Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

Random

Cose a Caso

 

« Via etere appaga e l'ig...Me gusta mucho! :) »

Signorsė, Signor Tenente!

Post n°643 pubblicato il 01 Giugno 2018 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Era il 2005 quando l’allora Ministro della Difesa,  Antonio Martino,  sospese il servizio di leva obbligatoria nato con la fondazione del Regno d’Italia, nel 1861.

Oggi la corrente leghista veneta vorrebbe reintrodurlo rendendolo obbligatorio per tutti i cittadini italiani tra i 18 e i 28 anni e per un periodo di otto mesi.
Però – e in questo caso, mi vien da dire: meno male!  :) - mancano i fondi  per i costi militari, per recuperare le caserme dismesse  e  per addestrare le reclute.

E sempre oggi parrebbe, stando all’indagine dell’Osservatorio sulle Professioni in divisa, che  un giovane su due fosse ancora pronto ad accedere alla carriera militare non tanto per il posto fisso che consente nel tempo di aggiungere stelline alla divisa, quanto perché si direbbe attratto dai valori che la professione esalta.

Comunque sia, erano tanti i ragazzi  che facevano carte false pur di essere esonerati dalla naja, allora.

Per molti  che partivano  tutti senza entusiasmo si è trattata di un’esperienza  che è 'rimasta  dentro' perché il passare del tempo addolcisce i ricordi, anche quelli inutili.

In quelle camerate , raccontano, con i *cubi* ben fatti sono nate amicizie e fra i soffioni delle docce  aperte si condivideva tutto.
Che la pasta fosse scotta o la bistecca una suola di scarpa non era un problema: la fame rendeva squisite quelle pietanze.
Si ripulivano pentoloni e cessi a turno e si camminava per enne ore con gli anfibi anche a 40°C all’ombra  e con le vesciche.
Si stava sull’altana zitti e muti  perché l’attacco nemico non doveva trovare impreparato il plotone   inventando qualsiasi escamotage  perchè  gli occhi  non si chiudessero dal sonno.
Allo squillare della tromba si scattava in piedi e dopo l’adunata  iniziava la giornata fatta di regole.
Nessun vizio, nessun capriccio.
Nessuna distinzione: veneti e sardi, pugliesi e abruzzesi, liguri e campani tutti vestiti uguali in fila a dire: Signorsì! Signor Tenente.
E a temere lo Stia punito!

 











































<<È urgente nel nostro paese reintrodurre la leva militare
per dare una formazione corretta ai giovani italiani.
I quali è da molti anni che
hanno completamente perso di vista i veri e sani valori della vita. […]

hanno perso totalmente il rispetto verso gli altri, non riconoscono più nessuna regola […], vivono come dei parassiti nella società.  […]
è consigliabile un po’ di naja per raddrizzargli la spina dorsale […]
per insegnare ai ragazzi che cosa significhi rispettare
le gerarchie, l’educazione,
 
il sacrificio, le regole, l’onore e come si rispetta il prossimo.

La leva obbligatoria non serve per creare guerriglieri, ma uomini con la U maiuscola.>>

 

 

 Siete d’accordo con questo pensiero tratto da un blog de Il corriere.it ?

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

senzazioniemozioninina.monamourmonellaccio19hrc.rossanodolcesettembre.1diogene51Nuvola_volae_d_e_l_w_e_i_s_sdivinacreatura59gabbiano642014albina.marosRo.Samalesca70lunetta_08
 

BIANCOLUNGO