Aggiornamento in Oncologia medica: Mesotelioma pleurico maligno

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Mesotelioma pleurico maligno: l’immunoterapia di prima linea migliore della chemioterapia

I dati aggiornati di fase 3 hanno confermato la combinazione Nivolumab ( Opdivo ) e Ipilimumab ( Yervoy ) come cura standard per il mesotelioma pleurico maligno non-resecabile.
I dati provengono dallo studio CheckMate 743, che ha mostrato una sopravvivenza globale ( OS ) a 3 anni superiore con Nivolumab – Ipilimumab rispetto alla chemioterapia standard e nessun nuovo segnale di sicurezza associato alal combinazione Nivolumab – Ipilimumab.
Il mesotelioma pleurico maligno, in fase avanzata, ha una prognosi estremamente sfavorevole. La chemioterapia standard di cura con Pemetrexed più Cisplatino ha prodotto un tasso di risposta del 41% e una sopravvivenza mediana globale di 12.1 mesi in uno studio di fase 3, ma la maggior parte dei pazienti non ha ottenuto benefici duraturi dal trattamento.
I risultati precedenti di CheckMate 743 avevano mostrato che la sopravvivenza globale era migliore con la combinazione Nivolumab – Ipilimumab rispetto alla chemioterapia standard a un follow-up mediano di 29.7 mesi.
L’analisi dei dati di CheckMate 743 a un follow-up minimo di 3 anni, circa 1 anno dopo la cessazione di tutte le terapie, è di estrema importanza. ……

CONTINUA SU ONCOLOGIAMEDICA.NET 

 OncologiaMedica.net

OncologiaMedica.net :: Oncologia Medica

Oncologia Medica, Terapia in Oncologia :: Aggiornamenti, Oncologia Medica Newsletter, Aggiornamento in Oncologia Medica, Motore di Ricerca in Oncologia :: OncoBase.it, Database in Oncologia & OncoEmatologia :: OncoNews.net, Le Novità in Oncologia :: Aggiornamenti, Nuovi Farmaci in Oncologia :: Aggiornamenti, Cura dei Tumori :: Aggiornamento

Focus

Cancro alla prostata: la terapia di deprivazione androgenica può …

Cyramza

Ramucirumab ( Cyramza ) è un anticorpo monoclonale IgG1 …

Farmaci

Etoposide e Irinotecan sono farmaci chiave nel trattamento …

Confronto fra inizio immediato …

Confronto fra inizio immediato e ritardato della terapia di …

Chemioterapia e radioterapia …

Chemioterapia e radioterapia nel carcinoma nasofaringeo. Una …

Eventi avversi in seguito a …

Eventi avversi in seguito a deprivazione androgenica …

Controindicazioni all’uso di …

Controindicazioni all’uso di Bevacizumab e tossicità nei …

Cancro del pancreas

Cancro del pancreas: livelli plasmatici pre-diagnostici di 25 …

Monitoraggio sistematico e …

Monitoraggio sistematico e trattamento dei sintomi per …

Sopravvivenza estesa e fattori …

Sopravvivenza estesa e fattori prognostici per i pazienti con …

Oncologia Medica:novità ed aggiornamenti da Xagena.it

Oncologia Medica:novità e notizie da Xagena.it

Oncologia:novità mediche da Xagena.it

Oncologia Medica: Aggiornamenti sui Tumori da Xagena.it

Oncologia medica:gli aggiornamenti più recenti e le novità da Xagena.it

Oncologia: Aggiornamenti e Novità oncologiche da Xagena

Oncologia medica:aggiornamenti e novità terapeutiche da Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Il rischio di COVID-19 può essere più elevato tra le persone affette da cancro

Una analisi dei dati di un ospedale di riferimento terziario ha mostrato che il rischio di infezione da SARS-CoV-2, il nuovo coronavirus che causa COVID-19, è apparso più che raddoppiato tra gli indiv …


Rischio di sarcoma osseo e dei tessuti molli nei sopravvissuti a lungo termine del retinoblastoma ereditario trattato con radiazioni

I sopravvissuti al retinoblastoma ereditario presentano un’eccellente sopravvivenza ma aumentano sostanzialmente i rischi di successivi sarcomi ossei e dei tessuti molli, in particolare dopo la radiot …

XagenaNewsletter


Instabilità dei microsatelliti come biomarcatore nel tumore gastrico

Negli studi CLASSIC e MAGIC, l’alta instabilità dei microsatelliti ( MSI ) era un fattore prognostico favorevole e un potenziale fattore predittivo negativo per la chemioterapia neoadiuvante / adiuvan …


Trapianto di organi solidi dopo il trattamento per il tumore infantile

Gravi condizioni mediche croniche si presentano nei sopravvissuti a tumore infantile. È stata studiata l’incidenza e i fattori di rischio per danni agli organi che hanno comportato la registrazione in …


Radioterapia versus chirurgia robotica transorale e dissezione del collo per carcinoma orofaringeo a cellule squamose: studio ORATOR

La chirurgia robotica transorale ( TORS ) con dissezione simultanea del collo ha soppiantato la radioterapia negli Stati Uniti come trattamento più comune per il carcinoma a cellule squamose orofaring …

ForumOncologico


Impatto del teratoma sull’incidenza cumulativa della morte correlata alla malattia nei pazienti con tumori a cellule germinali avanzati

Negli uomini con tumori a cellule germinali ( GCT ) metastatici, il trattamento diretto al rischio è determinato, in parte, da una distinzione tra seminoma e tumore a cellule germinali non-seminomatos …


Esiti chirurgici dei pazienti con tumori tenosinoviali a cellule giganti di tipo diffuso

Il tumore tenosinoviale a cellule giganti di tipo diffuso è un tumore dei tessuti molli, raro, localmente aggressivo e difficile da trattare. Gli esiti clinici e chirurgici dipendono da molteplici f …

Oncologia Farmaci:aggiornamenti e novità in terapia by Xagena

Oncologia Farmaci

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

La terapia di mantenimento di Rucaparib può essere di beneficio per alcuni pazienti con carcinoma pancreatico avanzato

I dati provvisori di uno studio di fase 2 hanno evidenziato per i pazienti con carcinoma pancreatico avanzato con mutazioni BRCA o PALB2, sensibile alla chemioterapia a base di Platino, risposte cli …


Risultati promettenti per la tripletta a base di Apalutamide nel carcinoma alla prostata resistente alla castrazione in fase metastatica

La combinazione di Apalutamide ( Erleada ), Abiraterone acetato ( Zytiga ) e Docetaxel ha indotto un alto tasso di declino di PSA ( antigene prostatico specifico ) e una risposta misurabile della mala …

Tumore polmone


BAY 2731954, un inibitore TRK di nuova generazione, ha dimostrato efficacia nei tumori con emergenti mutazioni di resistenza

BAY 2731954 è apparso sicuro e ha dimostrato attività clinica tra i pazienti con tumori solidi che trasportano fusioni del gene NTRK, ed erano diventati resistenti ad altre terapie mirate a TRK. So …


Nab-Paclitaxel e Gemcitabina come trattamento di prima linea del colangiocarcinoma avanzato o metastatico

La Gemcitabina con Platino ha un’efficacia limitata per il trattamento del colangiocarcinoma avanzato, rendendo necessaria una valutazione delle combinazioni di farmaci alternativi. Recenti evidenze …

Tumore Mammella


Efficacia e tollerabilità di Cetuximab più Leucovorina, Fluorouracile e Oxaliplatino in prima linea ( FOLFOX-4 ) rispetto a FOLFOX-4 nei pazienti con cancro del colon-retto metastatico RAS wild type: studio TAILOR

Cetuximab ( Erbitux ) in combinazione con la chemioterapia è un regime di trattamento di prima linea standard per la cura dei pazienti con cancro del colon-retto metastatico ( mCRC ) RAS wild type ( w …

Oncologia Medica:aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

OncologiaMedica

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Determinanti molecolari di risposta a blocco anti-PD-1 e anti-PD-L1 nei pazienti con tumore al polmone non-a-piccole cellule profilato con sequenziamento di nuova generazione mirato

Il trattamento del carcinoma polmonare non-a-piccole cellule avanzato con inibitori del checkpoint immunitario è caratterizzato da risposte durature e miglioramento della sopravvivenza in un sottogrup …


Esito e fattori prognostici nel tumore di Wilms in fase III con istologia favorevole

L’approccio del National Wilms Tumor Study ( NWTS ) per il trattamento del tumore di Wilms di fase III con istologia favorevole ( FHWT ) è il regime DD4A ( Vincristina, Dactinomicina e Doxorubicina ) …

OncoGeriatria


Il rischio di mortalità associato all’età del paziente è differenziato dallo stato di BRAF V600E nel carcinoma papillare della tiroide

Negli ultimi 65 anni, l’età del paziente alla diagnosi è stata ampiamente utilizzata come fattore di rischio di mortalità maggiore nella stratificazione del rischio di carcinoma papillare della tiroid …


Rischio di tromboembolismo arterioso nei pazienti con cancro

Il rischio di tromboembolia arteriosa nei pazienti con cancro non è completamente compreso. Si è cercato di definire meglio questa relazione epidemiologica, compresi gli effetti dello stadio del tumor …

Mediexplorer.it


Uso a lungo termine degli analoghi dell’Insulina a lunga durata d’azione e incidenza del cancro al seno nelle donne con diabete di tipo 2

L’associazione tra analoghi dell’Insulina ad azione prolungata e aumento del rischio di cancro al seno è incerta, in particolare con il breve follow-up dei precedenti studi. È stato valutato questo r …

1 2