Reuters: il Governo israeliano ha dato l’OK alla 4a dose ma solo per le persone immunocompromesse – Rimane in sospeso l’impiego della 4a dose per l’intera popolazione per i timori di un “affaticamento del sistema immunitario” a causa delle vaccinazioni troppo ravvicinate

Vaccino Pfizer

 

IL GOVERNO ISRAELIANO HA APPROVATO LA QUARTA DOSE CONTRO IL COVID-19 SOLO PER GLI IMMUNOCOMPROMESSI

GERUSALEMME, 30 dicembre ( Reuters ) – Israele sta per procedere con la seconda vaccinazione di richiamo contro il COVID-19 per le persone con un sistema immunitario indebolito, ha dichiarato un alto funzionario sanitario del Governo.

E’ ancora in sospeso la decisione finale su un utilizzo più ampio della quarta dose.

L’EFFICACIA OFFERTA DALLA TERZA DOSE E’ SOLAMENTE DI POCHI MESI

Il The New York Times ha riferito che alcuni Esperti del Comitato scientifico israeliano hanno espresso preoccupazione sulla somministrazione di una quarta dose di vaccino COVID in tempi ravvicinati, adducendo un possibile ” affaticamento del sistema immunitario “

FONTE: REUTERS [ link: https://www.reuters.com/world/middle-east/top-israeli-health-official-approves-second-covid-19-vaccine-booster-2021-12-30/ ]

Vaccini

 

Vaccini News

https://www.vaccini.net
Le novità sui VacciniVaccini.netVaccini batterici e virali attenuati. Vaccini batterici e virali inattivati. Vaccini coniugati. Vaccini antitumorali.

La vaccinazione per fasce d’età

Le stesse occasioni devono essere sfruttate per la verifica …

Vaccinazione anti-influenzale

Segnalazioni di reazioni avverse dopo vaccinazione anti …

Focus

La vaccinazione contro l’influenza stagionale viene effettuata tra la …

Vaccini esavalenti

Il vaccino esavalente ( DTP, IPV, HBV, Hib ), tra i vaccini …

Le vaccinazioni per fascia d’età

Il ciclo di base per le vaccinazioni contro difterite, tetano e …

Vaccinazioni per i soggetti di

Molte vaccinazioni sono di cruciale importanza per la prevenzione …

Focetria

Focetria è un vaccino influenzale pandemico ( antigene di …

Keywords

Vaccini.net. Vaccini … Xagena Mappa. Xagena Newsletter …

Vaccini monovalenti

ProQuad è indicato per la vaccinazione simultanea contro …

Vaccino bivalente

Le infezioni oncogeniche da papillomavirus umano ( HPV …

ECDC: tra 6 mesi la variante Omicron sarà responsabile della metà dei casi di COVID nell’Unione Europea

ECDC CovidECDC: rischio variante Omicron molto alto – Entro 6 mesi causerà metà dei casi nell’Unione Europea – La variante Omicron produrra’ un calo della protezione tra i vaccinati e i guariti 

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie ( ECDC ) ha rivisto al rialzo il rischio della variante Omicron da ALTO a MOLTO ALTO, e ha previsto che peserà per oltre metà delle infezioni attese in Europa nei prossimi mesi.

Attualmente, i casi di variante Omicron accertati in 27 Paesi del mondo sono 352, 70 casi in 13 Stati europei.

C’è un’ALTA PROBABILITA’ che la variante Omicron riduca la protezione delle persone guarite o vaccinate.

I dati preliminari dal Sudafrica sulla variante Omicron suggeriscono che potrebbe avere un sostanziale vantaggio di crescita rispetto alla Delta e, in tal caso, i modelli matematici indicano che Omicron dovrebbe causare oltre la metà di tutte le infezioni da virus SARS-CoV-2 nell’Unione Europea / Spazio Economico Europeo entro i prossimi mesi.

Intanto dalla mappa aggiornata dell’ECDC si evidenzia che solo Italia e Spagna, nell’Unione Europea, presentano aree di colore giallo, quindi a rischio ancora non-elevato di contagio. Il resto dell’Unione è rossa o rosso scura.

Per quanto riguarda l’Italia sono gialle Piemonte, Toscana, Umbria, Puglia, Basilicata, Sicilia e Sardegna. Le restanti Regioni sono rosse, nessuna in rosso scuro.

La massima incidenza dei contagi, secondo l’ECDC si concentra in Germania, Benelux, Irlanda, Grecia e nell’Europa dell’Est. ( Fonte: Huff )

LINK: https://www.ecdc.europa.eu/en/publications-data/covid-19-threat-assessment-spread-omicron-first-update

Vaccini

Vaccini News

https://www.vaccini.net
Le novità sui VacciniVaccini.netVaccini batterici e virali attenuati. Vaccini batterici e virali inattivati. Vaccini coniugati. Vaccini antitumorali.

La vaccinazione per fasce d’età

Lo stesso vale per la vaccinazione contro la varicella, essendo …

Vaccinazione anti-influenzale

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Focus

Esiste un significativo interesse internazionale per la …

Vaccinazioni per i soggetti di

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Le vaccinazioni per fascia d’età

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Vaccino meningococcico

Menjugate è un vaccino meningococcico gruppo C …

Vaccino quadrivalente

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Keywords

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Focetria

Sindrome Guillain-Barré e vaccino adiuvante per l’influenza A …

Vaccino bivalente

Vaccino bivalente per meningococco B in adolescenti …

SudAfrica: la variante Omicron è associata a sintomi estremamente lievi

Omicron.3

La variante Omicron può bucare la protezione dei vaccini di prima generazione ?

Si cerca di capire se le 32 mutazioni della proteina Spike possano eventualmente “bucare” la protezione dei vaccini attualmente utilizzati ed emergono nuovi particolari sui sintomi causati dalla nuova variante sudafricana. Sintomi che, secondo la dottoressa Angelique Coetzee, che ha scoperto la variante Omicron in Sudafrica sono “estremamente lievi”, per questo aggiunge in un’intervista alla Bbc non bisogna farsi “inutilmente prendere dal panico”. La dottoressa, che è anche presidente della Associazione medica sudafricana, ha dichiarato di aver osservato per la prima volta la variante in un uomo sulla trentina che accusava stanchezza e un lieve mal di testa, ma nessuno dei soliti sintomi del coronavirus.

Sintomi variante sudafricana

I sintomi della nuova variante Omicron sono stanchezza, mal di testa, prurito in gola, leggero raffreddore. ” Finora – aggiunge Coetzee – nessun paziente affetto da Omicron è stato ricoverato. Non abbiamo mai riscontrato effetti gravi. I pazienti infettati ” stanno molto bene, e a breve li ritesteremo. Nessuno ha presentato problemi degni di nota. E siamo arrivati al dodicesimo giorno dalla scoperta. Si sono ripresi tutti velocemente, in 2-5 giorni. Sicuramente vedremo altri casi con questa variante – aggiunge la dottoressa sudafricana – ma non sono davvero malati. Avrei capito la chiusura e la paura se avessimo assistito all’esplosione di effetti gravi. Ma non li abbiamo visti. Nessuno di loro è stato mai ricoverato “. ( Fonte: Il Giorno )

CNBC – I sintomi del Covid legati alla nuova variante Omicron sono stati descritti come estremamente lievi dal medico sudafricano che per primo ha lanciato l’allarme sul nuovo ceppo

La dottoressa Angelique Coetzee ha dichiarato che i pazienti visti finora hanno avuto “sintomi estremamente lievi”.

L’OMS ha affermato che ci vorranno settimane per capire come la variante possa influenzare la diagnostica, le terapie e i vaccini.

La dottoressa Angelique Coetzee, presidente della South African Medical Association, ha comunicato di aver visto i primi pazienti con variante Omicron intorno al 18 novembre.

Questi pazienti presentavano “sintomi insoliti” che differivano leggermente da quelli associati alla variante Delta, che è il ceppo virale più virulento fino ad oggi e dominante a livello globale.

“Tutto è iniziato con un paziente di sesso maschile di circa 33 anni … e mi ha detto che era solo estremamente stanco negli ultimi giorni e presentava dolori muscolari e un po’ di mal di testa”, ha dichiarato la dottoressa Angelique Coetzee.

Il paziente non ha manifestato tosse o perdita del gusto o dell’olfatto, sintomi che sono associati a precedenti ceppi del coronavirus.

Coetzee ha detto di aver testato il paziente per il COVID, ed è risultato positivo, così come la sua famiglia, e poi ha detto di aver visto più pazienti quel giorno che presentavano lo stesso tipo di sintomi che differivano dalla variante Delta.

Ciò l’ha spinta a dare l’allarme al Comitato consultivo sui vaccini del SudAfrica, di cui è membro.

“Quello che stiamo vedendo clinicamente in SudAfrica è estremamente mite, per noi questi sono casi lievi. Non abbiamo ricoverato nessuno”.

L’OMS ha affermato che ci vorranno settimane per capire come la variante possa influenzare la diagnostica, le terapie e i vaccini.

Le osservazioni iniziali di Coetzee si basano solo su un numero molto ridotto di casi e gli Esperti sono preoccupati per l’elevato numero di mutazioni di Omicron.

Prove preliminari hanno indicato che il ceppo ha un aumentato rischio di reinfezione, secondo l’OMS.

Dai primi dati è emerso che la variante si sta diffondendo in SudAfrica più rapidamente rispetto ai ceppi precedenti e che la variante, conosciuta formalmente come B.1.1.529, potrebbe iniziare a innescare una nuova ondata di infezioni, secondo l’analisi del Financial Times. ( Fonte: CNBC )

Taiwan ha sospeso le seconde dosi del vaccino COVID-19 di Pfizer-BioNTech per gli adolescenti 12-17 anni a causa della possibile insorgenza di miocardite

Vaccino Pfizer

Seconde dosi del vaccino COVID-19 di Pfizer-BioNTech negli adolescenti 12-17 anni associate a miocardite

A Taiwan, le seconde dosi del vaccino COVID-19 di Pfizer-BioNTech sono temporaneamente sospese per gli adolescenti di età compresa tra 12 e 17 anni a causa delle preoccupazioni per il rischio di miocardite.

Un nuovo rapporto della Central News Agency di Taiwan ha dettagliato la situazione in corso. Finora, secondo il sito web, 1.1 milioni di persone di età compresa tra 12 e 17 anni hanno ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer-BioNTech a Taiwan. Di questo gruppo, sono stati segnalati 17 casi di miocardite o pericardite. Quattordici di questi casi sono stati osservati in pazienti di sesso maschile.

Altri tre casi di miocardite o pericardite sono stati segnalati in uomini di età compresa tra 18 e 21 anni, portando il totale a 20 casi. Mentre 18 di questi pazienti sono già stati dimessi dall’ospedale, uno è ancora ricoverato e un altro non è mai stato ricoverato.

Non è noto quando il CECC ( Central Epidemic Command Center ) di Taiwan deciderà di revocare la sospensione. Il Ministro della Sanità di Taiwan, Chen Shih-Chung, ha affermato che un gruppo di esperti esaminerà i dati sui casi di miocardite e deciderà una linea d’azione.

Miocardite è una infiammazione del muscolo cardiaco come parte della risposta del corpo a un’infezione o a un trigger. L’infiammazione può ridurre la capacità del cuore di pompare ossigeno e può causare ritmi cardiaci anormali.

Casi di miocardite sono stati segnalati al CDC ( Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie ), in particolare negli adolescenti maschi e nei giovani adulti che hanno ricevuto una dose di un vaccino COVID-19 a RNA messaggero ( mRNA ) sviluppato da Pfizer e Moderna.

La miocardite dopo la vaccinazione con mRNA viene segnalata più spesso dopo la seconda dose e di solito si verifica entro una settimana dalla vaccinazione. Alcuni dei sintomi più comuni della miocardite includono dolore al petto, mancanza di respiro e battiti cardiaci anomali.

Fonte: Focus Taiwan ( LINK: https://focustaiwan.tw/society/202111100020 )

Vaccini

Vaccini News

https://www.vaccini.net
Le novità sui VacciniVaccini.netVaccini batterici e virali attenuati. Vaccini batterici e virali inattivati. Vaccini coniugati. Vaccini antitumorali.

La vaccinazione per fasce d’età

Lo stesso vale per la vaccinazione contro la varicella, essendo …

Vaccino meningococcico

Menjugate è un vaccino meningococcico gruppo C …

Focus

Esiste un significativo interesse internazionale per la …

Primo semestre 2021

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Le vaccinazioni per fascia d’età

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Vaccino bivalente

Vaccino bivalente per meningococco B in adolescenti …

Keywords

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Reazioni avverse con il …

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Vaccini esavalenti …

Vaccini.net … una dettagliata revisione di 5 casi di morte ,non …

Sicurezza e immunogenicità di

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Le aspettative sui vaccini anti-COVID erano diverse: i vaccini di prima generazione hanno un’efficacia di pochi mesi

Vaccino Pfizer

LA STAMPA – IL RETROSCENA DI MARCELLO SORGI: ” ROBERTO SPERANZA AVEVA ASPETTATIVE DIVERSE SUL VACCINO “

Sorgi, “è evidente” che il Governo, “preoccupato per la quarta ondata che si sta avendo in Europa”, voglia “mostrarsi pronto a fronteggiare le conseguenze, a tutt’oggi imprevedibili, del rialzo dei contagi. Di qui l’invio degli avvisi ai vaccinati per la terza dose”. Insomma, conclude l’editorialista, “la chiusura dell’anno si presenta per il Governo più problematica del previsto”, “la sensazione è che Speranza e i tecnici del Cts si augurassero una maggiore resistenza dei vaccini ai contagi. E abbiano dovuto invece prendere atto che non è così”. ( Fonte: Libero )

L’ASPETTATIVA RIGUARDO AI VACCINI A DICEMBRE 2020 ERA ALTA. L’ALERT DELLA STESSA PFIZER ( EFFICACIA DEL VACCINO SOLO PER 6 MESI ) IMPONGONO ORA LO SVILUPPO DI VACCINI DI SECONDA GENERAZIONE, OLTRE AD IMPIEGARE AL MEGLIO I FARMACI APPROVATI ( ANTICORPI MONOCLONALI ) E IN VIA DI APPROVAZIONE ( ANTIVIRALI ). MANCANO PROTOCOLLI OPERATIVI PER L’IMPIEGO RAPIDO DI ASPIRINA E DI FARMACI ANTINFIAMMATORI CON UN RUOLO PIU’ ATTIVO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE

Quando arriverà il freddo vero ci sarà una vera e propria impennata di contagi con il coronavirus. “Con l’inverno che non è ancora entrato nella sua fase più fredda, ciò che potrebbe ulteriormente aumentare l’aggressività del virus, e con il popolo dei vaccinati che aveva cominciato ad allentare le maggiori precauzioni ( mascherina al chiuso e distanziamento )”, avverte Marcello Sorgi nel suo editoriale su La Stampa, “il rischio di ritrovarsi con una nuova impennata di contaminazioni è concreto.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza sta accelerando sulla terza dose, e questo, sostiene Sorgi “ha soprattutto il senso di una mossa d’immagine, dato che sarà impossibile avere grandi numeri per i richiami prima della fine di dicembre”. Del resto, la maggior parte delle seconde dosi sono state fatte tra giugno e luglio e dovendo aspettare almeno 6 mesi per la terza, “occorrerà attendere almeno un mese per mettere in fila i milioni di italiani ( quasi l’85% ) che hanno completato il ciclo vaccinale, e non si aspettavano di essere richiamati così presto negli hub dove si procede alle somministrazioni”.

Continua Sorgi, “è evidente” che il governo, “preoccupato per la quarta ondata che si sta avendo in Europa”, voglia “mostrarsi pronto a fronteggiare le conseguenze, a tutt’oggi imprevedibili, del rialzo dei contagi. Di qui l’invio degli avvisi ai vaccinati di tenersi pronti per la terza dose”. Insomma, conclude l’editorialista, “la chiusura dell’anno si presenta per il governo più problematica del previsto”, “la sensazione è che Speranza e i tecnici del Cts si augurassero una maggiore resistenza dei vaccini ai contagi. E abbiano dovuto invece prendere atto che non è così”.

LINK: https://lnkd.in/duRnaPWx

Vaccini

Vaccini.net – Vaccini

Focus

Segnalazioni di reazioni avverse dopo vaccinazione anti …

Morbillo

M-M-RVAXPRO, un vaccino per l’immunizzazione contro morbillo …

Vaccini News

Vaccini contro il papillomavirus umano e la rivalutazione del …

Vaccino aerosol contro il …

Vaccino aerosol contro il morbillo. Il vaccino inalato può essere …

Le vaccinazioni per fascia d …

Le vaccinazioni per fascia d’età: infanzia. Vaccinazioni del …

Vaccini e la sindrome di …

Vaccini e la sindrome di Guillain-Barre. La sindrome di Guillain …

Svezia – Umea University: una ricerca su 1.7 milioni di persone ha mostrato una efficacia di pochi mesi con il vaccino AstraZeneca e il vaccino Pfizer

Vaccino COVID

SVEZIA – Efficacia dei vaccini COVID: nulla dopo 4 mesi con AstraZeneca, nulla dopo 7 mesi con Pfizer. Il vaccino Moderna è il più efficace ( 59% ) a 6 mesi. Il vaccino Moderna ha una quantità di mRNA più che tripla rispetto a Pfizer

Uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Umea in Svezia ha valutato la durata di efficacia dei vaccini anti-COVID.

Nessuna protezione è misurabile dopo 7 mesi del vaccino Pfizer-BioNTech. Per il vaccino AstraZeneca non c’è efficacia residua dopo 4 mesi.

Per il vaccino Moderna la protezione dall’infezione è inferiore al 60% dopo 6 mesi.

La protezione contro gli esiti gravi è solo al 42% dopo 6 mesi. La protezione diminuisce più velocemente e drasticamente per gli uomini e gli anziani fragili.

L’efficacia dei vaccini contro il ricovero e la morte è stata mantenuta per 9 mesi, ma non negli uomini, negli anziani e negli individui con qualsiasi comorbidità.

Questi risultati sono a sostegno della somministrazione di un’ulteriore dose di richiamo sia prioritaria dove vi sia una popolazione ad alto rischio di malattie gravi e di morte.

La vaccinazione eterologa ( ad esempio: prima dose Astrazeneca, seconda dose vaccino a mRNA [ Pfizer o Moderna ] ) sembra dare migliori risultati rispetto alla vaccinazione omologa ( con lo stesso vaccino somministrato 2 volte ).

Fonte: Umea University, 2021

LINK: https://papers.ssrn.com/sol3/papers.cfm?abstract_id=3949410

Green Pass: la Francia sta per abolirlo, mentre l’Italia lo inasprisce

Green Pass

GREEN PASS, L’ITALIA PRESTO SARÀ L’UNICA IN EUROPA AD USARLO ? LA FRANCIA DISCUTE SE ELIMINARLO GIÀ DAL 15 NOVEMBRE

Mentre in Italia dal 15 ottobre il Green Pass diventa obbligatorio anche per accedere ai luoghi di lavoro, in Francia – dove l’andamento dei contagi è in continua discesa – si discute sull’abolizione del pass sanitario già dal 15 novembre. L’Italia tra un mesetto potrebbe dunque restare l’unico in Europa ad utilizzare il certificato verde.

In Francia il Green Pass attualmente è richiesto ai dipendenti di ristoranti, cinema, musei, centri commerciali, palestre e trasporti a lunga percorrenza. Dal 21 luglio 2021 è obbligatorio esibire il “pass sanitaire”, per accedere a luoghi di svago e di cultura (ivi inclusi musei, cinema, teatri e sale di spettacolo). A partire da lunedì 9 agosto 2021 è stata estesa l’obbligatorietà del pass sanitario a bar, caffè e ristoranti, ivi compresi gli spazi all’esterno dei locali. A partire da tale data il pass sanitario viene ugualmente richiesto al momento di imbarcarsi su aerei, treni e autobus a lunga percorrenza.

Altri grandi Paesi europei, invece, come la Spagna e la Germania non pongono per il momento restrizioni per tutti sui luoghi di lavoro. In Germania le restrizioni lavorative connesse al Green Pass riguardano solo gli occupati che lavorano negli asili, nelle case di cura e nelle scuole.

FONTE: LA STAMPA: https://lnkd.in/en6dBRZc

 

Vaccini

 

Vaccini News

https://www.vaccini.net
Le novità sui VacciniVaccini.netVaccini batterici e virali attenuati. Vaccini batterici e virali inattivati. Vaccini coniugati. Vaccini antitumorali.

La vaccinazione per fasce d’età

Nel corso dell’età adulta ( 19-64 anni ) è opportuna la …

Vaccinazione anti-influenzale

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Focus

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Vaccinazioni per i soggetti di

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Le vaccinazioni per fascia d’età

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Immunogenicità dei vaccini

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Virus

La FDA ha approvato Comirnaty, il primo vaccino contro il COVID-19.

Sito di iniezione e il rischio di

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Vaccino meningococcico

Menjugate è un vaccino meningococcico gruppo C …

Sicurezza e immunogenicità di

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati.

Poche informazioni sulla miocardite da vaccini a mRNA di Pfizer e di Moderna: gli USA aspettano i dati di Israele

Israel

REUTERS: Rischio di miocardite nei giovani associato ai vaccini a mRNA: l’FDA sta attendendo i dati dei militari israeliani vaccinati per definire la sicurezza del booster del vaccino COVID-19 di Pfizer

I funzionari sanitari degli Stati Uniti sperano che i dati sul personale militare israeliano possano aiutare a chiarire il rischio di infiammazione del muscolo cardiaco ( miocardite ) nei giovani che hanno ricevuto la dose di richiamo del vaccino COVID-19 Pfizer/BioNTech. Questo dato attuamente mancante permetterebbe all’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti di concedere la piena approvazione di questi booster.

La miocardite è stata collegata ai vaccini a RNA messaggero ( mRNA ) di Pfizer / BioNTech e di Moderna, principalmente nei giovani maschi, ma i funzionari sanitari USA sono cercando di comprendere meglio l’incidenza del rischio e quali conseguenze nel medio-lungo periodo.

” La domanda ancora senza risposta riguarda la sicurezza dei vaccini a mRNA nei giovani nei confronti della miocardite”, ha detto Anthony Fauci, capo consigliere medico del presidente Joe Biden e massimo esperto di malattie infettive degli Stati Uniti, in un colloquio telefonico a Reuters.

“Gli israeliani avranno a breve questi dati perché perchè stanno vaccinando tutte le persone in Israele, credo, dai 12 anni in su, comprese le reclute militari”, ha aggiunto Fauci.

Ad agosto, l’FDA negli Stati Uniti aveva concesso la piena approvazione per il vaccino Pfizer/BioNTech per le persone di età pari o superiore a 16 anni, ma l’Agenzia non ha ancora dato la piena approvazione per il suo utilizzo come dose di richiamo. L’FDA ha autorizzato il richiamo di Pfizer solo per uso emergenziale.

Nella revisione dei dati presentati da Pfizer relativa al richiamo, i consulenti della FDA avevano sottolineato la mancanza di dati sulla miocardite negli individui più giovani.

Fauci ha affermato che i dati militari israeliani dovrebbero aiutare a colmare il gap nelle informazioni sulla sicurezza dei vaccini a mRNA. ( Fonte: Reuters )

https://www.reuters.com/business/healthcare-pharmaceuticals/us-eyes-israeli-military-data-pfizer-covid-19-booster-safety-2021-10-01/

Vaccini

Vaccini News

https://www.vaccini.net
Le novità sui VacciniVaccini.netVaccini batterici e virali attenuati. Vaccini batterici e virali inattivati. Vaccini coniugati. Vaccini antitumorali.

La vaccinazione per fasce d’età

A partire dai 65 anni, la vaccinazione anti-influenzale è …

Vaccino meningococcico

Mencevax: ri-vaccinazione dei soggetti che rimangono ad alto …

Focus

AIFA: Come si trattano le trombosi dei seni venosi cerebrali o del …

Vaccinazione anti-influenzale

Segnalazioni di reazioni avverse dopo vaccinazione anti …

Le vaccinazioni per fascia d’età

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali …

Vaccino bivalente

Vaccino bivalente per meningococco B in adolescenti …

Immunogenicità dei vaccini

Immunogenicità dei vaccini a mRNA per COVID-19 nelle …

Vaccinazioni per i soggetti di

Vaccinazioni per i soggetti di età uguale o superiore a 65 anni …

Sito di iniezione e il rischio di

Sito di iniezione e il rischio di reazioni locali al vaccino …

Efficacia del vaccino …

Efficacia del vaccino BNT162b2 ( COVID-19 mRNA ). L’RNA …

Panel degli Esperti dell’FDA: no alla terza dose del vaccino Pfizer per la popolazione generale

FDA

CNN: ALLA PRIMA VOTAZIONE IL PANEL DEGLI ESPERTI DELL’FDA HA VOTATO CONTRO LA TERZA DOSE DEL VACCINO PFIZER

I membri del Comitato consultivo sui vaccini della Agenzia statunitense FDA hanno respinto la domanda con un voto di 16 a 2. Ma si sono riservati il diritto di modificare la domanda posta in un secondo turno di votazioni.

La domanda di voto: i dati sulla sicurezza e sull’efficacia dello studio clinico C4591001 supportano l’approvazione di una dose di richiamo con il vaccino Comirnaty ( Pfizer ), somministrata almeno sei mesi dopo il completamento della serie primaria per l’uso in persone di età pari o superiore a 16 anni ?

I membri del Comitato si stavano preparando a votare su un’approvazione più ristretta, quella di consentire dosi di richiamo per le persone di 60 o 65 anni o età superiore, o per le persone ad alto rischio di esposizione sul lavoro.

“Non credo che una dose di richiamo contribuirà in modo significativo al controllo della pandemia”, ha affermato Cody Meissner, professore di pediatria presso la Tufts University School of Medicine.

“È molto importante che il messaggio principale che ancora trasmettiamo sia che dobbiamo dare a tutti due dosi. È improbabile che la dose di richiamo apporti un vantaggio nel controllo di questa pandemia”. ( Fonte: CNN )

FDA vaccine advisers reject Pfizer’s booster request https://lnkd.in/drDwzuTy

Alcuni Esperti del Panel dell’FDA hanno espresso preoccupazione sulla somministrazione di una dose booster del vaccino Pfizer a tutta la popolazione in questo momento

Dopo che gli Esperti della FDA hanno respinto la domanda di Pfizer di aggiungere una dose di richiamo del suo vaccino contro il Covid-19, diversi membri del Comitato hanno espresso dubbi sul fatto che sia una buona idea iniziare a somministrare richiami all’intera popolazione.

Hanno espresso particolare preoccupazione per i giovani adulti e gli adolescenti, che potrebbero avere un rischio maggiore di una rara complicanza chiamata miocardite, un’infiammazione del cuore.

“Ho grande preoccupazione per quanto riguarda l’estrapolazione dei dati da popolazioni molto più anziane a persone di 16 e 17 anni”, ha affermato Archana Chatterjee, preside della Chicago Medical School presso la Rosalind Franklin University. “Non abbiamo affatto dati sulla sicurezza in questa popolazione, che sono stati presentati finora, e questo mi preoccupa in modo significativo”, ha aggiunto.

“Raccomandare una terza dose per i più giovani non è qualcosa con cui mi sentirei a mio agio a questo punto”, ha affermato Melinda Wharton, direttrice dei servizi di immunizzazione presso il CDC ( US Centers for Disease Control and Prevention ). ( Fonte: CNN )

Il Panel degli Esperti dell’FDA ha raccomandato la terza dose del vaccino COVID-19 di Pfizer per le persone di età pari o superiore a 65 anni e in quelle ad alto rischio – La decisione finale spetta ora al CDC

Il Panel degli Esperti dell’FDA ( Food and Drug Administration ) degli Stati Uniti hanno votato all’unanimità per raccomandare l’autorizzazione all’uso di emergenza di una dose di richiamo del vaccino di Pfizer 6 mesi dopo la vaccinazione completa nelle persone di età pari o superiore a 65 anni e in quelle ad alto rischio di forma grave di COVID-19.

I membri del Comitato consultivo sui vaccini e sui prodotti biologici correlati della FDA avevano respinto una domanda più ampia: approvare l’uso di dosi di richiamo dei vaccini di Pfizer in tutti coloro che hanno 16 anni e oltre, 6 mesi dopo che erano stati completamente vaccinati.

La FDA ha posto una diversa domanda su cui votare.

I membri del Comitato hanno espresso dubbi sulla sicurezza di una dose di richiamo nei giovani adulti e negli adolescenti e si sono lamentati della mancanza di dati sulla sicurezza e sull’efficacia a lungo termine di una dose di richiamo ( terza dose ).

NOTA: Il parere degli Espert dell’FDA rappresenta solo l’inizio del processo. Sono i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie ( CDC ) che decideranno se la terza dose deve essere somministrata.

Il CDC ha programmato una riunione dei suoi consulenti sui vaccini per il 22 e 23 settembre, e il CDC deve dare il suo consenso all’approvazione per eventuali dosi di richiamo da somministrare ufficialmente.

La terza dose è già stata approvata per alcune persone immunocompromesse, ma non per la popolazione in generale. ( Fonte: CNN )

XAGENA IN INFETTIVOLOGIA, VIROLOGIA & VACCINI

AidsOnline.it | Infettivologia.net | Micosi.net | Virologia.net | Vaccini.net |

AGGIORNAMENTO PER I MEDICI by XAGENA

Aritmologia.net – Cardiologia.net – Ematologia.net – DermatologiaOnline.net – Gastroenterologia.net – Ginecologia.net – Infettivologia.net – MalattieRare.net – Nefrologia.net – Neurologia.net – OncologiaMedica.net – PneumologiaOnline.net – PsichiatriaOnline.net – Reumatologia.net

NEWSLETTERXagenaWeb.it

 

Vaccini

Vaccini News

https://www.vaccini.net
Le novità sui VacciniVaccini.netVaccini batterici e virali attenuati. Vaccini batterici e virali inattivati. Vaccini coniugati. Vaccini antitumorali.

La vaccinazione per fasce d’età

Nel corso dell’età adulta ( 19-64 anni ) è opportuna la …

Sito di iniezione e il rischio di

Sito di iniezione e il rischio di reazioni locali al vaccino …

Focus

AIFA: Come si trattano le trombosi dei seni venosi cerebrali o del …

Immunogenicità e sicurezza di

Immunogenicità e sicurezza di un vaccino contro il meningococco …

Le vaccinazioni per fascia d’età

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali …

Keywords

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali …

Le vaccinazioni per fascia d

Vaccini.net. … Vaccini batterici e virali inattivati. … In funzione dell …

Vaccino bivalente

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali …

Vaccino meningococcico

Mencevax: ri-vaccinazione dei soggetti che rimangono ad alto …

Vaccino COVID Janssen

Vaccino COVID Janssen: avvertenze speciali e …

CNN: due giovani uomini in Giappone sono morti dopo somministrazione del vaccino COVID di Moderna – Aperta indagine su possibili contaminazioni

 

Moderna vaccino

 

CNN: sospese in Giappone 2.6 milioni di dosi del vaccino Moderna per rischio di contaminazione – Due persone sono morte dopo essere state vaccinate

AGGIORNAMENTO: La sospensione ha riguardato un altro milione di dosi, per un totale di 2.6 milioni di dosi; 1.6 milioni erano state ritirate in precedenza ( Fonte: Yahoo ! News )

Due persone sono morte in Giappone giorni dopo essere state vaccinate con il vaccino COVID-19 di Moderna. L’uso del vaccino è stato sospeso giovedì a causa dei timori per un rischio di contaminazione, ha detto il Ministero della Salute giapponese.

Il 26 agosto il Giappone ha sospeso l’uso di circa 1.63 milioni di dosi del vaccino Moderna per precauzione dopo che erano state trovate sostanze estranee in alcune fiale.

Mentre sono in corso indagini da parte del Governo giapponese e delle tre aziende farmaceutiche coinvolte, nessuna indagine di polizia è stata annunciata e non vi sono attualmente indicazioni di illeciti.

Rovi, una società spagnola che ha prodotto i lotti, ha descritto il contaminante come “particolato”, e sta compiendo indagini.

Gli 1.63 milioni di dosi sospese in via precauzionale provenivano da tre lotti identificati: 3004667, 3004734 e 3004956. Le dosi erano state distribuite a 863 siti di vaccinazione in tutto il Giappone e alcune fiale sono state utilizzate.

Il Ministero della Salute giapponese ha dichiarato di aver iniziato a informare del rischio di contaminazione i centri di vaccinazione giovedì mattina.

Le due persone decedute avevano ricevuto i vaccini del lotto 3004734, uno dei lotti tolti dalla circolazione giovedì.

I due uomini, di 30 e 38 anni, non avevano condizioni di salute pregresse e non avevano precedenti di allergie.

Nei prossimi giorni saranno disponibili i risultati dei test di laboratorio sui campioni per verificare la presenza di contaminanti. ( Fonte: CNN )

https://edition.cnn.com/2021/08/29/asia/japan-moderna-covid-vaccine-deaths-intl/index.html

 

 

1 2 3 4