Aggiornamento in Oncologia medica: Resistenza agli inibitori di KRAS

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Cancro: Resistenza acquisita all’inibizione di KRAS G12C 

Gli studi clinici sugli inibitori di KRAS, Adagrasib e Sotorasib, hanno mostrato un’attività promettente nei tumori con una specifica mutazione di KRAS, la G12C, dovuta dalla sostituzione della glicina da parte della cisteina nel codone 12 ( KRAS G12C ).
I meccanismi di resistenza acquisita a queste terapie sono attualmente sconosciuti.
Tra i pazienti con tumori con mutazione G12C nel gene KRAS trattati con Adagrasib in monoterapia, sono state eseguite analisi genomiche e istologiche che hanno confrontato i campioni pretrattamento con quelli ottenuti dopo lo sviluppo della resistenza.

CONTINUA SU ONCOLOGIAMEDICA.NET 

 

OncologiaMedica.net

Oncologia Medica News

https://www.oncologiamedica.net
Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica.net fornisce informazioni e aggiornamenti sui Tumori e sulle più recenti terapie mediche.

Oncologia Medica Farmaci

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Cause ambientali e genetiche

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Carcinoma alla mammella …

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Oncologia Medica Focus

I pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole …

Aggiornamento in Oncologia Medica: Cancro al seno metastatico HR+ e HER2-

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Cancro al seno metastatico HR+ e HER2- con mutazioni del recettore degli estrogeni: cambio precoce del trattamento può essere di giovamento

Da uno studio è emerso che un approccio basato sulla biopsia liquida per la selezione del trattamento ha migliorato gli esiti tra i pazienti con carcinoma mammario metastatico positivo al recettore ormonale ( HR-positivo ) e HER2-negativo.
I risultati dello studio randomizzato di fase 3 PADA-1 hanno mostrato che i pazienti trattati con un inibitore dell’aromatasi più l’inibitore della chinasi ciclina-dipendente ( CDK ) 4/6 Palbociclib ( Ibrance ) che hanno mostrato un aumento della mutazione ESR1 nel sangue prima della progressione della malattia hanno raddoppiato la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) mediana se passati a Fulvestrant ( Faslodex ) più Palbociclib piuttosto che rimanere sullo stesso regime.
PADA-1 è il primo studio a dimostrare che, nella maggior parte dei pazienti, le mutazioni associate alla resistenza nel gene del recettore degli estrogeni possono essere rilevate e mirate prima della progressione del tumore.
Lo studio ha indicato un beneficio statisticamente e clinicamente significativo quando Fulvestrant viene utilizzato durante questo intervallo.
I pazienti con carcinoma mammario ER-positivo spesso ricevono inibitori dell’aromatasi. Questi agenti bloccano la produzione di estradiolo, che attiva il recettore estrogenico alfa ( ER-alfa ) e guida la crescita del tumore.
Studi precedenti avevano mostrato che i pazienti possono trarre beneficio dalla terapia concomitante con inibitori del ciclo cellulare, come Palbociclib. ……

CONTINUA SU ONCOLOGIAMEDICA.NET

 OncologiaMedica.net

Oncologia Medica News

https://www.oncologiamedica.net
Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica.net fornisce informazioni e aggiornamenti sui Tumori e sulle più recenti terapie mediche.

Oncologia Medica Focus

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Oncologia Medica Farmaci

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Tislelizumab

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Iressa

La disregolazione di MET riguarda fino al 26% dei tumori …

 

Aggiornamento in Oncologia: Inibitori di KRAS Adagrasib e Sotorasib

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Resistenza acquisita all’inibizione di KRAS G12C nel tumore

Gli studi clinici sugli inibitori di KRAS, Adagrasib e Sotorasib, hanno mostrato un’attività promettente nei tumori con una specifica mutazione di KRAS, la G12C, dovuta dalla sostituzione della glicina da parte della cisteina nel codone 12 ( KRAS G12C ).
I meccanismi di resistenza acquisita a queste terapie sono attualmente sconosciuti.
Tra i pazienti con tumori con mutazione G12C nel gene KRAS trattati con Adagrasib in monoterapia, sono state eseguite analisi genomiche e istologiche che hanno confrontato i campioni pretrattamento con quelli ottenuti dopo lo sviluppo della resistenza.
Sono stati condotti esperimenti basati sulle cellule per studiare le mutazioni che conferiscono resistenza agli inibitori di KRAS G12C. …….

CONTINUA SU ONCOLOGIAMEDICA.NET – LINK: https://www.oncologiamedica.net/articolo/resistenza-acquisita-allinibizione-di-kras-g12c-nel-tumore

OncologiaMedica.net

 

OncologiaMedica.net :: Oncologia Medica

Oncologia Medica, Terapia in Oncologia :: Aggiornamenti, Oncologia Medica Newsletter, Aggiornamento in Oncologia Medica, Motore di Ricerca in Oncologia :: OncoBase.it, Database in Oncologia & OncoEmatologia :: OncoNews.net, Le Novità in Oncologia :: Aggiornamenti, Nuovi Farmaci in Oncologia :: Aggiornamenti, Cura dei Tumori :: Aggiornamento

Focus

Cancro alla prostata: la terapia di deprivazione androgenica può …

Cyramza

Ramucirumab ( Cyramza ) è un anticorpo monoclonale IgG1 …

Farmaci

Etoposide e Irinotecan sono farmaci chiave nel trattamento …

Confronto fra inizio immediato …

Confronto fra inizio immediato e ritardato della terapia di …

Chemioterapia e radioterapia …

Chemioterapia e radioterapia nel carcinoma nasofaringeo. Una …

Eventi avversi in seguito a …

Eventi avversi in seguito a deprivazione androgenica …

Controindicazioni all’uso di …

Controindicazioni all’uso di Bevacizumab e tossicità nei …

Cancro del pancreas

Cancro del pancreas: livelli plasmatici pre-diagnostici di 25 …

Monitoraggio sistematico e …

Monitoraggio sistematico e trattamento dei sintomi per …

Sopravvivenza estesa e fattori …

Sopravvivenza estesa e fattori prognostici per i pazienti con …

Lorviqua di Pfizer ha ricevuto l’approvazione nell’Unione Europea per il trattamento di prima linea del cancro del polmone avanzato

OncoPneumologia

Terapia di prima linea del tumore al polmone non a piccole cellule ALK-positivo

Pfizer ha ricevuto l’autorizzazione all’immissione in commercio per il farmaco Lorviqua ( Lorlarinib ) dalla Commissione Europea ( CE ).

Il farmaco è una monoterapia per il trattamento degli adulti con diagnosi di carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) ALK-positivo, in fase avanzata, che non hanno ricevuto un precedente trattamento con un inibitore di ALK.

Lorviqua, commercializzato con il marchio Lorbrena, è approvato negli Stati Uniti dalla FDA ( Food and Drug Administration ).

Lorviqua trova indicazione negli adulti a cui è stato diagnosticato un tumore NSCLC ALK-positivo, metastatico.

L’approvazione della Commissione Europea per il trattamento di prima linea con Lorviqua si è basata sui risultati dello studio di fase 3 CROWN.

Rispetto a Crizotinib ( Xalkori ), il farmaco ha dimostrato di ridurre del 72% il rischio di progressione della malattia o di morte.

Lo studio CROWN è uno studio randomizzato, in aperto, parallelo in due parti. Ha coinvolto 296 persone con tumore NSCLC ALK-positivo avanzato non-trattato in precedenza che sono state divise equamente in due gruppi casuali. Il primo gruppo ha ricevuto Lorviqua in monoterapia mentre il secondo gruppo ha ricevuto Xalkori in monoterapia.

L’ampliamento dell’approvazione per Lorviqua in Europa è un progresso soprattutto per quasi il 40% dei pazienti con tumore NSCLC ALK-positivo metastatico che si trovano ad affrontare metastasi cerebrali al momento della diagnosi.

Nel 2019 la Commissione Europea aveva concesso al farmaco l’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata per Lorviqua come monoterapia per il trattamento di adulti affetti da tumore NSCLC ALK-positivo, avanzato.

Il profilo di sicurezza di Lorviqua è simile ai dati riportati in studi precedenti.

I risultati dettagliati dello studio CROWN sono stati pubblicati su The New England Journal of Medicine ( NEJM ) nel novembre 2020.

Fonte: Pfizer  – LINK: https://farmaci.xagena.it/c25f582d47e0fb77eb1b59f2094602af.html

 

OncologiaMedica.net

 

OncologiaMedica.net :: Oncologia Medica

Oncologia Medica, Terapia in Oncologia :: Aggiornamenti, Oncologia Medica Newsletter, Aggiornamento in Oncologia Medica, Motore di Ricerca in Oncologia :: OncoBase.it, Database in Oncologia & OncoEmatologia :: OncoNews.net, Le Novità in Oncologia :: Aggiornamenti, Nuovi Farmaci in Oncologia :: Aggiornamenti, Cura dei Tumori :: Aggiornamento

Focus

Cancro alla prostata: la terapia di deprivazione androgenica può …

Cyramza

Ramucirumab ( Cyramza ) è un anticorpo monoclonale IgG1 …

Farmaci

Etoposide e Irinotecan sono farmaci chiave nel trattamento …

Confronto fra inizio immediato …

Confronto fra inizio immediato e ritardato della terapia di …

Chemioterapia e radioterapia …

Chemioterapia e radioterapia nel carcinoma nasofaringeo. Una …

Eventi avversi in seguito a …

Eventi avversi in seguito a deprivazione androgenica …

Controindicazioni all’uso di …

Controindicazioni all’uso di Bevacizumab e tossicità nei …

Cancro del pancreas

Cancro del pancreas: livelli plasmatici pre-diagnostici di 25 …

Monitoraggio sistematico e …

Monitoraggio sistematico e trattamento dei sintomi per …

Sopravvivenza estesa e fattori …

Sopravvivenza estesa e fattori prognostici per i pazienti con …

Novità nella terapia del cancro del polmone non-a-piccole cellule in stadio avanzato RET-positivo: Gavreto

OncoPneumologia

La Commissione Europea ha approvato Gavreto ( Pralsetinib ) di Roche. L’ok si basa sui risultati dello studio ARROW, in cui il farmaco ha mostrato una risposta duratura

Pralseltinib ( Gavreto ) nel tumore al polmone non -a-piccole cellule ( NSCLC ) avanzato positivo alla fusione di RET, insieme ad Alectinib ( Alecensa ) nel tumore NSCLC avanzato ALK-positivo ed Entrectinib ( Rozlytrek ) nel tumore NSCLC avanzato ROS1-positivo, fa parte del crescente portfolio di trattamenti di precisione di Roche.

Questi farmaci nel loro insieme rappresentano delle opzioni terapeutiche personalizzate per quasi un paziente su dieci con tumore NSCLC avanzato.

I test diagnostici volti all’identificazione delle fusioni di RET, rappresentano il modo più efficace per identificare pazienti con tumore NSCLC avanzato eleggibili per il trattamento con la nuova terapia target Pralsetinib.

OncologiaMedica.net


Oncologia Medica News

https://www.oncologiamedica.net
Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica.net fornisce informazioni e aggiornamenti sui Tumori e sulle più recenti terapie mediche.

Oncologia Medica Farmaci

Nivolumab ( Opdivo ) più Ipilimumab ( Yervoy ) è …

Lenvima

Nonostante i progressi nel trattamento di prima linea del …

Oncologia Medica Focus

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Linifanib

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Tafinlar

I pazienti con melanoma non-resecabile o metastatico con …

Pazopanib

Il ruolo della nefrectomia citoriduttiva nei pazienti con …

Tremelimumab

La maggior parte dei pazienti con tumore polmonare a piccole …

Imfinzi

La maggior parte dei pazienti con tumore polmonare a piccole …

Lenvatinib

Nonostante i progressi nel trattamento di prima linea del …

Capmatinib

Tra i pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole …

Aggiornamento in Oncologia medica: Risposte ai vaccini anti-COVID

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Impatto del cancro e del tipo di trattamento: risposte ai vaccini COVID-19 

I pazienti con cancro sono stati sottorappresentati negli studi clinici sui vaccini COVID-19, quindi non è ben definito quanto i vaccini siano in grado di proteggere questi pazienti.
Pertanto, sono stati condotti diversi studi che hanno misurato gli indicatori della protezione da COVID-19 nei pazienti oncologici, compresa la produzione di anticorpi anti-SARS-CoV-2 e i livelli di cellule B e cellule T della memoria dopo la vaccinazione.
CONTINUA SU ONCOLOGIAMEDICA.NET – LINK:  https://www.oncologiamedica.net/articolo/risposte-ai-vaccini-covid-19-nei-pazienti-oncologici-impatto-del-tumore-e-del-tipo-di-trattamento

OncologiaMedica.net

Oncologia Medica News

https://www.oncologiamedica.net
Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica.net fornisce informazioni e aggiornamenti sui Tumori e sulle più recenti terapie mediche.

Oncologia Medica Farmaci

COSMIC-021 sta valutando Cabozantinib ( Cabometyx ) più …

Sarcoma

Pembrolizumab ( Keytruda ) è approvato per il trattamento del …

Oncologia Medica Focus

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Tremelimumab

La maggior parte dei pazienti con tumore polmonare a piccole …

Tafinlar

I pazienti con melanoma non-resecabile o metastatico con …

Cyramza

L’angiogenesi è un importante obiettivo terapeutico nel …

Linifanib

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Lenvima

Nonostante i progressi nel trattamento di prima linea del …

Imfinzi

La maggior parte dei pazienti con tumore polmonare a piccole …

Xgeva

Il tumore a cellule giganti delle ossa ( osteoclastoma ) mostra …

Amgen: approvazione condizionata nell’Unione Europea di Lumykras nel cancro al polmone non-a-piccole cellule in stadio avanzato con mutazione KRAS G12C

Amgen.2

La Commissione Europea ha concesso l’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata a Lumykras ( Sotorasib ) di Amgen per il trattamento dei pazienti adulti affetti da cancro del polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) in stadio avanzato con mutazione G12C nel gene KRAS, e in progressione dopo almeno una precedente linea di terapia sistemica

L’autorizzazione completa per questa indicazione è subordinata alla verifica e alla descrizione del beneficio clinico in uno o più studi di conferma.

La decisione della Commissione Europea fa seguito al parere positivo del Comitato per i medicinali per uso umano ( CHMP ) dell’Agenzia europea dei medicinali, EMA, e si basa sui risultati dello studio di fase 2 CodeBreaK 100 NSCLC, la più ampia sperimentazione clinica condotta finora su pazienti con mutazione KRAS G12C.

Sotorasib 960 mg, in monosomministrazione giornaliera per via orale, ha dimostrato un tasso di risposta obiettiva ( ORR ) del 37.1% ( IC al 95%: 28.6-46.2 ) e una durata mediana della risposta ( DoR ) di 11.1 mesi.

Le reazioni avverse più comuni sono state: diarrea ( 34% ), nausea ( 25% ) e stanchezza ( 21% ). Quelle gravi ( di grado 3 o superiore ) più comuni sono state: aumento del livello di alanina aminotransferasi ( ALT; 5% ), aumento di aspartato aminotransferasi ( AST; 4% ) e diarrea ( 4% ).

Fonte: Amgen

OncologiaMedica.net

Oncologia Medica News

https://www.oncologiamedica.net
Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica.net fornisce informazioni e aggiornamenti sui Tumori e sulle più recenti terapie mediche.

Oncologia Medica Farmaci

COSMIC-021 sta valutando Cabozantinib ( Cabometyx ) più …

Carcinoma renale metastatico

Il ruolo della nefrectomia citoriduttiva nei pazienti con …

Tafinlar

I pazienti con melanoma non-resecabile o metastatico con …

Cyramza

L’angiogenesi è un importante obiettivo terapeutico nel …

Tremelimumab

La maggior parte dei pazienti con tumore polmonare a piccole …

GIST

Il trattamento con Pembrolizumab ( Keytruda ), un inibitore del …

Imfinzi

La maggior parte dei pazienti con tumore polmonare a piccole …

Sarcoma

Il mesotelioma pleurico maligno è un tumore aggressivo altamente …

Linifanib

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Lenvatinib

Nonostante i progressi nel trattamento di prima linea del …

Aggiornamento in Oncologia: Risposte ai vaccini COVID-19 nei pazienti oncologici

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Risposte ai vaccini COVID-19 nei pazienti oncologici: impatto del tumore e del tipo di trattamento

I pazienti con cancro sono stati sottorappresentati negli studi clinici sui vaccini COVID-19, quindi non è ben definito quanto i vaccini siano in grado di proteggere questi pazienti.
Pertanto, sono stati condotti diversi studi che hanno misurato gli indicatori della protezione da COVID-19 nei pazienti oncologici, compresa la produzione di anticorpi anti-SARS-CoV-2 e i livelli di cellule B e cellule T della memoria dopo la vaccinazione.
Gli studi hanno indicato che la maggior parte dei pazienti con tumori solidi produce anticorpi e attiva risposte cellulari.
Tuttavia, c’è un sottoinsieme di pazienti che non rispondono e la forza della loro risposta appare complessivamente inferiore a quella degli individui sani.
Inoltre, i pazienti con neoplasie ematologiche sembrano avere meno probabilità di quelli con tumori solidi di avere risposte immunitarie rilevabili.
Gli studi hanno anche mostrato che i pazienti che ricevono determinate terapie antitumorali, in particolare la chemioterapia, possono avere un rischio maggiore di risposta alterata alla vaccinazione.

CONTINUA SU ONCOLOGIAMEDICA.NET 

https://www.oncologiamedica.net/articolo/risposte-ai-vaccini-covid-19-nei-pazienti-oncologici-impatto-del-tumore-e-del-tipo-di-trattamento

 

OncologiaMedica.net

 

Oncologia Medica News

https://www.oncologiamedica.net
Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica.net fornisce informazioni e aggiornamenti sui Tumori e sulle più recenti terapie mediche.

Farmaci

COSMIC-021 sta valutando Cabozantinib ( Cabometyx ) più …

Tremelimumab

La maggior parte dei pazienti con tumore polmonare a piccole …

Tafinlar

I pazienti con melanoma non-resecabile o metastatico con …

Imfinzi

La maggior parte dei pazienti con tumore polmonare a piccole …

Linifanib

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Oncologia Medica Focus

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Lorviqua nel cancro al polmone non a piccole cellule ALK+

OncologiaMedica.net

Cancro al  polmone non a piccole cellule ALK-positivo: Lorviqua

Lorviqua ( Lorlatinib ) è stato approvato in regime di rimborsabilità per il trattamento dei pazienti affetti da cancro al  polmone non-a-piccole cellule ALK-positivo, che hanno già avuto un trattamento di prima linea e una progressione di malattia.

Lorlatinib è un inibitore della tirosin-chinasi di terza generazione, disegnato per superare la barriera ematoencefalica e agire quindi a livello cerebrale.

Il cancro al polmone è una delle neoplasie più diffuse, in Italia è la terza più frequente negli uomini e la seconda nelle donne, e causa un numero di decessi superiore a quello di qualunque altra forma di cancro.

Negli scorsi anni è stato possibile individuare numerose alterazioni molecolari che sono alla base dello sviluppo del cancro al polmone e che possono rappresentare dei target terapeutici. Fra queste l’alterazione a carico del gene ALK ( Anaplastic Lymphoma Kinase ) – un riarrangiamento dovuto alla fusione di due frammenti di geni. ALK è presente nel 5-7% dei pazienti con cancro al polmone non a piccole cellule ( NSCLC ), con una maggiore incidenza in quelli più giovani ( al di sotto di 50 anni ) preferenzialmente – ma non esclusivamente – non-fumatori. In presenza dell’alterazione viene prodotta una proteina mutata che promuove la crescita tumorale e la metastatizzazione delle cellule neoplastiche.

CONTINUA SU ONCOLOGIA XAGENA:

https://oncologia.xagena.it/farmaci/e7ba959de901f17d3f72929c945df002.html

Oncologia Medica News

https://www.oncologiamedica.net
Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica.net fornisce informazioni e aggiornamenti sui Tumori e sulle più recenti terapie mediche.

Farmaci

Sotorasib ( Lumakras ) ha mostrato attività antitumorale nei pazienti …

Verzenio

Le pazienti con tumore mammario HER2-positivo che hanno …

Oncologia Medica News …

La chemioterapia è lo standard di cura per il tumore gastrico …

Lenvatinib

Nonostante i progressi nel trattamento di prima linea del …

GIST

Il trattamento con Pembrolizumab ( Keytruda ), un inibitore del …

Pazopanib

Il ruolo della nefrectomia citoriduttiva nei pazienti con …

Carcinoma renale metastatico

Il ruolo della nefrectomia citoriduttiva nei pazienti con …

Cixutumumab

Cixutumumab, precedentemente noto come IMC-A12, è un …

Tislelizumab

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Trebananib

Trebananib ( AMG 386 ) è una proteina ricombinante …

 

 

Impatto del tumore e del tipo di trattamento sulla risposta al vaccino COVID

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Risposte ai vaccini COVID-19 nei pazienti oncologici: impatto del tumore e del tipo di trattamento

I pazienti con cancro sono stati sottorappresentati negli studi clinici sui vaccini COVID-19, quindi non è ben definito quanto i vaccini siano in grado di proteggere questi pazienti.
Pertanto, sono stati condotti diversi studi che hanno misurato gli indicatori della protezione da COVID-19 nei pazienti oncologici, compresa la produzione di anticorpi anti-SARS-CoV-2 e i livelli di cellule B e cellule T della memoria dopo la vaccinazione.
Gli studi hanno indicato che la maggior parte dei pazienti con tumori solidi produce anticorpi e attiva risposte cellulari.
Tuttavia, c’è un sottoinsieme di pazienti che non rispondono e la forza della loro risposta appare complessivamente inferiore a quella degli individui sani.
Inoltre, i pazienti con neoplasie ematologiche sembrano avere meno probabilità di quelli con tumori solidi di avere risposte immunitarie rilevabili.
Gli studi hanno anche mostrato che i pazienti che ricevono determinate terapie antitumorali, in particolare la chemioterapia, possono avere un rischio maggiore di risposta alterata alla vaccinazione. ……

CONTINUA SU ONCOLOGIAMEDICA.NET

https://www.oncologiamedica.net/articolo/risposte-ai-vaccini-covid-19-nei-pazienti-oncologici-impatto-del-tumore-e-del-tipo-di-trattamento

 OncologiaMedica.net

Oncologia Medica News

https://www.oncologiamedica.net
Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica.net fornisce informazioni e aggiornamenti sui Tumori e sulle più recenti terapie mediche.

Farmaci

Sotorasib ( Lumakras ) ha mostrato attività antitumorale nei pazienti …

Verzenio

Le pazienti con tumore mammario HER2-positivo che hanno …

Oncologia Medica News …

La chemioterapia è lo standard di cura per il tumore gastrico …

Lenvatinib

Nonostante i progressi nel trattamento di prima linea del …

GIST

Il trattamento con Pembrolizumab ( Keytruda ), un inibitore del …

Pazopanib

Il ruolo della nefrectomia citoriduttiva nei pazienti con …

Carcinoma renale metastatico

Il ruolo della nefrectomia citoriduttiva nei pazienti con …

Cixutumumab

Cixutumumab, precedentemente noto come IMC-A12, è un …

Tislelizumab

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Trebananib

Trebananib ( AMG 386 ) è una proteina ricombinante …
1 2 3 4