Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

Random

Cose a Caso

Messaggi di Giugno 2017

anni cinquanta: quando il vintage è di dubbio gusto

Post n°592 pubblicato il 25 Giugno 2017 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Ecco com'erano alcune pubblicità degli anni '50.


Soffialo sul suo volto e ti seguirà ovunque


I dottori fumano le Camel

Soffice come un bebè.
Perché l'innocenza è più sexy di quanto credi.


Gli uomini si chiedono:
"E' carina?" Allora non "è intelligente?"




Il cuoco fa tutto,
ma cucinare è compito della moglie
.



"Perchè la tua mamma non ti lava con il sapone Fairy?"


Useremo Chlorinol e saremo come i negri bianchi


Falle capire che è un mondo di uomini.


Sessismo, razzismo, invito al fumo e ammiccamento alla pedofolia.

Nessuna di queste pubblicità oggi certamente sarebbe ammessa.

Non sempre il com'eravamo e il quel che era è da salvare.


Quale fra queste pubblicità vintage, secondo voi, non avrebbe mai dovuto essere reclamizzata?

E quale fra gli spot dei giorni nostri bannereste senza esistazione?

 
 
 

due ruote: una storia lunghissima

Post n°591 pubblicato il 21 Giugno 2017 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Era il 1493 quando un tale Leonardo da Vinci stupiva per la genialità della sua creazione.




Passarono quasi 3 secoli e in Francia nasceva il velocipede che in breve si diffonderà in tutta Europa.
Si arriverà alla fine del 1800 perché colui che pedalava potesse da fermo mettere i piedi per terra.
Ai primi del '900 nasce il Tour de France e subito dopo il giro d’Italia.
A lei viene dedicato anche un film: Ladri di biciclette quasi a testimoniare che la bicicletta sia il mezzo di trasporto preferito nell’Italia del dopoguerra.
Pedala e pedala si arriva al 1970 quando in California nasce la BMX.
Chi allora adolescente non la ricorda? E chi, fra i ragazzini di allora, non s’è sbucciato ginocchia e gomiti facendo bici-cross?
Chi di noi non ricorda la mitica Graziella, prodotta fino alla fine degli anni ’80, magari con il cestino davanti?
Poteva mancare la bici per i terreni sterrati fra radici di alberi, sassi, terra e erba? Ovvio che no! Ed ecco che puntuale arriva la mountain bike.
E poi e poi , modifica su modifica, tecnica su tecnica, sul mercato si impongono le ultraleggere fatte di titanio, alluminio e acciaio.E per chi non ama lo sforzo muscolare? Nessun problema: c’è la bici elettrica.

La leggenda racconta che il primo viaggio in bici avvenne nel giugno del 1817 : si trattava di un modellino con due ruote allineate senza freni così che per fermarsi il guidatore doveva utilizzare i piedi.

Quindi oggi compie 2 secoli: 200 anni di pedalate, di salite, di discese.

E di orgoglio italiano perché, secondo studi di marketing, l'Italia sarebbe il secondo esportatore in Europa, preceduta dal Portogallo e seguita dall’Olanda.
Oggi, oltre che un salutare piacere, è considerata uno dei mezzi di trasporto più utilizzati nel mondo e in particolare in Europa del Nord, Olanda in primis.

Gli italiani che utilizzano sistematicamente la bici per il tragitto casa-lavoro sono solo 743.000 mila, con percentuali elevatissime a Bolzano, Pesaro, Ferrara, Treviso.
E crescono anche le piste ciclabili super affollate nei fine settimana o in agosto.

Va meno di moda al Sud.

Eppure fa bene al cuore, fa bene ai muscoli, fa bene all’umore.
In tre parole:  pedalare è salutare.

Non inquina perciò sta dalla parte dell’ecologia.





…peccato, non dilettarsi a pedalare per necessità o per hobby preferendo lasciare a riposo i quadricipiti ma anche questa è una scelta…


Chissà che ricordi avete, anche lontani, legati alla vostra bici.

 
 
 

essenza dell'estate

Post n°590 pubblicato il 13 Giugno 2017 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

 



 Oggi il carretto non passa più e l'uomo con la casacca di tela bianca non grida più gelati!  perché  ci ha pensato Deliveroo, il servizio di consegna a domicilio, presente in 8 città italiane e molto attivo in quel di Milano.

In fatto di gusti  in generale prevale la tradizione con una netta preferenza alle creme.
Il pistacchio pare il più richiesto, ma ci sono differenze da città a città: a Milano vince il cioccolato, a Roma il caffè, a Firenze la stracciatella, a Piacenza l’amarena.

Tra i gusti nuovi si impongono mango e avocado.

Ma come funziona l’arte del gelato fuori confine?

In miete successo la tecnica dell’ice cream roll, cioè i rotolini di gelato al limone e basilico o albicocca e rosmarino.

In   impazza invece la moda dei taiyaki, dolcetti asiatici simili a pancake e ripieni di  cioccolato e pistacchio.


L’  è  in  controtendenza: cerca  gusti con basso contenuto di zucchero.

In   sono salutisti così ad andare per la maggiore sono i gusti al tè matcha, ai mix di cereali ricchi di acai  e alle versioni senza latte, perfette non solo per chi sta a dieta ma anche per chi osserva un regime vegano.

In    è il momento dei gelati alcolici che si ispirano ai cocktail, meglio se tropicali, come mojito e daiquiri.



 In quelle tantissime vaschette colorate c'è tutta la fantasia di chi del gelato c'ha fatto un'arte.
Perché fare un buon gelato è davvero un 'arte.


Fra questi  sapori così variegati da gustare ce n’è qualcuno che le vostre papille si rifiuterebbero di assaggiare perché troppo lontani dal dolce brivido freddo dell’essenza dell’estate  ?

 

 
 
 

* no, grazie, non datemi consigli *

Post n°589 pubblicato il 11 Giugno 2017 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

 ... so sbagliare da me!


Perché siamo quasi tutti convinti di essere aperti ai consigli, ma in realtà siamo molto restii ad accettarli.

Eppure di tanto in tanto li chiediamo e per la serie che  si sa che la gente dà buoni consigli quando non può dare il cattivo esempio ci vengono elargiti a piene mani.

 Talvolta siamo noi  ad essere così bravi a dispensarli quasi ci sentissimo Gesù nel tempio e ci infervoriamo sposando una causa di cui sappiamo poco o nulla.
Però siamo obiettivi, assicuriamo, visto che emotivamente non siamo coinvolti.

Così succede che niente si regala tanto generosamente quanto un consiglio.




















Anzi, ci diciamo, sono perle costruttive..

Fanno crescere perché da un confronto si esce sempre arricchiti. E un confronto ci fa diventare critici verso noi stessi.


Invece no!

Parrebbe, secondo uno studio della Aston University britannica,  che la maggior parte delle persone,  pur chiedendo pareri e dritte,  non voglia ascoltarli  perché rimetterebbero in discussione l’idea che hanno di se stesse e anche – per qualcuno- la propria autostima.
Quindi, no, non cerchiamo consigli  ma  solo conferme.


Sarà di certo capitato anche a voi di dare qualche suggerimento  in tutta buona fede  e anche di chiederne…


… giusto per farmi gli affaracci vostri ... di solito, apprezzate un consiglio da parte di una persona di cui avete stima, lo incorniciate e lo appendete al muro come cimelio,   o invece vi viene quella strana tentazione di seguirlo?

 
 
 

traghettandoci di là...verso la deriva

Post n°588 pubblicato il 10 Giugno 2017 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

 

Era da qualche giorno che non mi collegavo.

Oggi trovo tutto cambiato.

Pazienza, mi dico! In fondo i cambiamenti erano nell’aria.

La dicitura di qualche giorno fa che lasciava presagire a un traghettamento di massa verso WP diceva * Scopri come* e cliccandoci sopra venivi ricatapultato nella homepage fra post di gossip.

Bene, la bustina dei messaggi lampeggia ma non so a chi devo rispondere.
Però ho un sacco di notifiche.

Non riesco a passare da molti blog. Alcuni già da qualche giorno non si caricavano e me ne dispiaceva.

Ho fatto 3 tentativi prima che questa 'comunicazione di servizio' passasse: quindi ho difficoltà anche a stare in questa pagina.

Non riesco a inserire nessuna foto che correli un post.

Qualcuno di voi ha gli stessi 'problemi' miei? 


E,  magari, qualcuno di voi  più ferrato e presente di me, per favore,  sa darmi delle dritte, almeno per tentare di passare dai blog amici superstiti e inserire una foto in un ipotetico prossimo abbozzo di post?

Intanto vi ringrazio e conto di passare a leggervi…ci terrei davvero!






                                               Grazie di cuore, Nuvola_vola.

                                                Senza le tue dritte

                          non sarei riuscita a inserire alcuna immagine.

                                           

 

 
 
 

tutte le strade portano a Roma...

Post n°587 pubblicato il 04 Giugno 2017 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

... al numero 10 giallorosso

Fra lacrime e amore dopo 25 anni, tanti goal,   5 " libri " (???) i cui proventi sono stati destinati all’UNICEF di cui è ambasciatore e  una cifra percepita a  tripli zero,  immensa e da capogiro,  Roma omaggia Totti e lo fa così.

Un murales per Totti nei pressi di Porta Metronia, quartiere in cui è cresciuto.























Mica è finita qui, eh!
Un gruppo di tifosi ha apposto una targa nei giardinetti di piazza Santa Maria Liberatrice, uno dei luoghi simbolo del rione romano  più romanista che c'è, Il Testaccio, con la scritta " Piazza Francesco Totti VIII re di Roma" .
E lui, Er Pupone, soddisfatto si immortala sotto il cartello.


















Parrebbe  che la piazza in onore de Il Capitano  sia anche su Google Maps e sia definita 'luogo di culto'




 



















Ok! Sono donna e per me il calcio è vedere bei tipi con quadricipiti ben scolpiti che corrono dietro a un pallone, sudano, gioiscono, s’incazzano, qualche volta sputano per terra.

Guadagnano cifre esorbitanti, ma d’altronde si sa il calcio è sport nazionale.

Gli altri lavori, ben più utili, sono secondari… impopolari…
… vabbè, fa niente…

…anzi no!

Assolutamente nulla contro Totti - che peraltro mi sta pure simpatico-  ma fa pensare che se  il suo addio , i murales, la targa a titolare la piazzetta,  google maps sono i problemi italiani e romani, beh...siamo messi davvero alla carità.


 

 

 

 
 
 

affetto maldestro o preludio di violenza?

Post n°586 pubblicato il 01 Giugno 2017 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

 

Può essere un bacio "rubato" considerato violenza sessuale, da denunciare e magari perseguibile ai fine di legge?

Era di questo che si parlava fra di noi.

Lei raccontava che una sua amica era piuttosto angosciata perché la figlia, 15enne, sarebbe stata "sbattuta" contro il muro di una via e baciata da un amico sulla guancia.
Sulla guancia perché, si dice, la ragazzina sarebbe stata speedy gonzales nel girare la testa facendo in modo di porgere appunto la guancia.
A casa ne ha parlato.  Con rabbia, con amarezza, con delusione perché si è sentita ‘violentata’
La famiglia ha appoggiato e rincarato il sentire della figlia.






































Tutti concordavamo che un bacio non si ruba, lo si dà e lo si dà quando da entrambe le parte si è consenzienti.

I pareri, però,  erano spaccati a metà.

Uno assolveva la bravata del ragazzino e ci si rivedeva adolescente alle prime armi.
L'
altra assolutamente non giustificava il fatto: il bacio rubato poteva essere il preludio a palpeggiamenti indiscreti o addirittura a violenza. Quindi un gesto da non lasciare passare e denunciare subito. Magari fosse perseguibile ai fine di legge!  perché potrebbe lasciare strascichi nella psiche della ragazzina.
Lui dava dimostrazione del più bieco maschilismo: irriportabile, ma ben immaginabile da voi che leggete.
Quella sosteneva che tutte noi, un tempo, abbiamo ricevuto almeno un bacio non voluto e tutte noi non abbiamo creato un caso, ma ci siamo difese.

Io? Qualche energica pedata data dove prendo prendo aveva fatto zoppicare chi azzardava a tradimento  ma ricordo anche le scuse  dei *colpevoli* che seguivano. Il tutto finiva lì   però  il messaggio che passava era forte e chiaro.
Ricordo di averne parlato con mamma e con papà. E ricordo pure che ci litigai perché loro volevano intervenire: ero grande, ribattevo , e sapevo badare a me stessa.
Sono diventata donna senza traumi.

Mi chiedo e vi chiedo,   pur ribadendo che  incantonare una su per un muro non si fa mai,  è corretto parlare di violenza sessuale per un bacio sul viso fra adolescenti?

O, invece, sarebbe corretto dare il giusto peso senza eccedere e trasformare una normale 15enne  in una perseguitata dal coetaneo  maniaco?

 

 
 
 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

satanonaLa_Cura_dglleoncinobianco1gabbiano642014archetyponalogicowoodenshiplucillasantagadadiogene51cardiavincenzoamorino11colomboenricoecla_dico_tuttacomelunadinonsolopoldonadam68
 

ULTIMI COMMENTI

Ti auguro un autunno da favola :-) buona giornata
Inviato da: satanona
il 21/09/2017 alle 12:08
 
Ecco, i migliori se ne vanno...
Inviato da: diogene51
il 14/09/2017 alle 21:44
 
Un abbraccio di bene :-) buona serata
Inviato da: satanona
il 14/09/2017 alle 14:54
 
Sinceramente è un pensiero che mi gira in testa già da un...
Inviato da: satanona
il 07/09/2017 alle 16:08
 
"Pensare di conoscere tutto di una persona è come...
Inviato da: virgola_df
il 22/08/2017 alle 18:53
 
 

 




 

 

 

 

 

BIANCOLUNGO