Creato da ossimora il 20/10/2004
Juliet Berto: "Bisogna tenere a mente il colore della propria ferita per farlo risplendere al sole"

vignetta del giorno

 

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

surfinia60Cherryslamici.futuroierimassimocoppaossimorajigendaisukealf.cosmosraffaele.franco3daunfioretempestadamore_1967nurse01QuivisunusdepopuloSignorina_Golightlymemole123451je_est_un_autre
 

Ultimi commenti

Io mi aspettavo un giallo ed invece questo è un libro un pò...
Inviato da: ossimora
il 14/07/2021 alle 10:30
 
Non so, mi sono un po' disamorato di Carofiglio.
Inviato da: jigendaisuke
il 13/07/2021 alle 12:39
 
Ciao jei Jei ; in realtà il finale potrebbe avere varie...
Inviato da: ossimora
il 12/07/2021 alle 15:48
 
Non proprio a lieto fine
Inviato da: jigendaisuke
il 11/07/2021 alle 14:47
 
Non mi sconfinfera
Inviato da: jigendaisuke
il 07/07/2021 alle 12:01
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 317
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

 

« Sighgià »

Les temps perdu

Post n°1306 pubblicato il 19 Settembre 2008 da ossimora
 

**********************************************************
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Non ho mai preso in considerazione più di tanto il tempo come categoria discriminatoria fra le persone e non in senso meramente ideologico; è stato sempre  per me proprio una cosa istintuale , naturale,automatica .

 Nel lavoro ,nelle amicizie ,ovunque mi trovi a relazionarmi con le persone mai mi sono preoccupata di catalogare la gente secondo l’età e/o tanto meno di “inquadrarla” o definirla da subito per questioni anagrafiche.

Questo mi ha permesso di entrare in una realtà lavorativa quando avevo venti anni e trovarmi accanto a persone prossime alla pensione ,divertirmi,imparare ,collaborare con loro e diventarne amica.

Lo stesso nei gruppi amicali ,mi capita di essere assieme assieme a  ragazzi dell’età di mia figlia a bere e chiacchierare ed ancora ad imparare  ed a divertirmi.

L’intersecarsi delle stratificazioni esperienziali di tutti è essere fuori dai ghetti ,dai pensieri coatti e stereotopi .dai deja vu.

Ghetti che mi sembra di percepire sempre più  attorno e che per nulla mi piacciono,anzi aumentano la claustrofobia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ossimora/trackback.php?msg=5470018

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
elioliquido
elioliquido il 20/09/08 alle 01:08 via WEB
Quasi sempre le relazioni tra persone comportano conflitti tra gli "interessi" dell'una o dell'altra parte. A volte è semplicemente avere l'ultima in una discussione, mentre altre è accettare l'essere stati fregati da un negoziante, accontentandosi di una lezione da memorizzare. Il più delle volte si risolvono con un accomodamento, un (parziale) cedimento da parte di una o di entrambe. Si cede qualcosa del proprio interesse, ovvero si concede di essere in svantaggio, purché il rapporto si mantenga entro certi toni. Sopportando una crisi isterica di qualcuno per cui si nutre comunque un certo trasporto, oppure anche litigando verbalmente con qualcun altro, ma comunque con un'attenzione alle parole, tale da evitare che il confronto degeneri (a botte o magari a pistolettate). Sono situazioni paradossali, che contengono due (almeno) elementi da salvaguardare, che però si escludono a vicenda e uno solo può essere fatto salvo, o entrambi ma solo se mutilati. In molti ambiti in cui prima era così, oggi sembra che ci sia un'inversione di priorità, e che tra il proprio interesse e il mantenimento di una possibile apertura con la controparte, si privilegia il primo. Diciamo che c'è sempre stato, ma che oggi è accentuato. Negli ultimi lustri c'è stato poi un aumento del nervosismo, dove siano contrapposti partiti, categorie sociali, e simili. Sulle cause del nervosismo ingiustificato (nella sua "dimensione", quantità), a livello personale, mi sto facendo un'idea che, in due parole, lo collega a certi falsi doveri cui l'uomo (occidentale, almeno) si sente in dovere di corrispondere. E forse questo vale anche a livello collettivo. Poi, siccome nel gruppo, nella massa, si viene trascinati, è possibile che questa cosa abbia subito un'accelerazione causata proprio dal separarsi in schieramenti. All'interno degli schieramenti si autoalimentano le argomentazioni, pro e contro, troppo spesso con contraddittorio inconsistente. Sono compartimenti stagni ed è difficile chiamarsene fuori, anche se se ne ha la volontà, perché occorre anche imparare a individuarne i segnali, e se poi si è stanchi o si hanno anche altri fastidi di cui doversi occupare, la disponibilità si riduce. Se non se ne ha la volontà, chiudersi in una cellula impermeabile è una strada in discesa. Ciao
(Rispondi)
 
elioliquido
elioliquido il 20/09/08 alle 01:13 via WEB
L'ultima frase: Se non si ha la volontà di chiamarsi fuori dallo schieramentismo che propugna e reclama solo il vantaggio del proprio borgo, chiudersi nella cellula impermeabile di una collettività ristretta è una strada in discesa.
(Rispondi)
 
 
ossimora
ossimora il 21/09/08 alle 20:20 via WEB
..ciao elio...io mi riferivo proprio all'ETA'...
(Rispondi)
 
 
 
elioliquido
elioliquido il 21/09/08 alle 21:06 via WEB
Ah :-) Credevo fosse un esempio sul più generale discorso dei ghetti.
(Rispondi)
champaosel
champaosel il 20/09/08 alle 08:11 via WEB
ahinoi! la pulsione ad appiccicare etichette è insanabile, o almeno sembra tale e con i tempi che corrono, da uno spettacolo ad un altro, è più facile etichettare che conoscere...
(Rispondi)
Roberta_dgl8
Roberta_dgl8 il 20/09/08 alle 23:13 via WEB
bel post...quanto hai ragione!
(Rispondi)
corsira
corsira il 21/09/08 alle 11:02 via WEB
esiste la discriminazione più di ogni altra cosa. Ne siamo circondati, ma il guaio è che molti ne sono saturi al punto da lasciarsi prendere dall'odio, dall'ira. Siamo tutti figli di Dio. Chi siamo noi bianchi per ritenerci esseri superiori? Perchè? Chi lo ha deciso? I negri o qualsiasi altra "razza" potrebbepretendere lo stesso appellativo. che squallore.
(Rispondi)
fattodiniente
fattodiniente il 21/09/08 alle 11:53 via WEB
Veramente, l'impressione che dai, leggendoti, è che sei la prima a dividere il mondo in due parti. I "noi", e i "loro", i destri, immancabilmente ricettacolo di ogni vizio e perciò destinatari di ironie, sarcasmi e critiche pesantissime. Di tentativi di capire le ragioni dei "loro", Anto', sinceramente qui non ne ho mai visti; dipenderà dal fatto che di ragioni, "loro", non ne hanno...
(Rispondi)
 
inthemoodforlove1
inthemoodforlove1 il 21/09/08 alle 13:39 via WEB
criticare è diverso dal ghettizzare. o sbaglio?
(Rispondi)
 
 
72rosalux72
72rosalux72 il 21/09/08 alle 18:35 via WEB
eccone un altro che non ha capito che la stragrande maggioranza dei cittadini ha ragione. un altro che non è capace di buone parole per tutti, ma solo di malafede e ipocrisia. ma che ti costa dire che a destra sono bravi?!
(Rispondi)
 
 
 
MacRaiser
MacRaiser il 26/09/08 alle 13:37 via WEB
Ma io ci ho provato, Rosa.. ci provo tutti i giorni (o quasi) a cercare d'immedesimarmi per capire le ragioni di chi e' ora al governo. M'immedesimo in un alleanzino ex fascista riconvertito, poi in un forzitaliuto ex pidduista riciclato, poi in un legaiolo non ex razzista rifardito e... e poi mi viene da sputarmi nello specchio. Cosi' lascio perdere. Si vede che non fa per me, capire le ragioni "dei loro". Magari sono piu' pratico delle ragioni "degli altri" :p
(Rispondi)
 
ossimora
ossimora il 21/09/08 alle 20:19 via WEB
Credo che tu e non solo abbiate equivocato largamente nel senso col quale io ho scritto questa cosa:mi riferivo esclusivamente alle barriere dell'età;quelle che io non ho mai considerato e che mi sembrano diventare sempre più dei recinti asfittici (io fuggo ..in ogni caso).Per quello che riguarda le opzioni politiche ,il tu ed il noi ,io amo essere chiara,mi piace l'ironia anche pesante perchè no ;certi figuri non mi piacciono e non c'è niente da fare ,hai ragione;ancora ogni volta che leggo certe biografie di chi ci governa mi viene il voltastomaco ,quando vedo certa televisioni mi nauseizzo .Che ci vuoi fare?Tu pensa ciò che vuoi ,sei in numerosa compagnia del resto no ,l'importante è che tu non creda di essere più "obiettivo",sei semplicemente tu con i tuoi punti di vista ,tutto regolare.
(Rispondi)
magdalene57
magdalene57 il 22/09/08 alle 14:12 via WEB
:-) quando si vuol cercare il pelo nell'uovo....:-P
(Rispondi)
BobSaintClair
BobSaintClair il 26/09/08 alle 07:02 via WEB
..e ma cara Ossimora, poi la testa di caxxo è sempre dietro l'angolo (al di la' delle eta', e questo puo' far pensare sulle differenze delle teste di c...beh dici quello è troppo giovane, quello è troppo così...oppure con lo stesso spirito che accompagna "L’intersecarsi delle stratificazioni esperienziali" dici semplicemente "quello è per me una testa di c..che a questo punto, non avrebbe eta'...:)))))
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.