Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

Random

Cose a Caso

 

« Roma caputogni bel gioco dura poco? »

legalizziamo sì ? no ? ni ?

Post n°573 pubblicato il 28 Aprile 2017 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

 

Un mondo senza droghe è un'illusione, per questo va legalizzata
B. Della Vedova

Non conosco drogati felici
L. Pace

Con le droghe non si può essere permissivi
M. Matzuzzi

Non proibizioni ma responsabilità
G. Battistuzzi

La canna è come l’articolo 18, irrilevante
R. Ruggeri

 

 

 

 

Sbarcata alla Camera lo scorso luglio , è subito stato rispedita in Commissione: si tratta della proposta di legge , 3295, sulla legalizzazione della cannabis.
Si articola in pochi punti essenziali.
* è consentita solo ai maggiorenni la detenzione di 5 g.; in casa la soglia si alza fino a 15 g. * è vietato fumarla in luoghi pubblici;
* si possono coltivare per uso personale fino a 5 piante di cannabis, comunicandolo all'ufficio preposto.
* lo spaccio sarà ancora reato. Ma la legge dà il via libera ai cosiddetti cannabis social club, locali dedicati alla coltivazione e alla vendita della cannabis.


La nuova legge consente, previa prescrizione medica il suo consumo per uso terapeutico di qualsiasi patologia legata al dolore laddove i farmaci si sono rivelati inefficaci.

Sta il fatto che se fino allo scorso anno la si importava dall’Olanda, con il nuovo anno è cominciata la distribuzione della cannabis prodotta in Italia dallo stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze autorizzato coltivarla a scopo di ricerca e produzione.
Ad oggi  sono 12 sono dodici le regioni che hanno legalizzato l’uso della cannabis terapeutica : Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Friuli-, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto.

 

In caso diventasse legge, lo Stato destinerà il 5% del ricavato al finanziamento dei progetti del Fondo nazionale di intervento per la lotta alla droga.






















E intanto che se ne discute, a Bari il giudice assolve - perché il fatto non sussiste - un 30enne trovato con 60 grammi di marijuana. Lui, il tabaccaio, è di fede 'rastafariana' e a  casa sua c’è una stanza  con tanto di giradischi  e  musica 'rasta' e dove fuma la canna proprio per meditare.

A Milano, qualche giorno fa , i radicali regalavano semi di marijuana ai passanti: "Piantateli" esortavano.


Sono molti i pro e altrettanti i contro circa la legalizzazione della cannabis.
Anche per scopo terapeutico.


Voi che ne pensate?

Favorevoli alla legalizzazione sì, sempre e comunque, propensi solo a renderla legale per scopi medici o contrari del tutto e senza dubbio di sorta? 

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/Edelweiss12/trackback.php?msg=13524175

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
diogene51
diogene51 il 28/04/17 alle 17:28 via WEB
Io sono per la legalizzazione. Ovviamente a scopo terapeutico non si discute, non ha senso vietare un medicamento piuttosto che un altro. Il discorso è diverso per l'uso ricreativo, ma io sono antiproibizionista. Il proibizionismo non è mai servito a niente, se non a stimolare il contrabbando (lo spaccio) e la nascita della subcultura dei "drogati". Se uno si fa uno spinello invece di fumarsi tre sigarette, che differenza c'è? Che una è una droga legale su cui lo Stato ci guadagna e l'altra no. L'abuso degli alcolici, tanto per fare un esempio, è assai pericoloso. Legalizzare non vuol dire però non far niente sulla prevenzione. Spiegare quanto più è possibile ai potenziali consumatori che esistono altre vie per superare momenti di stress o di sfiducia, per sentirsi in contatto con gli altri e con i problemi della vita mi pare doveroso, come pure aiutare chi vuole uscire dal consumo. In margine: l'Istituto Farmaceutico militare di Firenze produce anche dell'ottimo cioccolato, che va sotto il nome di "cioccolato militare". Buona serata, Elena, è sempre piacevole leggerti...
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/04/17 alle 14:11 via WEB
sono con te, Renato: proibire serve ben poco. distinguo però la legalizzazione per scopi medici seri dalla liberalizzazione per uso ricreativo della marijuana semplicemente perché sono i dosaggi impiegati a fare la differenza. in entrambi i casi sono sostanze che agiscono sui recettori del cervello ma che se ben calibrate non producono, pare, gravi effetti collaterali.
è ben vero che legalizzandola si metterebbe in crisi il mercato della criminalità organizzata, ma dubito fortemente che tale mercato non troverà eventualmente altre strade, meno sicure e/o a prezzi magari più abbordabili per continuare la sua attività. perciò sì alla legalizzazione della marijuana soprattutto in campo medico, ma sì anche a pene ultra severe a chi fa uso e/o spaccia qualsiasi droga perché non ho mai visto un drogato felice e alla prevenzione credo poco: molti di loro non vogliono neppure essere aiutati.
dev'essere speciale la cioccolata...se poi fosse fondente ancor meglio! grazie...e buon pomeriggio, ciao :-)
 
   
diogene51
diogene51 il 02/05/17 alle 21:51 via WEB
fondente sul 70%....ti piacerebbe!
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 04/05/17 alle 17:02 via WEB
:-) eccome se mi piace! tempo fa ricordo che feci un post sulla cioccolata e ricordo che anche tu, Renato, come me ami quella fondente...buon pomeriggio!
 
monellaccio19
monellaccio19 il 28/04/17 alle 17:48 via WEB
Il mio pensiero lo manifesto citando uno degli aforismi che hai riportato: "Non proibizioni ma responsabilità" di Battistuzzi. In questa selva oscura e poco ordinata per il momento, mi sembra l'unica esortazione saggia e consapevole. Buon w.e. Elena.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/04/17 alle 14:13 via WEB
ciao Carlo,
leggendo quelle frasi lì per lì trovavo anch'io valido il * non proibizioni, ma responsabilità*, poi, a rifletterci però mi sono detta che ok! la responsabilità è grande cosa, ma rientra sempre nel campo soggettivo e siccome la droga, qualsiasi essa sia e qualsiasi sia l’uso che se ne fa, è una piaga sociale, mi sono detta che urgerebbe una legge oggettiva, unica e per tutti proprio per uscire in fretta da questa selva oscura.
buon pomeriggio :-)
 
occhi_digatta
occhi_digatta il 28/04/17 alle 18:47 via WEB
Buonasera Elena liberalizzare la droga? consentire l'uso personale? o addirittura sostituirlo come medicina? Rendere libera la coltivazione consentirebbe la commercializzazione "pulita" quindi possiamo usarla in casa, ma gli effetti quali sono? e siamo sicuri che dopo nessuno esca e non accada nessun incidente? La droga è droga come l'alcol si diventa dipendenti e non si può controllare in modo razionale. Poterla sostituire alle medicine in caso di un malato che patisca dolori "Atroci" potrebbe essere una soluzione momentanea ma non guaribile, ciò andrebbe a contrastare la scelta dell'eutanasia, so che sono discorsi diversi ma è una forma di libertà. Scegliere senza danneggiare nessuno vuol dire proprio questo? la nostra mente non è mai pienamente lucida e non si posso prevedere le reazione della persona. Bell'argomento Elena. un abbraccio BIS
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/04/17 alle 14:23 via WEB
:-)) grande Serenella!!!!
chi la fa l’aspetti! e io con le mie domande dovevo prima o poi aspettarmelo che Serenella le facesse a me. mi pare equa 'sta cosa e allora provo a risponderti :
legalizzare, non liberalizzare, presuppone in controllo di organi statali competenti per la vendita e la coltivazione della marijuana.
sì, la proposta di legge prevedrebbe la detenzione legale di 5 g. di marijuana. si comprerebbe regolarmente e non di nascosto, come avviene oggi.
la cannabis è una droga e come tutte le droghe ha degli effetti collaterali e può creare dipendenza addirittura, secondo alcuni scienziati, danneggiando memoria e attenzione. per altri dipende dal numero di canne che uno si fa e dalle sostanze che la canna contiene: nel caso della legalizzazione le sostanze sarebbero controllate.
secondo me, no, non è in contrapposizione con l’eutanasia: la cannabis ad uso terapeutico viene usata in patologie lontanissime dall’esigenza di ventilare la scelta estrema di eutanasia.
sono d’accordissimo che le reazioni di fronte a una medicina e ad una droga possano variare da persona a persona: leggevoche in Umbria per esempio sono 37 le persone che stanno curandosi con la cannabis e pare sia risultata efficace contro il dolore.
che faticaccia Serenella mi hai fatto fare...però due forze per mandarti un abbraccio e un sorriso mi sono restate ^__* ciaooooo
 
chiedididario66
chiedididario66 il 28/04/17 alle 19:14 via WEB
Viviamo in un mondo senza regole,relativista.chi ci governa sono dei drogati.vedi la trasmissione delle iene di qualche anno fa.a palazzo chigi e palazzo madama,nei bagni,cerano tracce di tutte le droghe.alcuni parlamentari hanno detto che da giovani facevano uso di cannabis.cosa vuoi pretendere da loro.i danni collaterali si vedono a occhio nudo.i giovani non hanno voglia di lavorare,si ubriacono,fanno risse,selfie estremi e poi ci scappa il morto.questa e' peggio della pandemia di peste bubbonica.ops,dimenticavo che Berlusconi negli anni ottanta era stato indagato per traffico di droga internazionale.anche se ti dico che sono contrario,cosa risolvo? Una merda di niente.mi sto rilassando con j.m. Jarre.che bello oxygene,popcorn,Magic fly degli Space.questa e' droga.nano nano Elena.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/04/17 alle 14:29 via WEB
quella che stavi ascoltando è una sana droga: fa solo bene! ^__* Oxygene mi piace una botta!
tu dici che solo i politici si facciano o si facessero? io dico che anche nel mondo dello spettacolo circola tanta robaccia. e non solo marijuana. e non solo i ragazzini si fanno. anzi, pur non avendo simpatia né dimestichezza per erbe & affini, mi spaventano di più le droghe sintetiche che s'usano oggi e che di terapeutico non potranno mai avere nulla.
per te da me :
https://www.youtube.com/watch?v=vCLEZM_N0K8
 
NoirNapoletano
NoirNapoletano il 28/04/17 alle 21:06 via WEB
..Non proibizioni ma responsabilità G. Battistuzzi certamente e ovviamente SI
 
NoirNapoletano
NoirNapoletano il 28/04/17 alle 21:07 via WEB
buona serata Elena
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/04/17 alle 14:32 via WEB
peccato che la responsabilità, grande valore, sia sempre soggettivo e opinabile.
e per la serie che il proibizionismo non porta a nulla, domani allora tutti a Torino al corteo antiproibizionista! ciao Noir, bel pomeriggio a te :-)
 
Nuvola_vola
Nuvola_vola il 28/04/17 alle 21:53 via WEB
Se fosse x me toglierei tutto... perfino le sigarette...non sono cose che fanno bene... anche qui c'è un giro di potere e soldi che in eterno venderanno...andando sempre peggio... dolce.notte a te...un sorriso
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/04/17 alle 14:34 via WEB
le sigarette sono la droga più legalizzata che lo Stato poteva inventarsi e l'assurdo è che da una parte le vendono e ci guadagna, dall'altra fa campagne allucinanti sugli effetti dannosi del fumo e dall'altra ancora fa stampare sui pacchetti di sigarette immagini indegne.
buon pomeriggio, Nuvola e un sorriso :-)
 
   
Nuvola_vola
Nuvola_vola il 02/05/17 alle 22:06 via WEB
Se serve x i malati il discorso cambia... comunque fanno di tutto : perfino biscotti... cioccolata... the e molto altro...un sorriso a te...
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 04/05/17 alle 17:04 via WEB
la proposta di legge contempla anche l'uso terapeutico ma anche la legalizzazione ad uso personale. un sorriso a te, Nuvola :-)
 
xy21zjw69k
xy21zjw69k il 29/04/17 alle 11:20 via WEB
Intanto incominciano con questa legge,poi si prosegue con il più pesante.Siamo in Italia,cosa vuoi farci? Si dice <<fatta la legge,trovato l'inganno>>.E' come le sigarette fa mali di quì,fa male di là,ed ecco le sigarette elettroniche peggi che andare di notte.Anche quelle sono droghe legalizzate.Per fortuna che noi non fumiano ed altro...Buon Weekend...Wr
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/04/17 alle 14:39 via WEB
la cannabis è legalizzata in molti paesi e pare che funzioni. legalizzare la mariyuana non presuppone, secondo me, legalizzare sostanze ben più dannose, penso alle droghe sintetiche, per esempio.
le sigarette? un insulto che lo Stato con il suo monopolio fa al cittadino: lo bombarda dicendogli che se le fuma muore dritto come un fuso e che il fumo è la causa di tutte le malattie, anche dell'unghia incarnita, e allo stesso tempo ci guadagna su e ci specula. buon fine settimana, Wr,... un sorriso :-))
 
occhi_digatta
occhi_digatta il 29/04/17 alle 16:32 via WEB
Mia cara Elena ti ringrazio per esser stata pronta nelle risposte, ehm per fortuna che domani è domenica e puoi risposare. Un abbraccio di sole
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 04/05/17 alle 17:07 via WEB
:-)) talmente veloce nel rispondere che è quasi già di nuovo domenica, Serenella ...
abbracci8one
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 02/05/17 alle 11:54 via WEB
Legalizzare la droga è il meccanismo cerebrale delle responsabilità di ognuno e correttezza fiscale..
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 04/05/17 alle 17:11 via WEB
messa così, Patty, per lo stesso motivo, cioè la correttezza fiscale, facciamo che le prostitute emettano regolare ricevuta di prestazione. un sorriso :-)
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 02/05/17 alle 11:55 via WEB
Buona settimana Elena:)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 04/05/17 alle 17:18 via WEB
quasi quasi, è ora di dirti, buon fine settimana, Patty :-))
 
DarkMylaVampire
DarkMylaVampire il 03/05/17 alle 13:46 via WEB
il discorso della droga legalizzata lo vedo come il discorso delle case di appuntamenti legalizzate..insomma se per queste cose si lotta per legalizzarle le cose gia legalizzate come l'aborto o il tentativo di legalizzare l'eutanasia per chi non è altro che una larva perchè invece no? personalmente terrei le cose che gia ci sono e darei precedenza ad altre senza fare spendere se va bene alla gente 10.000 euro per tornare al creatore poi come sempre questione di punti di vista mylapensiero :) ci@o Edel, buona ripresa dopo i ponti Myla
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 04/05/17 alle 17:22 via WEB
appunto, Myla, legalizziamo le case di appuntamenti, legalizziamo la mariyuana a scopo terapeutico e con uso 'assistito, legalizziamo l'eutanasia e i diritti del malato terminale.
una ripresa accelerata, ma si sa i ponti per quanto belli siano lì per lì, poi va recuperato il tempo perso ...un sorrisone e buona serata, ciaooo
 
woodenship
woodenship il 03/05/17 alle 21:43 via WEB
...Mi vien da sorridere,amaramente,ma da sorridere,mia cara amica.Leggendo il tuo post m'è venuto a mente la notizia che ascoltavo alla radio.Si parlava di un documentario passato al Tribeca festival di New York.Un documentario che denuncia le case farmaceutiche produttrici di antidolorifici a base di oppiacei.E'da decenni che queste case impongono ai medici americani di prescriverle ai pazienti affetti da dolori per le più svariate ed a volte innocue patologie.Col risultato di avere creato una massa di milioni di tossicodipendenti da farmaci oppiacei.In questo documentario si parla proprio della tragedia di molte di queste persone che non hanno mai chiesto di drogarsi ma che sono state drogate ugualmente per arricchire le case farmaceutiche ed i medici che le prescrivevano.Molta gente è morta di overdose inconsapevolmente.Altra ha visto la propria vita sfiorire nella tossicodipendanza da farmaco.Puoi capire che,il dibattito se legalizzare o meno la mariuana,non può sembrarmi altro che pura ipocrisia,espressione di quella falsità pelosa del sistema politico e sociale.Gli USA sono i capofila della lotta alla droga nel mondo.Mantengono un dispositivo repressivo imponente e costosissimo nel mondo.Influiscono pure sulle politiche repressive dei loro alleati.Hanno contribuito a scatenare la guerra alla droga nei paesi dell'America Latina,come in Messico,con centinaia di migliaia di morti ammazzati dalle varie mafie locali e dagli stessi governi corrotti.Adesso si viene a scoprire che,negli USA,è LA SANITà STESSA A DROGARE I CITTADINI E CHE LA GUERRA ALLA MAFIA NON è ALTRO CHE UN MODO PER ARRICCHIRE E MANTENERE UN SISTEMA INUTILE E MORTALE.In fondo è ciò che accade anche da noi:il proibizionismo produce introiti favolosi per la criminalità.Questi introiti avvelenano l'economia e drogano pure la politica corrompendola.Ecco perchè non credo che si arriverà mai ad una vera legalizzazione.Ci sono troppi interessi a non farlo.Dunque si ricorre a falsi studi medici e a dubbie conclusioni scientifiche.LA VERITA' VERA è:cosa farebbero tutti coloro che sono impegnati nel sistema di produzione e smercio,oltre che nella corruzione e prevenzione se, un giorno o l'altro si tornase come negli anni 50,quando non c'era alcune politica repressiva perchè la droga praticamente non esisteva?E non esisteva perchè non era ancora stata scoperta come arma di disgregazione sociale per colpire i movimenti giovanili che manifestavano per cambiare il mondo.Ci sono fior di documenti che dimostrano come l'eroina sia stata usata proprio a questo scopo.E perciò sparsa in mezzo mondo proprio a questo scopo...Dunque,tornando alla tua domanda: certo che sono per la legalizzazione,quantomeno per tagliare le gambe a questo sistema corrotto e mafioso.E poi perchè credo che,la legalizzazione,farà deviare il fenomeno da"sballo antisistema e da fine settimana"a fenomeno occasionale legato più che altro a eventi tesi alla socializzazione.Non bastassero gli argomenti di prima,c'è anche l'esperienza del proibizionismo nell' America della grande crisi,a darcene la certezza:fallì come è fallito quello sulle droghe,quindi logica vorrebbe che si tentasse almeno di governare la cosa.........Un bacio scintillante di stelle.........W.......
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 04/05/17 alle 17:32 via WEB
ciao...W...,
non serve andare tanto lontano circa l'uso degli oppiacei. penso per esempio alla morfina o a oppiacei più blandi usati in caso di dolore. penso anche però a quell'infinità di sostanze che si trovano negli psicofarmaci e che creano dipendenza e non solo quella. ecco, ci sarebbe da pregare il destino di non incappare mai in disastri medicamentosi perchè, traslando il concetto, un farmaco fa bene per una patologia ma crea altrettant scompensi.
certo, come te e per i tuoi stessi motivi sono d'accordo sulla legalizzazione della cannabis. ma sono altrettanto spaventata per l'uso indisciplinato di molte droghe di ultima concezione e sintetiche. non è da me essere pessimista: però mi vien da pensare che i mercati non legali continueranno il loro corso...
a te un bel pomeriggio e una strepitosa serata :-)
 
cardiavincenzo
cardiavincenzo il 05/05/17 alle 08:24 via WEB
Ma sì, fumiamoci tutti, con la speranza di ridare alle nostre coscienze tutte quelle verità perdute. Visto che con la sobrietà perfetta in cui ci ritroviamo non siamo in grado di attuarne neppure una. Un bacione. Vincenzo. Ok legalizzare, purché sia ben disciplinata da una normativa seria.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 05/05/17 alle 16:52 via WEB
ben vengano le normative serie - e non solo in caso di legalizzazione della cannabis -... proprio tutti forse no...o meglio: c'è anche chi dice no alle droghe.
grazie del tuo pensiero, Vincenzo. :-)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

my_way70ewanescente1gabbiano642014tanmiklunetta_08volami_nel_cuore33woodenshipamistad.siempreStolen_wordsNuvola_volaGothMakeUplacky.procinocardiavincenzomonellaccio19je_est_un_autre
 

 




 

 

 

 

 

BIANCOLUNGO