Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« di eccesso in eccessoda chiacchiere a coriand... »

aspettando il to be continued

Post n°289 pubblicato il 02 Marzo 2014 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Tra una chiacchiera e una bugia il discorso si faceva tristemente reale.

 Di una realtà che quando colpisce annienta.
Quasi la rifiuti e ti dici che no, a te non può toccare.

Meglio la fiction guardata dal divano di casa tua, magari con il fazzoletto fra le mani e una lacrima che scende,
ma con la certezza  che i Rocco di turno sono attori che recitata la scena sul set ritornano ad essere bambini
sani che giocano, corrono,  studiano, mangiano, dormono, sognano.

 Camminano verso il loro futuro.

E ti va di credere che  i tempi di attesa siano brevi, le cure adeguate al limite del miracolo,  il medico sempre efficiente, l’ambiente ameno o perlomeno sopportabile.

Ti va di credere  i braccialetti rossi  leghino una sorta di speranza che lenisce il dolore.

Di questo si parlava domandandoci se sia corretto quel messaggio che passa attraverso i fotogrammi di una serie TV tanto seguita.

Qualcuno sostiene che sensibilizzare sull’argomento sia già di per sé un successo.

Altri invece penalizzano perché, dicono, edulcorare una sofferenza così  atroce equivale a una mancanza di rispetto per chi ogni giorno si trova inerte e inerme a viverla.
E per loro tifano alzandosi dal divano di casa.



E intanto stasera l’ultima puntata vedrà un cospicuo numero di telespettatori che domani avrà già dimenticato

…e aspetterà il  * to be continued * della prossima stagione.


 


 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Edelweiss12/trackback.php?msg=12674810

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
giumor54
giumor54 il 02/03/14 alle 15:33 via WEB
Elena non credo più a nessuno scusa ma sono diventato astemio a credere che si fa qualcosa per il bene di qualcuno,i soldi degli incassi la rai gli evolve a loro ??? no ce fa la fiction per aumentare le entrate a nome del bene e la sensibilizzazione a Elena semo cresciuti e ogni giorno non ci basta quello che vediamo ? io alla befana nun ce credo piu da troppo,come quelli che ti dicono a lei scrive benissimo e quanti ce ne stanno e ti invitano, ma lo scopo dopo dove sta nel vendere a te e atri 500 il libro con una tua poesia e 499 di altri come te, non credo e mi dispiace ma pensa te chi di loro sta in quelle condizioni e vede, ti sei chiesta come o vede con i suoi occhi e la sua mente...ciao Buona Domenica Elena è tutto solo un business ))))giù
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 02/03/14 alle 15:53 via WEB
posso capire la tua 'rabbia', Giù...ma qui non parlavo di soldi: ci sono cose che non si comprano con il denaro, vanno oltre il business...qui si parla di bambini che sono malati oncologici e che dei soldi a loro non gliene frega una mazza. loro lottano per vivere...buona domenica, ciao :-)
 
VOLVER7
VOLVER7 il 02/03/14 alle 16:28 via WEB
Molto interessante il tuo post, che mette al centro dell'attenzione i bambini, e in questo caso quelli con handicap protagonisti di una fiction televisiva. Un'altra trasmizzione manda in onda, il sabato sera con "Ti lascio una canzone", quelli caterini o presunti tali. Io sono contrario a tutto questo, al commercio che pratica la televisione di stato, e lo dimostra il fatto che di "Braccialetti rossi", visto il notevole indice di gradimento da parte del pubblico famelico, ne ha programmato una seconda serie, cosa che non avrebbe fatto se fosse stato un flop. Ma a tale proposito sono andato a rileggermi una convenzione ONU che dice: “Gli Stati riconoscono il diritto di ogni bambino ad essere protetto contro lo sfruttamento economico e a non essere costretto ad alcun lavoro che comporti rischi o sia suscettibile di porre a repentaglio la sua educazione o di nuocere alla sua salute o al suo sviluppo fisico, mentale, spirituale, morale o sociale” (articolo 32 della convenzione ONU sui diritti dell’infanzia). Si potrà dire che i bambini non corrono rischi, si divertono e non sono costretti, ma si tratta pur sempre di bambini, tanto più handicappati, che ragionano .... da bambini e dagli adulti dovrebbero essere tutelati. Ciao! Vittorio
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 02/03/14 alle 18:06 via WEB
tu esprimi, Vittorio, un concetto che condivido: i bambini devono essere protetti anche da quei genitori che per orgoglio esagerato fanno calcare le scene di un palco. il mio pensiero non andava tanto ai bimbi protagonisti di trasmissioni, ma a quell'uso, secondo me, improprio di sensibilizzare o di impietosire di fronte al cancro.buona serata :-)
 
Marion20
Marion20 il 02/03/14 alle 16:32 via WEB
E' difficile dire se la fiction che parla, per esempio, di malati gravi, o addirittura di bambini malati, sia mandata in onda per sensibilizzare su un certo argomento o per strappare lacrime facili e quindi audience. Dipende molto dalla sensibilità di chi la scrive e la dirige e da chi la fa vedere ai telespettatori. Io non vedo "Braccialetti Rossi", quindi non so di cosa parla. Ma una cosa è certa: i bambini in televisione non possono e non devono servire per l'audience. Lasciamo loro vivere l'infanzia. Ciao Marion
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 02/03/14 alle 18:09 via WEB
e aggiungo: l'infanzia di un bambino malato oncologico è un'infanzia negata. c'è il dolore fisico. c'è il dolore dei genitori. ci sono aspettative negate e lacrime vere.ciao Marion :-)
 
Cantastorie61
Cantastorie61 il 02/03/14 alle 18:02 via WEB
Sono sempre stato contrario a mostrare la sofferenza in tv, specialmente in una fiction e specialmente quella dei bambini. Ma è solo un parere personale, infatti non la seguo. Buona serata...C.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 02/03/14 alle 18:09 via WEB
ed è un parere, il tuo, C. , che mi trova completamente d'accordo. buona serata a te :-)
 
vola.azzurra5
vola.azzurra5 il 02/03/14 alle 18:32 via WEB
Film molto bello... di persone belle c'è ne sono ma sono davvero pochissime ma di persone che fanno male al prossimo c'è ne sono...questa è la realtà!ormai in tv fanno di tutto, alla fine tocca a noi decidere cosa vedere oppure no...buona serata a te cara!molto belli i tuoi post
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 02/03/14 alle 18:38 via WEB
... mi fa piacere che ti sia piaciuto: pare abbia avuto molto successo..di persone belle ce ne sono tante. sono quelle che sanno donare effettivamente un attimo di gioia là dove il dolore è tanto...sul campo... ciao Azzurra e buona serata...
 
chiedididario66
chiedididario66 il 02/03/14 alle 18:43 via WEB
buona serata elena.^___~ dario
 
Lucien.Chardon
Lucien.Chardon il 02/03/14 alle 19:00 via WEB
Anche a me la sofferenza in tv fa una certa impressione e cerco di evitarla anche perchè essendo molto sensibile rischio di piangere come un vitello e sarebbe uno spettacolo davvero raccapricciante per chi mi vede. ciao Elena:-)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 02/03/14 alle 19:04 via WEB
sì, davvero raccappricciante...Seb, :-) pensa se capitasse di assisterci dal vivo...ciao, ben riletto...
 
FaTiNa_MA
FaTiNa_MA il 02/03/14 alle 22:09 via WEB
la sto guardando ...timida...io penso che ci sarà il seguito..e a dir il vero ci spero ...Dolce serata ele ..un abbraccio
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 02/03/14 alle 23:40 via WEB
che dirti Marty...buona visione, allora! io vorrei poter scommettere che non ci sarà il to be contined...un abbraccio a te :-)
 
macrio1
macrio1 il 02/03/14 alle 23:03 via WEB
Sensibilizzare per far conoscere la vita di queste famiglie... non ho seguito questa fiction ma spero che la sofferenza non diventi un genere televisivo... :-*
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 02/03/14 alle 23:46 via WEB
non sono del tutto,anzi non sono affatto, sicura che la realtà di un percorso oncologico si possa rappresentare attraverso una fiction nè tantomeno possa sensibilizzare, alla peggio può impietosire e di sicuro nè le famiglie coinvolte nè i malati vogliono la pietà...io di mio tifo perchè non abbia seguito...
 
   
macrio1
macrio1 il 04/03/14 alle 23:28 via WEB
Comprendo il tuo punto di vista... ci sono eventualmente altri programmi per parlare di questa realtà...
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 05/03/14 alle 18:07 via WEB
indubbiamente sì. e le informazioni secondo me in un campo così delicato devono o dovrebbero essere date corrette. e senza dolcificanti artificiali.
 
khenan
khenan il 03/03/14 alle 08:52 via WEB
Sereno inizio settimana!!! ^.____.^ A
 
VOLVER7
VOLVER7 il 03/03/14 alle 09:12 via WEB
"Non permettere mai a niente e a nessuno di fermarti. Cammina a testa alta. Non pensare che una missione, una strada, una decisione è troppo grande per te. Per quanto lungo possa essere un viaggio, se credi che sia quello giusto, intraprendilo". (Siba Shakib) - Un sorriso e sereno inizio settimana, Vittorio
 
Hamsho
Hamsho il 03/03/14 alle 11:21 via WEB
La tristezza d'una fiction si libera in una lacrima, si scioglie in quell'applauso finale d'un lieto fine. D'una corsia, il dolore, ti segna una vita incrociando quegli sguardi spenti. Ciao, buon dì.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 03/03/14 alle 13:53 via WEB
la tristezza di una fiction è quando ha la pretesa di edulcorare non solo gli sguardi spenti, ma un certo dolore ciao, buon pomeriggio :-)
 
monellaccio19
monellaccio19 il 03/03/14 alle 11:38 via WEB
Non seguo, in generale, fiction, serial e lavori che si articolano in più puntate. Tuttavia, ci sono opere che mi intrigano quando leggo anteprime o recensioni a priori. Per "Braccialetti rossi" decisi di vedere la prima puntata perché girato nelle mie "immediate" vicinanze. Infatti nella fiction le "location" sono due: Un centro importante a Cassano Murge e un ospedale non meno importante, ad Acquaviva delle Fonti. Devi ammettere che gli esterni sono molto belli: ulivi secolari, il verde e il mare azzurro sullo sfondo. La storia ci ha catturato (il 51% e io) dopo: una scena tira l'altra, originale sotto certi aspetti e un gioco sottile ma infantile, sotto l'egida del dolore. In fondo, la gente con il dolore e con le forti emozioni, ci va a nozze. Quindi, lo abbiamo seguito tutto, ci siamo emozionati, abbiamo sorriso per la troppa fantasia e le incongruenze, per la facilità di movimento dei ragazzi e per l'ambientazione interna troppo melensa e improbabile in una struttura ospedaliera. Nonostante tutto, il coinvolgimento è stato totale: le passioni, i sentimenti e il dolore generano una miscela così scontata e ovvia, che ci caschiamo tutti.... fazzoletti compresi e non forzatamente...rossi!!! Seguiremo a suo tempo la seconda serie e spero si fermino per non rovinare tutto. Un "Braccialetti Rossi" nr. 3 sarebbe stufevole. Buon giorno Elena.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 03/03/14 alle 14:03 via WEB
non ho seguito la fiction se non per alcuni spezzoni e su consiglio di colleghi.anche di genitori. non discuto sulla regia, sulla scenografia, sulla recitazione, sulla fotografia...non discuto su niente ma dissento solo nell'andare a nozze con un certo dolore, tra l'altro, come ben osservi, Carlo, melensamente ritratto...no, secondo me, un'informazione corretta, anche se a puntate e recitata, n o n dovrebbe arrivare a tanto. buona giornata :-)
 
   
monellaccio19
monellaccio19 il 03/03/14 alle 17:29 via WEB
Non dissento, però ho imparato con il tempo a scernere, a dare giusto peso e valore alle cose con le quali mi relaziono. Ovvero, prese le giuste misure, se posso, mi godo un film della serie "Americans Idiots" con tutte le caxxate che propone. Mia moglie si dissocia e non l'accetterebbe nemmeno se la pagassero. Questione di...adattamento? Ciao Elena.
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 03/03/14 alle 17:52 via WEB
ok, allora ci guardiamo American Idiots...questione di...sentire ...ciao Carlo
 
Arabeschidelcuore
Arabeschidelcuore il 03/03/14 alle 13:27 via WEB
Sinceramente ho dovuto fare uno sforzo notevole a guardarla. Giro da più di un anno in un reparto oncologico, dove per fortuna non ho visto bambini, ma la sofferenza di chi è affetto da queste malattie si...la realtà degli ospedali non è quella che abbiamo visto, non ci si sveglia da un'ictus con la mente vispa e reattiva, così come non ci si sveglia dal coma così facilmente...ciò non di meno sono state descritte le emozioni degli ammalati, la speranza, l'attesa, la tristezza e lo scoramento, ma anche la gioia, l'amicizia e tanti buoni sentimenti che si stanno perdendo. Prendiamola per quella che è:una fiction, che vuole rappresentare un mondo che così non è, ma sarebbe bello se lo fosse...
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 03/03/14 alle 14:30 via WEB
dici molto bene: * vuole rappresentare un mondo che così non è, ma sarebbe bello se lo fosse...* le realtà è molto diversa, invece. se per un attimo immaginassimo di essere noi coinvolti in questo percorso, saremmo contenti di vederci ritrarre così?..in fondo sarebbe la nostra battaglia, forse la più dura che combattiamo...più che di buonismo quelle persone chiedono solidarietà concreta e rispetto...che poi i bei sentimenti fine a se stessi lasciano il tempo che trovano...hai ragione anche quando dici : *Prendiamola per quella che è:una fiction *...chissà mai che anche una fiction possa sensibilizzare...
 
la_dico_tutta
la_dico_tutta il 03/03/14 alle 13:29 via WEB
Non mi piacciono quelle fiction di "medicina" mettere nello spettacolo quella che è la sofferenza di molti non mi piace. Per me pollice giù. Ciao Edel buon inizio settimana :-D
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 03/03/14 alle 14:32 via WEB
a me non piace ridicolizzare o addolcire o mettere malamente in piazza, condendolo di buoni sentimenti, il dolore...qualsiasi dolore...ciao Dam. :-)
 
   
la_dico_tutta
la_dico_tutta il 03/03/14 alle 15:35 via WEB
allora doppio pollice giù! :-D
 
gitana100
gitana100 il 03/03/14 alle 14:41 via WEB
buon lunedi di carnevale....baci baci Lilla
 
satanona
satanona il 03/03/14 alle 16:58 via WEB
Non ho seguito questa serie e non so nemmeno di che argomento tratti..casomai se faranno delle repliche sarò ben contenta di soffermarmici..ciao Elena buona serata
 
blusky0912
blusky0912 il 04/03/14 alle 06:22 via WEB
Giorno cara Elena, per quanto mi riguarda, RICERCA e PREVENZIONE, le soluzioni piu' valide al problema. Un Saluto ed un Sorriso ,,un A-M-I-C-O- :-)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 04/03/14 alle 15:01 via WEB
un tifo alla ricerca e un applauso ai ricercatori, ciao Carlo :-)
 
diogene51
diogene51 il 23/02/15 alle 21:41 via WEB
Commento tardi, spinto dal tuo commento a me. Io non capisco le ragioni di tanto scandalo. Il TV e al cinema si vede di tutto. Se dovessimo rispettare per partito preso le esperienze di tutti non dovremmo fare film o sceneggiati sugli omicidi, sui suicidi, sulle mafie, sui processi, sulle uccisioni, sulle cattive educazioni, sul sesso e chi più ne ha più ne metta. Gli attori non sono poveri bambini malati costretti a recitare, sono attori, talvolta giovani ma che hanno scelto (o i loro genitori hanno scelto) una strada di recitazione; non sono bambini che cantano allo zecchino d'oro, spinti da madri vogliose di vederli in TV, sono adolescenti, che magari fanno teatro, che vedono questa recitazione come una tappa importante. Qualcuno è già un attore, ha fatto scuola di recitazione ed è anche bravo/a. E' chiaro che c'è edulcorazione, e questo non mi va. Quado uno muore muore e non va a fare l'angelo custode che parla ai vivi, purtroppo. Certo che non si esce dal coma così, e mai, credo, con un'operazione. I medici sono di tanti tipi, ma talvolta gli oncologi si prendono amorevolmente cura dei loro malati, e non solo gli oncologi...e ci sono anche tanti tipi di infermieri, e anche bravi ed umani... Io non trovo che sia stato sbagliato fare una fiction sul dolore dei ragazzi. :)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 25/02/15 alle 14:51 via WEB
credo semplicemente una cosa: sul dolore, sul cancro, sulle aspettative talvolta disattese non c'è bisogno di speculare o impietosire. è un mio personalissimo parere.
 
cassetta2
cassetta2 il 22/03/24 alle 15:38 via WEB
Sono passati 10 anni
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

dioptasiodioptasiowoodenshipAladdin4Jasminesurfinia60cassetta2exiettogibbonejQuartoProvvisoriosuperdariobros66cardiavincenzoalberto9gianor1monellaccio19e_d_e_l_w_e_i_s_svirgola_df
 

ULTIMI COMMENTI

ciaoo ! tutto bene ?
Inviato da: exietto
il 30/04/2024 alle 13:41
 
Come sono andate le festività pasquali, ede? spero nel...
Inviato da: virgola_df
il 01/04/2024 alle 22:33
 
Buona Domenica delle Palme, ede bella. Un caro...
Inviato da: virgola_df
il 24/03/2024 alle 16:12
 
Sono passati 10 anni
Inviato da: cassetta2
il 22/03/2024 alle 15:38
 
grazieee per gli auguri ! baci
Inviato da: exietto
il 20/03/2024 alle 21:52
 
 

BIANCOLUNGO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963