Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« Black Friday 2021: c'è ...Emozioni sotto controllo »

Nome comune di cosa astrattissimo

Post n°967 pubblicato il 28 Novembre 2021 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

È la parola della settimana e mai quanto oggi pare un nome di cosa astrattissimo.





























= Condizione riconducibile alla consuetudine o alla generalità,
interpretata come 'regolarità' o anche 'ordine'.





Che a ben guardare in natura non esiste.

Però nella codifica sociale riflette pensieri e azioni che la collettività e, in senso più ampio, la cultura hanno stabilito come opportuni, convenzionali e validi per tutti.

C'era un tempo in cui la normalità pareva un misto fra ovvietà, banalità e abitudinarietà per cui il 'normale' sapeva di vecchio, di stantio e di ordinario.

Poi gli scenari sono cambiati e noi quella normalità l'abbiamo persa.
Come molte delle cose perse scopriamo che ci manca.
E ci auguriamo di tornare alla normalità che non sarà più la stessa di prima.
Perché neppure noi siamo quelli di prima.

A
llora, nell'ottica del ri_progettarci e del non soccombere, parliamo di nuova normalità.


Ma di fatto, cosa intendiamo per nuova normalità?

E da 0 a 100 quanto ci costa o ci è costato perdere quella consueta normalità che davamo per scontata e tante volte sottovalutavamo?

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Edelweiss12/trackback.php?msg=16030552

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
gianor1
gianor1 il 28/11/21 alle 17:01 via WEB
Ho difficoltà a definire la normalità come attitudine umana perchè appare un fattore complicato, tutt'altro che accessibile e definibile per sempre. Nelle varie letture che mi hanno impegnato, probabilmente ho individuato che l' atteggiamento della normalità è una condizione interpretativa della realtà stessa ed ha una intelaiatura eterogenea. Se da una parte ha un substrato storico, sicuro nei diversi secoli della vita umana sul nostro pianeta, comunque ha cardini aggiuntivi, che possono variare a seconda delle epoche, dei luoghi e delle culture, rendendo una definizione della norma tanto interessante quanto sfuggente. Dolce serata. Gian
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/11/21 alle 17:12 via WEB
La normalità o quanto meno la ricerca della normalità appartiene al genere umano, ovviamente contestualizzandolo in epoche, società e culture.
Ma non è la mia una disquisizione filosofica, di cui ti ringrazio per gli spunti, sul termine normalità perché non sarei in grado, quanto piuttosto che cosa si può intendere per "nuova normalità"? Buoni giorni, Gian
 
leone030869
leone030869 il 28/11/21 alle 17:03 via WEB
Normalità....un parolone al giorno d'oggi. La Vita frenetica, i fatti incresciosi e brutali che purtroppo accadono,i vecchi e sani principi ormai che si vanno perdendo, accompagnati dalla perdita dei valori e tradizioni, la Normalità è forse e/o purtroppo questa :-(
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/11/21 alle 17:17 via WEB
Molto parolone. Hai ben ragione, sai. Anche nella vecchia normalità molti valori li abbiamo lasciati per strada e ce ne siamo dimenticati nella frenesia dei giorni.
E la nuova normalità cui dobbiamo far fronte e approntare come sarà?
 
monellaccio19
monellaccio19 il 28/11/21 alle 17:28 via WEB
Per me è stata sostituita da "nuovo ordine mondiale". Stiamo entrando lentamente in questa nuova condizione, pagando un dazio molto caro. Non sono no-vax, ne ho fatte tre di inoculazioni, però con la nuova ondata, mi pare che qualcuno ci marci alla grande. Ora si parla di operazione da 50 miliardi di dollari per Pfizer e compagni. A pelle queste sono le mie sensazioni. Buona sera mia cara.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/11/21 alle 17:31 via WEB
Sai Carlo che non avevo fatto un simile ragionamento? E ti dirò che mi prende molto il tuo pensiero. Così su due piedi non so risponderti nè controbattere: ho bisogno di pensarci.
Quindi grazie per lo spunto e la definizione che trovo pertinente. Buona serata e ... buon inizio settimana!
 
surfinia60
surfinia60 il 28/11/21 alle 17:30 via WEB
Io non faccio testo. Confesso di aver pensato 'oh bene, adesso non devo più trovare scuse con me stessa per non uscire di casa, o per avvicinarmi o abbracciare persone di cui non mi frega un bip' (ma la cosa sono sicura che è reciproca). Ora solo in alcuni casi mi manca un po' com'era prima. Spostarsi di più, senza chiedersi 'potrò andare lì? potrò fare quella cosa? Sarà il caso di pianificare, se non sappiamo cosa succederà prossimamente?' Per il resto, tutto questo agognato ritorno alla 'normalità', qualunque cosa voglia dire, non lo sento mancare. Forse chi aveva prima una vita piena, intensa, fatta di incontri, spostamenti frequenti, impegni sociali ecc... Ma a quelli come me che vuoi che cambi?
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/11/21 alle 19:19 via WEB
A me comincia mancare parecchio una sorta di normalità.
Non penso alla normalità di ante pandemia, quella è archiviata fra i ricordi, ma a una normalità con meno incertezze. Invece le incertezze sono il minimo comun denominatore e l'impossibilità di organizzarsi a breve-medio termine comincia a pesare, anche sul modo di lavorare.
E non riesco neppure a immaginare come sarà: certo è che non credo che mi piacerà e non per le mascherine da indossare o gli abbracci da evitare ma perché è comunque un po' un vivere a metà.
 
chiedididario66
chiedididario66 il 28/11/21 alle 17:56 via WEB
Riusciremo tornare alla normalità pre covid? Naaa Elena si-pass, quanti vaccini ti dovrai fare adesso? :-)))) Con la nuova Variante sudafricana, che ha 32 mutazioni,non ti viene in dubbio fantozziano? :-))) con tutte le dosi che dovrai fare, il tuo corpo, son sarà più in grado di formare gli anticorpi. Con un semplice raffreddore, avrai dei problemi. Adesso sei a 3GP,arriverai a 35GP. Ci stanno togliendo la libertà! Capiscilo no! Ci tolgono la vita sociale, ci fanno diventare poveri. Ma in che mondo viviamo Elena? A questo punto evoco l'apocalisse divina. Che finisse il mondo per tutti. Non ci sarà più la normalità di una volta.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 28/11/21 alle 19:28 via WEB
... e tu, Dario no vax, quanti tamponi hai già fatto e quanti ti toccherà farne? Per cosa, poi? per andare a lavorare, per salire eventualmente su un mezzo pubblico. E quante limitazioni conoscerai? altro che goliardate alla Blue Brothers ;)
Le nostre posizioni sono opposte e resteranno opposte: eludo di proposito le teorie empiriche no vax su anticorpi e annessi e connessi e mi auguro di non dover più tornare sull'argomento.
Però sono d'accordissimo con te: la normalità di prima se mai ci sarà - e lo dubito- non sarà a breve termine. E dovremmo imparare convivere con una normalità che tanto normale non è.
 
divinacreatura59
divinacreatura59 il 28/11/21 alle 23:10 via WEB
Sarò breve,io non giro intorno ai discorsi.La normalità ognuno la tiene nella sua testa e quando uno mi dice fisicamente"io sono normale"che intende dire?Esiste in merito un linguaggio universale?Notte mia cara amica:)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/11/21 alle 17:47 via WEB
:) anch'io sarò breve: condivido il pensiero sulla normalità di cui parli, ma non è la normalità cui mi riferisco in questo post. Baci!
 
lascrivana
lascrivana il 29/11/21 alle 05:15 via WEB
Abbiamo rivalutato certe noiose abitudini. Buongiorno
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/11/21 alle 17:50 via WEB
Anche sì. Ma abbiamo da organizzare e consolidare nuove abitudini. Buonasera
 
DoNnA.S
DoNnA.S il 29/11/21 alle 09:42 via WEB
Per me la normalità è la mia routine che costituisce la mia confort zon. Qualsiasi cambiamento mi faccia uscire dalla routine mi mette in crisi. Alcuni cambiamenti però sono anch stati positivi e mi hanno migliorato in qualcosa. Buon inizio settimana:)
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/11/21 alle 17:56 via WEB
Eravamo abituati a una normalità che sì,hai ragione, era anche routine e a volte ci si lamentava ma tutto sommato era consolidata. Oggi, per me, la normalità non esiste più: è un riprogrammare e riprogrammarsi continuo con poche certezze, visto il periodo. Buona settimana anche a te :)
 
dolcesettembre.1
dolcesettembre.1 il 29/11/21 alle 10:14 via WEB
Come dici tu Elena gli scenari sono cambiati,e questa nuova normalità mi fa paura.Ci proteggiamo col vaccino,ma siamo veramente al sicuro?Buon Lunedì.
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/11/21 alle 18:01 via WEB
A me e alla mia famiglia questa nuova normalità ha stravolto la vita. Tutto pare più difficile da realizzare, più faticoso da concretizzare, con molti dubbi e pochissime certezze. Ma si va avanti fra molto digitale e pochi contatti. Con l'unica consapevolezza che ci si deve adattare.
Buona settimana, Dolce :)
 
woodenship
woodenship il 30/11/21 alle 01:07 via WEB
... perdona: ma non è che si è forse solo un po' più vecchi, dunque con meno elasticità mentale? Abbiamo attraversato altri cambiamenti epocali che, ogni volta, hanno richiesto un ripensamento della normalità per ripensarne una nuova. Basti pensare alla crisi del 11/9/ 2001. Già allora di disse che nulla sarebbe stato come prima. A distanza di 20 anni ci ritroviamo a doverne pensare un'altra. Evidentemente, ogni tot di anni si cambia. A noi sta di mantenere quella lucidità ed elasticità che ci permetta di ricominciare. Tutto qua. .....un bacio scintillante di stelle cangianti.....w .....
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 30/11/21 alle 18:24 via WEB
Può anche essere che sia vecchia ;)) e con 0 elasticità mentale, ma come fai a paragonare i due eventi? Fosse solo per la precarietà in tutti i sensi che questo periodo comporta. Perdonami, però per me non sono comparabili nè paragonabili..
Ciò non toglie che ci si debba adeguare e accostare a una nuova normalità. Che di fatto però non mi pare ben chiaro cosa in generale si intenda e si brancola a suon di belle parole. Ciao, ...W...:)
 
   
woodenship
woodenship il 01/12/21 alle 03:29 via WEB
Non paragono i due eventi, mia cara edel. Sto semplicemente citando altri periodi che hanno determinato dei cambiamenti epocali. Cambiamenti che hanno richiesto anche un reinventare la propria vita e dunque una"normalita altra". Tutto qua. E lo dico per il semplice motivo che la mia vita era già mutata prima di questa pandemia. Quando è esplosa, non ha fatto che mettermi di fronte a quella che era già una realtà consolidata. E che non riuscivo ancora a percepire come tale. Dunque ho dovuto reinventarmi una normalità altra, pur non avendone più una già da un bel po'. Ma questa è una storia che, come già detto, si ripresenta periodicamente. Tutto qua......
 
     
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 03/12/21 alle 17:15 via WEB
Fermo restando che la vita in sè porta sempre cambiamenti di varia natura e sta a noi aggiustare il tiro, sono felice per te,...W..., se sei riuscito a ri_crearti una nuova normalità.
Anche io sai nel mio piccolo ci sto provando e converrai con me che di cambiamenti in stile di vita nell'ultimo anno e mezzo poco più ce ne sono stati tantissimi e molti dei quali manco ci aspettavamo.
Codeluppi Vanni ha scritto un libro "Come la pandemia ci ha cambiati" che secondo me centra parecchio il concetto di nuova normalità.
 
     
woodenship
woodenship il 04/12/21 alle 01:53 via WEB
Il doversi reinventare una normalità, in certe situazioni, è questione di sopravvivenza: se non ce la fai muori. Grazie per il suggerimento di lettura.
 
virgola_df
virgola_df il 30/11/21 alle 21:22 via WEB
Oggi è davvero una perla rara. Extraordinariamente normale il mio modus vivendi, la mia essenza. Ora e sempre, da sempre. Abbracci cari e buona serata, ede bella.
virgola
 
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 03/12/21 alle 17:17 via WEB
Estremanente nuova la mia "nuova normalità". Ora e per non so quanto. Un sorriso :)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

e_d_e_l_w_e_i_s_swoodenshipEremoDelCuoredonadam68divinacreatura59chiedididario66monellaccio19un_uomonormale0DoNnA.Shrc.rossanoicavallidirosssurfinia60Chalumeauiglis380
 

BIANCOLUNGO