Aggiornamento in Oncologia Medica: Cancro al seno metastatico HR+ e HER2-

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Cancro al seno metastatico HR+ e HER2- con mutazioni del recettore degli estrogeni: cambio precoce del trattamento può essere di giovamento

Da uno studio è emerso che un approccio basato sulla biopsia liquida per la selezione del trattamento ha migliorato gli esiti tra i pazienti con carcinoma mammario metastatico positivo al recettore ormonale ( HR-positivo ) e HER2-negativo.
I risultati dello studio randomizzato di fase 3 PADA-1 hanno mostrato che i pazienti trattati con un inibitore dell’aromatasi più l’inibitore della chinasi ciclina-dipendente ( CDK ) 4/6 Palbociclib ( Ibrance ) che hanno mostrato un aumento della mutazione ESR1 nel sangue prima della progressione della malattia hanno raddoppiato la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) mediana se passati a Fulvestrant ( Faslodex ) più Palbociclib piuttosto che rimanere sullo stesso regime.
PADA-1 è il primo studio a dimostrare che, nella maggior parte dei pazienti, le mutazioni associate alla resistenza nel gene del recettore degli estrogeni possono essere rilevate e mirate prima della progressione del tumore.
Lo studio ha indicato un beneficio statisticamente e clinicamente significativo quando Fulvestrant viene utilizzato durante questo intervallo.
I pazienti con carcinoma mammario ER-positivo spesso ricevono inibitori dell’aromatasi. Questi agenti bloccano la produzione di estradiolo, che attiva il recettore estrogenico alfa ( ER-alfa ) e guida la crescita del tumore.
Studi precedenti avevano mostrato che i pazienti possono trarre beneficio dalla terapia concomitante con inibitori del ciclo cellulare, come Palbociclib. ……

CONTINUA SU ONCOLOGIAMEDICA.NET

 OncologiaMedica.net

Oncologia Medica News

https://www.oncologiamedica.net
Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica.net fornisce informazioni e aggiornamenti sui Tumori e sulle più recenti terapie mediche.

Oncologia Medica Focus

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Oncologia Medica Farmaci

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Tislelizumab

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Iressa

La disregolazione di MET riguarda fino al 26% dei tumori …

 

Aggiornamento in Oncologia medica: Mesotelioma pleurico maligno

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Mesotelioma pleurico maligno: l’immunoterapia di prima linea migliore della chemioterapia

I dati aggiornati di fase 3 hanno confermato la combinazione Nivolumab ( Opdivo ) e Ipilimumab ( Yervoy ) come cura standard per il mesotelioma pleurico maligno non-resecabile.
I dati provengono dallo studio CheckMate 743, che ha mostrato una sopravvivenza globale ( OS ) a 3 anni superiore con Nivolumab – Ipilimumab rispetto alla chemioterapia standard e nessun nuovo segnale di sicurezza associato alal combinazione Nivolumab – Ipilimumab.
Il mesotelioma pleurico maligno, in fase avanzata, ha una prognosi estremamente sfavorevole. La chemioterapia standard di cura con Pemetrexed più Cisplatino ha prodotto un tasso di risposta del 41% e una sopravvivenza mediana globale di 12.1 mesi in uno studio di fase 3, ma la maggior parte dei pazienti non ha ottenuto benefici duraturi dal trattamento.
I risultati precedenti di CheckMate 743 avevano mostrato che la sopravvivenza globale era migliore con la combinazione Nivolumab – Ipilimumab rispetto alla chemioterapia standard a un follow-up mediano di 29.7 mesi.
L’analisi dei dati di CheckMate 743 a un follow-up minimo di 3 anni, circa 1 anno dopo la cessazione di tutte le terapie, è di estrema importanza. ……

CONTINUA SU ONCOLOGIAMEDICA.NET 

 OncologiaMedica.net

OncologiaMedica.net :: Oncologia Medica

Oncologia Medica, Terapia in Oncologia :: Aggiornamenti, Oncologia Medica Newsletter, Aggiornamento in Oncologia Medica, Motore di Ricerca in Oncologia :: OncoBase.it, Database in Oncologia & OncoEmatologia :: OncoNews.net, Le Novità in Oncologia :: Aggiornamenti, Nuovi Farmaci in Oncologia :: Aggiornamenti, Cura dei Tumori :: Aggiornamento

Focus

Cancro alla prostata: la terapia di deprivazione androgenica può …

Cyramza

Ramucirumab ( Cyramza ) è un anticorpo monoclonale IgG1 …

Farmaci

Etoposide e Irinotecan sono farmaci chiave nel trattamento …

Confronto fra inizio immediato …

Confronto fra inizio immediato e ritardato della terapia di …

Chemioterapia e radioterapia …

Chemioterapia e radioterapia nel carcinoma nasofaringeo. Una …

Eventi avversi in seguito a …

Eventi avversi in seguito a deprivazione androgenica …

Controindicazioni all’uso di …

Controindicazioni all’uso di Bevacizumab e tossicità nei …

Cancro del pancreas

Cancro del pancreas: livelli plasmatici pre-diagnostici di 25 …

Monitoraggio sistematico e …

Monitoraggio sistematico e trattamento dei sintomi per …

Sopravvivenza estesa e fattori …

Sopravvivenza estesa e fattori prognostici per i pazienti con …

Astrocitoma – Xagena Search: Informazioni sui Farmaci by Xagena

XagenaSearch.it

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Astrocitoma





Gliomi maligni: trattamento con Temozolomide

Temodal, il cui principio attivo è Temozolomide, è un farmaco antitumorale indicato nel trattamento dei gliomi maligni ( tumori cerebrali ) nei seguenti gruppi di pazienti: 1.adulti affetti da gliobla … leggi

OncoBase.itNuovi farmaci in oncologia



Tumori SEGA: trattamento con Afinitor

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Everolimus ( Afinitor ) nel trattamento dell’astrocitoma subependimale a cellule giganti ( SEGA ), associato alla sclerosi tuberosa. L’indicazion … leggi






Tumori cerebrali: RSR 13 + radioterapia

I tumori cerebrali primari colpiscono circa 17.000 persone negli Usa. Il 60% di tutti i tumori cerebrali sono gliomi e la maggioranza di questi sono astrocitomi ad alto grado. Le persone colpite d … leggi

Aredia – Xagena Search: Informazioni sui Farmaci by Xagena

XagenaSearch.it

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Aredia




Bifosfonati e osteonecrosi della mandibola

I bifosfonati presentano diverse indicazioni, e sono impiegati in: profilassi e trattamento dell’osteoporosi, trattamento della malattia di Paget, e come parte di alcuni regimi antitumorali, partico … leggi












Antra – Xagena Search: Novità sui Farmaci by Xagena

XagenaSearch.it

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Antra















Aggiornamento in Oncologia medica: Risposte ai vaccini anti-COVID

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Impatto del cancro e del tipo di trattamento: risposte ai vaccini COVID-19 

I pazienti con cancro sono stati sottorappresentati negli studi clinici sui vaccini COVID-19, quindi non è ben definito quanto i vaccini siano in grado di proteggere questi pazienti.
Pertanto, sono stati condotti diversi studi che hanno misurato gli indicatori della protezione da COVID-19 nei pazienti oncologici, compresa la produzione di anticorpi anti-SARS-CoV-2 e i livelli di cellule B e cellule T della memoria dopo la vaccinazione.
CONTINUA SU ONCOLOGIAMEDICA.NET – LINK:  https://www.oncologiamedica.net/articolo/risposte-ai-vaccini-covid-19-nei-pazienti-oncologici-impatto-del-tumore-e-del-tipo-di-trattamento

OncologiaMedica.net

Oncologia Medica News

https://www.oncologiamedica.net
Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica.net fornisce informazioni e aggiornamenti sui Tumori e sulle più recenti terapie mediche.

Oncologia Medica Farmaci

COSMIC-021 sta valutando Cabozantinib ( Cabometyx ) più …

Sarcoma

Pembrolizumab ( Keytruda ) è approvato per il trattamento del …

Oncologia Medica Focus

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Tremelimumab

La maggior parte dei pazienti con tumore polmonare a piccole …

Tafinlar

I pazienti con melanoma non-resecabile o metastatico con …

Cyramza

L’angiogenesi è un importante obiettivo terapeutico nel …

Linifanib

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Lenvima

Nonostante i progressi nel trattamento di prima linea del …

Imfinzi

La maggior parte dei pazienti con tumore polmonare a piccole …

Xgeva

Il tumore a cellule giganti delle ossa ( osteoclastoma ) mostra …

Aggiornamento in Oncologia: Risposte ai vaccini COVID-19 nei pazienti oncologici

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Risposte ai vaccini COVID-19 nei pazienti oncologici: impatto del tumore e del tipo di trattamento

I pazienti con cancro sono stati sottorappresentati negli studi clinici sui vaccini COVID-19, quindi non è ben definito quanto i vaccini siano in grado di proteggere questi pazienti.
Pertanto, sono stati condotti diversi studi che hanno misurato gli indicatori della protezione da COVID-19 nei pazienti oncologici, compresa la produzione di anticorpi anti-SARS-CoV-2 e i livelli di cellule B e cellule T della memoria dopo la vaccinazione.
Gli studi hanno indicato che la maggior parte dei pazienti con tumori solidi produce anticorpi e attiva risposte cellulari.
Tuttavia, c’è un sottoinsieme di pazienti che non rispondono e la forza della loro risposta appare complessivamente inferiore a quella degli individui sani.
Inoltre, i pazienti con neoplasie ematologiche sembrano avere meno probabilità di quelli con tumori solidi di avere risposte immunitarie rilevabili.
Gli studi hanno anche mostrato che i pazienti che ricevono determinate terapie antitumorali, in particolare la chemioterapia, possono avere un rischio maggiore di risposta alterata alla vaccinazione.

CONTINUA SU ONCOLOGIAMEDICA.NET 

https://www.oncologiamedica.net/articolo/risposte-ai-vaccini-covid-19-nei-pazienti-oncologici-impatto-del-tumore-e-del-tipo-di-trattamento

 

OncologiaMedica.net

 

Oncologia Medica News

https://www.oncologiamedica.net
Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica.net fornisce informazioni e aggiornamenti sui Tumori e sulle più recenti terapie mediche.

Farmaci

COSMIC-021 sta valutando Cabozantinib ( Cabometyx ) più …

Tremelimumab

La maggior parte dei pazienti con tumore polmonare a piccole …

Tafinlar

I pazienti con melanoma non-resecabile o metastatico con …

Imfinzi

La maggior parte dei pazienti con tumore polmonare a piccole …

Linifanib

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Oncologia Medica Focus

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Zytiga – Xagena Search: Aggiornamenti sui Farmaci by Xagena.it

XagenaSearch.it

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Zytiga











Carcinoma alla prostata: immunoterapia

Per molti anni, i risultati di grandi studi clinici randomizzati che hanno valutato i vaccini contro il cancro non sono stati positivi. Questo fatto è stato recentemente esemplificato da due studi cli … leggi



Ultiva – Xagena Search:gli aggiornamenti più recenti sui farmaci da Xagena.it

Xagena Search.net

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Ultiva





Leucemia mieloide acuta e mutazioni di FLT3

Il gene FLT3 codifica per un recettore emopoietico ad attività tirosin-chinasica che viene espresso precocemente dai progenitori emopoietici e gioca un ruolo importante nella proliferazione delle cell … leggi

Alliance Dermatite

Incidenza e rischio relativo di carcinoma cutaneo a cellule squamose con inibitore BRAF e inibitore BRAF/MEK nei pazienti oncologici

L’inibitore BRAF e l’inibitore BRAF/MEK sono stati approvati per il trattamento del melanoma con mutazioen nel gene BRAF. Il carcinoma cutaneo a cellule squamose ( cuSCC ) è un evento avverso associa …


Fattori prognostici per le metastasi parotidee del carcinoma cutaneo a cellule squamose del testa-collo

Nell’80% dei casi il carcinoma cutaneo a cellule squamose ( CSCC ) si sviluppa sulla testa. La metastasi parotidea è rara, ma il trattamento, che associa chirurgia e radioterapia, ha una prognosi inf …


Idroadenoma, identificata una nuova fusione genica CRTC3-MAML2

L’idroadenoma si presenta solitamente come una lesione nodulare solitaria, a crescita lenta, solida o cistica, che si manifesta in vari siti anatomici. Non è di facile diagnosi per il fatto che il …

Incidenza e rischio relativo di carcinoma cutaneo a cellule squamose con inibitore BRAF e inibitore BRAF/MEK nei pazienti oncologici

L’inibitore BRAF e l’inibitore BRAF/MEK sono stati approvati per il trattamento del melanoma con mutazioen nel gene BRAF. Il carcinoma cutaneo a cellule squamose ( cuSCC ) è un evento avverso associa …


Fattori prognostici per le metastasi parotidee del carcinoma cutaneo a cellule squamose del testa-collo

Nell’80% dei casi il carcinoma cutaneo a cellule squamose ( CSCC ) si sviluppa sulla testa. La metastasi parotidea è rara, ma il trattamento, che associa chirurgia e radioterapia, ha una prognosi inf …

Xagena Newsletter


Idroadenoma, identificata una nuova fusione genica CRTC3-MAML2

L’idroadenoma si presenta solitamente come una lesione nodulare solitaria, a crescita lenta, solida o cistica, che si manifesta in vari siti anatomici. Non è di facile diagnosi per il fatto che il …

Incidenza e rischio relativo di carcinoma cutaneo a cellule squamose con inibitore BRAF e inibitore BRAF/MEK nei pazienti oncologici

L’inibitore BRAF e l’inibitore BRAF/MEK sono stati approvati per il trattamento del melanoma con mutazioen nel gene BRAF. Il carcinoma cutaneo a cellule squamose ( cuSCC ) è un evento avverso associa …


Fattori prognostici per le metastasi parotidee del carcinoma cutaneo a cellule squamose del testa-collo

Nell’80% dei casi il carcinoma cutaneo a cellule squamose ( CSCC ) si sviluppa sulla testa. La metastasi parotidea è rara, ma il trattamento, che associa chirurgia e radioterapia, ha una prognosi inf …


Idroadenoma, identificata una nuova fusione genica CRTC3-MAML2

L’idroadenoma si presenta solitamente come una lesione nodulare solitaria, a crescita lenta, solida o cistica, che si manifesta in vari siti anatomici. Non è di facile diagnosi per il fatto che il …











Oncologia Medica:novità e notizie da Xagena.it

1 2