ricomincio da qui

poesie prose e testi di L@ur@

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

Per chi volesse leggere la storia"Un passo indietro per farne uno avanti" sin dalle prime pagine;basta cliccare sui link.

post. 1post. 2post.3post.4post.5post.6post.7

post. 8post.9post.10post.11post.12post.13pag.14

post.15post.16post.17 ...post.18 ...post.19 ...post.20 ...post.21

 

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 140
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tanmikVince198QuartoProvvisoriomonellaccio19chiedididario66divinacreatura59lascrivanaprolocoserdianagryllo73woodenshipcassetta2indimenticabileioDoNnA.Sprefazione09exietto
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

 

« Si torna sempre da chi ...Il carisma »

Un filo d'erba, il bip di una notifica della natura

Post n°1825 pubblicato il 03 Settembre 2021 da lascrivana

Mentre transitavo per la via devastata dagli incendi di quest'estate, non ho potuto fare a meno di notare il verde brillante dell'erba in netto contrasto con l'inchiostro nero del terreno bruciato. Il messaggio della natura che imperterrita risorge dalle ceneri: un miracolo quotidiano che non può passare inosservato. Percorrere la strada della pineta di Siano ( ormai ex polmone verde di Catanzaro) mette tanta tristezza: lo scheletro degli alti pini, i rami bruciacchiati, il terreno ricoperto di carbone, uno straziante spettacolo che vorremmo vedere cancellato al più al presto. E mentre guardo quelle oasi di picnic non posso fare a meno di pensare a lei, a Simona, sbranata dai cani mentre cercava un luogo per campeggiare con i suoi amici nella pineta di Satriano. E con gran rammarico pensi, ma non poteva bruciare anche quella pineta così quella giovane vita si sarebbe salvata! È solo un attimo ... poi la ragione prevale e capisci che a certi destini non si può sfuggire, e che non ha avuto nemmeno senso la notte precedente, sognare di cani con la bava alla bocca che mi rincorrevano in un bosco.

Ho vissuto la stessa sensazione di paura; fortunatamente mi sono svegliata mentre mi saltavano addosso due cani, e con sollievo ho potuto constatare che si trattava solo di un incubo.

Stanotte invece ho sognato che abbracciavo un cane, me lo tenevo stretto mentre lui mi guardava sbigottito ... magari è un messaggio di Simona che vuole dirmi che nonostante tutto ha perdonato i cani e che devo smettere di temerli. Ho sempre avuto la fobia dei cani, anche di quelli piccoli che abbaiano sempre quando vedono qualcuno.  Li temo a tal punto da rinunciare persino a passeggiare per le vie di periferia per paura d'incontrarli, immagina se fifona come sono mi addentrerei da sola in un bosco isolato.

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: lascrivana
Data di creazione: 19/09/2010