Creato da ossimora il 20/10/2004
Juliet Berto: "Bisogna tenere a mente il colore della propria ferita per farlo risplendere al sole"

vignetta del giorno

 

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

spageticostanzatorrelli46Rosecestlaviearchetyponmpt2003merizeta21laboratorioatheneoFajrjeanlouis_delislestudiodentisticoestepsico_craziagratiasalavidabvbtendeRiccardoPennaEwideS
 

Ultimi commenti

comprendo che tu sia addolorata, ma in ogni caso il tuo...
Inviato da: Luxxil
il 06/02/2017 alle 18:32
 
MANCHI.
Inviato da: Roberta_dgl8
il 11/01/2017 alle 13:52
 
non commento leggo e comprendo
Inviato da: angiolhgt
il 14/12/2016 alle 23:28
 
le Favole al telefono, qualcuna era infilata nel libro di...
Inviato da: several1
il 06/10/2016 alle 17:29
 
Hai ragione , proprio così, ancora non mi capacito di cosa...
Inviato da: ossimora
il 30/09/2016 alle 20:02
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 313
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

kill your television

                     

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

Messaggi di Aprile 2007

S.

Post n°826 pubblicato il 30 Aprile 2007 da ossimora
 
Tag: Di me

Quando ero poco più di una ragazzina  frequentavo per motivi di studio uno psicologo.

Stamattina nel sonno albale , in un immagine - set  dei  sotterranei di Roma  con un gruppo di persone sconosciute (quegli ectoplasmi che sbucano nella vita onirica) è ricomparso .

 Un bell’ uomo davvero,pieno di vitalità e di charme

( Avrei scritto “carisma” ma il sondaggio che gira in questi giorni sulle parole che stanno sparendo mi ha fatto pensare che ce ne sono anche molte di cui si abusa).

Si occupava di autismo infantile per lavoro  e di musica etnica ,scrivendo anche per diverse riviste. Quando camminava dava la sensazione di lievitare,di muoversi con una complessa leggerezza che mi turbava.

Durante una conversazione mi disse:”essere”,vuol dire “riconoscersi in un ambiente nel quale si propone” .

Ancora quando leggo o assisto a conversazioni /prese di posizione fra diverse persone – idee. Cerco subito di “trovarmi”.

 Spesso indulgo nel trovare certamente spunti di condivisione anche laddove all’apparenza non ne intravedo nessuno. A volte capita pure di trovarne ma l’esigenza di prendere posizione,è un percorso obbligato di ripensamento ,di mediazione ,di assoluzione e aggiustamento ed è prioritaria .

Tranquillamente furibonda .Senza perdersi di vista.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

 La volontà di sapere

Post n°825 pubblicato il 29 Aprile 2007 da ossimora
 

 immagine 

Con attorno

il vento discontinuo,

mi distrae

dalle parole

belle,sinuose,

solamente

l’immagine d’ombra

dell’orecchino,

riflesso

sulla pagina.

A

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 824

Post n°824 pubblicato il 28 Aprile 2007 da ossimora
 
Tag: Utility

immagine


Non meno di 300.000 sono i morti che ha provocato il conflitto in Darfur negli ultimi 4 anni, oltre ai due milioni di abitanti costretti a fuggire e a condurre una vita da sfollati all'interno del Sudan e dei campi profughi del Ciad, allargando di fatto il conflitto anche a questo Paese confinante.
E il mondo non può essere indifferente a questa situazione, che ha bisogno di una risoluzione definitiva.
Per questo domenica 29 aprile si svolgerà il Global Day for Darfur, per la prima volta anche in Italia, precisamente nella capitale, contemporaneamente ad altri 50 Paesi nel mondo.
Un primo risultato importante, ottenuto anche grazie all'impegno di
movimento per i diritti umani di cui fanno parte giornalisti, operatori sociali ed esponenti della società civile. lastampaonline - fotogallery

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Noncyclopedia

Post n°823 pubblicato il 27 Aprile 2007 da ossimora
 

"Se voi avete il diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri allora io reclamo il diritto di dividere il mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall’altro. Gli uni sono la mia patria, gli altri i miei stranieri"

(don Lorenzo Milani)

***

C'è un pò di schizofrenia o forse semplicemente malafede ,nuda e pura in un coacervo di figuri (leggi pisanu,calderoli  e compagnia oscena) che urlano e strepitano contro il parlamento europeo che ha giustamente accusato di omofobia la chiesa romana ; facendo,e facendoci fare  la solita figura barbina (e meno male che c'è Strasburgo  )

Minacciano e si agitano difendendo Bagnasco e sodali .

Di pari passo invocano addirittura il referendum contro la legge che ha cancellato (era ora!!)

la Bossi -Fini , che dovrebbe eliminare lo scandalo di molti CPT,disintasare studi legali e carceri e restituire un pò più di serenità e di legalità alle persone migranti..

La weltaschaung calderoliana e similia  è infondo quanto di più semplice ci sia da comprendere .

Stare coi potenti ,sempre e comunque,difendere a spada tratta i propri miseri diritti (o creduti tali)rivendicando improbabili possessi di terre e confini,mazzolare i dannati della terra e baciare anelli,sentirsi buoni e giusti ,cre/denti...arroccati a due idee ,povere e confuse ma inossidabili ed immarcescibili.

***

Stamattina leggendo in giro ho trovato la noncyclopedia.wikia ...è assai divertente ,partendo da immigrazione,fare un giretto su Calderoli e poi gay..e via .vale la pena fare un giretto.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

W il 25 Aprile

Post n°822 pubblicato il 25 Aprile 2007 da ossimora
 

immagine

Oggi è il 25 Aprile;un giorno di festa che sento più di molti altri,anzi forse in assoluto quello  che sento di più.

E' anche il giorno che è nata mia figlia!!!

Risuonano i racconti di mia madre ,adolescente  ,sfollata in campagna con mia nonna che adesso dall'alto dei suoi 100 anni mi racconta ancora dei ragazzini tedeschi delle retroguardie mandati allo sbaraglio sul finire della guerra.La nonna ebbe pena e con le coperte militari cucì pesanti cappottoni a quegli spauriti "nemici".

Della gioia e delle festa ,quella vera ,quella che si aspetta e si assapora con entusiasmo  dopo tempi oscuri e plumbei.

Cosa resta di questa data dopo più di sessanta anni ?

Siamo in un periodo di "cambiamenti",le identità si ibridano e vacillano pure .Le cose vanno fin troppo veloci per lasciar spazio ad una vera riflessione che permetta sopratutto ai ragazzi la comprensione reale delle origini della nostra Repubblica e conseguentemente,la percezione viva del valore storico  costitutivo di questa data .

Già sono rare ,le possibilità di ritornare a racconti e storie  familiari ,credo che la memoria a questo punto diventi più che mai una esigenza collettiva ;sono le scuole ,le associazioni culturali e politiche (i partiti sono a tutt'altro affacendati ...)che devono o dovrebbero tutelare e mantenere, la forza di questa data .

IL 25 aprile è una data fortemente simbolica ,un punto fermo di quelli necessari ad una collettività come reale punto di riferimento ,non certo e non solo nei riti della giornata (anche) ma nel ribadire che è grazie alla Resistenza ed a i suoi valori (per i quali migliaia di donne ed uomini hanno sacrificato allora la propria vita )che siamo quello che siamo e in quei  valori essenziali :il diritto di partecipazione,l'aspirazione alla giustizia sociale e all'uguaglianza,un'Europa pacifica e pacifista.Noi dobbiamo  lavorare per la attualizzazione continua di questo prezioso patrimonio ,nella scuola e dovunque sia possibile .

E adesso...vade retro revisionisti ,minimizzatori,...si festeggia !!!(Modena city Rambles)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 821

Post n°821 pubblicato il 24 Aprile 2007 da ossimora
 
Tag: Ester

Decise di uscire da quella stanza troppo piena di oggetti resa a asfittica dall’uso di romitorio che ne aveva fatto.

 Erano mesi che Ester si rifiutava alla luce ed a gli oggetti estranei .

Nello scorrere della sua estraniazione dalla realtà cominciava ad affiorare un leggero stato di agitazione .

La memoria lasciava progressivamente svanire le incongrue rievocazioni ad occhi sbarrati che avevano colmato a  lungo ogni possibilità di essere altrove.

 Monopensiero ricorrente.

 Da qualche tempo ,con la meccanica di una  crepa che si allargava progressiva e silente si producevano fratture nel suo lungo esfoliante godersi quella isolata meraviglia.

I pensieri a momenti si fluidificavano ricordandole parole che alteravano la perfezione della sua attenzione panicamente centrata su di lui.

Non a tutti è dato di trovare o pensare di averlo fatto un totalizzatore accentrante di ogni impulso vitale .

Un’esaltazione di egocentrismo esplosa incontrollata dall’immagine fulgida che il suo sguardo le rimandava.

Quella ,nuova,nascente voglia di uscire ,di muoversi ,scrollarsi lievemente di dosso,libri,musiche ,parole ,condivise con lui la solleticava in parte e appalesava  anche sentori di un epilogo che non poteva tollerare ,non ancora almeno,non totalmente .

***Aprendo il tags  "Ester",l'intera storia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 820

Post n°820 pubblicato il 22 Aprile 2007 da ossimora
 

immagineQuanto è in grado di resistere un blocco di ghiaccio in un edificio senza raffreddamento, ma costruito secondo i dettami del risparmio energetico?
 Molto più di quanto non si pensi.
Questo almeno è il convincimento di un gruppo di sponsor e associazioni ambientaliste messe insieme dalla Comunità Montana Alto Tevere Umbro e dalla­ Fiera delle Utopie Concrete.  Il cartello ambientalista ha lanciato infatti una insoltia sfida per dimostrare le potenzialità della bioedilizia.
E' stata fatta costruire una piccola casetta di 2,5 metri quadrati seguendo gli standard delle case a basso consumo energetico.
 Al suo interno, prima di sigillare il tetto, è stato quindi collocato un blocco di ghiaccio del volume di due metri cubi.
Il piccolo edificio verrà riaperto solo il 5 giugno.
Nel frattempo saranno raccolte le scommesse dei cittadini sulla quantità di ghiaccio sopravvisuta al caldo. In palio, per chi si avvicinerà di più alla risposta esatta, premi in sintonia con lo spirito dell'iniziativa come un frigorifero a basso consumo di classe A+

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 819

Post n°819 pubblicato il 21 Aprile 2007 da ossimora
 

immagine

...Per tai difetti, non per altro rio,
semo perduti, e sol di tanto offesi
che sanza speme vivemo in disio».

Inferno Canto IV

Quindi è fatta.I bambini morti senza battesimo saranno salvi.

La Chiesa ha abolito il limbo con un documento della Commissione teologica internazionale, approvato dal Papa e pubblicato in questi giorni.

Il limbo, infatti, riflette una ''visione eccessivamente restrittiva della salvezza''.

Atto d'amore e di comprensione da parte di SRC ;certo ,si dice,tutti i bambini hanno diritto alla salvezza o almeno alla speranza di essa .

 Nel mondo muoiono due milioni d bambini all'anno per mancanza di vaccinazioni,per infezioni e malattie risibili in Occidente  e ancora per mancanza d'acqua o direttamente per FAME.

Immagino  che con questo  esiziale salto qualitativo "teologico"il pastore tedesco si sentirà meglio e potrà continuare a zompettare fra un invito della nobiltà romana e non e un attacco feroce alla laicità coi suoi crocioni d'oro e le sue ineffabili scarpette di Prada.

Bleath.

Associazione per lo sbattezzo

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 818

Post n°818 pubblicato il 20 Aprile 2007 da ossimora
 

 immagineHo ritirato fuori la mia pressa per erbario ,sfilato i fogli di carta assorbente ed i cartoncini e riposto i fiori vecchi ,(fin troppo essiccati) per sostituirli.

Non mi ricordavo quasi più di avere questo attrezzo.

 Mi è balenato in mente assieme alla stanchezza della giornata e l’ho ricercato ,riaperto  e trovato vecchi tesori .

Li ho archiviati per sostituirli .

 Le euforbie diventano delle piccole costellazioni,le pansè delle ineffabili sete ,

il glicine grappolini abbarbicati,le calendule accecano,le foglie si definiscono trasparentineggiando..

Non amo per niente il bricolage , decoupage ,frottage etc. etc.,trovo in genere questo genere di manufatti dei veri e propri raccattapolvere ,pessimi oggettini di pessimo gusto che finiscono nella spazzatura appena perdono il loro ruolo affettivo “…l’ha fatto lei/lui…”

 Ho fatto in passato qualche pannello  immaginecoi fiori secchi però.

Il mio divertirmi con /attraverso le geometrie dei  fiori , le storie mitologiche a loro legate,le suggestioni letterarie ,mi ha portato  a vagabondare parecchio con il Polunin per prati  e boschi  , a provare diverse attività ;l’essiccazione,i colori naturali,le composizioni coi secchi,gli ikebana.

Raccogliere ,maneggiare ,sperimentare è vero  rilassamento .Un esercizio interiore.

Una distensione benefica che lascia scorrere via qualche tensione:oggi non sono mancate .Appunto.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

CONGRESSI

Post n°816 pubblicato il 17 Aprile 2007 da ossimora
 
Tag: Lunario

immagine 

Giuro e spergiuro che mi ero ripromessa di non occuparmi più di politica o …quanto meno non “esternare” ma è da stamattina ,dopo la lettura dei giornali  che rimugino un po’.Non ce la faccio a fare la gnorri ,no.

 La sensazione è di estraneamento,un senso di insipienza che avvolge il/i dibattiti ( …forse è esagerato definirlo tale  o meglio dando alla parola “dibattito” il senso di “contraddittorio “,ci si avvicina un po’).

Nel fine settimana ,dopo due affollati congressi rispettivamente di UDC e SDI ,per incanto sono riemersi dalle ombre di tangenti ed esilii forzati niente meno che Forlana (molto ringiovanito ,buon per lui!)(…la gramigna,l’erba “trista”…etc etc)e la memoria del defunto Craxi Bettino da Hammamet .( a dire il vero molto evocato in giro)

Garofani rossi e bandiere scudocrociate .

Finalmente qualcosa di nuovo !

 Tutto ciò apre in un certo qual modo a quello che verrà .

 I congressi di Margherita e Ds .

Mi sembra palese la difficoltà a comprendere bene cosa vuole essere il partito democratico ,l’attribuirgli un senso di operazione salvifica senza chiarire o facendolo in maniera insufficiente ,il profilo stesso del partito prossimo venturo.Sospendo in parte e sempre più attentamente il giudizio.

 Una cosa interessante per esempio ancora non è chiara .A Strasburgo il partito democratico a quale gruppo si iscriverebbe ?

Quello dei  popolari alla Aznar  o quello della sinistra europea di Zapatero ?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Furlo

Post n°815 pubblicato il 16 Aprile 2007 da ossimora
 

Andare al mare dall’entroterra è valicare l’Appennino,salire fino allo spartiacque e poi giù attraverso i paesetti incastrati nei fondovalle .

Lungo la strada,mi perdo a rubare al volo ; sottoboschi sontuosi di ciclamini fittissimi,anemoni effimere ,asfodeli gialli e orchidee nane viola –azzurrate.

Da parecchio non percorrevo la “Flaminia”nel tratto che attraversa la Gola del Furlo ,la veloce galleria la taglia fuori dalla rotta rapida .

Oggi no.

Nessuna immaginefretta .

Piacevolissima una sosta in mezzo alle due grandi pareti di rocce scoscese in mezzo alle quali scorre con i suoi colori azzurro verdastro il fiume Candigliano che poco avanti si va a gettare,dopo un bel salto, nel Metauro.

 La vecchia consolare romana che attraversa il "buco",più che galleria,scavata nella roccia da Vespasiano (da piccola mi incuteva un brivido d’emozione percorrerla e poi tutti suonavano il clacson producendo una strana eco:erano i rumori dell’arrivo al mare …).arriva all’arco d’Augusto in Fanum Fortunae ...al mio mare.

C’è poca acqua quest’anno ,ma bagnate dal soleimmagine,

 le acque,

i verdi ,

le rocce , 

assumono la solita forma/forza di  estrema ,ctonia bellezza.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 814

Post n°814 pubblicato il 14 Aprile 2007 da ossimora
 
Tag: Di me

Vorrei uscire dalle cornici di cui sono parte ,vorrei farlo semplicemente per sfatare dei preconcetti radicati che mi connotano in toto ,ma tutto sembra complottare perché le cornici si facciano progressivamente più  est-eticamente valide,si arricchiscono di ghirigori lineari ,di vuoti e di pieni che s’insinuano non solo nella mente ma anche nel cuore o nella pancia ,dipende.

Radici sconfessate e abbandoni laceranti hanno lasciato substrati farciti da idiosincrasie feroci che riesco a gestire almeno per agire immagineindisturbata.

C’era un tempo (solo residui stanno permanendo),

un tempo nel quale non sapevo riconoscermi e mi aggiravo nella continua attenzione a qualsiasi ectoplasma incontrassi ;

adesso,

in tempo di realtà ad alto tasso di svariati tipi di comunicazione ,veri ,presunti ,reali ,la mia gavetta di ascoltatrice risulta  davvero provvidenziale per la maggior parte dei casi ;

debbo lavorare su un po’ di scorie ma sento prospiciente la capacità repentina non solo di sorridere a qualcuno ma anche di mandarlo in culo.

La diversità è un valore.

Ci rivuole. Si ,si.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Rudy

Post n°813 pubblicato il 12 Aprile 2007 da ossimora
 

immagine

Anita  era bella ,molto giovane ,sinuosa,soprattutto appena arrivata da Santo Domingo arrivava a scuola piena di sorrisi e di allegria;tutto un mondo nuovo le si era aperto :l’Italia ,un uomo che le aveva promesso amore e meraviglie ,la scuola per i suoi figli ,una vita nuova tutta da inventare .Laggiù , faceva la domestica nella casa di un notabile del paese che fra gli obblighi di lavoro aveva incluso quello di transitare nel suo letto ,ragalandole Rudy e Carola ,tanta gioia ,fatica,solitudine e ristrettezze economiche ,nessun impegno da parte  del paparino.

I sogni attribuiti al bel paese durarono poco ,il principe azzurro finì in carcere per traffico di documenti falsi e sfruttamento della prostituzione e lei dritta sparata a fare la “ballerina “ al nigth,dalle spiagge di Boca Cica al bancone delle “Stars”.

Rudy ,disegnava diversamente dagli altri compagni ,tanti colori ,tinte  forti .una grande energia .La sua intelligenza vivacissima lo portò non solo a parlare ma anche  a scrivere velocemente e correttamente in italiano ,tanto da azzardare poesie ,filastrocche particolari di cui conservo gelosamente un quaderno  pieno zeppo.

 Il terzo anno di scuola Rudy fu assente per un lungo periodo,scalpitavo e decisi di andarlo a cercare .

Nell’ingresso della casa mi accolse una grande bacheca cilindrica di vetro con una Madonna celeste ,l’aureola di stelline luminose ed una quantità industriale di fiori finti un po’ polverosi tutti attorno,alle pareti poster di panorami tropicali e vestitini di lamè attillati abbandonati sulle grucce ,musica ad alto volume ed un sacco di gente che andava e veniva ;tutti gentili con me ,mi offrirono da bere ,parlavano tutti assieme ,nessuno  però sapeva dove fosse il bambino ed io filai via per andare a cercarlo.

Sotto la casa ,in  un grande lago artificiale da  pesca sportiva alla trota trovai subito Rudy,che trascorreva le sue giornate lavorando un po’ al bar e soprattutto pescando

.Mi disse ridendo che gli piaceva quella vita e gli piaceva anche la scuola quindi aveva deciso di fare un po’ di giorni lì ed altri in classe.

Potevo solo assentire ,riportarlo giù e sperare che decidesse di venire con assiduità .Lo fece ,poi e  con ottimi risultati.

L’ho rincontrato in questi giorni,lavora,fa tanta palestra ,ha una ragazza .Sua sorella è sposata ed ha due bambini.Anita ,la madre è morta a 42 anni di tumore.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Relax

Post n°812 pubblicato il 11 Aprile 2007 da ossimora
 

immagine

Godere della solitudine,del silenzio e/o della musica ,dell’annullamento di orari,tempi,non avere fame quando “è ora”,e ricordarsi di fare la spesa quando i negozi stanno per chiudere,guardare i film in tarda nottata e dormire fino a stancare il letto.

 Scrivere e leggere parecchio,un giretto in terrazza a sbirciare se la clematide è sbocciata ,un po’ d’acqua al papiro  mentre le formiche spazzolano le briciole della ciaccia al formaggio ,residuo pasquale ,un tot di caffè bollente,l’informazione  ,ed un giro per i blog ;quelli dove sai di trovare sintassi ammiccanti …o semplicemente via ,con il tasto blog successivo ,sorridendo per le valanghe di gadget blogghistici glitterosi ,qualche  bella immagine ,curiosità,un link che ti rimanda a siti interessanti .

Tanto amore,un’inflazione di romanticismo e di sogni ,un po’ stomachevoli tanto da ricordare che troppo zucchero fa venire il diabete.

Il vero amore?

L’amore più personale
è quello che corteggia
l’immaginazione:
è progettuale,
lievita ogni azione.
Certo è instabile,
poco serio,
genera fantasie e sogni,
però trasforma
l’emozione labile
in saldo desiderio.

Poesia n. 211 Dicembre 2006
Raffaele Crovi
Dieci in amore

Crocetti Editore 2006

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 811

Post n°811 pubblicato il 10 Aprile 2007 da ossimora
 

immagine

Scandalo ed orrore per le  scritte genovesi contro il reverendissimo cardinal/generale  Bagnasco.

Non sto a dissertare ,mi sembra poco interessante ,sulla utilità e/o la logica delle scritte stesse.

Quello che mi sembra paradossale è ancora una volta l'atteggiamento tappetinesco della

" santa informazione ".

Titoli a tutta pagina o servizi speciali nei vari melmosi tg per deprecare le ingiuriose ,eretiche scritte .

Non mi sembra proprio che lo stesso atteggiamento sia stato adoperato per le altre scritte di pochi giorni fa ,alla libreria Babele.

Certo quelli non colpivano una persona in particolare ma un categoria del genere umano vasta e diffusa ,

clero incluso;

probabilmente non era facile dotarla  di scorta .

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 810

Post n°810 pubblicato il 10 Aprile 2007 da ossimora
 

E ,lungo il pomeriggio ,a volte capita che ti arrivi ,addosso(nell'otium più totale ) , vasta e piena ,la serenità.

Magari era lì ,già da tempo ,solo che non te ne eri accorta ,non te ne accorgevi e continuavi ad agitarti ,

muoverti troppo,

parlare troppo,

tutto troppo .

La consapevolezza cambia il ritmo,raffina i gesti , ha cura dei particolari ,acuisce  e fa splendere i sensi ed è indulgente.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Illusione

Post n°809 pubblicato il 09 Aprile 2007 da ossimora
 

immagine

Mirabolanti mediocrità

agghindate a festa

starnazzano

emettendo stridii disumani.

Rigurgito di retorica,

lungo esfoliamento

disintossicazione stratiforme .

Luci annebbiate

da contorni senza buon senso.

Il rumore è così forte

da vanificare ,

sommessi sussurri

Tutto è decrepito

per occhi non avvezzi a  frugare .

Rimbombante al suo manifestarsi.

A.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 808

Post n°808 pubblicato il 08 Aprile 2007 da ossimora
 

immagine 

Risveglio ovattato ,non apro neanche  le finestre perchè la luce  è ancora troppo forte .

 Le ore piccole ,il rumore del pub pieno di gente e di musica che ronza ancora in testa ,troppa birra... mi rendono stamattina sensibile come il cristallo ,mi da persin fastidio il tic tac della tastiera.

Tornerò a letto.

Sono ancora a ieri sera .

E' bello reincontrare persone (una in particolare),che non vedevi da anni , mettersi a parlare fitto fitto e capire che una affinità ,una simpatia reciproca resta nella memoria e nella pelle e lascia che i gesti e i pensieri si sciolgano e si riallaccino armoniosa/mente .

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

l’amore che non osa dire il suo nome

Post n°807 pubblicato il 06 Aprile 2007 da ossimora

 "Moralisti. / Il mio mondo che vi pare di catene / tutto è tessuto d'armo-nie profonde".

Sandro Penna

La vicenda del ragazzino sedicenne suicidatosi a Torino,pare perché stufo di sentirsi oppresso dalle battute dei compagni che irridevano la sua persona scherzando pesantemente sulle sue tendenze sessuali merita davvero una riflessione ,soprattutto oggi che un’altra notizia di cronaca omofoba campeggia sui giornali ;le scritte razziste alla libreria gay di Milano.immagine

Io annaspo e non riesco proprio a comprendere quale genere di persone siano coloro che trovano così assertivamente giusta la loro ferocia acefala. Sono dei nazisti .Non a caso non mancavano le svastiche alla libreria Babele.

Scopro certo l’acqua calda rilevando che l’omofobia è ancora presente e fortissima fra la gente ;gli ammiccamenti,i risolini fino a scivolare alle battute pesanti e alla violenza sono miserrime quotidianità.(non c’è nulla che faccia ridere di meno che le barzellettine o le boutade sullo “status” delle persone!). Non riesco proprio a comprenderle e mi fanno incazzare parecchio .Ho vissuto direttamente le storie individuali di persone che per arrivare ad affermare la loro essenza hanno subito vessazioni,nevrosi,vere e proprie soluzioni schizoidi ,non solo non è giusto ma è folle e demenziale.

E’ terribile questa cosa e pone parecchi dubbi sulla capacità di pensiero che c’è in giro.

 Quando ci sono i gay pride ,si trova sempre immaginequalcuno che dice anche :”si ,va bene ma non c’è bisogno di ostentare ,di fare delle carnevalate”,chi parla così non comprende a fondo la necessità anche  di ritrovarsi in gruppo ,di riconoscersi,di giocare e mascherarsi anche un po’ (perché no) proprio per cercare di esorcizzare le valanghe di isolate discriminazioni che il mondo omosessuale vive sulla propria pelle .

immagineL’isolamento,la solitudine spiega i suicidi ,l’inabissarsi nel dolore e nell’incapacità di essere ciò che si è. Finchè non si allargheranno diritti e soprattutto atteggiamenti nei confronti delle persone omosessuali non possiamo considerarci  persone civili.

Link

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso