Creato da ossimora il 20/10/2004
Juliet Berto: "Bisogna tenere a mente il colore della propria ferita per farlo risplendere al sole"

vignetta del giorno

 

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

amici.futuroierijigendaisukeossimoraje_est_un_autrealf.cosmossurfinia60umoriquotidiani71galvan73woodenshipziryabbfedechiaramerizeta21bluaquilegiathejumpingmaresogno67
 

Ultimi commenti

Consiglio molto interessante
Inviato da: jigendaisuke
il 06/08/2022 alle 15:20
 
manco io ! Baci
Inviato da: ossimora
il 23/07/2022 alle 11:14
 
Libero non riconosce il carattere dello schwa…
Inviato da: fajralvolo
il 20/07/2022 alle 11:14
 
Ti aspettavo al varco! spatrietə…...
Inviato da: fajralvolo
il 20/07/2022 alle 11:12
 
Ubertosa non lo leggevo da una vita. Sono sicuro che questo...
Inviato da: jigendaisuke
il 11/07/2022 alle 20:16
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 318
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

 

« Appunti di lettura 2022Appunti di lettura 2022 »

Appunti di lettura 2022

Post n°2281 pubblicato il 25 Maggio 2022 da ossimora

N.29
Antonio Scurati 
Il padre infedele 
Bompiani 

Il mio primo Scurati. questo romanzo è una sorta di diario intimista che riflette e racconta il doppio ruolo di uomo/ padre , uomo /marito .Glauco Revelli , laureato in filosofia datosi alla professione di chef alla ricerca della stella per il suo ristorante ereditato dal padre ,si racconta dal momento della gravidanza della moglie .
Le trasformazioni ,le mutazioni della vita sessuale ,i dubbi . La nascita della figlia vista in maniera un pò asettica . Da uomo ,con  un distacco almeno apparente o semplicemente un approccio diverso. Si intuisce che la moglie ha una depressione post parto e che fatica a riorganizzare la sua vita sia personale che lavorativa dopo la nascita della figlia ; in realtà la figura di Giulia è ineffabile , quasi assente , un ectoplasma che esiste i funzione del marito. 
Si respira lo sgomento di questo uomo deluso dalla trasformazione della donna in madre.
In generale un pò malinconico. 
Una condizione generazionale, sopratutto lavorativa  che trova la sua definizione nelle parole del padre :
" ...non ti amareggiare ,Glauco , non serve a niente .Vi hanno gettato un osso già spolpato .Fai del tuo meglio , poi accada ciò che deve accadere ".
Il livello della scrittura di Scurati mi è piaciuto , un'ottima capacità narrativa e descrittiva anche nel descrivere e rappresentare vari ambienti milanesi. 

Curarti dei figli ,amarli, ha senso soltanto se misuri  la tua esistenza su archi temporali più ampi. Se li vivi ,invece ,nell'orizzonte angusto della cronaca ,avere dei figli può significare solamente un altro pannolino da cambiare ,un altra notte di sonno perduto ,giorno dopo giorno .Se ,al contrario ,i figli li osservi con uno sguardo lungimirante ,a volo d'uccello ,allora divengono il sale della terra .Per far questo er,è necessario che i morti battano le ore per i vivi ,i morti e i non ancora nati .Devi riuscire a scagliare lontano la pietra di confine e poi dire ai tuoi eredi ."E' tutto tuo , fin dove la vista si perde ". Non è facile ,lo so .Non ci sono più padri a insegnartelo , nè  in cielo nè in terra .
Riguardo a questo , siamo tutti fratelli .

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ossimora/trackback.php?msg=16306498

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
jigendaisuke
jigendaisuke il 25/05/22 alle 18:54 via WEB
Direi che descrive bene il rapporto genitori/genitorialità attuale
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.