Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

 

« Tre quarti di secolo faA volerci trovare tutto ... »

E' blues, è rock

Post n°848 pubblicato il 27 Aprile 2020 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

è molto Stones.

Allora, per farla breve.
Più di un anno fa a Los Angeles avevamo pensato di tenere questo brano per un nuovo album, poi è scoppiato il casino
e insieme a Mick abbiamo deciso che questa canzone doveva essere terminata adesso
e così eccola qui

Keith Richards

 

 

Ha già quasi  3.400.000 visualizzazioni;  più di 110.000  ; più di 6.100 commenti.

 

Penso che questa canzone rispecchia l'umore del momento,
spero che le persone che l'ascoltano siano d'accordo
Charlie Watts

 

 

Immagini  surreali e stati d'animo al limite dell'angosciante  che ci hanno accompagnato per settimane e settimane.

Oggi a fatica stiamo provando a tornare piano piano  ad una nuova sconosciuta e responsabile semi-normalità.

Qualcuno da ieri sera applaude alla prudenza.

Per molti invece le aspettative per il 4 maggio proprio ieri sera sono state disattese.

Probabilmente è stato così anche per mamma Mariangela.
Mi scuserà se del suo commento ne faccio argomento di discussione ma quello che la signora scrive è la realtà che vivono molte famiglie e mi piacerebbe condividerlo con voi:


                                        Ci lamentiano e abbiamo ragione.
                                     Scuole chiuse e genitori che lavorano.
                      Parrucchiere e estetiste chiuse fino a giugno ci tirano matti.



Che le rispondereste?


Per par condicio anche le celebrazioni di messe e la questione hotel e ristoranti hanno una messa in moto diesel,  quasi a carburo: restrizioni consone o esagerate?


 

 

 
Rispondi al commento:
nina.monamour
nina.monamour il 28/04/20 alle 16:41 via WEB
Ho sempre adorato i Rolling Stones, nello studio ho una collezione non indifferente di 33 giri che fanno compagnia ai Beatles. Certamente non eravamo pronti ad affrontare una situazione del genere così tragica, più grande di noi, ma è anche vero che parecchie, tantissime persone, non hanno il senso della collettività, se ne infischiano e qualsiasi scusa è buona per uscire di casa, mettendo in pericolo la salute altrui. Bisogna solo pazientare se vogliamo raggiungere lo scopo, ossia debellare questo invisibile nemico al più presto possibile, buon pomeriggio Elena.
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

giulioavalloneITALIANOinATTESAFaro_nella_Nottee_d_e_l_w_e_i_s_sDomesticat1960don.francobgabbiano642014volami_nel_cuore33LIVIAO2dolcesettembre.1amberle80woodenshipnoncontatenullaaliasnove
 

BIANCOLUNGO