina …

Green Pass: la Francia sta per abolirlo, mentre l’Italia lo inasprisce

Green Pass

GREEN PASS, L’ITALIA PRESTO SARÀ L’UNICA IN EUROPA AD USARLO ? LA FRANCIA DISCUTE SE ELIMINARLO GIÀ DAL 15 NOVEMBRE

Mentre in Italia dal 15 ottobre il Green Pass diventa obbligatorio anche per accedere ai luoghi di lavoro, in Francia – dove l’andamento dei contagi è in continua discesa – si discute sull’abolizione del pass sanitario già dal 15 novembre. L’Italia tra un mesetto potrebbe dunque restare l’unico in Europa ad utilizzare il certificato verde.

In Francia il Green Pass attualmente è richiesto ai dipendenti di ristoranti, cinema, musei, centri commerciali, palestre e trasporti a lunga percorrenza. Dal 21 luglio 2021 è obbligatorio esibire il “pass sanitaire”, per accedere a luoghi di svago e di cultura (ivi inclusi musei, cinema, teatri e sale di spettacolo). A partire da lunedì 9 agosto 2021 è stata estesa l’obbligatorietà del pass sanitario a bar, caffè e ristoranti, ivi compresi gli spazi all’esterno dei locali. A partire da tale data il pass sanitario viene ugualmente richiesto al momento di imbarcarsi su aerei, treni e autobus a lunga percorrenza.

Altri grandi Paesi europei, invece, come la Spagna e la Germania non pongono per il momento restrizioni per tutti sui luoghi di lavoro. In Germania le restrizioni lavorative connesse al Green Pass riguardano solo gli occupati che lavorano negli asili, nelle case di cura e nelle scuole.

FONTE: LA STAMPA: https://lnkd.in/en6dBRZc

 

Vaccini

 

Vaccini News

https://www.vaccini.net
Le novità sui VacciniVaccini.netVaccini batterici e virali attenuati. Vaccini batterici e virali inattivati. Vaccini coniugati. Vaccini antitumorali.

La vaccinazione per fasce d’età

Nel corso dell’età adulta ( 19-64 anni ) è opportuna la …

Vaccinazione anti-influenzale

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Focus

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Vaccinazioni per i soggetti di

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Le vaccinazioni per fascia d’età

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Immunogenicità dei vaccini

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Virus

La FDA ha approvato Comirnaty, il primo vaccino contro il COVID-19.

Sito di iniezione e il rischio di

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Vaccino meningococcico

Menjugate è un vaccino meningococcico gruppo C …

Sicurezza e immunogenicità di

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Vaccini a RNA messaggero: CureVac ha ritirato la domanda presentata all’EMA per il suo vaccino CVnCoV per scarsa efficacia

 

CureVac

 

CureVac ha abbandonato il suo primo vaccino COVID a RNA messaggero per scarsa efficacia

C’era molta attesa per il vaccino di CureVac, in combinazione con Bayer, ma l’efficacia inferiore al 50% ha indotto l’Azienda a bloccare lo sviluppo del suo vaccino a RNA messaggero ( mRNA ).

Infatti, i dati preliminari del candidato vaccino a mRNA di prima generazione di CureVac, CVnCoV, hanno mostrato solo il 47% di efficacia nel prevenire qualsiasi gravità di COVID-19.

Dall’analisi dei dati erano emersi aspetti positivi in alcuni sottogruppi, ma erano sufficienti per competere con Pfizer e Moderna.

L’Agenzia europea per i medicinali, EMA, aveva comunicato all’Azienda che l’approvazione non sarebbe arrivata prima della metà del prossimo anno ( 2022 ).

Pertanto, CureVac si concentrerà sullo “sviluppo di candidati vaccini a mRNA di seconda generazione ( CV2CoV ), in collaborazione con GSK.

La variante Delta ha reso i vaccini a mRNA meno efficaci.

Il nuovo vaccino CureVac – GSK si basa su un diverso backbone di mRNA potenziato. Le due Aziende sperano di replicare l’alta efficacia osservata nei modelli animali in clinica, e sperano di ottenere l’approvazione normativa per l’immissione sul mercato di un vaccino COVID-19 migliorato nel 2022.

Tutto dipenderà anche dall’evoluzione della pandemia e dalla necessità di vaccini differenziati per affrontare la situazione endemica del virus SARS-CoV2.

Fonte: FierceBiotech

 

Vaccini

 

Vaccini News

https://www.vaccini.net
Le novità sui VacciniVaccini.netVaccini batterici e virali attenuati. Vaccini batterici e virali inattivati. Vaccini coniugati. Vaccini antitumorali.

La vaccinazione per fasce d’età

Nel corso dell’età adulta ( 19-64 anni ) è opportuna la …

Vaccinazioni per i soggetti di

Vaccinazioni per i soggetti di età uguale o superiore a 65 anni …

Focus

AIFA: Come si trattano le trombosi dei seni venosi cerebrali o del …

Vaccinazione anti-influenzale

Segnalazioni di reazioni avverse dopo vaccinazione anti …

Le vaccinazioni per fascia d’età

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali …

Immunogenicità dei vaccini

Immunogenicità dei vaccini a mRNA per COVID-19 nelle …

Virus

La FDA ha approvato Comirnaty, il primo vaccino contro il COVID …

Focetria

Sindrome Guillain-Barré e vaccino adiuvante per l’influenza A …

Vaccino meningococcico

Menjugate è un vaccino meningococcico gruppo C …

Sicurezza e immunogenicità di

Sicurezza e immunogenicità di un nuovo vaccino multivalente …

Israele: vivere ad ondate – Come il COVID sta cambiando la vita della popolazione israeliana – Quando la pandemia si arresterà ?

NewsweekNewsweek: Israele, leader mondiale nelle vaccinazioni di richiamo, colpito da un’ondata di casi di COVID – Vivere ad ondate

I casi di COVID-19 sono in aumento in Israele nonostante sia la Nazione al primo posto nel mondo nelle vaccinazioni di richiamo.

L’attuale ondata di infezioni ha superato i numeri osservati nelle precedenti epidemie e contrasta con la recente tendenza al ribasso.

Il 13 settembre sono stati registrati più di 10.000 nuovi casi di COVID-19, con una media di 8.000 nuove infezioni al giorno mentre i tassi di test positivi continuano a salire, secondo i dati del Ministero della Salute.

“Questo è un record che non esisteva nelle ondate precedenti”, ha detto il direttore generale del Ministero della Sanità Nachman Ash a una Commissione della Knesset, come riportato da The Times of Israel.

A giugno, le infezioni giornaliere erano scese a circa una dozzina al giorno, ma ora il Paese sta combattendo una quarta ondata.

“Una settimana fa eravamo in una chiara tendenza al ribasso; negli ultimi giorni abbiamo assistito a un arresto del declino e il numero di riproduzione del virus è di nuovo superiore a 1”, ha detto Ash, riferendosi al numero R, che indica quante persone ogni portatore di virus infetterà. “Speravo di vedere un calo più netto, ma ancora non lo vediamo”, ha aggiunto.

Il responsabile israeliano della pandemia da SARS-CoV-2, Salman Zarka, ha affermato che il 50% dei 10.556 nuovi casi confermati lunedì erano bambini.

Zarka ha affermato che il Ministero ha esortato il Governo a limitare i grandi raduni e a vietare eventi come un importante festival studentesco a Eilat, la folla alle partite di calcio e un pellegrinaggio annuale di decine di migliaia di israeliani a Uman, in Ucraina, per visitare la tomba di un venerato rabbino.

All’inizio del mese di settembre, Zarka aveva chiesto al Paese di iniziare a prepararsi per l’eventuale somministrazione delle quarte dosi del vaccino contro il coronavirus.

“Dato che il virus è qui e continuerà ad esserci, dobbiamo anche prepararci per una quarta iniezione”, aveva dichiarato alla radio pubblica Kan il 4 settembre, ma non aveva specificato quando sarebbe stato somministrato il vaccino.

Zarka ha anche affermato che la prossima dose di richiamo potrebbe essere modificata per proteggere meglio dalle nuove varianti del virus SARS-CoV-2 che causa il COVID-19, come il ceppo Delta altamente infettivo. “Questa è la nostra vita d’ora in poi, a ondate”, ha detto, aggiungendo che il Ministero della Salute sta lavorando sul presupposto che in futuro dovrà affrontare una quinta ondata di infezioni da virus.

Israele aveva lanciato una campagna di vaccinazione rapida nel dicembre 2020 che ha visto più della metà della sua popolazione vaccinata completamente già a marzo di quest’anno. È stato, inoltre, uno dei primi Paesi a lanciare la campagna di richiamo ( terza dose ) alla popolazione anziana ad agosto, dopo che i sanitari avevano riportato nuovi dati ad indicare un calo della protezione dai vaccini nel tempo.

Gli individui di età pari o superiore a 60 anni che sono particolarmente vulnerabili al COVID-19 hanno diritto a ricevere un’iniezione di richiamo Pfizer in Israele dalla fine di luglio. Ad agosto, l’età di ammissibilità per una dose di richiamo è stata estesa a chiunque abbia più di 40 anni.

Il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha affermato che Israele sta rendendo al mondo un “grande servizio” somministrando le dosi di richiamo.

“Senza di noi, il mondo non conoscerebbe gli esatti livelli di efficacia delle dosi di richiamo, non conoscerebbe le date, quanto influenzano le infezioni, come influenzano le malattie gravi”, ha aggiunto.

Fonte: Newsweek – LINK: https://www.newsweek.com/israel-world-leader-vaccine-booster-shots-hit-surge-covid-cases-1629310

 

Vaccini

Vaccini News

https://www.vaccini.net
Le novità sui VacciniVaccini.netVaccini batterici e virali attenuati. Vaccini batterici e virali inattivati. Vaccini coniugati. Vaccini antitumorali.

La vaccinazione per fasce d’età

Nel corso dell’età adulta ( 19-64 anni ) è opportuna la …

Vaccinazione anti-influenzale

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Focus

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Sito di iniezione e il rischio di

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Le vaccinazioni per fascia d

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Immunogenicità e sicurezza di

Immunogenicità e sicurezza di un vaccino contro il meningococco …

Virus

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Keywords

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Vaccino meningococcico

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Vaccino COVID Janssen

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

 

CNN: due giovani uomini in Giappone sono morti dopo somministrazione del vaccino COVID di Moderna – Aperta indagine su possibili contaminazioni

 

Moderna vaccino

 

CNN: sospese in Giappone 2.6 milioni di dosi del vaccino Moderna per rischio di contaminazione – Due persone sono morte dopo essere state vaccinate

AGGIORNAMENTO: La sospensione ha riguardato un altro milione di dosi, per un totale di 2.6 milioni di dosi; 1.6 milioni erano state ritirate in precedenza ( Fonte: Yahoo ! News )

Due persone sono morte in Giappone giorni dopo essere state vaccinate con il vaccino COVID-19 di Moderna. L’uso del vaccino è stato sospeso giovedì a causa dei timori per un rischio di contaminazione, ha detto il Ministero della Salute giapponese.

Il 26 agosto il Giappone ha sospeso l’uso di circa 1.63 milioni di dosi del vaccino Moderna per precauzione dopo che erano state trovate sostanze estranee in alcune fiale.

Mentre sono in corso indagini da parte del Governo giapponese e delle tre aziende farmaceutiche coinvolte, nessuna indagine di polizia è stata annunciata e non vi sono attualmente indicazioni di illeciti.

Rovi, una società spagnola che ha prodotto i lotti, ha descritto il contaminante come “particolato”, e sta compiendo indagini.

Gli 1.63 milioni di dosi sospese in via precauzionale provenivano da tre lotti identificati: 3004667, 3004734 e 3004956. Le dosi erano state distribuite a 863 siti di vaccinazione in tutto il Giappone e alcune fiale sono state utilizzate.

Il Ministero della Salute giapponese ha dichiarato di aver iniziato a informare del rischio di contaminazione i centri di vaccinazione giovedì mattina.

Le due persone decedute avevano ricevuto i vaccini del lotto 3004734, uno dei lotti tolti dalla circolazione giovedì.

I due uomini, di 30 e 38 anni, non avevano condizioni di salute pregresse e non avevano precedenti di allergie.

Nei prossimi giorni saranno disponibili i risultati dei test di laboratorio sui campioni per verificare la presenza di contaminanti. ( Fonte: CNN )

https://edition.cnn.com/2021/08/29/asia/japan-moderna-covid-vaccine-deaths-intl/index.html

 

 

Vaxzevria, in precedenza Vaccino COVID-19 AstraZeneca: reazioni avverse

Vaccini

Vaxzevria, in precedenza Vaccino COVID-19 AstraZeneca: avvertenze e precauzioni d’uso

Vaccini

Vaccini News

https://www.vaccini.net
Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati. Vaccini batterici e virali inattivati. Vaccini coniugati. Vaccini antitumorali.

La vaccinazione per fasce d’età

Nel corso dell’età adulta ( 19-64 anni ) è opportuna la …

Efficacia del vaccino BNT162b2

Efficacia del vaccino BNT162b2 ( COVID-19 mRNA ). L’RNA …

Focus

AIFA: Come si trattano le trombosi dei seni venosi cerebrali o del …

Immunogenicità e sicurezza di

Immunogenicità e sicurezza di un vaccino contro il meningococco …

Le vaccinazioni per fascia d

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali …

Primo semestre 2021

Reazioni avverse con il vaccino anti-COVID Vaxzevria: primo …

Virus

Sicurezza ed efficacia del vaccino monodose Ad26.COV2.S di …

Reazioni avverse

Vaxzevria, in precedenza Vaccino COVID-19 AstraZeneca …

Vaccinazione anti-influenzale

Segnalazioni di reazioni avverse dopo vaccinazione anti …

Risultati ricerca per “Gardasil-9”

Gardasil 9 è un vaccino indicato per l’immunizzazione attiva di …

Stati Uniti: approvato in via condizionale il vaccino COVID di Pfizer-BioNTech

Vaccini

L’FDA ha approvato in via condizionale il vaccino Pfizer-BioNTech

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato in via definitiva il vaccino anti-COVID prodotto da Biontech-Pfizer.

Nello specifico l’FDA ha dato il via libera all’uso del vaccino di Pfizer per gli over 16, ma il vaccino continua a essere disponibile – con la vecchia autorizzazione all’uso di emergenza – anche per la fascia d’età tra 12 e 15 anni e per la somministrazione di una terza dose in alcuni soggetti immunocompromessi.

Sul vaccino Pfizer ci sono novità da Israele: la terza dose. Secondo uno studio pubblicato dal Ministero della Salute,la terza dose ha aumentato in maniera significativa la protezione dal contagio e dalle forme gravi della malattia tra gli over 60 rispetto alla popolazione che ha ricevuto solamente due dosi.

 

NOTIZIA

La FDA ha approvato Comirnaty, il primo vaccino contro il COVID-19

La Food and Drug Administration ( FDA ) statunitense ha approvato il primo vaccino contro il COVID-19. Il vaccino è noto come vaccino COVID-19 di Pfizer-BioNTech e sarà ora commercializzato come Comir …

Vaccini News

https://www.vaccini.net
Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati. Vaccini batterici e virali inattivati. Vaccini coniugati. Vaccini antitumorali.

La vaccinazione per fasce d’età

Nel corso dell’età adulta ( 19-64 anni ) è opportuna la …

Efficacia del vaccino BNT162b2

Efficacia del vaccino BNT162b2 ( COVID-19 mRNA ). L’RNA …

Focus

AIFA: Come si trattano le trombosi dei seni venosi cerebrali o del …

Immunogenicità e sicurezza di

Immunogenicità e sicurezza di un vaccino contro il meningococco …

Le vaccinazioni per fascia d

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali …

Primo semestre 2021

Reazioni avverse con il vaccino anti-COVID Vaxzevria: primo …

Virus

Sicurezza ed efficacia del vaccino monodose Ad26.COV2.S di …

Reazioni avverse

Vaxzevria, in precedenza Vaccino COVID-19 AstraZeneca …

Vaccinazione anti-influenzale

Segnalazioni di reazioni avverse dopo vaccinazione anti …

Vaccino bivalente

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali …

 

Ilaria Capua: La variante Delta preoccupa

Capua Ilaria

ILARIA CAPUA: “ ABBIAMO 6 SETTIMANE DI TEMPO, LA VARIANTE DELTA PREOCCUPA” – IN CRESCITA LE INFEZIONI BREAKTHROUGH CHE COLPISCONO LE PERSONE VACCINATE

Ilaria Capua della University of Florida ha affermato: « La variante Delta si comporta come un’anguilla e tende a sfuggire alla rete tesa dal vaccino. È come se le maglie della rete da cattura che abbiamo ottenuto vaccinandoci con il Sars-CoV-2 della prima ora, fossero diventate adesso troppo larghe per catturare efficacemente anche la variante Delta ».

In Florida si sta registrando un incremento dei contagi e si parla di breakthrough, ovvero di ‘rottura’ che si verifica quando il vaccino non-funziona perché tante persone sostengono di essersi vaccinate ma di avere ugualmente contratto il virus.

L’esperta ha spiegato che le rotture avvengono nel momento in cui il virus che si trova in circolazione è mutato ed è in grado di sfuggire agli anticorpi generati dal vaccino.

Il muro di anticorpi indotti dai vaccini oggi in commercio era stato costruito per proteggerci da un virus che non c’è più. I virus maturano, evolvono, si trasformano. La variante Delta si sta rivelando un grattacapo non da poco. ( Fonte: Corriere )

APPROFONDIMENTI SULLA VARIANTE DELTA

A livello di sintomi la variante Delta appare essere più impattante sull’organismo. Tosse, raffreddore, mal di testa e mal di gola, febbre, dolori muscolari, diarrea, stanchezza e spossatezza, ovvero i primi segnali della presenza del coronavirus nelle persone, sono di solito più forti. E di conseguenza anche i tempi di guarigione ne risentono.

Il periodo medio di incubazione del ceppo variante Delta è stato calcolato pari a 4.4 giorni, inferiore ai 5.2 giorni di Wuhan.

La variante Delta del Covid-19 è contagiosa quanto la varicella, secondo un dossier dei Centers for Disease Prevention and Control ( CDC ).

L’effetto protettivo dei vaccini sulla variante Delta richiede un lasso di tempo per esprimersi, quindi il vaccino non può funzionare come terapia nell’immediato. Nel sospetto di contagio recente, occorre rivolgersi al medico, che valuterà se e quando eseguire un tampone, e se ricorrere agli antivirali, anticorpi monoclonali, che per esprimere tutta la loro efficacia devono essere somministrati nelle fasi iniziali dell’infezione.


XAGENA IN INFETTIVOLOGIA, VIROLOGIA & VACCINI

AidsOnline.it | Infettivologia.net | Micosi.net | Virologia.net | Vaccini.net |

AGGIORNAMENTO PER I MEDICI by XAGENA

Aritmologia.net – Cardiologia.net – Ematologia.net – DermatologiaOnline.net – Gastroenterologia.net – Ginecologia.net – Infettivologia.net – MalattieRare.net – Nefrologia.net – Neurologia.net – OncologiaMedica.net – PneumologiaOnline.net – PsichiatriaOnline.net – Reumatologia.net

NEWSLETTER: XagenaWeb.it

Vaccini News

https://www.vaccini.net
Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati. Vaccini batterici e virali inattivati. Vaccini coniugati. Vaccini antitumorali.

La vaccinazione per fasce d’età

La vaccinazione per fasce d’età: adulti. Nel corso dell’età adulta …

Vaccino quadrivalente

Vaccinazione quadrivalente per papillomavirus e rischio di esiti …

Focus

AIFA: Come si trattano le trombosi dei seni venosi cerebrali o del …

Vaccinazione anti-influenzale

Risultati ricerca per “Vaccinazione anti-influenzale”. Segnalazioni …

Le vaccinazioni per fascia d

Il ciclo di base per le vaccinazioni contro difterite, tetano e …

Immunogenicità e sicurezza di

Immunogenicità e sicurezza di un vaccino contro il meningococco …

Efficacia del vaccino BNT162b2

Efficacia del vaccino BNT162b2 ( COVID-19 mRNA ). L’RNA …

Vaccino bivalente

Vaccino bivalente per meningococco B in adolescenti …

Morbillo, Parotite e Rosolia

M-M-RVAXPRO, un vaccino per l’immunizzazione contro morbillo …

Vaccino nonovalente

Il vaccino nonovalente contro HPV efficace nelle lesioni …

 

 

1 2