Cardiologia News: Aggiornamenti e Novità in Terapia da Xagena

CardiologiaOnline.it

Cardiologia Newsletter by Xagena

Cardiologia.net

ALERT Cardiologia !
Top News / Genitourinary Cancers Symposium – ASCO ( American Society of Clinical Oncology )
 –

L’Aspirina può ridurre il rischio di morte per cancro alla prostata

Uno studio osservazionale di ampie dimensioni ha mostrato che gli uomini che assumono Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) possono avere un minor rischio di morire a causa di cancro alla prostata. …

News

Bivalirudina non-inferiore all’Eparina nei pazienti sottoposti a sostituzione della valvola aortica per via transcatetere

L’impiego della Bivalirudina ( Angiox ) come anticoagulante nei pazienti con grave stenosi aortica sintomatica sottoposti a sostituzione della valvola aortica per via transcatetere ( TAVR ) è risultat …

I sanguinamenti cerebrali con i nuovi anticoagulanti orali sono spesso mortali: mortalità a 90 giorni pari al 28%

Uno studio coordinato da ricercatori dell’University of Heidelberg in Germania, ha trovato che le emorragie cerebrali che si verificano nei pazienti trattati con i nuovi anticoagulanti orali ( NOAC …

Ipertensione arteriosa polmonare: Selexipag è efficace, ma non riduce la mortalità

E’ stata valutata la sicurezza e l’efficacia di Selexipag ( Uptravi ) nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare. GRIPHON ( Prostacyclin [ PGI2 ] Receptor Agonist in Pulmonary Arterial Hyper …

Cilostazolo migliora gli esiti nei pazienti in emodialisi affetti da arteriopatia periferica

I pazienti con malattia arteriosa periferica in emodialisi hanno presentato una riduzione significativa del rischio di eventi avversi maggiori cardiovascolari e nell’arto quando sono stati trattati co …

CardioBase.

Cardiology Online

Cancer itself may damage heart muscle irrespective of exposure to cancer drug therapies

Research presented at EuroEcho-Imaging 2015 raises the possibility that cancer itself may damage heart muscle irrespective of exposure to cancer drug therapies. Researchers ( Venneri L et al ) from t …

In heart failure patients with diabetes and/or chronic kidney disease, Finerenone, a non-steroidal mineralocorticoid receptor antagonist, may offer more pronounced end-organ protection than Eplerenone

In heart failure patients with diabetes mellitus and/or chronic kidney disease, a new, non-steroidal mineralocorticoid receptor antagonist ( MRA ) called Finerenone was no more effective than the curr …

Uncontrolled hypertension: combination of Amiloride and Hydrochlorothiazide, each at half dose, reduces blood pressure without the side-effects caused by full doses of either alone

Researchers from the PATHWAY 3 study have found that the combination of two commonly used diuretics, each at half dose, can significantly reduce blood pressure without the side-effects caused by full …

FarmaExplorer

Anticoagulanti: la sospensione del Warfarin aumenta il rischio di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale

La sospensione degli antagonisti della vitamina K si traduce in un eccesso di circa 5 ictus per 100 persone nei 3 anni successivi all’interruzione del trattamento rispetto al mantenimento della terapia con antagonisti della vitamina K. Queste le … Leggi

Vorapaxar nei pazienti con diabete mellito e precedente infarto miocardico

Vorapaxar ( Zontivity ) riduce la morte cardiovascolare, l’infarto del miocardio, o l’ictus nei pazienti con precedente infarto miocardico, aumentando il sanguinamento. I pazienti con diabete mellito sono ad alto rischio di eventi trombotici … Leggi

La Liraglutide, un agonista GLP-1, non migliora la stabilità clinica post-ospedalizzazione nei pazienti con scompenso cardiaco avanzato

L’agonista GLP-1 Liraglutide ( Victoza ) non ha migliorato la stabilità clinica a 6 mesi in 300 pazienti con insufficienza cardiaca avanzata e frazione di eiezione ridotta nello studio FIGHT ( Functional Impact of GLP-1 for Heart Failure … Leggi

ARTICOLI RECENTI

 

Novità nel Trattamento dello Scompenso cardiaco con o senza Diabete by Xagena

ScompensoCardiaco.net

L’INIBIZIONE DI SGLT2 CON EMPAGLIFLOZIN E DAPAGLIFLOZIN DIVENTERÀ UN NUOVO STANDARD DI CURA PER I PAZIENTI CON SCOMPENSO CARDIACO E RIDOTTA FRAZIONE DI EIEZIONE – Milton Packer, Baylor University Medical Center, Dallas, TX, USA

XAGENA NEWS -> Empagliflozin migliora i risultati nei pazienti con insufficienza cardiaca, con o senza diabete, nello studio EMPEROR-Reduced ( LINK: https://www.cardiologia.net/articolo/empagliflozin-riduce-la-morte-cardiovascolare-e-i-ricoveri-nei-pazienti-con-scompenso-cardiaco-e-ridotta-frazione-di-eiezione-indipendentemente-dalla-presenza-di-diabete )

Xagena Newsletter

Xagena.it informazione medica qualificata

Empagliflozin migliora i risultati nei pazienti con insufficienza cardiaca, con o senza diabete, nello studio EMPEROR-Reduced

È stato dimostrato che gli inibitori del co-trasportatore sodio-glucosio 2 ( SGLT2 ) riducono il rischio di eventi cardiovascolari avversi maggiori e ospedalizzazioni per scompenso cardiaco nei pazien …


 

Mieloma multiplo: Blenrep, un immunoconiugato anti-BCMA, approvato dalla Commissione Europea

Blenrep ( Belantamab mafodotin-blmf; Belantamab mafodotin ) è stato approvato dalla Commissione europea come trattamento per i pazienti con mieloma multiplo recidivato o refrattario. Belantamab maf …


 

La FDA ha approvato Tecartus, la prima terapia CAR-T per i pazienti adulti con linfoma a cellule del mantello recidivato o refrattario

La FDA ( US Food and Drug Administration ) ha approvato Tecartus ( Brexucabtagene autoleucel ), una terapia genica basata su cellule per il trattamento di pazienti adulti con diagnosi di linfoma a cel …


 

Atezolizumab in associazione alla chemioterapia ha raggiunto l’endpoint primario di miglioramento della pCR, indipendentemente dallo stato di PD-L1, come trattamento iniziale per il carcinoma mammario triplo negativo in fase precoce

Lo studio di fase III IMpassion031, che ha valutato Atezolizumab ( Tecentriq ) in combinazione con la chemioterapia ( Abraxane, Paclitaxel legato all’albumina; nab-Paclitaxel; seguito da Doxorubicina …


 

Studio CITYSCAPE: risultati promettenti con la combinazione Tiragolumab e Atezolizumab nei pazienti con carcinoma al polmone non-a-piccole cellule positivo per PD-L1, in fase metastatica

Sono stati pubblicati i risultati dello studio CITYSCAPE di fase II. Questo è il primo studio randomizzato che ha valutato l’efficacia e la sicurezza di Tiragolumab più Atezolizumab ( Tecentriq ) risp …


 

Opdivo approvato dalla FDA come seconda linea nei pazienti con carcinoma a cellule squamose dell’esofago indipendentemente dallo stato di PD-L1

Opdivo ha ottenuto l’approvazione da parte dell’Agenzia regolatoria statunitense FDA ( Food and Drug Administration ) come trattamento di seconda linea per il carcinoma esofageo avanzato a cellule squ …


 

Rubraca, il primo inibitore di PARP ad ottenere l’approvazione della FDA per il cancro alla prostata con mutazione BRCA, resistente alla castrazione, metastatico

La Food and Drug Administration ( FDA ) ha approvato Rubraca ( Rucaparib ) per gli uomini con carcinoma della prostata con mutazione BRCA1/2, resistente alla castrazione e metastatico, che avevano in …


 

L’FDA ha ampliato le indicazioni di Tecentriq nel carcinoma polmonare non-a-piccole cellule metastatico: monoterapia nei tumori ad alta espressione di PD-L1

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food anad Drug Administration ) ha ampliato le indicazioni di Tecentriq ( Atezolizumab ) per includere la monoterapia di prima linea per i pazienti con c …


 

Tumore al polmone non-a-piccole cellule con mutazione skipping dell’esone 14 di MET: l’FDA ha approvato Tabrecta

L’Agenzia regolatoria statunitense FDA ha concesso l’approvazione accelerata a Tabrecta ( Capmatinib ) per il trattamento degli adulti con tumore al polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) localmente …


 

Carcinoma polmonare non-a-piccole cellule con espressione di PD-L1, metastatico, precedentemente non-trattato: l’FDA ha approvato la combinazione Opdivo e Yervoy come prima linea, senza chemioterapia

I risultati preliminari di sopravvivenza globale ( OS ) dello studio CheckMate-227 erano stati presentati per la prima volta alla conferenza ESMO del 2019. E’ noto, pertanto, che Opdivo ( Nivolumab ) …


 

COVID-19: stato iperinfiammatorio multisistemico nei bambini

Il NHS ( National Health Service ) inglese ha emesso un avviso di casi in aumento nelle ultime tre settimane di bambini che necessitano di ricovero in terapia intensiva; questi casi potrebbero essere …


 

COVID-19: il primo modello immunologico completo. Implicazioni per la prevenzione, la diagnosi e la sanità pubblica

La storia naturale di COVID-19, malattia causata dal virus SARS-CoV-2, è estremamente variabile, andando dall’infezione asintomatica alla polmonite e alle complicazioni eventualmente fatali. Ricer …


 

La FDA ha approvato Pemazyre per i pazienti con colangiocarcinoma e un riarrangiamento o fusione di FGFR2

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso l’approvazione accelerata a Pemazyre ( Pemigatinib ) per il trattamento dei pazienti adulti con colangiocarcin …


 

Studio CheckMate -9ER: Cabozantinib associato a Nivolumab ha mostrato efficacia clinicamente significativa in tutti gli endpoint nel carcinoma a cellule renali avanzato non-trattato

CheckMate -9ER, uno studio di fase III che sta valutando Cabozantinib ( Cabometyx ) in combinazione con Nivolumab ( Opdivo ) rispetto a Sunitinib ( Sutent ) nel carcinoma a cellule renali ( RCC ) avan …


 

La FDA ha approvato Braftovi con Erbitux per il carcinoma metastatico del colon-retto con mutazione BRAF V600E

L’Agenzia regolatoria statunitense FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Encorafenib ( Braftovi ) in combinazione con Cetuximab ( Erbitux ) per gli adulti con carcinoma del colon-retto met …

 

Cardiologia ALERT by Xagena

CardiologiaOnline.it
ALERT Cardiologia !
 –
European Society of Cardiology ( ESC ) Congress
 –

Una bassa pressione arteriosa associata a esiti avversi cardiovascolari nei pazienti ad alto rischio

Dal registro CLARIFY è emerso che nei pazienti con malattia coronarica stabile, la pressione arteriosa sistolica inferiore a 120 mmHg o diastolica inferiore a 70 mmHg è risultata associata a rischio e …

Pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo: stent medicati non-superiori agli stent di metallo nudo riguardo a mortalità e infarto miocardico

Dallo studio randomizzato NORSTENT è emerso che gli stent medicati di seconda generazione e gli stent di metallo nudo presentavano tassi simili di mortalità e infarto miocardico. Tuttavia, i pazien …

Edoxaban non-inferiore alla terapia anticoagulante standard nei pazienti con fibrillazione atriale sottoposti a cardioversione

I dati dello studio ENSURE-AF hanno mostrato che nei pazienti con fibrillazione atriale sottoposti a cardioversione, Edoxaban ( Lixiana; negli Stati Uniti: Savaysa ), un inibitore orale del Fattore Xa …

Focus: Obesità & Insufficienza cardiaca

L’obesità può essere associata in modo indipendente all’insufficienza cardiaca incidente, ma non alla malattia coronarica o all’ictus

L’obesità sembra essere significativamente associata con l’insufficienza cardiaca incidente, ma non ad altri sottotipi di malattia cardiovascolare, e questo legame persiste dopo aggiustamento per altr …

Focus: Chiusura del forame ovale pervio 

AAN non raccomanda la chiusura di routine del forame ovale pervio per la prevenzione secondaria dell’ictus

L’American Academy of Neurology ( AAN ) non consiglia l’uso di routine della chiusura con catetere ( Starflex o AMPLATZER PFO Occluder ) del forame ovale pervio nei pazienti con storia di ictus ischem …

American Heart Association ( AHA ) Statement

AHA: farmaci che possono causare o peggiorare lo scompenso cardiaco

Secondo l’American Heart Association ( AHA ) diversi farmaci comunemente utilizzati e integratori alimentari possono causare o peggiorare lo scompenso cardiaco. Le persone affette da scompenso card …

 FarmaExplorer

Studio SPRINT, dati preliminari: abbassare la pressione sistolica a un valore inferiore a 120 mmHg riduce di un terzo i casi di infarto miocardico, scompenso cardiaco e di ictus

Un trattamento più aggressivo della pressione arteriosa, con un obiettivo per la sistolica inferiore a 120 mmHg, riduce i tassi di malattia cardiovascolare, e abbassa il rischio di mortalità nei soggetti di 50 anni o età superiore con alti valori … Leggi

La forma grave di apnea del sonno associata a più alto rischio di fibrillazione atriale nei pazienti con pacemaker

Nei pazienti con pacemaker, la grave apnea del sonno è un predittore significativo di fibrillazione atriale. Sebbene l’apnea del sonno sia un noto fattore di rischio per la fibrillazione atriale, c’erano pochi dati sull’associazione tra apnea … Leggi

Gli Acidi grassi Omega-3 ad alto dosaggio riducono il rimodellamento inverso dopo infarto miocardico

I risultati dello studio OMEGA-REMODEL ( Omega-3 Acid Ethyl Esters on Left Ventricular Remodeling After Acute Myocardial Infarction ) tra i pazienti con infarto miocardico acuto, hanno mostrato che gli alti dosaggi di Acidi grassi Omega-3 sono … Leggi

Aggiornamento in Cardiologia by Xagena

Cardiologia.net

Cardiologia.net

Cardiologia, Top News in Cardiologia. Cardiologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie cardiologiche e cardiovascolari e sulle più recenti …

Insufficienza cardiaca

Inibizione dell’angiotensina e della neprilisina nell’insufficienza …

Disfunzione erettile

La disfunzione erettile è in grado di predire in modo indipendente …

Inclacumab appare esercitare …

Inclacumab appare esercitare un effetto protettivo nei pazienti con …

Cardiologia Highlights News

Diabete mellito di tipo 2: i benefici cardiovascolari di Dapagliflozin …

L’esito della sindrome

L’esito della sindrome coronarica acuta è influenzato dalla …

Fibrillazione atriale

Terapia antitrombotica con Rivaroxaban per la fibrillazione …

Repatha

Evolocumab ( Repatha ), un inibitore di PCSK9, ha mostrato …

Fattori di rischio cardiovascolare

Risultati ricerca per “Fattori di rischio cardiovascolare …

Ictus ischemico

Risultati ricerca per “Ictus ischemico”. La Metformina può …

Infarto miocardico

Nonostante l’alto tasso di morte improvvisa dopo infarto …

ODYSSEY OUTCOMES: Alirocumab riduce gli eventi cardiovascolari ischemici nei pazienti con storia di sindrome coronarica acuta in trattamento con statine ad alta intensità

Dallo studio ODYSSEY OUTCOMES è emerso che l’inibitore PCSK9 Alirocumab ( Praluent ) era superiore al placebo riguardo alla riduzione degli eventi cardiovascolari ischemici nei pazienti con storia di …


Defibrillatore cardioverter indossabile dopo infarto miocardico

Nonostante l’alto tasso di morte improvvisa dopo infarto miocardico tra i pazienti con una bassa frazione di eiezione, i defibrillatori cardioverter impiantabili ( ICD ) sono controindicati fino a 40- …


La diagnosi di cancro può essere preceduta da infarto miocardico o ictus

Una ricerca ha evidenziato che gli anziani, nell’anno precedente alla diagnosi di tumore, hanno manifestato un maggior rischio del 69% di infarto miocardico e di ictus ischemico. Questo rischio sig …


L’emicrania con aura associata ad aumentato rischio di fibrillazione atriale

L’emicrania con aura visiva sembra aumentare il rischio di fibrillazione atriale incidente, una connessione che può mettere questa popolazione di pazienti ad aumentato rischio di ictus ischemico. E …


Insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione: la terapia guidata da NT-proBNP più costosa e non-superiore all’approccio standard

Uno studio ha rilevato che la strategia di trattamento guidata dal frammento N-terminale del propeptide natriuretico di tipo B ( NT-proBNP ) è più costosa e non è superiore all’approccio terapeutico s …


Alta incidenza di infiammazione miocardica subclinica nell’artrite reumatoide

L’infiammazione miocardica subclinica si verifica frequentemente nell’artrite reumatoide; è associata all’attività di malattia e potrebbe potenzialmente essere alleviata trattando l’artrite reumatoide …


DECLARE-TIMI 58: più basso tasso di ospedalizzazioni per insufficienza cardiaca con Dapagliflozin nei pazienti affetti da diabete mellito di tipo 2

Nello studio DECLARE-TIMI 58 i pazienti con diabete mellito di tipo 2 che avevano o erano a rischio di malattia cardiovascolare aterosclerotica hanno presentato un tasso inferiore di ospedalizzazione …


Rivaroxaban può ridurre il rischio tromboembolico nei pazienti con scompenso cardiaco

Rivaroxaban ( Xarelto ) a basso dosaggio aggiunto alla terapia antipiastrinica è risultato associato a un ridotto rischio di eventi tromboembolici nei pazienti con insufficienza cardiaca. Nell’anal …


EMPA-HEART: Empagliflozin riduce la massa ventricolare sinistra

Dallo studio EMPA-HEART il trattamento dei pazienti con diabete mellito di tipo 2 e anamnesi di malattia coronarica stabile, con Empagliflozin ( Jardiance ), un inibitore del co-trasportatore di sodio …


Prevenzione primaria con Acidi grassi Omega-3 marini: nessuna riduzione del rischio di eventi avversi cardiovascolari maggiori

La supplementazione con Acidi grassi Omega-3 marini non è risultata associata a una ridotta probabilità di eventi avversi cardiovascolari maggiori ( MACE ) o cancro invasivo rispetto al placebo. I …


Canakinumab riduce le ospedalizzazioni per insufficienza cardiaca nei pazienti con un precedente infarto miocardico: beneficio dose-dipendente

Il trattamento con Canakinumab, un anticorpo monoclonale diretto contro l’interleuchina-1beta [ IL-1beta ] ), dei pazienti con un precedente infarto miocardico ed elevati livelli di proteina C-reattiv …


Aumentato rischio di riammissione ospedaliera a 30 giorni nei pazienti con ipertensione polmonare

I pazienti con ipertensione polmonare presentano una maggiore probabilità di essere ricoverati in ospedale a 30 giorni in relazione all’insufficienza cardiaca per qualsiasi causa e allo scompenso card …


PIONEER-HF: la combinazione di Sacubitril e Valsartan superiore a Enalapril nell’insufficienza cardiaca acuta scompensata

I pazienti con insufficienza cardiaca acuta scompensata hanno presentato una maggiore riduzione del frammento N-terminale del propeptide natriuretico di tipo B ( NT-proBNP ) quando assegnati alla comb …


Fibrillazione atriale non-valvolare: Rivaroxaban presenta un profilo rischio-beneficio a 2 anni migliore rispetto agli antagonisti della vitamina K

Rivaroxaban ( Xarelto ) ha un profilo rischio-beneficio migliore rispetto agli antagonisti della vitamina K ( VKA ) nei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare nell’arco di 2 anni. I ricer …


Inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina e rischio di cancro ai polmoni

Lo scopo di uno studio di coorte basato sulla popolazione è stato quello di determinare se l’uso di inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina ( ACEI ), confrontato con l’uso di bloccanti …

Aggiornamento sulle Malattie Cardiovascolari by Xagena

CardiologiaOnline.net

CardiologiaOnline.net

Cardiologia News, CardiologiaOnline.net, Cardiologia Newsletter, Newsletter Cardiologia, Aggiornamenti in Cardiologia, Medicina, Aggiornamento in Medicina, AZ Guide in Cardiologia, Terapia cardiologica :: Aggiornamenti

Colchicina per la pericardite …

Colchicina per la pericardite acuta. La Colchicina è efficace per il …

Pericardite, valutazione e …

Pericardite, valutazione e trattamento. La pericardite è la …

Esiti clinici ed emodinamici …

Esiti clinici ed emodinamici fino a 7 … 4.5 anni dopo l’impianto ) è …

Mutazioni inattivanti in …

Mutazioni inattivanti in NPC1L1 e protezione da malattia …

Endocardite infettiva

Morbilità e mortalità correlate a endocardite infettiva possono …

L’uricemia sembra essere …

L’uricemia sembra essere inversamente correlata alla …

Associazione tra uso di …

Associazione tra uso di Aspirina e … di episodi di sanguinamento …

Sostituzione della valvola …

Sostituzione della valvola aortica transcatetere o chirurgica nei …

Colchicina

Colchicina per la pericardite acuta. La Colchicina è efficace per il …

Uso di Clopidogrel con o …

Uso di Clopidogrel con o senza Aspirina nei pazienti che …

Colchicina per la pericardite acuta – CardiologiaOnline.net

https://www.cardiologiaonline.net › articolo › colchicina-per-la-pericardite…
Colchicina per la pericardite acuta. La Colchicina è efficace per il trattamento della pericardite ricorrente. Tuttavia, mancano dati conclusivi sull’uso della …

Informazioni in Cardiologia Focus – CardiologiaOnline.net

https://www.cardiologiaonline.net › focus
Dimissione precoce, trattamento domiciliare con Rivaroxaban nell’embolia polmonare a basso rischio. I dati dello studio HoT-PE hanno dimostrato i benefici per …

Presentazione clinica ed esito in una coorte di pazienti con …

https://www.cardiologiaonline.net › articolo › presentazione-clinica-ed-esit…
Presentazione clinica ed esito in una coorte di pazienti con miocardite acuta. Vi sono controversie sull’esito dei pazienti con miocardite acuta, e mancano dati …

Informazioni in Cardiologia News – CardiologiaOnline.net

https://www.cardiologiaonline.net › news › page
Differenza di sesso nei pazienti con insufficienza cardiaca ischemica sottoposti a rivascolarizzazione chirurgica. Il sesso femminile è convenzionalmente …

More links Informazioni in Cardiologia – CardiologiaOnline.net

https://www.cardiologiaonline.net › more › links
Cardiologia: Informazioni cardiologiche. CardiologiaOnline.net fornisce informazioni e aggiornamenti su Cardiopatia ischemica, Infarto miocardico, Insufficienza …

Eventi avversi cardiaci maggiori e tachicardia atriale nell …

https://www.cardiologiaonline.net › articolo › eventi-avversi-cardiaci-mag…
Eventi avversi cardiaci maggiori e tachicardia atriale nell’anomalia di Ebstein predetta dalla risonanza magnetica cardiovascolare. I pazienti con anomalia di …

Predittori di mortalità nei pazienti adulti con sindrome di …

https://www.cardiologiaonline.net › articolo › predittori-di-mortalit-nei-pazie…
Predittori di mortalità nei pazienti adulti con sindrome di Eisenmenger. La sindrome di Eisenmenger è associata a morbidità e mortalità sostanziale. Non c’è …

Informazioni in Cardiologia News – CardiologiaOnline.net

https://www.cardiologiaonline.net › …
Effetto di Ticagrelor più Aspirina, Ticagrelor da solo o Aspirina da sola sulla pervietà dell’innesto di vena safena 1 anno dopo bypass coronarico. L’effetto del …

Associazione del trattamento a base di inibitore renina …

https://www.cardiologiaonline.net › articolo › associazione-del-trattamento…
Associazione del trattamento a base di inibitore renina-angiotensina alla mortalità e alla riammissione ospedaliera per insufficienza cardiaca nei pazienti …

Aggiornamenti in Cardiologia by Xagena

Cardiologia.net

ALERT Cardiologia !

Top News / Rischio di infarto miocardico acuto con gli antinfiammatori

I farmaci antinfiammatori, incluso il Naproxene, possono aumentare il rischio di infarto miocardico acuto

L’impiego dei farmaci antinfiammatori ( FANS ), incluso il Naproxene, è associato a un aumento del rischio di infarto miocardico acuto ( IMA ), con l’inizio del rischio che si verifica durante la prim …

 

Studio CVD-Real: gli inibitori di SGLT-2 riducono significativamente l’ospedalizzazione per scompenso cardiaco e la mortalità

Sono stati presentati i risultati del CVD-Real, un ampio studio real-world evidence che ha valutato il rischio di ospedalizzazione per scompenso cardiaco e mortalità per tutte le cause in pazienti con …

Alcuni farmaci per il diabete riducono i rischi cardiovascolari, ma sono necessari giudizi clinici

Studi clinici hanno mostrato che alcuni farmaci per il diabete riducono il rischio cardiovascolare. Metformina Per la maggior parte dei pazienti, la Metformina è attualmente una monoterapia di …

Focus: Fibrillazione atriale & Rischio di ictus

L’uso prolungato dell’Aspirina non riduce il rischio di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale a basso rischio

Uno studio, condotto da ricercatori presso l’Intermountain Medical Center Heart Institute di Salt Lake City ( Stati Uniti ), ha dimostrato che l’uso di una terapia a lungo termine a base di Aspirina …

News

I beta-bloccanti riducono la mortalità nell’insufficienza cardiaca associata a ridotta frazione di eiezione nei pazienti in ritmo sinusale

I beta-bloccanti riducono la morbilità e la mortalità nei pazienti in ritmo sinusale con insufficienza cardiaca e frazione di eiezione ridotta [ HFrEF ]. Non è chiaro se il meccanismo chiave alla bas …

Il rischio di scompenso cardiaco può essere maggiore nelle donne in postmenopausa

Le donne in postmenopausa con un periodo riproduttivo più breve hanno mostrato un più alto rischio di scompenso cardiaco incidente e le donne, che non avevano mai partorito, hanno presentato un aument …

 

CardioBase.