Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« Casa casina per piccina ...E meno male che non si l... »

Cronache di asfalto di stragi di orrido

Post n°774 pubblicato il 15 Luglio 2019 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 




























Dodici morti in poche ore, da nord a sud.

Cronache di stragi di asfalto che leggiamo tristemente con periodica frequenza.


Quello che invece non ci può lasciar indifferenti è l'epilogo di due fatti che rasentano l'orrido.


Falciati letteralmente da un SUV guidato da un pirata e risultato positivo all'assunzione di droga e alcol, due cuginetti hanno perso la vita.
Uno è morto sul colpo, l'altro ieri, dopo essere stato sottoposto ad un intervento di amputazione delle gambe.
Accade a Vittoria, nel ragusano.




                                                         ▲▼▬▼▲▬▼▲

Come non bastasse, stanotte, una cameriera, mamma di un bimbo piccolo, mentre svuotava le immondizie a turno concluso, è stata travolta e uccisa da un trentaquattrenne fatto di coca e metadone.


                                                         ▲▼▬▼▲▬▼▲


Sempre dalla Sicilia, da Trapani,  nelle immagini postate su Fb c'è  la cronaca che precede il ribaltamento della BMW guidata dal padre che ride, scherza e sterza sbandando , uccidendo  così il figlio 13enne e ferendo gravemente quello di 9 anni.
Per inciso, anche lui  è ferito.

Nessuna scusante, nessuna pietà.
Orrore e  rabbia.

Così ripenso a quel padre di famiglia incontrato anni fa.  
Non aveva espressione il suo volto dai muscoli contratti  mentre raccontava:

 " Quella era una sera come tante:
mio figlio, 15enne, prese il motorino per andare all’allenamento.
  1,5 Km.  di strada è quanto bastò perché fosse catapultato a 300 metri
da un’auto che a tutta velocità usciva da uno stop senza neanche frenare.
Un’ora dopo  arrivò quella maledetta telefonata e corremmo in ospedale.
  Non superò la notte.
Donammo gli organi certi che rivivesse in un altro corpo.
Passarono anni e sentenze rinviate. Appelli e contro appelli. 
Quel criminale, dopo quasi 4 anni,  se  la caverà con poco… come al solito.
 Ma se la giustizia fosse nelle mani private,
a sassate  'sti delinquenti  bisognerebbe prenderli
e solo allora, forse,  giustizia sarebbe fatta e pace ritrovata
. "

 

Oggi, come allora, non riesco a dare una risposta.

Ma non riesco neppure a dargli torto.


E voi?

Se fosse vostro figlio la vittima innocente confidereste nel corso della giustizia, nei tempi  e nella pena che ne conseguirebbe?

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

woodenshipQuartoProvvisoriovolami_nel_cuore33cassetta2aliasnovemonellaccio19e_d_e_l_w_e_i_s_seric.trigancediogene51barbabianca6surfinia60raggiocobaltooalberto.gambinerisanvass
 

BIANCOLUNGO