Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

Ultimi Commenti

Andrea.Contino1955
Andrea.Contino1955 il 07/03/21 alle 22:23 via WEB
Ahahah.....ma certo mettiamo anche lei....una più una meno. Una buona serata....un sorriso!
 
carloreomeo0
carloreomeo0 il 07/03/21 alle 20:24 via WEB
Sì, la violenza verbale che a volte, troppe volte purtroppo è l'anticamera della violenza fisica. Quella violenza verbale che è sintomo di una mentalità ristretta in cui ristagnano troppi pregiudizi, in cui guizzano ancora antichi retaggi che volevano la donna sottomessa all'uomo, in quanto inferiore ad esso. Fino a quando non riusciremo a mettere a tacere quella violenza verbale, a zittire ogni uomo che ne sia portavoce e a inaridire ogni pensiero che ne sia la fonte, la discriminazione delle donne da parte di certi uomini non avrà mai fine.
 
dominjusehellah
dominjusehellah il 07/03/21 alle 19:35 via WEB
Nessuno ha diritto di zittire un'altra persona con un "stai zitta! di autorità" Tutti hanno la possibilità ed il diritto di zittire l'altro argomentando in modo da impedire la possibilità di replica. Questo diritto si chiama autorevolezza Dom
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 07/03/21 alle 18:45 via WEB
E' impossibile tornare a quegli anni. Sono distanti anni luce da oggi sia per l'evoluzione della società sia del ruolo della donna che continua per scelta a fasciare il bimbo e a tirar la sfoglia ;)
Non so se la donna sia più astuta meno astuta però a me piace molto pensare che insieme uomo e donna concorrano, ciascuno per e con le proprie competenze e peculiarità, alla riuscita di un lavoro o alla risoluzione di un problema, per esempio.
Bei giorni, Peppe :) ciaooo
 
un_uomonormale0
un_uomonormale0 il 07/03/21 alle 17:19 via WEB
Non volermene Elena, e non me ne voglia la Murgia, ma non mi è mai stata simpatica. Tuttavia amo le donne. Pensa te Elena, se con la memoria tornassimo negli anni '50-'60 e avessimo elaborato un'inchiesta circa il ruolo della donna, avremmo assistito un picco che si sarebbe fermato a "casalinga" a "brava mamma col bimbo da fasciare". Oggi le cose; grazie a Dio sono cambiate per il gentil sesso. Notiamo con piacere che la prenza della donna irrompe con una certa forza nei ruoli di considerevole importanza, sia in politica come pure nel settore dell'economia, della politica e nella cultura. Di sovente si sente dire, nei quadri dirigenti che la donna abbia un certo stile che li differenzia dall'uomo nella fascia dirigenziale. Ebbene, la penso così. Con questo non voglio dire che le donne dirigono meglio degli uomini, dico solo che i due sessi hanno un loro proprio modo. Nell'uomo si fa strada l'idea dominante nel dirigere, la donna ha un modo diverso di dirigere. In primo luogo, per lei sono importanti le relazioni. La donna mette in primo piano l'ottimo funzionamento delle relazioni il che le assicura il raggiungimento del fine da raggiungere. In breve, per la donna si tratta di cultura d'impresa ( se così vogliamo dire ) nella quale il successo non viene raggiunto, ma è in crescita. La donna è più astuta e più sagace dell'uomo e in lei si libera la sua innata forza intuitiva a risolvere i problemi.
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 07/03/21 alle 17:07 via WEB
Non so che risponderti. Ti rispondo per me. Non ho capi, ma ho colleghi. Non sto zitta se devo parlare. Se il discorso non è necessario me ne resto in silenzio. Cerco di non urtare la sensibiltà altrui e di pormi per quello che sono e ti assicuro che nessuno urta la mia.
 
venere_privata.x
venere_privata.x il 07/03/21 alle 16:55 via WEB
Beh, no... non lo credo. Diciamo che nella risposta che ho dato al commento sopra al mio - quello sulle seconde possibilità - posso aver dato luogo a fraintendimento solo per mantenere la logica del commento stesso. Ovvio che non sono solo gli uomini il soggetto principale, ma qualsiasi essere umano: laddove si scade in offese - dirette o indirette -, che certo non determinano una questione di vita o di morte, io non ritengo di dover dare seconde possibilità. Perché spesso anche dietro una battuta si cela una linea di pensiero, che magari non fa male a nessuno, ma di certo non aiuta a migliorare il mondo. Per quanto riguarda, invece, l'idea di "mettersi in condizione di non farsi mancare di rispetto" non vorrei generalizzare, per questo faccio un esempio concreto: ho una collega che stimo moltissimo, intelligente, intuitiva, seria e devota al suo lavoro e all'azienda. Eppure spesso i capi vorrebbero che stesse zitta. Quale sarebbe l'atteggiamento che dovrebbe assumere per non farsi mancare di rispetto? Stare zitta è l'opzione contemplata? Dire le cose in modo diverso per non urtare la sensibilità di qualcuno che si sente preso in causa? Non so, a volte mi sembra che si viva in una realtà parallela :)
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 07/03/21 alle 16:46 via WEB
;) Crozza è unico, ma non servono le sue battute per percepire il peggio del peggio. E il peggio del peggio è anche chi fra i soliti politici blatera, blatere, blatera.
Ad oggi il governo Draghi ha parlato poco e fatto qualcosa. In silenzio, forse anche per mettere fine alle troppe esagerate infruttuose chiacchiere dei sempre soliti divulgatori di dissensi.
Ciao Renato :)
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 07/03/21 alle 16:06 via WEB
:)Massì... diciamolo fuor dai denti 'sto luogo comune: l'ultima parola spetta a noi donne e se non ce l'abbiamo non ci zittiamo...^__**
Tornando a bomba: sì, sono mentalità. Squallide mentalità.
Mi scriveva in messaggeria un utente che ha scelto di non intervenire nel blog che se l'uomo, un certo tipo di uomo, insulta con frasi stereotipate, la donna, un certo tipo di donna, con offese tanto sciocche quanto ignoranti e con altrettanta tracotanza dice : " hai solo un neurone" .
Buona domenica a te :)
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 07/03/21 alle 16:02 via WEB
Ne sono convinta.
Un sorriso grande, Virgola
 
Successivi »
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Andrea.Contino1955carloreomeo0dominjusehellahCherrysle_d_e_l_w_e_i_s_sD_E_U_Smonellaccio19un_uomonormale0cassetta2venere_privata.xsiamoliberidigirarevirgola_dfgianor1diogene51
 

BIANCOLUNGO