Creato da ossimora il 20/10/2004
Juliet Berto: "Bisogna tenere a mente il colore della propria ferita per farlo risplendere al sole"

vignetta del giorno

 

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

gratiasalavidaspageticostanzatorrelli46Rosecestlaviearchetyponmpt2003merizeta21laboratorioatheneoFajrjeanlouis_delislestudiodentisticoestepsico_craziabvbtendeRiccardoPennaEwideS
 

Ultimi commenti

comprendo che tu sia addolorata, ma in ogni caso il tuo...
Inviato da: Luxxil
il 06/02/2017 alle 18:32
 
MANCHI.
Inviato da: Roberta_dgl8
il 11/01/2017 alle 13:52
 
non commento leggo e comprendo
Inviato da: angiolhgt
il 14/12/2016 alle 23:28
 
le Favole al telefono, qualcuna era infilata nel libro di...
Inviato da: several1
il 06/10/2016 alle 17:29
 
Hai ragione , proprio così, ancora non mi capacito di cosa...
Inviato da: ossimora
il 30/09/2016 alle 20:02
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 313
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

kill your television

                     

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

 

« 13 Luglio

lentiggini

Post n°2062 pubblicato il 16 Settembre 2016 da ossimora
 
Tag: ecole

 

Sono tanti gli anni di scuola , ho cominciato giovanissima , poco più di una ragazzetta con una quinta ,loro undici  anni io poco più di diciotto . Quei ragazzi li, sono grandi , li ricordo anche poco perché ero ondivaga , per qualche anno non ebbi una classe tutta mia dalla prima alla quinta , intendo. Poi invece , diversi sono i gruppi che ho visto entrare stretti alle mani dei genitori , qualche piantino , emozione e bellezza e poi...via...fino ai saluti della quinta . Molti di loro continui a seguirli da lontano , in questo i social ovviamente aiutano , con alcuni mantieni un rapporto di condivisione, di dialogo .Ho visto un po' di tutto ,studi, fatiche , ricerca, belle carriere, miss , calciatori , pallavolisti , rugbysti ,li ho visti crescere, tornare da noi ormai madri e padri , non è vero che si ricordano tutti allo stesso identico modo , con qualche alunno c'è un rapporto "forte" , che non ha nulla a che vedere con le parzialità .ci mancherebbe .Un rapporto che nasce dalla simpatia umana , dalla condivisione , dal disegno o dalla creatività che affascinano , quel senso di "appartenenza " che ti tieni in testa ben attenta a non far uscire nulla.Poi ci sono altri che fatichi a ricordare , devi tornare indietro e focalizzare bene  ed allora ricompare un viso , un atteggiamento ,un sorriso. Stamattina uno di loro ho dovuto "ripercorrerlo mentalmente" perché mi sono venuti a dire che è stato arrestato , per un delitto orrendo ,l'omicidio di una povera donna , più grande di lui ;una cosa orrida che mi perseguita e mi angoscia da stamattina. L'ho subito rivisto piccolo , in prima,  con le lentiggini , sorridente , affettuoso, timidissimo , buono , un tenerone come la sua famiglia di persone gentili. Rimugino e rimugino sulla violenza cieca che l'ha portato a tanto orrore e non so darmi risposte .

Sono soltanto addolorata.

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/ossimora/trackback.php?msg=13451204

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
aldogiorno
aldogiorno il 16/09/16 alle 21:33 via WEB
CIAO OSSIMORA, COMPLIMENTI PER IL POST. UNA MAGICA SERATA ED UN CARO ABBRACCIO, ALDO.
(Rispondi)
jigendaisuke
jigendaisuke il 16/09/16 alle 23:49 via WEB
Un mio compagno delle superiori, qualche anno fa è finito in carcere perchè ha ucciso con qualche coltellata, il suo rivale in amore (o la ragazza, ora non ricordo più). Ai tempi della scuola, nessuno immaginava che potesse essere un violento. E tu non fartene una colpa.
(Rispondi)
 
ossimora
ossimora il 17/09/16 alle 09:22 via WEB
Ciao Auri , no non e' un senso di colpa ,questo no ma uno spaesamento , e' tutto ieri che cerco di ricordare iil suo viso ,il suo atteggiamento ,di penetrare quella tranquillità che rianalizzata adesso , e probabilmente sbagliando ,mi sembra patologica ...povera lei e povero lui...comunque
(Rispondi)
spageti
spageti il 17/09/16 alle 02:46 via WEB
A volte succedono cose incredibili... Ho un amico che anni fa uccise in modo efferato la fidanzata... Ragazza bellissima peraltro... Rimasi sconvolto, lo ricordavo giovanissimo che suonava in alcune bands, per me era il ragazzo più mite e gentile del mondo, e lo è ancora, c'è stata quella cosa... Che sconvolgimento ogni volta che ci penso... Benritrovata
(Rispondi)
 
ossimora
ossimora il 17/09/16 alle 09:23 via WEB
Proprio così . Sconvolgente ed incomprensibile . Buongiorno.
(Rispondi)
gianor1
gianor1 il 20/09/16 alle 13:45 via WEB
Capisco il tuo dolore. Quando succede qualcosa di brutto ai miei allievi, rammento il loro viso di quando erano di fronte a me e ricordo le loro gentilezze, le loro remore o timori. Quel che poi capita di brutto rimane inconcepibile e a volte stento a crederci. Buon pomeriggio. Gian
(Rispondi)
Luxxil
Luxxil il 28/09/16 alle 17:24 via WEB
la nostra è una società violenta che in parte ha perso la speranza, e spesso si colpisce il più debole, per affermare la propria forza, che tale in realtà non è...e si spezzano le vite sia delle vittime che dei carnefici, lasciando una scia di amarezza e dolore nei loro famigliari , tutti segnati. ciao:)
(Rispondi)
 
ossimora
ossimora il 30/09/16 alle 20:02 via WEB
Hai ragione , proprio così, ancora non mi capacito di cosa sia potuto scattare nella mente del piccino...ho incontrato il padre , completamente distrutto!
(Rispondi)
angiolhgt
angiolhgt il 14/12/16 alle 23:28 via WEB
non commento leggo e comprendo
(Rispondi)
Roberta_dgl8
Roberta_dgl8 il 11/01/17 alle 13:52 via WEB
MANCHI.
(Rispondi)
Luxxil
Luxxil il 06/02/17 alle 18:32 via WEB
comprendo che tu sia addolorata, ma in ogni caso il tuo compito lo hai svolto bene, il ragazzo ha distrutto due vite, quella della donna e la sua, un peso che dovrà portare con ciò che dalla cenere riuscirä a salvare , in una continua espiazione.
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.