Creato da ossimora il 20/10/2004
Juliet Berto: "Bisogna tenere a mente il colore della propria ferita per farlo risplendere al sole"

vignetta del giorno

 

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

spageticostanzatorrelli46Rosecestlaviearchetyponmpt2003merizeta21laboratorioatheneoFajrjeanlouis_delislestudiodentisticoestepsico_craziagratiasalavidabvbtendeRiccardoPennaEwideS
 

Ultimi commenti

comprendo che tu sia addolorata, ma in ogni caso il tuo...
Inviato da: Luxxil
il 06/02/2017 alle 18:32
 
MANCHI.
Inviato da: Roberta_dgl8
il 11/01/2017 alle 13:52
 
non commento leggo e comprendo
Inviato da: angiolhgt
il 14/12/2016 alle 23:28
 
le Favole al telefono, qualcuna era infilata nel libro di...
Inviato da: several1
il 06/10/2016 alle 17:29
 
Hai ragione , proprio così, ancora non mi capacito di cosa...
Inviato da: ossimora
il 30/09/2016 alle 20:02
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 313
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

kill your television

                     

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

Messaggi di Giugno 2014

blogflorilegio/6

Post n°1986 pubblicato il 27 Giugno 2014 da ossimora
 

 

Jacek Jerka ...

Io , lettrice non sempre miratissima (anche se mi sono da tempo  , disciplinatamente , ripromessa di leggere fino infondo ogni libro che avvio , sottoponendomi a vere e proprie violenze a volte ).

 In genere mi rifaccio ad ANOBII per le recensioni , ne trovo sempre di interessanti  , ben scritte e meglio pensate e tramite queste si rimpingua la mia lista dei desideri .

Però razzolo anche in qualche blog di "recensori ", da Lipperatura a quelli più strutturati delle case editrici , dei mercanti e dei gruppi di lettura , compresi quelli con le classifiche dei più venduti che in genere aborro per ovvio spirito di ribellione al prodotto troppo costruito a tavolino  , reso appetibile da interviste mirate , copertine da supermercato e tam tam ad orologeria ( pur sospettando ormai  che molto  molto di ciò che si legge lo sia...).

Naturalmente ne ho molti  salvati e spesso gli articoli di Minimum Fax o di Alfabeta o dei blog /siti delle case editrici e dei gruppi come Wu Ming mi acchiappano molto e mi danno stimoli e consigli ma quelli delle singole persone dei lettori "sciolti" mi piacciono di più.

 Purtroppo parecchi sono molto simili uno con l'altro , molto farciti di sponsor e più o meno assimilabili anche come grafica .Preconfezionati?mah!

Ne avevo un paio  , di ragazzi giovani,  lettori "forti" che mi piacevano moltissimo , stringati graficamente  ma nella scrittura  traspariva la meraviglia  e la passione della scoperta dei classici e/o  la curiosità  vivace alle novità che mi disponeva  piacevolmente verso scoperte interessanti...hanno chiuso, purtroppo.

Scremato il tutto proporrei  quindi questo blog   che è diverso dalla gran quantità di bookblog , ben scritto da scrittori   offre  preziosità da leggere , informazione e belle immagini , ha inoltre una diversa struttura degli articoli e degli eventusli commenti :

HO UN LIBRO IN TESTA 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Blogflorilegio/5

Post n°1985 pubblicato il 21 Giugno 2014 da ossimora
 

 

Umbria jazz - Città di Castello Luglio 76 

"La musica jazz è una musica per le ore calde del mezzogiorno"...

così affermò assertivo , durante una conversazione , un amico mio .

Di certo è / era , un soggettivissimo punto di vista ma mi è sempre rimbombata in testa la sua affermazione e non nego che a volte l'ascolto anche io.

 Ho anche ben in mente uno stupendo disegno di un'amica  ( con una bella mano ) che per rappresentare la musica jazz creò un  flessuoso pentagramma asimmetrico dal quale le note  si disperdevano ovunque , l'ho smarrito e me ne dispiaccio .

Non sono assolutamente una intenditrice , né una "adepta" ma fin da  ragazzina quando Umbria jazz era quella mitica (non amo questo termine straabusato ma in questo caso ci va a fagiolo...) dei grandi raduni , delle piazze gremite , dei Chet Baker  , di Sara Vaugham  , dell'anfiteatro romano di Gubbio gremito di musiche e di persone  , ho imparato ad apprezzare questa musica e le sue atmosfere che amo preferibilmente ascoltare  negli spazi aperti delle notti estive.

Ho anche una bella collezione di LP che purtroppo non posso più ascoltare perché non ho più il piattose ne stanno  lì abbandonati...

Qui in Libero c'è un BLOG prestigioso, di chi davvero ama e conosce bene ciò di cui parla , la musica jazz , è di PIERRDE, un blog amato e curato quotidianamente che seguo da  tanto  tempo e che mi sembra giusto proporre come blog del Venerdì...

 

E' sempre interessante ed...ascoltatelo!


TRACCE DI JAZZ

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Blogflorilegio/4

Post n°1984 pubblicato il 13 Giugno 2014 da ossimora
 

 

 

 

 

Un temporale improvviso ha massacrato la mia terrazza .( le  poche foto sono ..ante )

Ne andavo fiera e sono dispiaciuta...il mio lupino viola è ridotto un cencio , le verbene esangui , i giovani rametti della buganvillea sono stroncati , è caduta pure la grandine ed anche le surfinie che cominciavano a  cadere lussureggianti hanno avuto una bella botta . I piselli odorosi che ancora non sono fioriti si sono accasciati rovinosamente  I gerani , forse comincio a capire perché così insistentemente invasivi un po' ovunque , hanno retto un po' meglio .

Già la frustrazione di non avere più un giardino passi ,ma poi...un mezzo nubifragio ( che se qualcuno prova  ancora a chiamarlo bomba d'acqua , lo spello vivo , non lo sopporto...) vanifica in un ora tutti gli sforzi e le prove e gli invasamenti di questi mesi . Bah . Depressione .

Mi consolo con l'odore ammaliante del tiglio che penetra ovunque ...(secondo me è lievemente ipnotico...zzzzzz ) e col BLOG da proporre  questo venerdì .

E' un blog di fiori , piante , giardini , divertimenti sul giardino, immagini . 

Ce ne sono molti , in verità , alcuni molto belli e curati  molto sponsorizzati e spesso utilissimi per saperne di qualche pianta da rinvasare o da riconoscere , questo lo trovo divertente e semplice .

Si nutre  sopratutto di immagini (anche tramite Pinterest )...

, di racconti suoi e di altri , di fiorite mensili ...

florilegio appunto

UN GIARDINO IN DIRETTA

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

S/ TRE

Post n°1983 pubblicato il 12 Giugno 2014 da ossimora
 

 

 Una delle mie  condizioni preferite in estate ;  stesa davanti al mare , proprio vicino , vicino , tanto da ascoltare il lieve sciacquettio che si modifica col passare delle ore , così come i suoni  ed il vocio delle persone , a tratti quasi assente , risalente , di nuovo assente. Profonde falcate di chi corre sul bagnasciuga, poi giochi di bambini., silenzio...


 E' bastata una giornata  così  per leggere il Terzo libro del gruppo di quelli candidati  inizialmente allo Strega .

Nemmeno duecento pagine , un piccolo romanzo , con una scrittura curatissima , asciutta ma stilisticamente ineccepibile. 

  "BELLA MIA" di  Donatella Di Pietrantonio .

E' la storia di una donna , gemella ,  che perde la sorella la notte  del  terribile  terremoto dell'Aquila  .

La protagonista e voce narrante del romanzo cerca di diventare la "vice mamma " di un  ragazzo adolescente  e riccioluto , assieme alla nonna ,  rintanati /e  in un dolore atroce che ha spazzato via la gioia .

Tutto e tutti sono avvolti di pena , di sogni incubotici e di rancori irrisolti rivolti alla casualità , alla brutalità  ed al non senso .

Pur nella scheletrita , continua analisi del dolore singolare e di una intera comunità  e dell'angoscia della perdita irrompono segni di vita.

La giovinezza del ragazzo che incurante del pericolo rientra nella casa dove la madre è morta e la sistema in modo che non si vedano le macerie , la vuole preparare per il suo diciottesimo anno in attesa di una ricostruzione promessa ma non certa .

La ripresa del lavoro di ceramista / scultrice della protagonista che modella affondando le mani nell'argilla , loro... due le sorelle , prima di riprendere il suo lavoro routinario . Infine l'incontro e la ritrovata disponibilità verso un uomo , verso un amore , appena intravisto ...

 Un bel romanzo , potente nella sua semplicità  .


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

S/DUE

Post n°1982 pubblicato il 10 Giugno 2014 da ossimora
 

Adesso che le giornate si fanno man mano più "liquide" ed i tempi più distesi posso riprendere a leggere in maniera più intensa.

Intanto ho finito il secondo libro candidato allo Strega  , scritto da una donna .

Come il primo anche questo affonda a piene mani nella storia /e di donne , vite , intrecci, ipotesi lontane .

 

Si tratta di "Oltre il vasto oceano "  ( Memoria parziale di bambina) di Beatrice Monroy , già dal titolo e sottotitolo si comprende il tentativo  di affresco autobiografico.

Al centro c'è Palermo , al centro , attorno e lontanissimo dalla quale si svolge la misteriosa storia , a metà fra l'epopea immaginifica e lo studio dei documenti storici di una grande famiglia aristocratica , i Monroy appunto .

Si incontrano moltissimi personaggi nei diversi piani di racconto di varie epoche ( da Masaniello ad Elsa Morante ...).

Non sempre la storia si svolge in modo armonioso ,viene voglia di costruire una mappa cronologica dove si incrocino destini ed epoche di personaggi narrati per seguirla meglio.

La memoria cerca di intrecciarsi costantemente  con quella personale .

 

Beatrice Monroy vive a Palermo e chiude così il suo romanzo :

"Eccola la dolce , esotica , morbida città .

Palermo è olocausto e disfatta .

Il paesaggio lunare di ballarò , le mura scrostate ,

il vuoto oltre le ginestre sospese nel nulla sono Palermo ,

la sua tragica essenza di città alla deriva . "


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Blogflorilegio3

Post n°1981 pubblicato il 06 Giugno 2014 da ossimora
 

 

 

Tornerò presto , spero , a scrivere più nel blog , le incombenze più pressanti e  burocraticamente assillanti sono agli sgoccioli .

Ci siamo quasi.

E urca come rotolano via queste settimane ...è già Venerdì , di nuovo! 

Ma un ritaglio di tempo per ricercare un blog  che mi è piaciuto ...e  che da  tempo non riguardavo   , l'ho trovato, sono proprio contenta di questo gioco...sto rifrequentando luoghi !

Il  BLOG in questione è cambiato nel tempo , cosa normale , evoluzione  , resta la passione grafica per i Papaveri , declinati in centinaia di modi , alla fine una vera e propria ricerca estetica...nome e fil rouge del blog e poi gli HAIKU  che inizialmente comparivano di tanto in tanto e che pian piano sono diventati quasi unica forma di scrittura .

Alcuni mi piacciono molto .

..PAPAVERO DI CAMPO...oggi

 

 Antesignana accanita dei "selfie", della musica , del cinema , di libri , di natura , di cucina , di gatti , di ikebana naturali , di turismo "minore" .... prima scriveva molto  e di tutto , alla ricerca della Joie de vivre...

Qualche link anche se a lato del blog ci sono già...perdetivici un pò...

PAPAVERO DI CAMPO ,La musica , i fumetti...

 

PAPAVERO DI CAMPO ...e musica , letture , gioco...


PAPAVERO DI CAMPO...la cucina 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso