Oncoginecologia Focus:aggiornamenti e novità terapeutiche da Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Niraparib migliora la sopravvivenza senza progressione come mantenimento di prima linea nel carcinoma ovarico

Dallo studio di fase III PRIMA è emerso che la terapia di mantenimento di prima linea con l’inibitore di PARP Niraparib ( Zejula ) ha migliorato la sopravvivenza mediana libera da progressione ( PFS …


Tumore alla mammella triplo negativo metastatico nelle pazienti PD-L1+: efficacia della terapia di combinazione, come prima linea, Atezolizumab e nab-Paclitaxel

Atezolizumab ( Tecentriq ), un anticorpo monoclonale anti PD-L1, ha dimostrato di essere efficace in associazione alla chemioterapia ( nab-Paclitaxel ) nel trattamento del tumore alla mammella triplo …


Studio SOLO-1: la terapia di mantenimento con Olaparib riduce il rischio di progressione della malattia o decesso del 70% nei pazienti con tumore all’ovaio di nuova diagnosi e avanzato, BRCA-mutato

Sono stati presentati i risultati dello studio di fase III SOLO-1 che hanno valutato le compresse di Olaparib ( Lynparza ) come trattamento di mantenimento per le pazienti con carcinoma all’ovaio con …

OncoPneumologia


Carcinoma mammario triplo negativo recidivato, progressivo: attività della combinazione Niraparib e Pembrolizumab

Uno studio prospettico preliminare ha mostrato che la metà delle pazienti con carcinoma mammario metastatico triplo negativo ha raggiunto il controllo della malattia mediante trattamento con la combin …


Niraparib migliora gli esiti nelle pazienti con carcinoma ovarico

Dallo studio di fase 3 NOVA è emerso che la terapia di mantenimento con Niraparib, un inibitore PARP, ha migliorato la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) rispetto al placebo nei pazienti con …


Le mutazioni geniche allungano la sopravvivenza libera da progressione e la sopravvivenza generale nel carcinoma ovarico

La presenza di mutazioni geniche germinali e somatiche prolungano in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) e la sopravvivenza generale ( OS ) nelle donne con tumore all’ov …

Nuovi farmaci in oncologiaMediexplorer.it


Tumore all’ovaio recidivato: ri-trattamento con chemioterapia a base di Platino

Prolungare l’intervallo libero da Platino introducendo una chemioterapia non-basata sul Platino, prima del ri-trattamento con la chemioterapia a base di Platino nelle pazienti con un tumore all’ovaio …

OncoGinecologia:aggiornamenti e novità terapeutiche da Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Irradiazione parziale accelerata rispetto a irradiazione del seno intero dopo un intervento chirurgico di conservazione mammario in donne con carcinoma duttale in situ e tumore alla mammella linfonodo-negativo: studio RAPID

L’irradiazione dell’intero seno erogata una volta al giorno per 3-5 settimane dopo l’intervento chirurgico di conservazione della mammella riduce la recidiva locale con buoni risultati estetici. L’ir …


Associazione tra morcellazione elettrica e mortalità nelle donne con tumore uterino inatteso sottoposte a isterectomia o miomectomia

Nonostante le preoccupazioni sul fatto che la morcellazione elettrica possa influire negativamente sulla prognosi delle pazienti con tumore uterino occulto, le evidenze empiriche sono state limitate e …

Onco News


Chemioradioterapia adiuvante rispetto alla sola radioterapia nelle donne con tumore endometriale ad alto rischio: studio PORTEC-3

Lo studio PORTEC-3 ha studiato il beneficio della chemioterapia adiuvante combinata e della radioterapia rispetto alla sola radioterapia pelvica per le donne con tumore endometriale ad alto rischio. …


Mortalità dopo il tumore al seno tra le sopravvissute a tumore infantile

Le donne sopravvissute a tumore infantile presentano un alto rischio di successivo tumore mammario. È stato descritto il conseguente rischio di mortalità e tumori alla mammella aggiuntivi. Le donne …


Risultati primari a lungo termine della irradiazione parziale accelerata del seno dopo un intervento chirurgico di conservazione del seno per tumore mammario in fase iniziale

L’irradiazione dell’intero seno dopo un intervento chirurgico di conservazione mammaria nelle pazienti con tumore alla mammella in fase iniziale riduce la recidiva ipsilaterale del tumore al seno ( IB …

XagenaNewsletter


Risonanza magnetica versus mammografia per lo screening del tumore mammario in donne a rischio familiare: studio FaMRIsc

Circa il 15% di tutti i tumori al seno si verifica in donne con anamnesi familiare di tumore mammario, ma per le quali non è stata trovata alcuna mutazione genetica ereditaria causale. Le lineeguida …


Associazione tra microbioma cervicovaginale, stato di mutazione BRCA1 e rischio di carcinoma all’ovaio

Vari fattori, tra cui età, storia familiare, infiammazione, fattori riproduttivi e legatura delle tube, modulano il rischio di tumore ovarico. Si è determinato se le donne con o a rischio di svilupp …

Tumori Newsletter

OncologiaMedica.net
Oncologia Update !
Top News / Novità nel trattamento del Carcinoma colon-retto MSI-H o dMMR

Combinazione Opdivo e Yervoy in un sottogruppo di pazienti con carcinoma colorettale metastatico: approvazione da parte dell’FDA

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso l’approvazione all’associazione di Nivolumab ( Opdivo ) e Ipilimumab ( Yervoy ) a basso dosaggio per il trattamento del carcinoma del colon-retto met …

 

OncoDermatologia

Gli inibitori del checkpoint immunitario migliorano la sopravvivenza nei pazienti con melanoma metastatico e con metastasi cerebrali

Il trattamento con l’immunoterapia con inibitori del checkpoint ha più che raddoppiato il tasso di sopravvivenza globale ( OS ) a 4 anni tra i pazienti con melanoma metastatico e metastasi cerebrali. …

OncoGinecologia

Carcinoma mammario triplo negativo recidivato, progressivo: attività della combinazione Niraparib e Pembrolizumab

Uno studio prospettico preliminare ha mostrato che la metà delle pazienti con carcinoma mammario metastatico triplo negativo ha raggiunto il controllo della malattia mediante trattamento con la combin …

OncoNeurologia

Nivolumab mostra attività antitumorale nel carcinoma nasofaringeo

Nivolumab ( Opdivo ) ha mostrato una promettente attività clinica tra i pazienti con carcinoma nasofaringeo recidivante o metastatico. Il carcinoma rinofaringeo è endemico in alcune parti dell’Asia …

OncoPneumologia

Gli steroidi riducono i benefici di sopravvivenza associati agli inibitori del checkpoint immunitario nel tumore del polmone

L’uso di steroidi al basale è risultato associato a esiti di sopravvivenza inferiori nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule in stadio avanzato che stavano iniziando la terapia con …

Durvalumab nei pazienti pesantemente pretrattati con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule avanzato: risultati aggiornati dallo studio ATLANTIC

Lo studio di fase 2 ATLANTIC ha studiato l’anticorpo anti-PD-L1 Durvalumab ( Imfinzi ) in pazienti pesantemente pretrattati con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) in fase avanzata. … 

Oncourologia

Carcinoma a cellule renali metastatico: Nivolumab prima dell’intervento chirurgico appare sicuro ed efficace

Nivolumab ( Opdivo ) associato o non a Bevacizumab ( Avastin ) o a Ipilimumab ( Yervoy ) prima dell’intervento chirurgico è apparso sicuro, e ha dimostrato promettenti attività cliniche nei pazienti c …