Community
 
ossimora
   
 
Creato da ossimora il 20/10/2004
Fabbricare fabbricare fabbricare.Preferisco il rumore del mare ...

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

ossimorajigendaisukeBasta_una_scintillamara_dolcemaraatlantide28azzonzomenevodialogoimperfettomyself_travelcarddeosoemonellaccio19bal_zacLylandraAnonimo.Locomanitu7fico_vintage
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 300
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

kill your television

                     

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

Messaggi di Luglio 2010

Paraculismi

Post n°1741 pubblicato il 27 Luglio 2010 da ossimora
 
Tag: Lunario

 

Oggi ascoltavo un telegiornale qualsiasi (la melma è uniforme ed indifferenziata o quasi , un brusio monocorde).

Una giornalista concitata si affannava ad inseguire chiunque ; familiari ,amici ,conoscenti  , si avviasse verso la casa della ragazza morta in quella spaventosa calca della "festa" tedesca a Duisberg , domandando ad ognuno che tipo di ragazza fosse , che ricordo ne avessero e via rompiscatolando con la commemorazione di strada .

Tutti coloro che rispondevano si sono lasciati andare a lodi sperticate ..."era ironica ,intelligente,creativa,simpatica ,gentile ...studiava al Politecnico, al liceo ..era brava."

Certamente lo era.

Comprendo la necessità più o meno inconscia di onorare la famiglia e la giovane vita ,di celebrare ed esorcizzare la morte soprattutto così assurda .

Non riesco a sopportare invece quell'eco,udibilissimo , di perbenismo e di sottile paraculaggine che sottende

il fatto che la morte ,la disgrazia ,la jattura ,la sfiga siano assurdi soprattutto per chi fila dritto è bravo e

generalmente ben protetto invece molto più comprensibili ed accettabili per chi dannato lo è già ,per la pur casuale collocazione geografica di nascita o per l'assoluta mancanza di  qualsivoglia opportunità .

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ritsos /Jacek

Post n°1740 pubblicato il 24 Luglio 2010 da ossimora
 


 

Ghiannis Ritsos 


Rinascita

Da anni più nessuno si è occupato del giardino.
Eppure
quest'anno - maggio, giugno - è rifiorito da solo,
è divampato tutto fino all'inferriata, - mille rose,
mille garofani, mille gerani, mille piselli odorosi -
viola, arancione, verde, rosso e giallo,
colori - colori-ali; - tanto che la donna uscì
di nuovo
a dare l'acqua col suo vecchio annaffiatoio -
di nuovo bella,
serena, con una convinzione indefinibile.
E il giardino
la nascose fino alle spalle, l'abbracciò,
la conquistò tutta;
la sollevò tra le sue braccia. E allora, a mezzogiorno
in punto, vedemmo
il giardino e la donna con l'annaffiatoio
ascendere al cielo -
e mentre guardavamo in alto, alcune gocce
dell'annaffiatoio
ci caddero dolcemente sulle guance, sul mento,
sulle labbra.

3 giugno 1969

Karlòvasi- Samo




Traduzione di Nicola Crocetti 



Ghiannis Ritsos 
Pietre Ripetizioni Sbarre
a cura di Nicola Crocetti
prefazione di Louis Aragon
Crocetti Editore 2004

 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

papa

Post n°1739 pubblicato il 23 Luglio 2010 da ossimora
 


 

Godermi le notti estive ,quando il fresco aumenta pian piano ma mai così tanto da infastidire è un lusso che mi permetto da sempre .Sto rilassata anche a casa fra letture e brevi rare incursioni nelle ormai azzerate estati in città strapiene di gruppi musicali locali e teatro dialettale (bleath) , le nozze coi fichi sono buone solo se scelte singolarmente.

Due settimane di mare sono però davvero troppo poche ;insignificanti;non fai in tempo a sentirti bene ,la pelle non brucia più e diventa liscia e setosa ,l'arrossamento è un calore benevolo che la sera ritempri  incremandoti con soddisfazione ;cominci a fare qualche bracciata in più ,le passeggiate in acqua anche alle due del pomeriggio fanno scorrere qualche godurievole brividino sulla schiena.

Non li capirò mai i patiti del mordi e  fuggi ,i forzati del fine settimana ,gli adepti della settimanella  all inclusive .L'estate è mare ,il mare è materno ,avvolgente ,profumato ,evocatore di sogni e mentre dissolve i pensieri cancella il tempo e ricarica le pile.

Io ho bisogno di una residenza estiva .Soggiorno lungo . Tempi distesi .Come il papa.

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso