Creato da ossimora il 20/10/2004
Juliet Berto: "Bisogna tenere a mente il colore della propria ferita per farlo risplendere al sole"

vignetta del giorno

 

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

spageticostanzatorrelli46Rosecestlaviearchetyponmpt2003merizeta21laboratorioatheneoFajrjeanlouis_delislestudiodentisticoestepsico_craziagratiasalavidabvbtendeRiccardoPennaEwideS
 

Ultimi commenti

comprendo che tu sia addolorata, ma in ogni caso il tuo...
Inviato da: Luxxil
il 06/02/2017 alle 18:32
 
MANCHI.
Inviato da: Roberta_dgl8
il 11/01/2017 alle 13:52
 
non commento leggo e comprendo
Inviato da: angiolhgt
il 14/12/2016 alle 23:28
 
le Favole al telefono, qualcuna era infilata nel libro di...
Inviato da: several1
il 06/10/2016 alle 17:29
 
Hai ragione , proprio così, ancora non mi capacito di cosa...
Inviato da: ossimora
il 30/09/2016 alle 20:02
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 313
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

kill your television

                     

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

 

« Gianni Rodaridomenica »

kermesse

Post n°2054 pubblicato il 28 Novembre 2015 da ossimora
 




Puntualmente come ormai da parecchio tempo (sigh , sob) tornano i  preparativi per le imminenti feste di fine anno ed io che lavoro nella scuola sono quasi sempre travolta dallo stock lustri nato, rosso dorato dell’epoca . 

Debbo dire che pur interessandomi davvero poco sia la festività religiosa che tutti gli annessi e connessi ( luce/i esclusa che sempre mi garbano) mi sono da tempo pacificata con l’inarrestabile kermesse e le sue più o meno ipocrite ritualità. Pensando al periodo di riposo , devo dire comunque che il boccone migliore inizia sempre verso il 27…quando i cassonetti esplodono di cartone e pacchi ed il silenzio conquista le vie.

Come sempre non possono mancare le polemiche sul presepe a scuola …sulla recita con i simboli del natale cattolico e bla bla bla .Qualche preside ha chiesto di essere laici e…si è scatenata una furibonda sarabanda di commenti alla notizia…mi sono divertita a leggerli e devo dire che di scemenze se ne dicono tante …oh si…commenti illuminati contro i musulmani …”stiano a  casa loro se non vogliono il presepe” , “io ci sono stata nei loro paesi …lì si che manca la libertà”…e via florileggiando . Si va da un palo ad un frasco. Sorrido .

Non si può parlare di laicità in Italia , semplicemente perché è una categoria che non esiste o se esiste è un'accezione negativissima quasi indicibile . Pur non essendo apparentemente uno stato non confessionale a tutti appare normalissimo che in una scuola , ormai multietnica per eventi storico geografici   ci sia il …presepe , nessuno si sogna di chiedere per esempio a tutti i colleghi se sono d’accordo…è dato per scontato e se si prova ad obiettare per esempio che ci sono chiese ogni 100 metri circa e non mancano certo gli spazi presepiali…( io vado in giro per le mie contrade a vedere i bei presepi...ma che c'entra a scuola è un ' altra storia!) sei comunque marcato a fuoco dal pubblico biasimo ed esposto a critiche pesanti . Quindi …anche in prossimità di queste feste con bambini di otto anni che già sono “indottrinati “ ogni settimana sia in parrocchia sia dall’insegnante di RC che cerca di confutare l’Evoluzionismo …mi sorbirò  silente  la solita zuppa , rincuorata dalle parole dei bambini eccitati che fanno a gara a quanti regali chiederanno …”io chiedo il tablet , il cellulare , il monopoli ,tre vestiti , due giochi da tavola, le Lego..i Minions , il film di Frozen…etcetc …

Per fortuna i bambini hanno capito perfettamente tutto , come sempre. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog