Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

Random

Cose a Caso

 

« Aspettando il 4 marzo...* Magna e bevi che a spe... »

Troppo bello per essere vero

Post n°608 pubblicato il 20 Gennaio 2018 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Una storia che aveva commosso.
Era rimbalzata fra giornali di tutto il mondo e pagine web.
Aveva scosso le coscienze la foto di Wang Fuman, il bambino cinese di 8 anni, che per andare a scuola camminava un’ora percorrendo quasi 5 Km. a -9°C.
Non aveva guanti, né sciarpa, solo ghiaccio fra i capelli.
* Non è faticoso* dirà e scatterà la solidarietà, l’unico investimento che non fallisce mai.
Lui è uno dei 61 milioni di bambini "liushou”, cioè  lasciati indietro.
I genitori che lasciano i figli per lavorare a Pechino, lontano migliaia di Km. da casa, sono 247.000.000.
Ma per Wang Fuman già si vede il lieto fine: le autorità stanziano 100.000 yuan, circa 12.000 euro, per garantirgli il diritto all'istruzione e al suo papà viene offerto un lavoro quasi sotto casa, vicino ai figli.

E siccome la generosità e la solidarietà umana possono prosciugare mari e abbattere montagne, la popolazione cinese si è attivata e attraverso un’associazione benefica, la Zhaotong Youth Development Foundation, si sono racimolati migliaia e migliaia di yuan.

Ecco, una notizia che apre il cuore.

 Troppo bello per essere vero!

Infatti, la Zhaotong Youth Development Foundation non ha  consegnato l'intera somma  perché diventare ricchi da un giorno all'altro non è sano , riporta.
Non solo, ma si legge che la società benefattrice intenda corrispondere al piccolo studente solo 8.000 yuan che tradotti sarebbero 1.000 euro.
Il restante?
Parrebbe venga suddiviso fra i compagni di classe di Wang , ma c’è chi ci vede l’inganno legalizzato perché, sostiene,  un’associazione non ha il diritto di ridistribuire a suo piacimento il denaro ricevuto e c’è anche chi pensa alla malafede della società.

Tutto il mondo è paese, non c’è dubbio!


























Tante volte la solidarietà è un’utopia necessaria.


A voi capita- o è capitato- di lasciarvi intenerire il cuore da situazioni strazianti al punto di compilare un bollettino, eseguire un bonifico, inviare un sms oppure  diffidate delle organizzazioni che promettono opere di solidale carità?

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/Edelweiss12/trackback.php?msg=13599581

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
donadam68
donadam68 il 20/01/18 alle 16:29 via WEB
carissima il marcio c'è ovunque in questa nostra società, ma non ti nego che credo con tutta me stessa in determinate organizzazioni umanitarie e me ne faccio portavoce, non so quanto davvero possa arrivare a quel bambino laggiù e o ancora quanti aiuti umanitari effettivamente siano a tal fine, ma non ti nascondo che se ognuno di noi si chiudesse sotto una campana di cristallo senza mostrare il vero volto di sé e del nostro cuore, non potremmo sperare in un domani migliore; ti abbraccio con affetto Elena :)D
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 20/01/18 alle 16:51 via WEB
Perfettamente in sintonia con il tuo sentire, Dona, Per anni e anni ho prestato attivamente la mia concreta solidarietà non elargendo denaro, ma regalando e regalandomi tempo ed energie.
Diffido di quasi tutte le associazioni che chiedono euro: lo faccio anche per esperienza personale.
Un abbraccio, Dona :)
 
chiedididario66
chiedididario66 il 20/01/18 alle 17:35 via WEB
Si.ogni tanto compilo dei bollettini di vari enti che fanno carità.però ho dei dubbi anch'io se i miei soldi servono per fronteggiare emergenze umanitarie o vanno in tasche già gonfie.fatto sta che ho ristretto i miei contributi di solidarietà.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 21/01/18 alle 18:30 via WEB
Un dubbio che tocca un po' tutti.
Un tempo ero più magnanima, poi un'esperienza non positiva mi ha fatto ricredere, perciò non compilo bollettini, nè invio sms. Però trovo il modo di essere solidale verso istituzioni, associazioni, strutture 'vere' e meritevoli.
 
Nuvola_vola
Nuvola_vola il 20/01/18 alle 21:45 via WEB
Mai... io ho sempre fatto volontariato...preferisco sapere dove vanno i soldi...un abbraccio
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 21/01/18 alle 18:31 via WEB
Giustamente! Anche perchè di solito nel volontariato il denaro non è richiesto, ma il proprio impegno e il proprio tempo non hanno prezzo! Un sorriso, Nuvola:)
 
EMMEGRACE
EMMEGRACE il 21/01/18 alle 11:47 via WEB
Sapevo questa vicenda, mi commuove quando la comunità è solidale e attiva con i più deboli o poveri. Per quanto riguarda le Onlus ho la mia esperienza di tanti anni fa... Avevo adottato a distanza una bimba in Africa, spedivo mensilmente una somma per lei. Ma quando ebbi il secondo anno il medesimo "lavoretto di natale" dell'anno precedente mi sono veramente adirata. Telefonai alla sede di Milano e gli dissi che erano solo "baggianate quei cartoncini" e che dovevano ricordare cisa inviavano a Chi sosteneva un bimbo del loro progetto. Senza dire altro chiusi i rapporti con quel gruppo Onlus e neanche tentarono di controbattere la mia richiesta di annullamento. Questa è la realtà delle cose. Un sorriso, Grace
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 21/01/18 alle 18:36 via WEB
Grazie davvero per aver raccontato la tua esperienza, Grace. Sai, a una mia conoscente è accaduto pressappoco lo stesso, sempre con adozioni a distanza. Anche me anni fa è capitato a ragione di dubitare della serietà dell'organizzazione che raccoglieva fondi per bambini in difficoltà. Chiaramente il rapporto fu chiuso in fretta , ma l'amarezza verso chi specula sulla solidarietà non è passata in fretta, anzi non è mai passata. Un sorriso e una splendida serata :)
 
monellaccio19
monellaccio19 il 21/01/18 alle 17:56 via WEB
Basterbbe osservare attentamente le nostre cassette postali e la tv: le quotidiane e giornaliere richieste di danaro si affollano ogni giorno e aumentano in maniera esponenziale nomi, loghi e numeri speciali telefonici. Sembra il modo più spiccio per intraprendere, magari nascondendosi dietro l'altisonante aggettivo "ONLUS" e la gente dona, dona perché è generosa, è solidale. Io sono troppo cinico e maligno, sospetto molto su questa maestosa ondata di richiste e soprattutto, sui nomi nuovi: manca solo l'"Associazione per la protezione dell'alluce valgo" e la "Unione Italiana Gomito del Tennista", ovvimanete onlus, e saremmo sulla buona strada. I doni secondo il mio modesto parere vanno dati sul certo, sul sicuro impiego dell'obolo che si raccoglie: dare nel modo in cui si proceda oggi serve solo a tacitare le nostre coscienze e le nostre sensibiità senza alcuna certezza della destinazione. Scusami mia cara, ma verso solo a chi VERAMENTE abbia bisogno. Una buona serata Elena.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 21/01/18 alle 18:40 via WEB
E io come te, Carlo, sono diventata cinica: lo sono diventata anche perchè mi sono trovata a toccare con mano la disonestà di alcune organizzazioni. E come te, insieme ai miei colleghi e amici , devolviamo quello che possiamo verso strutture note, sicure e che hanno veramente bisogno.
Per contro, la mia esperienza durata anni di solidarietà concreta che solo il volontariato dà è stata oltremodo positiva. Una stupenda serata , ciao :)
 
diogene51
diogene51 il 21/01/18 alle 22:30 via WEB
Io do poco e quel poco ad associazioni di cui conosco l'impegno e questo anche col cinque per mille. Quello che irrita è il fatto che anche benefiche associazioni ti riempiono continuamente di richieste per posta. Ma gli costerà qualcosa, no? Una volta gli ho telefonato per dirglielo e mi hanno risposto che la loro posta costa poco. Sarà, ma secondo me gran parte dei soldi che ricevono vanno in pubblicità. Prendiamo la lega del filo d'oro, che, apparentemente è una buona associazione. Ma possibile che continuino ad inviarmi per Natale una busta con dentro vari gadgets quando non gli ho mai dato un euro? O hanno tantissimi soldi e quindi di altri non hanno bisogno... Buona serata, Elena!
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 22/01/18 alle 17:39 via WEB
:) meno male che, nell'era digitale, troviamo dentro la cassetta della posta ancora del cartaceo...scherzo, ovvio!
Scelgono quasi sicuramente gli indirizzi a prescindere che si elergisca o meno: anche questo, penso, sia un sistema come un altro di tentativo di 'vendere' un servizio che di suo sarebbe encomiabile, non fosse che il nostro oculato scetticismo non ci fa credere a una solidarietà pecuniaria.Buona serata, ciao Renato :)
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 22/01/18 alle 13:41 via WEB
L'educazione individuale si fonda anche sui valori sociali.Essi rispondono ad aiutare,proteggere ,rendere servizi gratuiti non nel potere ,ma in una filantropia ragionata.Io non fornisco denaro.Questo è la mia forma di attività in alcune associazioni di beneficenza e centri ascolto: le prestazioni gratuite.
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 22/01/18 alle 13:45 via WEB
Una buona giornata cara Elena..e'nel D.N.A. famigliare,attività benefiche a seconda della dedizione individuale...
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 22/01/18 alle 17:44 via WEB
Ben vengano i valori sociali: il senso civico è una qualità apprezzabilissima.
Come te, anche io, ho sempre pensato che il dedicare parte del nostro tempo agli altri sia oltre che una crescita individuale, abbia un valore concreto e incommensurabili.
Buona serata, Patty :)
 
nina.monamour
nina.monamour il 22/01/18 alle 19:05 via WEB
Buonasera Elena, intanto facciamo chiarezza su questo tema, oggi si sente spesso parlare di solidarietà, di questo grande valore e sentimento che dovrebbe essere presente nella nostra vita e nella nostra società, anche se non sempre è così. Essere solidali vuol dire aiutare il prossimo, moralmente e materialmente, ed è sinonimo di fratellanza e amore verso gli altri; tutti questi sono ideali predicati dalla chiesa cristiana, ma che è bene diffondere anche tra chi non è credente o appartiene ad altre società ed etnie, poiché la solidarietà dovrebbe essere una presenza costante nel nostro carattere e nel nostro modo di fare. Purtroppo nel mondo moderno la solidarietà è un valore che sta scomparendo, soppiantata da egoismo, competitività e altri atteggiamenti e sentimenti negativi. Nel mio piccolo ho sempre fatto del volontariato, aiutato persone deboli (fa parte anche della mia attività lavorativa, sono anche Assistente Sociale Elena), ma diffido delle associazioni! Sarebbe opportuno che nella società moderna fossero più diffusi i valori di fratellanza e solidarietà perché in questo modo si riuscirebbe a vivere meglio senza tanti scontri e tanto odio. Ti auguro una tranquila serata Elena.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 23/01/18 alle 17:17 via WEB
Siamo più di qualcuno a diffidare delle associazioni, nIna e, per fortuna,più di qualcuno crede nel volontariato.
A te un bel pomeriggio :)
 
Nuvola_vola
Nuvola_vola il 22/01/18 alle 22:33 via WEB
Notte cara...un abbraccio
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 23/01/18 alle 17:17 via WEB
Buon pomeriggio, Nuvola ^__*
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

gabbiano642014diogene51virgola_dfwoodenshipdonadam68monellaccio19nina.monamouraltair768pol55chiedididario66caritasfossaltapgrc69rdeNuvola_volasal.tatore
 

 




 

 

 

 

 

BIANCOLUNGO