Creato da e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/06/2012

C'est la Vie

Il bello, il brutto ... e il così così

Messaggi del 09/10/2020

Decreti, decretini...da_cretini

Post n°901 pubblicato il 09 Ottobre 2020 da e_d_e_l_w_e_i_s_s
 

Elena che vive con *Paride* da una vita decide di uscire con lui. Possono uscire senza mascherina perché sono congiunti.
Siccome Elena e *Paride* però possono incontrare per via Ettore devono avere la mascherina. E indossarla.

Nuova regola per la gestione dei casi in aumento esponenziale.

Elena non è contro la mascherina.
Elena è contro l'idiozia del provvedimento.

Perché se Elena si infila una tuta, le scarpe da ginnastica e una fascetta in testa può uscire senza mascherina, fregandosene pure di incontrare Ettore: lei sta facendo sport.





























Elena entra in un ufficio con le finestre chiuse e trova gli impiegati seduti alle proprie scrivanie e senza mascherina.
Sa anche che nelle aule delle scuole non è obbligatorio l'uso della mascherina.

Elena ha voglia di caffè: nel locale la folla di gente senza mascherina è troppa e non sempre a un metro di distanza e quindi Elena non beve il caffè.

Elena per caso vede una corriera di studenti e pendolari: l'80% della capienza, che è già una buona percentuale di presenza, è in effetti il 120%.
Per carità, tutti hanno la mascherina ma il metro di distanza fra loro è solo un'ipotesi.

























Elena, mettiamo volesse  fare il vaccino antiinfluenzale perchè  gli esperti lo consigliano e lo raccomandano vivamente, scopre che nelle farmacie non è disponibile.  Gli stoccaggi regionali sono per gli addetti ai lavori, non per Elena, né per *Paride*, né per Ettore.

Elena legge che, siccome i contagi aumentano e si rischia di non starci dietro nè con i tracciamenti né con i tamponi né con gli isolamenti fiduciari che presuppongono assenze dal luogo di lavoro, l'esperto,  che fino a ieri riteneva doverosa la quarantena di 14 giorni , oggi valuta di ridurla a dieci e con un solo tampone.

Elena si rassegna: comprende tristemente che la mascherina obbligatoria all'aperto non è che un ridicolo tentativo di uno Stato che non sa che fare. Allo sbaraglio.

Pensa che ancora una volta troppi decreti  pro economia si traducono in decretini pro nulla e finiscono per rivelarsi regole da_cretini.



Sbaglia Elena a pensarla così?

 
 
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

mariomancino.mvirgola_dfwoodenshipserverccfalberto.gambinerisurfinia60monellaccio19aliasnovee_d_e_l_w_e_i_s_sAndrea.Contino1955volami_nel_cuore33chiedididario66eric.trigancelieberin125
 

BIANCOLUNGO